domenica, maggio 22, 2016

Il bagno La Lanterna di Trieste



La fine del mondo è la rubrica domenicale che va ad esplorare i luoghi abbandonati dalla storia, particolari o estremi.
I precedenti post:

http://tonyface.blogspot.it/search/label/La%20fine%20del%20mondo

Il bagno comunale LA LANTERNA di TRIETSE (detto comunemente “pedocin” perchè pare che i soldati di Francesco Giuseppe venissero a togliersi i pidocchi in questo luogo), progettato a fine ottocento e inaugurato nel 1903 è l’unico stabilimento in Europa ad essere ancora diviso con un muro tra uomini e donne.

Il muro fu abbattuto una sola volta nel 1959 ma fu subito ricostruito qualche metro più in là.
L'ingresso costa 1 euro e la spiaggia è divisa da un muro bianco alto più di tre metri valido anche nelle acque del mare.
Per accedere alla sezione del sesso opposto è necessario un permesso speciale e chi lo fa abusivamente viene cacciato in malo modo.
Paradossalmente l'attaccamento dei frequentatori al muro divisorio è in funzione di un concetto di libertà ovvero la possibilità in più per i bagnanti di fare quello che vogliono.

La storia e l'attualità di questo particolarissimo muro è stata raccontata all'ultimno Festival di Cannes nel docu-film "L'ultima spiaggia" di Thanos Anastopoulos e Davide Del Degan.

19 commenti:

  1. OT: Hibernian vince Coppa Scozia, primo trofeo dopo 114 anni

    RispondiElimina
  2. Mannaggia a loro, ho visto!
    Però son contento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che caos alla fine! Roba da anni 80...

      Elimina
    2. Tra l'altro quest'anno avevo visto anche altri incidenti sempre in Scozia.

      Elimina
    3. Beh si è trattato più che altro di un'incredibile esplosione di gioia anche se poi in mezzo alle decine di migliaia qualcuno ha poi assalito giocatori e dirigenti dei Rangers che si son poi rifiutati di uscire e son stati premiati negli spogliatoi. Prevedo stangate dalla SFA

      Elimina
  3. Risposte
    1. Penso di non essermi ma spinto fino a li nei miei girovagare senza meta delle libere uscite

      Elimina
  4. Hanno fatto anche un referendum per chiedere se volevano l'abbattimento del muro ma la stragrande maggioranza ha detto NO.
    Per girare il film i registi hanno avuto non poche difficoltà a farsi accettare (da uomini e donne).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho trovato un bel blog sulla città e ho letto che è proprio un'istituzione cittadina. Beh io sto con loro , adoro questi anacronismi in barba a tutte le modernità.
      W il Bagno Lanterna

      Elimina
    2. Fa coppia col trenino di Opicina altra istituzione triestina, quello lo prendavamo spesso per scendere in città

      Elimina
  5. Due considerazioni volanti: la prima...SUNSHINE OF LEITH a manetta. Sabato ho pure appeso fuori dal terrazzo la mia maglia Hibs e il mio vicino di casa m'ha detto "ste squadre strane le trovi tutte tu". Il suo concetto di squadra strana è qualsiasi squadra non italiana, non famosissima, e che non sia il Perugia. Seconda cosa: ho in procinto una zingarata a Trieste ad inizio giugno datemi delle dritte su qualcosa di non convenzionale da vedere e qualche posto casula dove mangiare.

    Charlie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caserma abbandonata di Banne 😂😂😁

      Elimina
  6. Dubito che la birreria della tettona ci sia ancora (sulla salita di Opicina).
    O magari c'è ancora ma la tettona se n'è andata, meglio, a trent'anni di distanza.......

    RispondiElimina
  7. Beh ai Bagni Lanterna un giro ce lo devi fare. E pure uno sul trenino di Opicina

    RispondiElimina
  8. Preso appunti. Peccato per la tettona mancante.

    Charlie

    RispondiElimina
  9. Non lo so magari c'è ancora ma dopo così tanto tempo non avrà più gli stessi argomenti il tipo invece filosofeggiava....

    RispondiElimina
  10. Se vai a visitare la Risiera di San Sabba tristemente nota in cima alla salita di Servola c'era l'osteria di Gigi o Gigio se c'è ancora un altro posto per un pranzo tranquillo

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails