sabato, agosto 27, 2016

Il Grande Freddo



Ho recentemente visto la replica di una puntata del programma tv "Il Grande freddo", programma di Rai 3 dedicato a "scomparsi illustri".
Si parlava di FABRIZIO DE ANDRE' attraverso i ricordi e le testimonianze di Guido Harari, Eugenio Finardi, Franz Di Cioccio, Luigi Viva, Francesco Baccini (sempre imbarazzante, purtroppo) e altri.

Molto, molto bello.
Molto, molto TRISTE.
Con la sensazione che questo tipo di testimonianza artistica sia ad appannaggio di noi VECCHI.
Che ci emozioniamo a sentire parlare del tour dei 70's, di Mauro Pagani, della PFM, del Movimento etc etc.
Il tutto raccontato da gente con i capelli bianchi che parla al passato e di quanto era bello e interessante.
CARTOLINA SBIADITA e COLOR SEPPIA, nostalgica e "bei tempi quelli".
Comunque, ripeto, bello e nel link ve lo potete vedere.

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-83ed8d6e-128a-46a0-a69b-413ac67c91c7.html

venerdì, agosto 26, 2016

Leonarda Cianciulli



Le precedenti puntate della rubrica CRIMINAL WORLD ovvero i criminali che hanno avuto connessioni con la musica e l'arte, (dedicate ai Kray Twins, Ronnie Biggs, Luciano Lutring, Gary Gilmore, Janie Jones, i Moor Murders Ian Brady e Myra Hindley, Bonnie & Clyde, Hattie Carroll e William Zantzinger, Stagger Lee, Charles Manson, Ted Bundy, John Wayne Gacy il Killer Clown), Ed Gein sono qui:
http://tonyface.blogspot.it/search/label/Criminal%20World

Meglio nota come La saponificatrice di Correggio perché pare che smembrasse le sue vittime per bollirli con soda caustica per ricavarne sapone, la storia di LEONARDA CIANCIULLI è densa di lati oscuri e la maggior parte delle informazioni derivano dal suo memoriale, Confessioni di un'anima amareggiata (pare suggerito dai suoi avvocati, lei che aveva la terza elementare e difficilmente in grado di scrivere 700 pagine...).

Nata in Irpinia e trasferitasi a Correggio (Reggio Emilia) con il marito, si segnalò precedentemente come donna di facili costumi, impulsiva, ribelle all'autorità e incline a millanteria e truffa mentre nella cittadina emiliana fu benvoluta.
Tanto che conquistò la fiducia di tre donne sole che uccise tra il 1939 e il 1941, uccidendole, sezionandole e sciogliendole poi in una pentola e facendone sapone e biscotti (...)

« Gettai i pezzi nella pentola, aggiunsi sette chilogrammi di soda caustica, che avevo comprato per fare il sapone, e rimescolai il tutto finché il corpo sezionato si sciolse in una poltiglia scura e vischiosa con la quale riempii alcuni secchi e che vuotai in un vicino pozzo nero.
Quanto al sangue del catino, aspettai che si coagulasse, lo feci seccare al forno lo macinai e lo mescolai con farina, zucchero, cioccolato, latte e uova, oltre a un poco di margarina, impastando il tutto. Feci una grande quantità di pasticcini croccanti e li servii alle signore che venivano in visita, ma ne mangiammo anche Giuseppe ed io. »


« Finì nel pentolone, come le altre due (…); ma la sua carne era grassa e bianca: quando fu disciolta vi aggiunsi un flacone di colonia e, dopo una lunga bollitura, ne vennero fuori delle saponette cremose. Le diedi in omaggio a vicine e conoscenti.
Anche i dolci furono migliori: quella donna era veramente dolce. »


Pare che la spinta ad uccidere fosse mutuata dalla volontà di proteggere il figlio in guerra con sacrifici umani.

Scoperta, il 20 luglio 1946, la Cianciulli viene ritenuta colpevole di tre omicidi, del furto delle proprietà delle vittime e condannata al ricovero per almeno tre anni in un manicomio criminale e a trent'anni di reclusione.
Muore il 15 ottobre 1970, nel manicomio di Pozzuoli, all'età di 77 anni.

Oltre a libri, spettacoli, teatrali e vari film alla sua vicenda si sono ispirate diverse band:

Cianciulli Sapone Dance degli En Manque D'Autre dall'album Cianciulli!! del 1988
Cianciulli balla degli Acid Folk Alleanza (AFA) dall'album Acid Folk Alleanza del 1993
Soap opera degli Offlaga Disco Pax
La saponatrice di Ferrara degli OvO
A Bizarre Alchemical Practice dei Dark End
Soap Maker Woman dei Beggars On Highway nell'EP "Hard, Loud And Alcoholic!"
Disco Cianciulli del progetto musicale industrial italiano Teatro Satanico
In Memoria Di Me dei Subhuman

giovedì, agosto 25, 2016

4 luglio 1981, Hambrugh Tavern, Southall e la fine dell' Oi !



Gary Hodges, voce dei 4 Skins ha definito l'infausta serata del 4 luglio 1981, all'Hambrugh Tavern, Southall, "la fine dell'Oi!".
Il giorno in cui si tenne, organizzato da un gruppo di Skinheads anglo-asiatici, un concerto con 4 Skins, The Business e Last Resort tra i nomi principali della scena Oi/Skinhead inglese.

Southall era/è un quartiere con un alta densità di indo-pakistani, cuore pulsante della comunità asiatica londinese, già teatro un paio di anni prima 1979 di scontri tra National Front ed esponenti di sinistra aiutati dalla gente del quartiere in cui morì un attivista dell'Antinazi League.

Alcuni bus portarono centinaia di skins, punks e altri ragazzi al locale ma gli asiatici interpretarono il concerto come un raduno di nazi e si assieparono intorno al pub (dopo aver attaccato alcuni bus che esponevano bandiere inglesi).
In realtà il pubblico era prevalentemente apolitico (con anche skin neri e asiatici) e gli esponenti di destra circoscritti a poche persone (e come ricorda sempre Gary Hodges "tra i nostri fans vigeva un tacito accordo durante i nostri concerti: che tu fossi di destra o di sinistra non importava, di fronte a noi le differenze si appiattivano").

Durante il concerto dei 4 Skins trecento persone (asiatici appoggiati da organizzazioni di sinistra) attaccarono il pub con mattoni e bottiglie incendiarie che bruciarono completamente il locale.
I pochi poliziotti presenti evitarono il linciaggio e il pestaggio di spettatori e componenti delle band.

La stampa etichettò immediatamente gli intervenuti al concerto come nazisti e conseguentemente anche tutto il movimento Oi.
L'episodio si aggiunse alla compilation "Strenght through Oi!" il cui titolo riecheggiava (inconsapevolmente) lo slogan nazista "Strenght through joy" e sulla cui copertina appariva Nicky Crane, membro di organizzazioni di estrema destra.
Il movimento Oi! venne delegittimato e spesso derubricato a fascista.

mercoledì, agosto 24, 2016

Herbie Hancock - Possibilities



Notevole questa autobiografia di HERBIE HANCOCK, uno dei musicisti più geniali del panorama internazionale, dalla carriera fenomenale (dal Miles Davis Quintet alla colonna sonora di "Blow Up" fino al successo commerciale con "Head Hunters" e "Rockit" che bissava la lontana hit "Watermelon Man").
Se si mastica di musica e si è musicisti è un vero piacere addentrarsi in certi particolari tecnici (per il lettore meno specializzato sono invece talvolta eccessivamente prolissi, tra elenchi di tastiere e specifiche tecnologiche).

La sua vita è un appassionante susseguirsi di eventi (artisticamente e non) pazzeschi e nel libro entrano concerti epici, dischi storici, interminabili tour, registrazioni senza fine, lutti, alcolismo, droga, la conversione al Buddismo di Nichiren Daishonin ma soprattutto un'energia e una voglia di vivere, creare, scoprire, sfidarsi, incredibili.
La lettura è scorrevole e appassionante, gli aneddoti sono impagabili e spesso divertenti, il tono è serio ma leggero.

Pubblica Minimum Fax.

martedì, agosto 23, 2016

Olimpiadi Rio 2016



Quando sei in vacanza in montagna una bella Olimpiade a riempire le giornate è l'ideale.

BELLA non lo è stata, nessun record particolarmente eclatante, pochi gli "eroi" (Bolt, Phelps...) ma è comunque sempre un ottimo spettacolo.
Contro ogni previsione RIO ha svolto un discreto lavoro organizzativo anche se gli spalti erano spesso desolatamente vuoti (dove a Londra erano gremiti per ogni sport).

Hanno spadroneggiato gli USA, in calo la Cina, molto sotto tono la Russia, bene l'Italia, scomparsa o quasi l'Africa dal medagliere.
Divertente il Rugby a 7, appassionante la corsa della pallavolo nostrana e del ciclista Viviani.

lunedì, agosto 22, 2016

Targa MEI Musicletter



IL NOSTRO BLOG HA VINTO la Targa MEI Musicletter come MIGLIOR BLOG 2016 !
Grazie a tutti per l'aiuto e il supporto.

http://www.musicletter.it/?x=entry:entry160822-125830#readmore-entry160822-125830

Campionato di calcio 2016-2017



Come ogni anno da queste pareti si fanno i pronostici sul campionato prossimo venturo.

La palla è rotonda, il campionato è lungo, tutto può succedere etc etc. Si possono cercare mille scuse per provare a rendere interessante la nuova stagione ma che la JUVENTUS vinca a mani basse penso sia fuori dubbio. Troppa la disparità con le rivali e una evidente "Bayernizzazione" o "PSG style" del nostro torneo.
Dietro le solite ROMA e NAPOLI.

L'INTER ha un buon potenziale di calciatori ma un tale casino societario che lascia poche speranze al momento.
Per il resto FIORENTINA, SASSUOLO, TORINO e anche LAZIO possono fare bene.
Per la retrocessione se la giocano PESCARA, CROTONE, UDINESE, PALERMO.
Il mio CAGLIARI ha messo su una bella squadra che dovrebbe consentire una salvezza tranquilla.

E come sempre i pronostici in percentuale:

Juventus 90%
Roma 3%
Napoli 3%
Inter 3%
Cagliari 1%

venerdì, agosto 19, 2016

Aretha Franklin di Gabriele Antonucci
Al Green di Lucia Settequattrini



Volo Libero Edizioni inaugura una benvenuta serie di pubblicazioni su alcuni dei nomi principali della SOUL MUSIC, intitolata SOUL BOOKS e curata da un luminare del genere, Alberto Castelli.
Doveroso partire con la Queen of Soul, ARETHA FRANKLIN, coraggioso affiancarle un nome da noi poco noto come AL GREEN.

Gabriele Antonucci scrive un ritratto completo ed esaustivo di ARETHA FRANKLIN, con tutti i suoi eccessi (madre di due figli già a 14 anni, bizzosa, passione per l'alcool, una vita complicata, segnata da amori turbolenti, numerosi e dolorosissimi lutti, ascese all'Olimpo, cadute rovinose) ma soprattutto i suoi successi, pressochè infiniti dai 60's fino ai nostri giorni.
Un racconto dettagliato e preciso, appassionante e "caldissimo".

Più "personalizzato" il lavoro su AL GREEN, a cura di Lucia Settequattrini, di cui si sottolinea una vita spesa tra musica e conversione (è un fervente predicatore cattolico), ma che però perde a tratti il percorso strettamente musicale.
Un testo comunque unico ed essenziale per scoprire un nome così poco considerato dalle nostre parti nonostante lo spessore della sua carriera e una voce pressochè unica.

In arrivo Marvin Gaye, Curtis Mayfield, Otis Redding, Solomon Burke, Nina Simone e altri.

mercoledì, agosto 17, 2016

Fix! di Vittorio Parisi



Mafia, corruzione e sfruttamento nella grande boxe è un sottotitolo esaustivo per descrivere cosa ci attende nelle oltre 200 pagine di questa pubblicazione a cura di Bradipo Libri.

Vittorio Parisi entra nel dettaglio (paradossalmente forse l'unica pecca del libro è l'eccesso di nomi, date, sigle in cui si rischia alla fine di perdersi un po') di una lunga serie di incontri combinati, per scommesse, per l'intervento diretto della mafia, per convenienze varie.
Si passa da Rocky Marciano, alle sfide Cassius Clay-Sonny Liston ad una lunga serie di verdetti scandalosi, all'analisi molto precisa e circostanziata del controllo totale che la mafia ha a lungo tenuto sul pugilato.

Ne escono puliti davvero in pochi e alla fine la visione della "nobile arte" è veramente desolante.

lunedì, agosto 15, 2016

Atipico



Vi segnalo l'uscita del nuovo numero (gratis in dowmload) della rivista ATIPICO.
La trovate qui: http://atipico-online.it/ e il Nostro Charlie cura un interessante sondaggio sul brano "bromuro"...
io ho votato "Certe notti" di Ligabue (e la discografia dei Queen)

venerdì, agosto 12, 2016

Omaggio di Iggy Pop a David Bowie



E' nota la lunga e proficua collaborazione tra IGGY POP e DAVID BOWIE, supportata da una sincera amicizia.

Bellissimo questo sentito omaggio che IGGY ha fatto allo scomparso amico DAVID alla BBC in qualità di DJ.
Buon ascolto, sono due ore ma vale la pena.

http://www.bbc.co.uk/programmes/b07llby4
Related Posts with Thumbnails