lunedì, maggio 16, 2016

Campionato di calcio 2015-2016



Come ogni anno andiamo a da re un'occhiata a quanto accaduto nel nostro campionato.

Prevedibile e annunciata la vittoria della JUVENTUS, nonostante una partenza disastrosa (per quanto fossero ridicoli i titoli autunnali "Juve, addio scudetto"), nettamente superiore.
NAPOLI e ROMA come sempre incompiute ma, di nuovo scontato, uniche potenziali rivali dello strapotere bianconero.
Nonostante l'insoddisfazione (secondo me ingiustificata) della tifoseria, la FIORENTINA ha occupato un quinto posto dignitoso, preceduta da un'INTER spesso fortunata ma sempre senza un gioco ben definito, molti giocatori non all'altezza, confusione.
Il fatto che i nerazzurri siano la quarta forza in Italia la dice lunga sul livello del calcio nostrano.
Il SASSUOLO è forse la realtà più interessante: società solida e abbiente, punta sui giovani, su un ottimo allenatore, su un progetto. E' il nuovo che avanza e che potremmo trovare in futuro molto più in alto (piaccia o no).

Al di là delle dichiarazioni buone solo per la stampa prezzolata o per qualche tifoso illuso il MILAN finisce dove gli spetta: società allo sfascio, giocatori scelti senza logica, assurdo cambio di allenatore. Potrebbe fare pure peggio in futuro.

Il resto è mediocrità, chi più chi meno. Stupisce la retrocessione del VERONA, previste quelle dei più volonterosi CARPI e FROSINONE, risale il CAGLIARI, prima volta per il CROTONE e un nome nuovo potrebbe affiancarli il prossimo anno in A.

PS: il PIACENZA torna in Lega Pro.

53 commenti:

  1. e chi dovrebbe essere la quarta forza in italia? il milan allo sbando, la fiorentina che nonostante il consueto record di rigori a favore (e nessuno contro) al dunque si squaglia sempre? l'inter al quarto posto è più che lecita
    alberto

    RispondiElimina
  2. Infatti. Il problema è quello. Che un'Inter semi disastrata dal gioco non certo brillante o entusiasmante è QUARTA. Denota un livello ormai bassissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah invece fosse arrivata quarta la fiorentina con il suo gioco scintillante e i 20 rigori a favore sarebbe stato un campionato di alto livello....
      alberto

      Elimina
    2. Ma no, sto dicendo che un'Inter così (una Fiorentina così, un Milan così, una Lazio così al quarto posto denotano lo stato del calcio italiano. Incluso l'eventuale Sassuolo....)

      Elimina
    3. Quindi cosa bisognerebbe dire di quando vinese il campionato il Cagliari, o l'Hellas Verona?

      Elimina
    4. Dico che questi giocano male ma veramente male e arrivano quarti (o quinti).

      Elimina
    5. Hanno i centravanti che segnano. E giocano a San Siro.
      24 punti dalla prima, più o meno il distacco che la quarta si prende dalla prima in ogni caso.
      Quando la Juventus arrivava 7a il campionato era migliore?

      Elimina
    6. beh, prendiamo il napoli, con una rosa che l'inter si sogna, un allenatore considerato un fenomeno, un gioco scintillante. e guardiamo le sue tre partite con l'inter, coppa italia compresa..
      alberto

      Elimina
    7. Il Napoli ha fatto 82 punti, segnato 80 gol (5 in più della Juve), e ne ha presi 32 (miglior difesa del campionato dopo la Juve nonché il punto dove Sarri ha i maggiori meriti rispetto allo scorso campionato)e giocato parecchie grandi partite, mi sembra che sia andato alla grande.

      Elimina
    8. Giusto Sir!! giustissimo!!!
      ...avessimo avuto noi poveri tifosi della benamata un'annata così...se la rosa dell'Inter fa schifo ringraziamo il "vostro" beneamato incompetente che compie gli anni oggi ( auguri) e che per vincere tre cose tre ...e lo ripeto finchè scampo tre cose tre invece delle 10 che avrebbe potuto!!! ha rovinato la società per 15 anni...6 se ne sono già andati fino al 2025 abbiamo da rifondare , ma non vedo nulla di buono all'orizzonte finchè ci affidiamo a direttori sportivi inesistenti ed allenatori incompetenti faremo mercato misero e figure pessime ed attenzione controllate bene le statistiche..l'Inter è la squadra italiana che più ha vinto a livello giovanile negli ultimi 10 anni ...ma dal vivaio non arriva nulla in alto ..italiano o straniero che sia..nulla!! ...chiudo facendo gli ennesimi complimenti alla Juve ( e mi strozzerei piuttosto!) che è l'unica società italiana a livello europeo...e che pur perdendo 5 partite è riuscita a rivincere il titolo...e che potrà continuare imperterrita stile Celtic o Rangers per altri 4/5 anni...sarà il caso di ricordarselo fin da ora ,,,prima di tornare a lamentarsi nel Maggio 2017
      Clodoalo

      Elimina
  3. Sinceramente da una proprietà come è quella dei Della Valle mi aspetterei qualcosa di più: quindici anni di promesse, zero passione (che è quel che fa più male) una tifoseria messa al giogo con la paura di fallire di nuovo. Quando un presidente ti dice che arrivare terzo sarebbe bello, ma che però si andrebbe a intaccare il monte ingaggi, cosa vuoi sperare. La Fiorentina di adesso incarna al 100 per 100 lo spirito decoubertiniano...

    RispondiElimina
  4. Aspettavo il tuo commento.
    Io non conosco i dettagli della gestione Della Valle ma mi sembra che però abbia tenuto i Viola ai vertici da parecchi anni, regalandovi buone soddisfazioni.
    Cecchi Gori era sicuramente un'altra cosa a livello di passione ma il rischio era di ritrovarsi in Eccellenza carichi di debiti in un attimo.
    Forse, dic oforse, è meglio una gestione che non può certo garantire scudetti o Champions ma che almeno porta la squadra a livelli dignitosi.
    Anche perchè, ma qui non so davvero nulla, chi potrebbe sostituirli ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente propendo per la soluzione Cecchi Gori: ogni proprietà che abbiamo avuto, ad esclusione dei Pontello e dei DV, qualcosa ci ha fatto vincere, poi non mi importa se dovessimo tornare giù. Questi hanno tolto dalla sede le foto di Antognoni e Batistuta e ci hanno messo quelle della squadra del 2002, promettono che non si faranno trovare impreparati e poi prendono Benalouane dal Leicester, ovvero un infortunato cronico. Ma aldilà della squadra più o meno attrezzata per competere a livelli ancora più alti, questi stanno ammazzando la passione. Quest'anno 4000 abbonati in meno,mentre Diego ha dichiarato che per lui la Fiorentina è soltanto un hobby. E poi la colossale figura di merda di calciopoli.

      Elimina
    2. Sarò anche antiquato, ma sarà sempre così con proprietari di squadre che non sono del posto.

      Elimina
    3. Condivido, anche perchè una squadra dovrebbe appartenere al territorio (parlo della società, ovviamente non dei calciatori o degli allenatori, anche se secondo me una buona percentuale di giocatori provenienti dal settore giovanile sarebbe auspicabile).

      Elimina
    4. Athletic Bilbao. Difficile che la ci sia una proprietà priva di passione e attaccamento

      Charlie

      Elimina
    5. Sulla vendita della società si rincorrono voci su voci, ma niente di concreto. Un giorno è la Menarini, l'altro è la Redd Bull (dio non voglia), l'altro ancora la Etihad, che vuole acquistare l'aeroporto cittadino. Ma le voci dicono anche che i Della Valle chiedono una cifra spropositata, si parla di 230 mio. A loro fa comodo così, investono ogni anno quello che consentirebbero in una campagna pubblicitaria sui media.

      Elimina
    6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    7. Red Bull, 230 mil ed investirebbero. Accidenti al correttore.

      Elimina
    8. Hanno fondato il RB Leipzig e in 10 anni dai campionati regionali sono alla Bundesliga

      Elimina
  5. Comunque non è che il livello del campionato é dato dal piazzamento delle milanesi.
    Bisogna guardare le partite.
    Un conto è la mancanza di interesse derivato dall'andamento della classifica e un altro conto é il come si gioca.

    RispondiElimina
  6. Il livello è quello che è perché il pubblico ha ciò che vuole e di quindi gli arbitraggi che ne conseguono. Che sono poi quella cosa che fa svolgere le partite nel modo in cui si svolgono. I rigori dati e non dati non centrano.

    RispondiElimina
  7. Dico la mia: credo che l'impresa della Juve abbia qualcosa di clamoroso. E' la squadra senza dubbio più forte, la migliore come organizzazione societaria (dirigenti compententi e stadio di proprietà) eppure, pur cambiando molto ed inserendo tanti giocatori nuovi è riuscita a vincere 26 delle ultime 28 partite. Nel calcio la fortuna e la sfortuna hanno un peso minimale, le fortune e le sfortune si costruiscono nel tempo. Napoli fenomenale. Sarri ha trasformato la coppia Koulibaly-Albiol da paracarri in versione comica a coppia di difesa affidabile ed è questo il miracolo più grande, più grande dell'esplosione di Higuain che comunque è un attaccante che veniva dal Real Madrid non dal Pisa (detto con rispetto). La Roma avesse avuto il coraggio di sbolognare prima il piagnone francese forse oggi avrebbe qualcosa da festeggiare, dare altre due settimane ad un cialtrone che si fa buttare fuori a domicilio dalla coppa Italia dallo Spezia è risultata una mossa letale. Le milanesi sono vittime di incompetenza a vario livello. L'Inter è schiava di un allenatore mediocre e presuntuoso che ha un'unica grande dote quella di scaricare sui giocatori (scelti da lui) e sulla terna arbitrale ogni suo fallimento, memorabile la sua conferenza stampa dopo la sconfitta con la Lazio. Il Milan da quando Braida se ne è andato vive di improvvisazione, si è visto chi era la testa pensante tra il buon Ariedo e il venditore di antenne con la cravatta gialla. La Viola ha divertito ma è durata fino a febbraio, come l'anno passato. Due indizi dovrebbero far rizzare le antenne. Ha ragione Harmonica, la gestione asettica dei DV ha spento gli entusiasmi di una piazza storicamente bollente, peccato perchè una piazza come Firenze meriterebbe maggiori soddisfazioni. Su tutti un applauso al Sassuolo, gioca bene, è organizzato e strutturato in maniera ottima ed è una vetrina per i calciatori italiani altrove spesso manco in rosa (non dico in panca che già sarebbe tanto). Peccato che una tra Carpi e Frosinone abbia dovuto prendere il posto della pantomima blucerchiata, alla fine se la Doria (prima che Ferrero la farà scomparire del tutto) si è salvata è grazie a Zenga. Ho detto tutto. Da Toro e Genoa mi sarei aspettato di più, Gasp però ha l'attenuante che ad ogni sessione di mercato gli smontano la squadra.

    Charlie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perfetto!! chapeau!
      Clodoaldo

      Elimina
    2. Da juventino, che cosa posso dire se non che sono soddisfatto? Togliendomi i panni del tifoso invece devo condividere le perplessità sul gioco espresso, in generale, da quasi tutte le altre squadre e che credo si evidenzi nei limiti che ha la Nazionale. Non credo in un buon europeo, anche se ci spero.

      Elimina
  8. A proposito di calcio vi racconto una curiosità....qualche anno fa, mi pare nel 1994 o nel 1995, qui a Torino abbiamo fatto un torneo tra i gruppi musicali: per arrivare a 11 ogni squadra aggiungeva ai componenti altri giocatori (tecnici del suono o luci, collaboratori vari, amici, ecc...). Mi ricordo che oltre a noi c'erano i Persiana Jones, gli Statuto, i Karamamma ed altri gruppi musicali cittadini, da qualche parte devo avere anche qualche foto delle squadre (Tony, questo non lo hai scritto nel libro sugli Statuto... :-)) anche perchè in effetti non è una cosa così fondamentale, ma è una curiosità). Oggi sono passati gli anni, credo che una cosa così non sarebbe più fattibile....siamo tutti oltre i 50

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potresti avere materiale a sufficienza per un pezzo che ci descriva il torneo. Interessantissimo

      Elimina
    2. Infatti stavo per scriverlo. Se ti interessa scriverne contattami su Facebook (se ce l'hai)

      Elimina
    3. YES!!! vogliamo il pezzo sul torneo di calcio (che ricordo)
      C

      Elimina
    4. Toni, siamo pure amici su facebook... comunque ho chiesto a Vince Ricotta, che mi detto che le foto le ha lui e che mi ha ricordato che gli Statuto sono stati proprio gli organizzatori del tutto. Noi siamo stati un po' la squadra materasso (come lo Zaire ai mondiali del 1974) e c'erano anche i Fratelli di Soledad. Comunque ti mando al più presto le immagini.

      Elimina
  9. purtroppo sentito in radio che lo scarsissimo e sopravvalutato allenatore jesino rimane al 100%.." ...perseverare diabolicum"
    ok anche quest'anno tiferò Sassuolo e Torino...
    e di nuovo 'Gladbach - Athletic Club e Leeds Utd.
    Ad Maiora
    Clodoaldo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Viene Pellegrini 😂😂😂😂

      Elimina
    2. il nome giusto per noi.. squadra di ....pellegrini..ahahaha!!!

      per un momento ho pensato ti riferissi al buon Ernesto..

      hasta
      Clodoaldo

      Elimina
    3. anche io ritengo sopravvalutato mancini, ma poi mi dite napoli fenomenale con sarri? gli stessi risultati di mazzarri, in più fallimentare in europa e coppa italia. con un higuain monstre. e l'empoli, che andato via lui doveva scomparire? con quella mezza sega di gianpaolo ha fatto il suo miglior piazzamento
      alberto

      Elimina
    4. .ahahahah!!! ti sta sulle balle il Napoli, Sarri od entrambi??...ahahah!!
      concordo con Sir Galletti..il Napoli è andato bene altrochè , meglio dello scorso anno sicuramente...non so cos'avrebbe dovuto o potuto fare di più...se quelli partono ad handicap ed invece di dare una mazzata tutte le altre li fan rientrare amen ..la juve ha perso 5 gare una in più della Roma ma non è bastato..perchè ne ha pareggiate pochissime tutto lì..
      Clodoaldo

      Elimina
    5. anche l'inter è andata decisamente meglio dello scorso anno, e allora cosa vuol dire? con benitez e mazzarri almeno la coppa italia l'hanno vinta, e in europa andavano avanti. e adesso vediamo la sensazionale champions che faranno l'anno prossimo
      alberto

      Elimina
    6. Indubbio.
      Punti di vista,anyway.
      Per il prossimo anno vedremo.
      In CL comunque fa fatica anche la Juventus, direi che è un altro paio di maniche, si parlava del campionato (almeno io).
      Concordo con Clodoaldo ti stan sui coglioni il Napoli e Sarri, ci stà pure io ho le mie antipatie.

      Elimina
    7. mi sta sulle palle tutto ciò che non è f.c. internazionale !!! :-)
      alberto

      Elimina
  10. Boh?
    Fenomenale io non l'ho detto, molto buono decisamente si.
    Che abbia sistemato la difesa è innegabile.
    Il secondo posto di Mazzarri fu ottenuto con 78 punti (82),73 gol fatti (80) e 32 subiti (32), 23 vittorie (25), un po meglio lo è, ed in ogni caso io mi riferivo ad un confronto con la stagione precedente.
    Il Leicester City ha vinto il campionato inglese con 81 punti.
    Il Napoli non vince il campionato dal 1990, in mezzo anche un fallimento e due stagioni in C1, perché è un problema dire che sono stati bravi?

    RispondiElimina
  11. Strana coincidenza : tre allenatori toscani ai primi tre posti ( Sarri nato a Napoli da genitori toscani è cresciuto in Toscana) ..e la Fiorentina guidata da un portghese sembra una barzelletta...
    oppure la rivolta delle signorie provinciali contro il Granducato!!!!
    Harmonica chiedo venia!!
    Clodoaldo

    RispondiElimina
  12. Clodoaldo:
    Leggevo ieri su Tuttosport le vicende dell'Alessandria battuto seccamente a Foggia 2-0 ed eliminato dalla corsa promozione in serie B.
    Durissime critiche all'allenatore per aver condotto una gara di solo attendismo e chiusure sperando poi in un episodio. Lui stesso nell'intervista ha confermato il tutto e la convizione di rifarlo (fino al loro gol al 70' eravamo in partita. Ma non avete mai tirato in porta dico io!).
    Se ben ricordi dicemmo la stessa cosa in tribuna a S.Siro quando aspettò gli ultimi venti minuti a mettere Bocalon e Marconi e a cominciare a giocare per creare occasioni. (Stessa cosa nella partita di andata).
    Ecco spiegato (almeno) un motivo per il quale difficilmente un Leicester City 2016, Nottingham Forest 1978, un Sunderland 1973,o un Wigan Athletic 2013 può accadere in Italia.

    RispondiElimina
  13. Gallo..mi chiedevo infatti cosa fosse successo per perdere così perentoriamente, ora capisco.
    Stesso atteggiamento col Milan già a Torino..a Sansiro fu evidente e dicemmo allora che un inglese di terza divisione non avrebbe mai giocato a quel modo..il Milan nonostante la differenza presunta e reale dal punto di vista tecnico fu agevolato in modo decisivo dalla remissività dei grigi...ricordiamo infatti il solo Kukca ed in parte Bonaventura all'altezza del blasone ..un Abbiati disastroso nel primo tempo graziato un paio di volte, una difesa imbarazzante e l'Alessandria che pagò il primo disimpegno errato davanti alla difesa...negli ultimi 20 minuti Marconi prese tutte le palle alte in attacco lasciando Romagnoli a secco ed il Milan sbandò in modo pauroso anche se si trovava sul 3 e poi 4 a zero. Ma grave errore del tecnico dei grigi fu quello di considerare già un successo essere arrivati alla semifinale e non aver caricato a dovere i suoi e soprattutto non aver sfruttato a Torino una condotta di gara del diavolo alquanto imbarazzante ..un timore riverenziale inesistente di fronte ad una grande in difficoltà estrema penso che un qualsiasi un Milwall od un Barnsely ad esempio avrebbero rischiato il passaggio in finale ...
    a sto punto è giusto che sia andata così anche nei p.off di C , a malincuore ma a quanto pare correttamente
    Clodoaldo

    RispondiElimina
  14. Giusto altroché, oltreché ovvio.
    La partita che tutti qui dovrebbero guardare, prima di cominciare a parlare di calcio, è Chelsea-Bradford City Quarto Turno di FA Cup dell'anno scorso.

    http://www.soccer-blogger.com/2015/01/24/chelsea-vs-bradford-city-2-4-fa-cup-2015-highlights-yeates-morais-stead-goals-video/

    RispondiElimina
  15. Anche perchè, e fin troppo scontato dirlo, a difendersi soltanto non si va mai molto lontano e, specialmente con una squadra più forte, il gol primo o poi lo prendi.

    Charlie

    RispondiElimina
  16. Ma se non sei preparato a rispondere la partita finisce li

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails