lunedì, marzo 14, 2016

Il costo dei biglietti per le partite di calcio



Dopo numerose proteste (e un crescente calo dei tifosi che seguono la propria squadra in trasferta) le venti società della Premier Inglese hanno raggiunto un accordo che prevede che dal prossimo campionato e per le tre prossime stagioni, faranno pagare ai tifosi in trasferta un massimo di 30 sterline (circa 39 euro al cambio attuale - i tifosi avevano chiesto 20 sterline) a biglietto, per venire incontro a chi spende già soldi per treni, aerei, alberghi e pasti per seguire la propria squadra nelle trasferte.

Secondo il Report Calcio 2015 della Figc il prezzo medio del biglietto
in Inghilterra è di 48,4 euro
in Spagna 38,7
36,6 in Germania
in Italia tra i più bassi, 21,6

I salari medi giornalieri sono però alquanto differenti: 82,2 euro in Inghilterra, 72 in Germania, 60, 8 in Spagna, 56 in Italia.

In ogni caso in Premier League, in Bundesliga e Olanda gli stadi sono abitualmente pieni al 90% della capienza, in Francia e Spagna tra il 70 e 75% mentre in Italia raramente si arriva al 60% (soprattutto a causa di regole assurde di accesso e dello stato spesso penoso in cui versano gli stadi, quasi mai di proprietà della società e quindi lasciati in mano ai Comuni di appartenenza sempre più restii ad investire soldi in rinnovamento e ristrutturazioni).

28 commenti:

  1. E tralasciando (salvo rari casi) lo spettacolo penoso offerto dalle squadre in campo.

    RispondiElimina
  2. Quella è ormai una triste costante

    RispondiElimina
  3. La situazione adesso è normata ma sono già due anni che alcune società facevano un gentleman agreement per calmierare i prezzi delle gare. Il Villa per esempio da un paio di stagioni ha in piedi un accordo simile con lo Stoke City, i tifosi away pagano un biglietto a prezzo un pò più basso sia al VP che al Britannia. Ignoro se questo accordo sia esistente con altre società. Per agevolare i travelling fans alcune squadre hanno messo su varie agevolazioni già da tempo tipo mezzo di trasporto gratuito; certo è che alcuni stadi della PL hanno prezzi che manco Reggie e Ronnie Kray sarebbero stati capaci di estorcere.

    Ps: 20 € per una topaia senza tribuna coperta, con il binocolo d'ordinanza per riconoscere i calciatori e con tutti i vari lacci e lacciuoli burocratici per andare in trasferta direi che sono fin troppi da pagare.

    Charlie

    RispondiElimina
  4. Dubito che in Inghilterra normino prezzi di prodotti da impresa privata. Infatti il settore ospiti dell'Arsenal continua a costare £65. Poi certo alcuni cercano di aiutare

    RispondiElimina
  5. Il Villa dovrebbe pagare i tifosi per andare alle partite viste le oscenità offerte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ci arriveremo. Tutti questi bastardi che comprano squadre inglesi, di fatto rovinando il movimento, devono stare attenti perché quando l'inglese paga per qualcosa poi se ritiene di essere stato ciulato poi protesta.
      So well done you Liverpool fans (For once)

      Elimina
    2. ahahah!! il che per te è decisamente grave..( l'ultima intendo!!)
      Clodoaldo

      Elimina
    3. non molto spesso, ma quando c'è un buon motivo...

      Elimina
    4. certamente confermo!!

      Elimina
    5. Gallo diciamo che nonostante tutto abbiamo dei loyal fans abbastanza moderati che dimostrano il loro sdegno in maniera civile andando via al '74...alle nostre orride latitudini è un po peggio.

      Charlie


      Elimina
    6. Mi rendo conto che star lontani dallo stadio é dura per chi è abituato ad andarci sempre e ha sborsato fior di cifre per l'abbonamento.
      Capisco anche che i tifosi inglesi sono mediamente meglio dei nostri.
      Ma in questo caso ci andrei giù molto più pesante, stadio vuoto oppure contestazioni intimidatorie.
      Lo stronzo di Lerner ha istruito il personale che chiunque dimostri apertamente dissenso verso di lui verbalmente o con striscioni o altro venga immediatamente espulso dallo stadio é capitato quest'anno. Intanto lui se ne stá a NY e si caga addosso anche solo a mettere piede in Inghilterra.
      Il club è in rovina , la colpa è sua spero che crepi grandissimo figlio di mignot!a

      Elimina
  6. Per quanto mi riguarda vorrei essere pagato anche solo per mettere piede a Stoke on Trent

    RispondiElimina
  7. anonimo delle 12:42...
    per la situazione italiana...l'anno scorso volevo andare a vedere pro vercelli vicenza, da milano vercelli è vicinissima...ovviamente con gli ospiti e ho scritto alla società della pro vercelli come fare per il biglietto, se e me ne potevano vendere uno...beh, senza tessera del tifoso non si entra...va beh grazie e arrivederci...serie B partita di lunedì sera, forse 1500 tifosi ... allora il calcio continuo a seguirlo sulla gazzetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stessa cosa successa a me e Clodoaldo per l'andata di Alessandria -Milan

      Elimina
    2. E poi nessun problema per il biglietto a S.Siro anche se siamo andati per i Grigi, ridicoli

      Elimina
    3. vero!!..che nervi!! l'andata aveva un che di epico ...accidentaccio
      Clodoaldo

      Elimina
  8. A proposito di quello che dice anonimo,fui testimone di una storiaccia proprio a Vercelli due anni fa.
    Mi accorgo all'ultimo che c'è lo spareggio per andare in B Pro Vercelli-Carpi partita per me irrinunciabile.
    Mi serve una spalla adeguata, chiamo il telecronista e gli chiedo se ha tempo, naturalmente fa lui, ci vediamo a casa mia ci diamo un contegno e partiamo per il Robbiano.
    Una volta giunti sul posto scopriamo con orrore che la partita era tutta in prevendita quindi botteghini chiusi, disperazione.
    Esorto il telecronista a farsi valere, contatta l'addetto stampa che si presenta dentro il botteghino ci dice che gli accrediti sono fuori discussione (mancano cinque minuti al via) ma se paghiamo il biglietto va a vedere se ce n'è un blocchetto di riserva.
    Mentre aspettiamo due sportivi venuti da Milano litigano con la cassiera del botteghino di fianco hanno al tessera del tifoso in mano ma non gli consentono di acquistare il biglietto, uno dei due va in bestia e io vado in bestia insieme a lui la cassiera si spaventa, arrivano un paio di polizziotti (non avremmo neanche potuto esseri lì perché gli accessi ai botteghini erano sbarrati).
    Alla fine riusciamo a far comprare due biglietti per il parterre tribuna in piedi (osto splendido a Vercelli a ridosso del campo e delle panchine) anche ai due milanesi (interisti mi pare).
    io dico ma come si fa ad allontanare così gente che ha passione vera e non da problemi, paga il biglietto, partecipa compra un paio di bibite fa amicizia coi vicini di turno si gode la partita e se ne va?
    Ce ne sono tanti, io ho sempre fatto così.
    Vergogna

    RispondiElimina
  9. Io portai mio figlio piccolo (8/9 anni) a vedere un Piacenza-Albinoleffe, partita senza senso ma giusto per portarlo allo stadio. Pago i due biglietti e all'entrata uno steward mi chiede il documento di mio figlio.
    "Non ce l'ho ma è mio figlio, ha nove anni, ho il mio documento".
    Me l'ha menata che ci voleva anche il suo.
    Allora gli ho detto che avrei piantato su un casino che neanche se lo immaginava, che conoscevo bene la stampa locale, che mi desse il suo nome e poi ne avrebbe pagato le conseguenze.
    Mi lasciò entrare con riluttanza.
    Fanculo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Feci anch'io una storia così portai mio figlio all'ultima di campionato 2006 Juventus-Cagliari ultima di campionato e festa scudetto. presi un distinto dal bagarino 40 euro e poi lo steward non voleva fare entrare il bambino (8 anni) perché doveva avere il biglietto anche lui. Piantai su un casino pauroso sostenuto da tutti quelli che erano in fila che inveirono contro l'inserviente riempiendolo di titoli alla fine in una quarantina demmo uno spintone colossale e ce lo togliemmo dai coglioni.
      (non molto corretto, ma ero arrivato fino a Torino per il bambino e lo lasciavo fuori?)

      Elimina
    2. Esperienza di partite in trasferta anni 80, he he he he

      Elimina
  10. C'ero anch'io a vedere quella partita, un sole da paura. Vinse l'Albinoleffe (di merda) con una super-prestazione di Paolo Grassi, chissà dov'è finito (Hellas, forse)

    RispondiElimina
  11. La frase tra parentesi presente sul biglietto OR WHEN PLAYED è casulismo allo stato puro

    Charlie

    RispondiElimina
  12. Si l'ho notato anch'io.
    Molto inglese

    RispondiElimina
    Risposte
    1. stupenda!!..Albe ....chissà la stessa scritta c'era anche per l'incontro del West Ham di questa settimana rimandato per la FA Cup....visto che il buon Oskarone si è recato in England con altri personaggi e non ha visto il match!! ahahaha!!

      Elimina
  13. Ha ha ha ha me lo ha raccontato il Dama. Non credo ci sia e in ogni caso non sarebbero riusciti a tornare ma so che il club li ha rimborsati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uhh..meno male!!..Oskarre ..Ufo..Bollani ed altri anche qualche ragazza ...un bel gruppo , peccato per la gara!!
      Clodoaldo

      Elimina

Related Posts with Thumbnails