sabato, settembre 19, 2015

Mondiali Rugby 2015



Partono i Mondiali di Rugby 2015 in Inghilterra.
Difficile registrare particolari sorprese al primo turno se non nel Girone A dove due posti se li contendono Australia, Inghilterra e Australia (senza considera l'incognita Figi che potrebbe dare qualche dispiacere a qualcuno, fuori dai giochi l'Uruguay).
Sudafrica, Samoa e Scozia per i due posti nel secondo girone (Usa e Giappone senza speranze), facile per Nuova Zelanda e Argentina nel C (Tonga, Georgia e Namibia potranno fare ben poco) e non dovrebbero esserci problemi per Francia e Irlanda nel nostro girone dove possiamo battere Canada e Romania ma poco altro.

La Nuova Zelanda campione in carica ha vinto l'87% dei match giocati negli ultimi dieci anni ma fuori casa non ha mai vinto un mondiale, ha giocatori un po' vecchi e ultimamente ha faticato.
Il fattore campo può favorire l'Inghilterra e poi ci sono le solite Australia e Sudafrica.

Ed ora il contributo prezioso e sicuramente ben più competente di ALBERTO GALLETTI

Ha preso il via ieri sera con la partita Inghilterra-Fiji (35-11) l’ 8^ edizione della Coppa del Mondo di Rugby un torneo dalla storia già leggendaria ed appassionante nonostante l’origine relativamente recente.
Un’evento globale ormai con cifre da capogiro, oltre 2,3 milioni di biglietti venduti per le 48 partite su 2.45 milioni messi in vendita, con un’affluenza media allo stadio già garantita di 47916 spettatori a partita, si giocherà in 8 stadi da calcio tra i quali Villa Park casa dell’Aston Villa ed Elland Road casa del Leeds United e 5 campi da rugby.
Le partite raggiungeranno 772 milioni di case in tutto il mondo e saranno trasmesse per la prima volta anche in Cina e Germania.
E’ stato calcolato che la Coppa del mondo di rugby farà registrare un turnover per l’economia britannica di circa un miliardo di sterline!
Attesi oltre mezzo milione si supporters da ogni angolo del globo.
Si qualificano ai quarti di finale le prime due classificate di ogni girone, pronostico chiuso per l’Italia, inserita nel girone con Irlanda e Francia e anche Canada aggiungo.
Secondo il mio pronostico già ai quarti ci potrebbe essere il mega scontro Sud Africa-Australia e il derby di sempre Scozia-Inghilterra.
La mia finale, dopo aver consultato il tabellone sarà Irlanda (in alternativa Inghilterra) – Nuova Zelanda, in ogni caso con vittoria finale dei tutti neri, anche se nel caso i padroni di caso dovessero arrivare all’ultimo atto il fattore-campo potrebbe innalzare cuori,e muscoli del XV della rosa che rimane una buona squadra ma soggetta a troppi sbalzi di rendimento.
L’Australia sembra in forte ripresa dopo le clamorose vittorie recenti sugli All Blacks, il Sud Africa non in un grandissimo momento rimane sempre solido e forte, enigmatica la Francia.
Interessante la Scozia vista all’opera nell’ultimo mese anche se i risultati non sono stati all’altezza.
Dell’Italia non mi curo.
Finale a Twickenham il 31 ottobre.

Le finali precedenti:
1987 Auckland: Nuova Zelanda 29-9 Francia
1991 Londra: Australia 12-6 Inghilterra
1995 Johannesburg: Sud Africa 15-12 Nuova Zelanda
1999 Cardiff: Australia 35-12 Francia
2003 Sidney: Inghilterra 20-17 Australia (dts)
2007 Parigi: Sud Africa 15-6 Inghilterra
2011 Auckland: Nuova Zelanda 8-7 Francia

38 commenti:

  1. La miseria Tony, era da unire al tuo pezzo....

    RispondiElimina
  2. Vittoria inglese agevole nel punteggio, un po meno sul piano della prestazione. Un mucchio di errori alla mano, nervosismo vero, ma anche poca tecnica rispetto al passato. Contro una mischia praticamente inesistente sono riusciti a prendersi un bello spavento,l"apertura Ford decisamente male, azzeccato il cambio con Farrell che entra e ristabilisce le giuste distanze coi trequarti figiani comunque encomibili e se non contenuti bene, assai pericolosi. Eroe della serata Brown estremo inglese autore di un miracoloso salvataggio nel primo tempo e di due mete che rompono definitivamente la resistenza figiana. Nel complesso ina brutta partita con troppa indisciplina, troppa approssimazione e un mucchio di errori

    RispondiElimina
  3. L'espressione del ct inglese Lancaster mentre si congratulava con i comunque splendidi figiani a fine partita la dice lunga sullo spaghetto che si è preso nel primo tempo.
    Comunque non capisco come mai Owen Farrell non gioca titolare

    RispondiElimina
  4. Non abbiamo sottolineato in fase di pronostico che Inghilterra Galles e Australia siano nello stesso girone, una andrà fuori al primo turno. Probabilmente il Galles che ha perso il fuoriclasse Halfpenny e altri due titolari nell'ultima amichevole, distrutti dai macellai italiani, vedremo.

    RispondiElimina
  5. Tra l'altro non so se sia un'osservazione pertinente ma nel calcio si tende a "sistemare" la squadra ospitante in gironi abbordabili. Qua l'Inghilterra è finita in un girone di ferro difficilissimo

    RispondiElimina
  6. Io avrei dovuto essere su ma mi ha sdraiato una pancreatite e quindi addio viaggio Madonna c....
    Comunque il mio pronostico è per i Bhoys. Sarebbe un miracolo ma a sto punto sognare non costa nulla.

    Charlie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che succede Charlie, stai bene? Non riesci ad andare? Mi spiace tantissimo, rimettiti in fretta

      Elimina
  7. Prima sorpresona servita. Domani voglio sentire il mio capitano che è sudafricano chissà che giramento di coglioni.

    RispondiElimina
  8. Nessuna sorpresa invece nella partita dell'Italia, scarsi.

    RispondiElimina
  9. NZ 26-16 Argentina risultato giusto ma grandi pumas per un ora, maestria in mischia dove gli all blacks non prevalgono mai disciplina tattica e coraggio. Avanti 12-16 al 45' subiscono il sopravvento dei 3/4 neozelandesi che hanno più benzina.
    Davvero una bella partita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quasi un'ora ho sperato che l'Argentina regalasse la seconda grande sorpresa di questo mondiale. Solo nell'ultima frazione i neozelandesi sono prevalsi, soprattutto perché i pumas sembravano aver esaurito le energie fisiche e mentali. Comunque complimenti ai sudamericani per la grinta e la grande concentrazione, nel primo tempo hanno giocato una partita pefetta. É una squadra che puó creare grattacapi a chiunque....
      A

      Elimina
  10. Si avevano proprio finito la benzina eran stremati.
    ma bravissimi comunque, san giocare!
    Possono ripetere il 3° posto del 2007

    RispondiElimina
  11. ..Gallo , notavo che a parte nel 95 a Johannesburg, le finali sono state disputate da due squadre di emisfero opposto, è un puro caso o pensi che i gironi siano strutturati perchè ciò accada?
    Clodoaldo

    RispondiElimina
  12. E' inevitabile con tre squadre forti dell'emisfero sud e due/tre europee divise più o meno equamente in quattro gironi se tutto va dritto viene fuori una semifinale europea e una australe, ma non è una regola e nemmeno succede sempre.
    Nel 95 poi la Francia subì un bel furto in semi finale, nel pantano una meta non data allo scadere a Merle o Benazzi avrebbe spedito i galletti in finale, più 5 o 6 giocatori in campo col cagone per via dell'intossicazione alimentare perpetrata dagli albergatori. Successe anche ai neozelandesi in finale....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella Francia la seguivo su Antenne2, (qui da me c'era un ripetitiore che la ritrasmetteva gratis per i residenti di nazionalità francese, poi con l'avvento della tv satellitare è sparito il segnale) ricordo che aveva un bel gioco, Sadourny, Saint Andrè, Castagnede, 'Ntamack gran bei giocatori.

      Elimina
    2. L'esaltazione dei trequarti, grandissima squadra. La legnata che diedero agli allblacks in rimonta nella semifinale di quattro anni dopo rimane uno dei must del rugby di ogni tempo

      Elimina
    3. Emile Ntamack grandissimo, la risposta francese a Jeremy Guscott

      Elimina
    4. Grandissimo Gascott. Ti ricordi anche di Rory Underwood ?

      Elimina
    5. Come no!
      Rory Underwood era l'ala sinistra. Pilota di caccia della RAF e recordman di mete realizzate con la maglia dell'Inghilterra, velocissimo. E' la squadra che ho amato di più e che mi ha dato le soddisfazioni più grandi.
      In ordine sparso anche, Rob Andrew, Will Carling, Paul Ackford (un bobby londinese), Brian Moore cattivissimo tallonatore e avvocato nella City nella vita di tutti i giorni.Il fratello Tony Underwood, la bestia di Brian Dean, che squadrone!

      Elimina
    6. Ricordo una volta al Parco dei Principi per un decisivo Francia-Inghilterra Moore entrò negli spogliatoi con un lenzuolone arrotolato. Lo fece giù e appese al muro, sopra cera scritto a caratteri cubitali: 'WE HERE TO WIN NOTHING ELSE MATTERS!' che tempi.

      Elimina
    7. La finale persa a Londro contro gli australiani mi fece star male, ma fa niente che squadre!
      E che gioco è stato il rugby fino a fine anni '90.

      Elimina
  13. Da rivedere per recuperare il buonumore la semifinale del 95 Inghilterra-Nuova Zelanda con le asfaltate di Lomu agli spauriti e malcapitati inglesi (ricordo l'estremo Catt letteralmente calpestato) e l'incredibile drop in corsa di Zinzan Brook da meta campo.

    RispondiElimina
  14. Non ho visto la partita e magari è presto per trarre conclusioni ma sarebbe cosa buona a questo punto che l'Italia tornasse a giocare la Coppa Europa con Georgia, Portogallo, Spagna, Romania, Germania, Russia e lasciasse il Sei Nazioni

    RispondiElimina
  15. Figurati se i dirigenti si tirano indietro.
    Pensano di essere sul livello delle altre! Mai visto un gruppo di dirigenti così smaccatamente arroganti incompetenti, ingordi e in malafede come questi qua. Farebbero impallidire Moggi, con la benedizione del CONI.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Georgia nel 6 nazioni... :-)

      Elimina
    2. Ma no, dovrebbero tornare a cinque. E' sempre stata una roba loro con 'intrusione' dei loro amici-nemici di sempre mangiarane.
      Gli altri non c'entrano niente.

      Elimina
  16. La cosa disarmante e ormai patetica è che ormai all'inizio di ogni competizione (anche la Coppa Europa per club è indicativa in tal senso) scattano le dichiarazioni roboanti e ogni volta è una figura di merda. D quando siamo al Sei Nazioni su 80 partite ne abbiamo perse 67...basta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto quelle di un certo Venditti mi pare un 3/4 la scorsa settimana 'vinciamo tutte le partite'.
      Ma si rende conto o no?
      Questo da la misura di cos'è il rugby in questo paese, si può tranquillamente affermare che sono peggio del calcio.

      Elimina
    2. Ho visto la partita contro i mangiarane. Ad un certo punto i nostri hanno iniziato a correre come se non ci fosse un domani. Disciplina zero.

      Elimina
    3. Sempre così. Inguardabili da lustri

      Elimina
  17. Continuerebbero ad additare la Scozia per aggrapparsi al posto.
    Ma alla fine quello che li ha ammessi , diritti tv e incassi per le due partite con Francia e Inghilterra, li estrometteranno. Gli inglesi già da un po si son rotti le palle.
    Questi qua continuano indefessi ad autoinvitarsi a mangiare a casa degli altri e a comportarsi da arroganti zotici maleducati (quali sono), senso di vergona neppure li sfiora, bleah!

    RispondiElimina
  18. A sto punto Sud Africa - Samoa di sabato prossimo al Villa Park è da guardare assolutamente, prevedo botte da orbi.

    RispondiElimina
  19. Secondo i giornalisti inglesi i sudafricani non sarebbero riusciti ad allenarsi per bene. Centinaia di gabbiani hanno invaso i campi dell'Eastbiurne College sulla manica, letteralmente ricoprendoli di guano e rendendoli quasi inutilizzabili, il personale addetto alla manutenzione del campo ha dovuto utilizzare due falchi per disperdere le bestiacce. Da non credere

    RispondiElimina
  20. ..Ho sentito un articolo in proposito di qualche settimana fa , pare che sia un problema molto serio soprattutto nel Kent..le autorità locali ed il governo centrale sono stati colti abbastanza alla sprovvista, pare ci sia una virulenza notevole nella concentrazione di gabbiani dettata dal fatto che è molto semplice recuparare cibo nella spazzatura dei luoghi ad alta concentrazione turistica, quello che non si aspettavano è la cattiveria dimostrata dai gabbiani che si riuniscono a stormi per attaccare anche gli uomini , nonostante gli etologi avessero da tempo avvisato del pericolo , il fatto è stato sottovalutato per troppo tempo, di questo ho la conferma anche da mia figlia che a marzo ha soggiornato per una settimana studio a Broadstairs, letteralmente presa d'assalto dai pennuti durante le ore pomeridiane.
    Clodoaldo

    RispondiElimina
  21. Infatti Eastbourne dista molto poco dal Kent

    RispondiElimina
  22. I GABBIANI MI STANNO SUL CAZZO. A Brighton mi strapparono un cartoccio di chips dalle mani....

    Charlie

    RispondiElimina
  23. Anche a me stan sulle palle, parecchio, come i piccioni.
    Pensa che con la storia delle discariche adesso c'è pieno anche qui in pianura padana.

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails