martedì, giugno 24, 2014

Itaia-Uruguay 0-1. A casa



A casa senza lode e con infamia.
Dopo la disfatta con Costarica un'altra partita senza idee, nerbo, passione.
Non un tiro in porta, nessuno schema, impostazione, nulla.
Patetiche e irritanti le solite, trite e ritrite accuse all'arbitro (che non ci ha certo favoriti ma nemmeno ha preso decisioni scandalose).
Giustamente e meritatamente a casa, Prandelli si dimette, il calcio italiano affonda e all'orizzonte non si intravedono nè segni di ricostruzione, nè volontà di cambiamento e neanche talenti che possano invertire la rotta.
Ma da domani si ritornerà alle solite, ridicole diatribe da cortile con il nostro piccolo e sempre più insignificante campionato.

Il Mondiale prosegue con Olanda e Francia in gran spolvero, Argentina e Brasile con il freno tirato , Messico e Cile interessanti.
Colpaccio della Grecia (mi fa piacere) e loro o Costarica andranno ai quarti…
Davvero male le asiatiche con Giappone, Iran e Corea del Sud fuori oltre all'Australia, forse si riscattano le africane, vediamo...

56 commenti:

  1. Tristi noi, ma anche gli schemi degli uruguagi non è che fossero granché: palla lunga a Cavani e Suarez che fra l'altro andava espulso (altro che Marchisio) e a questo punto merita sei mesi di squalifica per licantropia.

    RispondiElimina
  2. Quello che mi fa cadere le...braccia è che avevamo nel girone tre squadre modeste, di basso livello, prevedibili, senza particolare talento. Siamo riusciti a fare peggio !!!!!

    RispondiElimina
  3. Esatto! L'Uruguay è una squadra inguardabile. Partita da 0-0 tr adue squadre che non hanno mai tirato in porta (e quelli che dovevano vincere a tutti i costi erano loro)... usciamo giustamente e sottolineo giustamente, però l'espulsione di Marchisio - adesso il Sir mi bacchetta - però ha pesato. Poi è vero che abbiamo preso gol su calcio d'angolo... e abbiamo iniziato a giocare solo sullo 0-1... Insomma, sì, simao riusciti a fare peggio, veramente...


    W

    RispondiElimina
  4. siamo riusciti ad uscire contro una squadra che correva meno di noi.
    Prandelli ha sbagliato le convocazioni (come fai a lasciare fuori ROssi ,destro, criscito, Florenzi) e poi la verità che molti sono mezzi giocatori : marchisio è panchinaro nella juve, insigne è una riserva del napoli, abate, de sciglio, cerci ,candreva (che a me piace) cassano, immobile giocano in squadre che sono arrivate 6°,7°, 8° in un campionato mediocre.
    La differenza nelle prime squadre italiane la fanno gli stranieri: tevez, vidal e llorente nella juve, higuain , mertens callejon nel napoli, cuadrado gomez e borja valero nella fiorentina.
    con uno solo di questi "terzetti" saremmo agli ottavi.
    adesso simpatia per olanda e cile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo e penso che Balotelli ha ragione quando dice : ho dato tutto.
      Balotelli più di tanto non ha mai dato perché più di tanto non può dare.Ha limiti notevolissimi sia tecnici che caratteriali
      Non è un fuoriclasse come vorrebbero farci credere.
      Magari alla prossima partita farà bene e la stampa ne parlerà per mesi ma alla successiva tornerà a vagabondare lungo la linea di centrocampo con qualche tuffo
      Il fuoriclasse è un'altra cosa e noi purtroppo non abbiamo nessuno che somigli appena a un fuoriclasse

      Elimina
  5. Io credo invece che il dramma stia nel fatto che Prandelli alla fine ha convocato il meglio che c'è nel senso che non c'è altro.
    Rossi è rotto, poco da fare, con mesi di stop sulle spalle e Destro, Florenzi, Criscito non avrebbe scambiato granché, secondo me.
    Non abbiamo giocatori, non abbiamo mentalità, siamo inferiori a Costarica, Grecia e secondo me anche ad Iran, Bosnia, Camerun….
    Ripartire ? Da chi ? Da dove ? Ma soprattutto: QUANDO ?
    Tra un paio di mesi ricomincia il campionato più brutto del mondo, le squadre italiane in Europe League manderanno i campo le riserve e saranno eliminate da Sion, Strasburgo e Norkoepping e in Champions va di culo se qualcuna passa il primo turno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mitico!!! il ritorno di Sir Galletti ....enciclopedico!!!! Rc Strasbourg ...mi ricordo una vittoria del campionato francese, perchè poi era sull'album Eurocup fine anni 70 in Coppa Campioni....ci ha giocato Lebeouf prima di andare al Chelsea....non una grande squadra comunque....

      Elimina
    2. the raven...mancava la firma
      Au Revoir!!

      Elimina
    3. Anche il Sion non deve essere messo meglio (vedi il "caso Gentile")….tanto le prenderebbero anche dallo Strasburgo

      Elimina
    4. Nel RC Strasbourg che vinse il campionato francese del 1978/79 ci giocava anche Arsène Wenger come riserva, da lì partì la sua carriera di allenatore, Strasburgo è anche la sua città natale

      Elimina
    5. eccolo!!!! quando dico che ci sei mancato in questi giorni!!! dico la pura verità....sono contento che sia di nuovo in forma...
      ad maiora
      The Raven

      Elimina
    6. ad maiora vecchio mio
      ma non sono proprio in forma per niente
      ben ritrovati anyway

      Elimina
    7. welcome back Sir!
      come on come on come on..
      ad maiora then!
      (multilinguismo spumeggiante Mich-stylee ahaha!)

      C

      Elimina
    8. cazzo mi frega dell'Italia fuori,son contento che sia tornato il Sir

      POP-ivoda

      Elimina
  6. Alla luce dei fatti, difficile darti torto, ma vedremo cosa sccederà nei prossimi due anni... in fondo Prandelli ci ha portati a una finale europea due anni fa, e tu stesso avevi scommesso sull'imprevedibilità di questo gruppo, che poteva arrivare ai quarti come uscire subito... non saprei che dire, in questo momento. Sicuramente non ha senso contestare le convocazioni.

    Il fallo di Marchisio rivisto meglio era più evidente di quello che mi era sembrato al bar. Diciamo da giallo/arancione.

    W

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..concordo assolutamente ....e poi è da stupido , l'arbitro è ad un metro e ti guarda o chiude gli occhi o cosa deve fare?? , d'istinto vede una suola tacchettata pericolosamente in viaggio verso un ginocchio laterale .....è minimo minimo rischioso di far male seriamente...indi interviene ....lui gira la scarpa , non va di punta o collo , gira la scarpa ...almeno a me sembra così...ma l'ho rivisto una sola volta , quindi mi rimetto ai vostri giudizi...per quanto riguarda il cannibale è sintomatico che abbia voluto assaggiare Chiellini...tra idioti ci si intende!! se un centravanti mi avesse morsicato minimo perdeva due denti, ve lo assicuro....il Gallo lo mandava in trauma!!!
      Ciao
      The Raven

      Elimina
    2. mi associo the Raven..con l'arbitro a un metro difficile invocare la cecità..ma scherzi?
      esattamente come il Gallo diceva a proposito degli errori dei difensori (che istigano tuffi e rigori "nesistenti" relativi)..
      Quanto agli attaccanti-cannibali fosse successo a me quei due denti che gli avresti fatto perdere io glieli avrei rimessi all'altro capo del tubo digerente..un bel calcione in culo e gli tornavano a posto come per miracolo

      C

      Elimina
  7. Infatti secondo me Prandelli ha fatto anche troppo con questi giocatori, secondi agli europei, terzi alla Confederation Cup.
    Se finiva 0-0 capaci anche di passare con la Colombia ai rigori e arrivare avanti….

    RispondiElimina
  8. Ahahahah! E' vero, Suarez meriterebbe un trattamento di quelli giusti...

    Comunque, giocatori giovani e interessanti ne abbiamo, Immobile, Insigne, De Sciglio, Darmian, Cerci, i limiti di Balotelli non sono certo tecnici, Verratti... vediamo che succede adesso...

    W

    RispondiElimina
  9. Il problema è che come sostituto di Prandelli si parla di Allegri

    RispondiElimina
  10. ho sentito: Allegri-Mancini-Spalletti-Zaccheroni.......mmmmmhhh

    C

    RispondiElimina
  11. Però tutti insieme!

    W

    RispondiElimina
  12. un (Mr) BLUFF di squadra come direbbe il Comandante Mark,....veramente le 2 partite con Costa Rica e 'UruGuai' imbarazzanti,anzi pietose ...Italia Anno Zero ,...c'è da ripartire dalle fondamenta e dai vivai e da fare parecchia autocritica a livelli 'dirigenzial-strutturali',....stanotte sentivo anch'io che la vogliono affidare ad Allegri (???),...gh'è da star alégar !!!!,...al Presidente del Borgorosso Club no?? :)

    RispondiElimina
  13. In realtà due o tre tiri in porta l'Uruguay (davvero mediocre) li ha fatto tanto che Buffon ieri è stato il migliore dei suoi. Detto ciò credo che l'Italia abbia raccolto quel che meritava e se negli alti ranghi si sono accorti che ciò è verità potrebbero esserci speranze altrimenti se parte la caccia al nuovo Byron Moreno adieu. Suarez davvero incredibile, con l'ennesima follia compromette definitivamente il suo mondiale e quello della Celeste che senza di lui è poca cosa. Chiudo rivolgendo un pensiero ai tanti moralisti di tv e giornali: com'è che quando Materazzi provocò l'espulsione di Zidane tutti si davano di gomito ridacchiando perchè le gare si vincono anche così adesso si stracciano le vesti? In tv ho visto gente che per decenni ha sbavato dietro a Maradona (altro campione discutibile come atteggiamento sia dentro che fuori dal campo...almeno Suarez fuori non fa danno) che voleva crocifiggere l'uruguagio perchè antisportivo, un pò di coerenza no? Oppure il mostro è tale solo quando gioca con una squadra che non tifi tu? Din don Varriale suonata la sveglia?
    Per il proseguio vedo molto interessante il Messico allenato da Pappalardo.
    Ps: ben tornato Gallo

    Charlie

    RispondiElimina
  14. Pps: a proposito di giocatori decisivi vorrei dire che Balo deve crescere davvero molto come uomo e calciatore se vuole essere preso in considerazione davvero, in questo mondiale ad esempio Samaras (che tecnicamente vale la metà di Mario) è decisivo per la sua nazionale e la trascina al secondo turno mentre il nostro forse troppo celebrato puntero si perde sempre al momento del dunque.

    Charlie

    RispondiElimina
  15. Balotelli compie 24 anni tra poco. Non è più il giovanissimo che deve maturare e che può ancora aspettare a crescere. Le occasioni le ha avute ovunque ma alla fine rimane lì.
    Nella nostra malandata serie A ha fatto 14 gol su 30 partite quest'anno.
    E' un buon giocatore che, quando è in giornata, può fare ottime cose. Nulla più. I campioni sono (stati) altri.

    RispondiElimina
  16. Tra l'altro aspetterei a parlare di fallimento per due Mondiali finiti al primo turno. Tra il 1950 e il 1966, cinque edizioni e un arco di sedici anni, l'Italia non ha mai passato la prima fase eliminatoria (nel '58 addirittura nemmeno qualificati per la fare finale). Quindi, in teoria, potremmo ancora essere lontanissimi dall'aver toccato il fondo. Le prospettive non sono rosee, ma se non altro interessanti;-)

    W

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grande Wite "ToninoGuerra"!
      C

      Elimina
  17. Finalmente un moto di ottimismo ! Hai comunque ragione. A settembre partono le qualifiche per Euro 2016 in un girone brugnoso (Croazia, Norvegia, Bulgaria), soprattutto di questi tempi. Può darsi che il fondo ancora non lo abbiamo ancora toccato in effetti.

    RispondiElimina
  18. "il calcio italiano affonda e all'orizzonte non si intravedono nè segni di ricostruzione".
    Speriamo.
    :-)

    RispondiElimina
  19. Ahahahahah! L'ottimismo vola! Ma, a parte gli scherzi, in realtà volevo dire che in altra epoca è successo anche di peggio, almeno dal punto di vista dei risultati, per cui probabilmente la situazione potrebbe peggiorare, ma anche riservare gradite sorprese in tempi relativamente vicini. In fondo, quindici anni delle nostre vite individuali sono un'eternità (e corrispondono più o meno all'intera carriera di un giocatore), quindici anni di storia calcistica di un paese possono valere un minuto. In fondo abbiamo vinto 4 mondiali e vantiamo una sostanziosa serie di piazzamenti che ci garantiscono ancora una tradizione più che positiva nell'arco storico delle manifestazioni internazionali. Insomma, al calcio ci sappiamo giocare. Le circostanze, più o meno complesse e che non pretendo di capire fino in fondo, oggi ci relegano a questi risultati, ma potrebbero anche subire una brusca sterzata.

    Prima o poi l'Italia tornerà all'Azteca e al Bernabeu. Intanto Germania e Olanda e Argentina devono ancora farne di strada.

    Insomma, sì, in realtà sono ottimista.

    W

    RispondiElimina
  20. vuoi un morso anche tu?

    RispondiElimina
  21. Anche perché a volte basta un niente.
    Se ieri Godin la sparava sulla traversa o un difensore faceva il suo dovere invece di lasciarlo libero di saltare o se Buffon ci fosse arrivato adesso non si parlerebbe di fallimento del calcio italiano ma di come affrontare il difficile ostacolo della Colombia e di come Prandelli fosse riuscito ad imbrigliare l'Uruguay e che di qui e che di là….poi magari andava di culo con i Colombiani e allora Popopopopo

    RispondiElimina
  22. Dal 1970 al 2006, in dieci edizioni l'Italia è arrivata sei volte tra le prime quattro, tra cui due vittorie. Chi può dire lo stesso, a parte il Brasile? Abbiamo ciccato gli ultimi due mondiali consecutivi (con due tecnici e progetti diversi) con in mezzo una finale europea... in realtà non abbiamo mai smesso di essere competitivi, secondo me.

    W

    RispondiElimina
  23. Io sono il tifoso numero uno dell'Italia, a prescindere.
    E alla fine bene o male, seppur con mille delusioni e a fasi alterne, ci siamo sempre là in alto.
    Il problema è vedere che adesso, in questo periodo storico, il potenziale da cui poter attingere è davvero scarso.
    Magari i Berardi, Florenzi, Darmian, Perin, Scuffett,Verratti, De Sciglio, Insigne, Immobile, forse (ma non ci conto più) ancora Balotelli tra due anni in Francia ci daranno grandi soddisfazioni agli Europei o forse dobbiamo saltare una generazione e aspettare 4 , 6 o 8 anni…..il problema è che io invecchio e al massimo mi restano 10 mondiali e 10 europei da vedere, se proprio mi va bene. Non è che posso aspettare tutto 'sto tempo !!

    RispondiElimina
  24. Infatti, il problema è quello! Noi duriamo troppo poco e tempo quattro, cinque mondiali ti sei mangiato un quarto di vita! Meglio godersi i campionati di club con calma ahahaahaha

    W

    RispondiElimina
  25. Prendiamo quello che di buono ci ha offerto l'eliminazione dal mondiale: le dimissioni di Prandelli e di Abete e la definitiva "sconsacrazione" del "fenomeno" Balotelli: un bluff a carte scoperte . Il momento è buono per fare tabula rasa, vedremo se ne avranno il coraggio, io ci credo poco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti fare illusioni, il calcio è il crogiolo dove il peggio dell'italianità si concentra e si esprime

      Elimina
  26. Non credo si farà alcuna tabula rasa…cadono due o tre teste e il resto si ricicla. Pirlo se ne va, via Prandelli, Albertini e Abete, il resto resta tutto…e all'orizzonte il fantasma di Allegri !!!!! Cioè : Allegri !!

    RispondiElimina
  27. magari e' proprio quello l'ottimismo..
    C

    RispondiElimina
  28. well, l'unica cosa 'positiva' dell'intera faccenda è che ora non dobbiamo sorbirci il Mazzocch con la sua retorica da Istituto Lucce anni 30 e gli 'azzurrocchiali' del tipo,come si chiama..l'esperto di grafici!!..e suvvia!!


    RispondiElimina
  29. ..o in una trasmissione tv la 'vigilia' di Italia-Costa Rica ,..tutti a dire 'vinciamo 3-1' 'vinciamo 2-0',..eh, infatti:)!!

    RispondiElimina
  30. I mondiali 1954 perdono gli italiani e...ci guadagnano in qualità
    (Gianni Brera; Storia critica del calcio italiano, pag.254),
    quanto mai di attualità! (Alberto Galletti 2014)

    RispondiElimina
  31. storia critica del calcio italiano è stata la mia bibbia, me l'aveva regalato mio nonno quando era uscito, sarò stato in seconda o terza media... dopo, non sono più riuscito a leggere la gazzetta dello sport :-)

    RispondiElimina
  32. Io smisi di seguire l'Italia (ero già orientato), diciamo in però in seconda/terza superiore,, e tuuta la 'stampa' dello stivale.
    Testo fondamentale per chi vuole occuparsi di calcio dovrebbe essere oggetto di esame per il rilascio di attestato per seguaci del pallone, senza il quale non si possono seguire partite di nessun ordine e grado ne dal vivo ne in tv.

    RispondiElimina
  33. condivido e confermo...
    aggungerei per completare l'esame di ammissione la libera lettura con reltiva tesina del testo : El futbol a sol y sombra ...di Eduardo Galeano...meglio noto con il titolo Spelndori e miserie del gioco del calcio....
    a margine vorrei fare un plauso ai giocatori dell'Ecuador per l'impegno profuso ieri sera nell'incontro contro la Francia...a tratti commoventi ...
    The Raven

    RispondiElimina
  34. In effetti gli ecuadoregni han dato l'anima......forse qualcuno a queste latitudini dovrebbe prendere esempio.
    Il libro di Brera esiste ancora in commercio?

    Charlie

    RispondiElimina
  35. ma prima ed in età fanciullesca IL MANUALE DEL GOL di Vezio Melegari

    http://www.ebay.it/itm/Vezio-Melegari-MANUALE-DEL-GOL-1-Ed-Mondadori-1974-/161313477965?pt=IT_Libri_Romanzi_Narrativa&hash=item258f08554d#ht_2006wt_904

    C

    RispondiElimina
  36. Ieri sera la Tricolor ecuadoregna mi ha quasi commosso per la ferocia e la determinazione con la quale stavano cercando di conquistarsi un sogno, per loro stessi e per Chuchu Benitez che non c'è più. In 10, privi del loro giocatore più rappresentativo hanno provato fino all'ultimo a gabbare una Francia che seppur con le seconde linee è di buonissimo livello. Purtroppo per loro passa il Kosov....ops la Svizzera.

    Charlie

    RispondiElimina
  37. il manuale del gol ce l'ho ancora, era uno dei miei libri preferiti! e quanti gol ho disegnato da piccolo imitando quelli del libro :-)

    RispondiElimina
  38. giusto,..l'Ecuador meritava di più! altrochè certi nostrani che ora buttano la croce sul solo Balotelli, facile

    RispondiElimina
  39. Osti...il Gallo ammalato! Ero rimasto all'influenza....minchia ti e' successo? Sarai mica da Sondalo? Passa dalla mia StortHouse, va', che e' meglio....stappiamo anche se fa' caldo....
    Sono sempre dell'opinione che la Francia potrebbe davvero essere una bella sorpresa. Olanda e Germania fanno sempre paura. Ma se la giocheranno Brasile ed Argentina, per motivi...politici.
    Noi siamo usciti meritatamente, perche' facciamo cagare, sia sul campo sia politicamente. La squadra rispecchia la merdaccia che e' diventata l'itaglia. L'emblema calcistico e' il giostraio, giocatore scarso e cervello zero. Grande delusione anche da Prandelli che non ha avuto il coraggio di dare un calcio nel culo al giostraio sopracitato, a Cassano e a qualcun altro che non mi viene alla zucca. E non ha avuto il coraggio di portarsi dietro un Luca Toni, che avrebbe fatto supercomodo, altro che trentacinque anni.
    Almeno in mezzo all'area avrebbe detto la sua, anche per una mezzoretta del tubo. Adesso Allegri? Spererei in Guidolin, cazzo! Ma mi sa' che non e' agganciato a nessun carro. Sarebbe piaciuto da dio al Giuan, ci scommetterei.
    Parlando di cose serie, l'ho gia' detto...disco della madonna per i fratelli Alvin, dedicato a Big Bill Broonzy. Per me, petersonamente, numero uno!
    E ristampa della madonna Bettye Swann - The complete Atlantic Sessions.
    Ah, occhio al nuovo Candi Staton.

    RispondiElimina
  40. Ascoltato gli Alvin, grandissimo !
    Ti segnalo un altro bel disco Naomi Shelton & The Gospel Queens' Cold World', soul gospel della madonna

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails