domenica, novembre 27, 2016

Il Villaggio Eni di Borca di Cadore



La fine del mondo è la rubrica domenicale che va ad esplorare i luoghi abbandonati dalla storia, particolari o estremi.
I precedenti pos
t:
http://tonyface.blogspot.it/search/label/La%20fine%20del%20mondo

Nato come villaggio turistico riservato ai dipendenti dell’Eni caratterizzato da modernissimi standard architettonici, servizi eccellenti e nessuna distinzione gerarchica prese il nome di Villaggio Sociale ENI e sorse a Borca di Cadore, a 15 km da Cortina d'Ampezzo.

Fu costruito tra il 1955 ed il 1962, caratterizzato da 17 edifici uniti fra loro da un sistema di collegamenti che fanno riferimento al grande padiglione centrale.

I principali edifici erano la Chiesa Nostra Signora del Cadore, l’Albergo Boite, il residence Corte, il Campeggio di capanne in legno e 280 villette monofamiliari, sparse nel bosco, edificate su piattaforme in stile palafitta.

Il tutto fu progettato e realizzato da Edoardo Gellner.

Dopo la tragica scomparsa di Enrico Mattei nel 1962 la realizzazione del villaggio fu interrotta e i lavori del Villaggio Eni di Borca di Cadore non ripresero più.
Dal 2014 un nuovo Progetto Borca, opera al ripensamento e alla rigenerazione del sito nel suo complesso.
Un dettagliato doc d'epoca descrive al meglio le caratteristiche del Villaggio

https://www.youtube.com/watch?v=E0HddwfIO_A

Grazie a Giuseppe Piol

2 commenti:

  1. molto interessante! belle anche le foto
    alberto

    RispondiElimina
  2. Ci ho passato 1 mese in colonia estiva, 1970 o '71...

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails