venerdì, settembre 27, 2013

Mc Vicar Soundtrack



Prosegue la rubrica GLI INSOSPETTABILI ovvero una serie di dischi che non avremmo mai pensato che... Dopo Masini, Ringo Starr, il secondo dei Jam, "Sweetheart of the rodeo" dei Byrds, Arcana e Power Station è la volta della colonna sonora del film "Mc Vicar", QUASI un album degli WHO.

La discografia solista dei componenti degli WHO è stata, con l’ovvia eccezione di Pete Townshend, sempre di mediocre livello.
Keith Moon ha lasciato una sola scarsa prova con il suo “Two sides of the moon”, poco più di un divertimento, più dignitosa quella di John Entwistle che , senza mai esaltare, qua e là ha saputo realizzare discreti album a base di rock n roll, brani curiosi con momenti interessanti (in particolare nell’esordio “Smash your head against the wall”).
Roger Daltrey invece si è sempre distinto nei suoi otto album per una pochezza creativa che nemmeno la sua caratteristica e stupenda voce ha saputo mitigare.

Fa eccezione la colonna sonora ormai dimenticata di un altrettanto perso nella memoria modesto film del 1980, “Mc Vicar” (prodotto dalla Who Films), con Roger protagonista nei panni del rapinatore inglese John McVicar che nei 60’s fu dichiarato da Scotland Yard “nemico pubblico numero uno”.
Il disco è caratterizzato da un robusto rock che ben si addice alle qualità vocali di Daltrey e si avvale, qua e là, dell’apporto, tra gli altri, di Pete Townshend alla chitarra, John Entwistle al basso, Kenney Jones alla batteria, John Rabbit Brundick alle tastiere, ovvero gli WHO !

E brani come “Free me”, “Waiting for a friend”, “Bitter and sweet” non sfigurerebbero affatto su un album come “Face dances”.
Ci sono anche un paio di potenti strumentali, temi del film, in chiave “007”, qualche riuscita ballata e brani mid tempo che fanno di “Mc Vicar” il miglior album della carriera solista di Daltrey e un lavoro di tutto rispetto che pur suonando datato, soprattutto nel sound marcatamente 80s’ spesso iper arrangiato, merita un ascolto e una riscoperta.

12 commenti:

  1. Ricordo il filmato di Free Me sulle tv private..in effetti suonava come gli Who (iperarrangiati) del periodo..
    Il film si fa vedere,per carità, ma sulle doti cinematografiche di Daltrey già abbiamo discusso..
    detto cio' Grande Rogge! ora e sempre..

    C

    RispondiElimina
  2. Daltrey parte, son sempre gli Who! ahahahahah! Non conosco, andrò ad ascoltare, tanto ormai sul tubo si trovano pure gli insospettabili!

    W

    RispondiElimina
  3. Su youtube c'è un po' tutto l'album. E' iper prodotto e pompatissimo, molto tamarro. Casula direi....
    però ci sono alcune cose carine.
    Non ho mai visto il film ma se cercate il video di Free me si capiscono le doti di attore del nostro....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Film niente male,un Daltrey versione criminale molto credibile... c'e'una scena nel film dove Daltrey,uscito di prigione,e' alla guida di una Lambretta...momento casual direi... Paul1967

      Elimina
  4. io avevo trovato in VHS il film in bancarella..visto UNA volta giusto per dire di averlo fatto
    C

    RispondiElimina
  5. come attore peggio di lui c'e' solo il (sedicente) bassista dei JUNE

    The Real Me

    RispondiElimina
  6. Che film ha fatto il Sedicente ?

    RispondiElimina
  7. "Me,Asshole Me" credo sia il titolo originale,ma non so the sia mai stato tradotto in Lombardo

    TRM

    RispondiElimina
  8. E pensare that il Sedicente viene dalla città della Barilla.

    Olè

    The Real Madrid

    RispondiElimina
  9. surprise surprise disse il gatto al barking dog
    te gusta l'aragosta? mon cheri mais oui,said the dog
    hurra hurra i like corduroy and la gabardina tambien

    the realistic mirror

    RispondiElimina
  10. Caro(gna) The Real Me

    E' "Me, Asshole me" stato tradotto col titolo panpadano "Mi, A son Fifì", Ma è fuori catalogo, ormai.
    Dovresti riuscire trovarlo nella edicola di Via Milano, a Parma. Telefona allo 00052139537454054845'3045: alza la cornetta, infilati un dito nell'ass e fischia. Resta in fiduciosa attesa. Mi racomando non perdere la speranza.

    Who's Gay

    Anal

    RispondiElimina
  11. Eh eh Free Me non è malaccio, a parte le keyboards alla sandy marton. Video divertente! Piani americani di Roger con faccia alla Robert Redford alternati a sfuriate in chiodo con sotto niente su sfondo psichedelico. Simply Casula!

    W

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails