venerdì, ottobre 29, 2010

Ottobre 2010. Il meglio.



Quasi alla fine del 2010 la top del meglio annovera più o meno nell’ordine Gil Scott Heron , Paul Weller, Sharon Jones, Coral, Soft Pack, Johnny Cash, Corinne Bailey Rae, Kula Shaker, Mavis Staples, Janelle Monàe Isobel Campbell/ Mark Lanegan, Tom Jones, Carl Barat.
Per gli italiani June, Statuto, Tre Allegri Ragazzi Morti, Il Pan del Diavolo, Guignol, , No Guru, Andrea Chimenti, Paolo Apollo Negri, JJ Vianello, Cut, Svetlanas, Vessel, Ojm.


ASCOLTATO

THE JUNE “Green fields and rain”
Da Parma, i June realizzano un gioiello di album che ci catapulta in pieno 1968 tra i Beatles di “Magical Mistery Tour”, Creation, Tomorrow, Stone sdi “Their satanic..”, Kinks e meraviglie affini.
Canzoni stupende, arrangiamenti maturi e perfetti. Pura eccellenza.

CUT - Annihilation Road
Bè ? Dici a me? Dici a me ? Qui ci sono 16 brani di punk n roll tirato allo spasimo, suonato con quel cuore, quella passione, quell’anima, quell’energia, impeto, trasporto che gli Strokes vorrebbero poter ritrovare ma non ce la faranno mai più.
Sono di Bologna, sono in giro da una vita e hanno fatto un disco che esplode in ogni brano. Bè? Dico a te ! Serve altro ?

NO GURU - Milano Original Soundtrack
ex Ritmo Tribale, Xavier Iriondo (già con gli Afterhours) e il sax dei Denotazione.
Poesia urbana, rock contaminato da Contortions e Faith No More, da grunge, canzone d’autore, Killing Joke (di cui rifanno “Complication” in italiano). Estremo, vivo, sanguigno, profondo. Stupendo.

SVETLANAS - S/t
Punk rock targato California primi 80s’ in salsa sovietica (a partire dal glorioso inno iniziale, attraverso “Kgb is dead” , “Soviet assassin”, “Go go Gagarin”, “We eat children”). 23 minuti di energia pulita da una centrale nucleare dismessa siberiana.

El SANTO NADA - Tuco
Umberto Palazzo (autore tra l’altro di un eccellente esordio solista che vedrà la luce a breve e di cui riparleremo) raduna alcuni amici intorno ad un sound tex mex strumentale, divertendosi a passare ripetutamente la frontiera tra Messico e Texas, incurante dei rigidi controlli, della polvere e della sabbia. Bello.

CARL BARAT - s/t
Il “fratello” furbo di Pete Doherty con il quale ha rimesso insieme i Libertines, convince con questo lavoro solista tipicamente brit, con echi McCartney e un po’ Lennon, Ray Davies, Bob Dylan e uno splendido tocco Motown di sapore Welleriano/Madness in “Run with the boys”. Non male e di buon livello. Bravo.

DARKER MY LOVE - Alive as you are
Echi di Byrds, Beatles ma anche shoegaze (My Bloody Valentine) e dei Jesus and Mary Chain più pop, Primal Scream, XTC. Un gran bell’album.

BLACKIE & the OHOO’S - s/t
Due sorelle dal Belgio, mischiano atmosfere 60’s vintage a suggestioni pop rock, bluesy, un po’ di jazz. Cantano da paura, sono carine, originali e fresche. Da cercare.

SALUTI DA SATURNO - Parlare con Anna
Mirco Mariani, già batterista di Capossela, sforna un album solista delizioso, fresco, molto Caposelliano appunto (Vinicio canta anche in tre brani).
Da ascoltare.

MASSIMO VOLUME - Cattive abitudini
Tornano con un album difficile e pesante, ma, come sempre, importante.
Solenne, graffiante, cupo e apocalittico. Lascia comunque il segno

GIANCARLO ONORATO - Sangue bianco
Intenso, epico ed evocativo come nel classico stile di GianCarlo, che ondeggia tra la canzone d’autore italiana di maggior spessore e omaggi alla lirica compositiva di Nick Cave. Il tutto con una personalità comune a pochi.


ASCOLTATO ANCHE:
MANGES (100% Ramones), HANGGAI (vengono dalla Mongolia, aiutati anche da Marc ribor suonano un folk (mongolo) punk che ricorda i Pogues...inediti e inusuali), SHOES (poderoso 70‘s rock tra Hendrix, Cream, Who, Grand Funk, Led Zep, Wolfmother. Da Cesena), GIANT SAND (Howe Gelb compone sempre bene, è bravo, ma è un po’ sempr ela solita zuppa desert songs country blues), THE FRESH AND ONLYS (byrdsiani con folate shoegaze, psichedelie, Beatles 66/68. Non male), BROKEN GLASS HEROES (dal Belgio tra Beach Boys, Beatles, Love e Zombies. Ascoltabile, fresco e leggero), OVLOV (una riuscita miscela di PJHarvey, Smashing Pumpkins, suoni wave di vario tipo, scarno e grezzo. Bello), KELLY STOLTZ (per la Sub Pop un misto di Barrett, varie cose 60‘s, un po ‘di asprezza Velvet U. Nulla di epocale ma interessante e gradevole), WOLF PEOPLE (un p’ di Led Zep, di Free, Wolfmother e 70‘s rock in genre. Non male, non male) KINGS OF LEON (deludente, palloso, rock da fm. bah), PAUL SMITH (cantante dei AMximo Park in libera uscita. Insignificante pop wave), BELLE AND SEBASTIAN (lieve, leggero, gradevole, incosistente), UOCHI TOKI (sperimentale e duro viaggio tra hip hop e lunghi racconti metropolitani, obliqui e strani. Album particolare che non convince fino in fondo), WALKMEN (newyorkerie varie con un po’ di Strokes. neanche malaccio ma nemmeno particolarmente interessante), ENGINEERS (shoegaze soporifero), FILIPPO ANDREANI (cantautorato elegante tra De Andrè e Massimo Bubola), GTO (folk n roll con tocchi ska), CARRICK (dalla Brianza brit rock in odore di Oasis ma con un tocco di maggior ruvidezza quasi punk), COSMIC BOX (da Ferrara puro brit pop alla Oasis prima maniera, ben fatto)



LETTO

ANDREA CAMILLERI - Il Nipote del Negus
Divertentissimo e scanzonato Camilleri che ambientando una storia singolare (parzialmente vera) nel fascismo, ci dimostra quanto possa essere attuale, nell’Italia odierna.

ANGELO POLITI - Sono tre giorni che la mia morosa non m ifa le fusa
Ne ho già parlato in un post dedicato.
Ed è uno dei libri più divertenti che abbia letto. Non è poco.

CLAUDIO PESCETELLI - Nudi & Crudi (Piccola storia dei Festival Pop italiani) vol.1
Un’accurata e affascinante storia dei primissimi festival pop italiani tra improvvisazione, pionierismo estremo e un’estrema difficoltà a recuperare informazioni su un periodo oscuro della musica nostrana.
Ben fatto e consigliatissimo.

ENAMEL VERGUREN “I’m not like everybody else” Mod Chronicles vol. 2
In inglese, un sguardo all’interno della scena mod d’oltremanica negli anni 90, con la nascita del giro psychofreak e pessime consgeuenze.
Il tutto corredato da articoli, foto, ritagli , testimonianze. Interessante.

VISTO

“Anni 60”
Riuscito e splendido docu film di Salvatores sul passaggio tra i 50’s e i 60’s italiani con solo immagini d’epoca e voce narrante. Notevole.
“Pranzo di Ferragosto”
Delizioso film di e con Gianni Di Gregorio, opera prima e subito eccellente.
La condizione dell’anziano vista con grazia, sensibilità, amore.
“Sotto falso nome”
Conturbante psycho thriller di Roberto Andò.
Trama complessa, finale agghiacciante, epica Anna Mouglalis. Da vedere.
“Gomorra”
Nulla in confronto al libro. Deludente, superficiale e a tratti incomprensibile.
“Forrest Gump”
Ogni tanto da rivedere. Poesia.
“Provincia Meccanica”
Deludente e inconcludente, a tratti irritante, esordio di Mordini con un Accorsi imbarazzante. Bah.




COSE & SUONI

Sul sito www.pepperland.it aggiornamenti costanti (by me) dal mondo Beatles
E a fine mese un riassunto del mio meglio su www.piacenzasera.it




Si è ripreso a suonare con LILITH and THE SINNERSAINTS e si viaggia bene con le nuove date in vista.
www.lilithandthesinnersaints.com

CANZONI
Carl Barat - Run with the boys
No Guru - Complicato
Giancarlo Onorato - Il carnevale dei morti
Skunk Anansie - My ugly boy
The June - Feel the sunshine
Blackie and the Ohoo’s - Loveboy

CALCIO e SPORT
Poco o nulla dalle Nazionali, mediocri, come il calcio italiano ormai a precipizio, specchio fedele della nostra nazione in putrefazione.
Cagliari e Piace modesti, ottimo come sempre il Piacenza Basket secondo nella A dilettanti. Una sicurezza.



IN CANTIERE

Questa sera alla Libreria Namastè di Tortona (Alessandria) alle 18.30, in via Emilia 105
Presentazione di "Mod Generations", MODera Fabio Retrophobic Pasquarelli.

Prossime presentazioni
sabato 6 novembre : Gaione (PR) “Arci Mc Queen” + Luca Frazzi e "Mod. Vita pulita in circostanze difficili" + The June live ore 21
sabato 13 novembre : Piacenza “Baciccia” + Luca Frazzi e "Mod. Vita pulita in circostanze difficili" ore 22
sabato 20 novembre : Torino "Hiroshima Mon Amour" + Luca Frazzi e "Mod. Vita pulita in circostanze difficili" + SECRET AFFAIR ore 19
giovedì 25 novembre: Milano “Shake” + Luca Frazzi e "Mod. Vita pulita in circostanze difficili" ore 21

domenica 28 novembre: Milano Mark Lanegan e Isobel Campbell al “Tunnel” di Milano. Imperdibili.
mercoledì 8 dicembre: DJ set a Torino "Eighties Colours Party" con Sick Rose e No Strange
sabato 11 dicembre : Lilith & the Sinnersaints a Bologna al “Joe Strummer Tribute”
giovedì 16 dicembre : Lilith & the Sinnersaints a Piacenza “Baciccia”
lunedì 3 gennaio: Lilith & the Sinnersaints a Cremona “Osteria del fico” (tbc)
sabato 8 gennaio: Lilith & the Sinnersaints a Bologna “Il Covo” (tbc)
venerdì 14 gennaio: Lilith & the Sinnersaints a Milano “Cox 18”

A novembre l'album degli SPIDERS TOP MODS "Kick out the Jam ModFathers"

25 commenti:

  1. Su www.corriere.ir ci sarebbe un doppio video intervista agli Who, ma attualmente non si carica

    RispondiElimina
  2. penso sia la prima volta da quando fai il mensile riepilogativo che non ho uno, che sia uno, dei tuoi dischi top... l'unico effettivamente in arrivo e barat, ma non l ho ancora sentito.

    di ottobre non me ne vengono in mente pochi al momento (tra i tanti ascoltati però frettolosamente)

    il nuovo dei "diplomats of solid sound" (bello!)

    una soulfunk band dall'australia "the translatlantics" (cortesy of mac tarkus, album decente, voce cosi-così)

    il nuovo "jamiroquai" (classe, ma solita solfa jamiriana)

    il nuovo "stone foundation" (ottimo, cè anche nolan porter come guest in 2 brani)

    e il mio preferito "cow" (ma è un pre-release, uscirà credo a dicembre) suoni principalmente acustici, qualche bel pezzo pop tipo sunrise che suono stasera (un cocktail tra the bottle-versione weller e venus degli shocking blue, con i coretti di simpathy degli stones). l'uomo-cow mi sembra sia il cugino di weller (non sono certo al 100%, weller suona sull'album) e la donna-cow (la vacca hahaha) ha una bella voce calda , non lontata da mariska dei shocking blue appunto) pre-consigliato!

    f

    RispondiElimina
  3. Barat te lo consiglio. Alcune cose poi rompono, ma lui è abile a livello compositivo e piuttosto personale e i riferimenti di cui sopra non sono male.
    Dei Diplomats avevo già parlato lo scorso mese. Bello, ben fatto, solita zuppa.
    Mi cercherò i Cow

    RispondiElimina
  4. Ascoltato nel frattempo Jamiroquai. Bè non male, tanto funk, classe immensa e due o tre son gs davvero notevoli

    RispondiElimina
  5. L'angolo della barzelletta.

    Sapete quale e' la canzone del mese per Silvio Berlusconi?

    'Ruby tuesday' dei Rolling Stones!!!

    Vabbè vado, ciao.

    RispondiElimina
  6. Alberto Galletti29 ottobre 2010 14:02

    Colto impreparato ieri! (cercherò i Purple Helmets ho letto le tracklists mi incuriosiscono).

    Oggi debacle totale. Comunque ho letto con attenzione e voglio approfondire The June, già so che mi piaceranno.

    RispondiElimina
  7. davide mi ha battuto con la battuta!
    Silvio, vecchio puttaniere sparisci daaai

    C

    RispondiElimina
  8. everybody BUNGA BUNGA!

    RispondiElimina
  9. bunga a dunga no?

    RispondiElimina
  10. Bello "sotto falso nome".
    Per il Capitano:
    il nuovo di Gismondo è BELLO (e basta)!
    strano che non tee sia
    piaciuto il nuovo dei City Champs
    per me è stupendo e trovo che siano
    i degni eredi di Booker T & The Mg's.

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. gismondo in realtà l'ho proprio sentito frettolosamente una volta, anzi mezza volta, e mi ha dato l'idea del solito bello, pulitino, supertecnico, superdiscofunky jamiro, che per carità mi piace anche, ma l'è semper la stesa sbobba da 15 anni a questa parte (io ho tutto quel cha ha fatto gismondo) ma dopo che dav me lo ha elogiato ieri sera e tu e to ne parlate molto bene, vedo di risentirmelo bene.

    speedometer molto bello, ho messo un pezzo ieri.
    city champs faccio figuremmerda e prostrazione perchè non lee conosco... buon weekend e buon lavarone per chi ci va.

    RispondiElimina
  13. ho sentito nuovo album city champs. carino anche questo short video !
    http://www.youtube.com/watch?v=09rBhYwGiao

    RispondiElimina
  14. Spedometer e City champ are ok.
    Ma anche il nuovo Jamiro mi sembra MOLTO bello.
    Nettamente meglio degli ultimi 2 .

    RispondiElimina
  15. AUGURY TONY!

    Cristiano

    RispondiElimina
  16. un saluto a Milano
    Pinturicchio

    RispondiElimina
  17. Alberto Galletti31 ottobre 2010 23:32

    Buon compleanno Tony Face

    RispondiElimina
  18. Alberto Galletti1 novembre 2010 14:32

    Thanks Tony. Bella scoperta questi The June.

    Direi strictly revolveriani

    RispondiElimina
  19. confermo e sottoscrivo per i June. sto sentendo pezzi dal loro myspace e mi piacciono TUTTI!

    RispondiElimina
  20. ascoltati i June su myspace, concordo con Alberto e il Captain, ottima musica, molto beatlesiani e kinksiani, meritano un ascolto dal vivo...magari sabato prossimo al McQueen Club!!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails