lunedì, settembre 12, 2016

Afterhours e Daniele Silvestri al Carroponte (Milano) 10 settembre 2016



Festa a supporto di Radio Popolare nel suggestivo Parco Archeologico Industriale Ex Breda, il CARROPONTE e grande serata con i padroni di casa AFTERHOURS e l'ospite illustre DANIELE SILVESTRI.

Folla oceanica (si parla di 7.000 persone) che riempie l'imponente e affascinante luogo industriale.
A dimostrazione che NON E' VERO che la gente NON VA AI CONCERTI...quando c'è qualcosa di ampio interesse luoghi e locali si riempiono.

Clima rilassato, grande partecipazione, gente di tutte le età, sorrisi, buone vibrazioni.
Tra l'altro nessun odore di canna (sinceramente stupito...) ma purtroppo i soliti cazzo di telefonini a fare brutte foto e pessimi video e l'incomprensibile abitudine di parlare in continuazione durante il concerto (hai speso 20 euro per chiacchierare ?).
Rigidi controlli della polizia all'ingresso (ci sequestrano una bottiglia di vino che avremmo dovuto bere con Manuel che ci ha gentilmente invitati al concerto e nel backstage ma che ritroviamo intonsa all'uscita).

Gli AFTERHOURS picchiamo duro, suonano ostici e distorti alternando momenti hardcore ("Fa male solo la prima volta") al lirismo sofferto di "Grande", fino a quelli che sono ormai classici della nuova musica italiana, da "Male di Miele" a "Ballata per la mia piccola iena", cantati parola per parola da migliaia di persone.
Una dimostrazione di forza e potenza con cui pochi possono competere.

Elegante, raffinato, coinvolgente il set di DANIELE SILVESTRI con la sua miscela di pop colto e intelligente, arguto e caustico e che snocciola una serie impressionante di brani di alta caratura e grande notorietà (da "Saliro" ad "Amore mio" alla conclusiva "Cohiba").
Daniele sale anche sul palco durante il set degli Afterhours e duetta con la band.
Alla fine tutti i musicisti sul palco per una mezzora di brani insieme, inclusa un'emozionante "Heroes" di Bowie.

La MUSICA ITALIANA, così spernacchiata e bistrattata, ha dimostrato in questa serata di poter contare su almeno due nomi di altissimo livello.

5 commenti:

  1. Grande SIlvestri, un grande.

    RispondiElimina
  2. Grande Daniele Silvestri.
    Come ha suonato?

    RispondiElimina
  3. Per me è stato un a rivelazione. Nel senso che conoscevo i dischi ma dal vivo mai visto. Spettacolare, divertente, cool, bella musica, musicisti che suonano come su disco, lui come ce lo immaginiamo, ironico, "umano" e divertito. Proprio un bel concerto.

    RispondiElimina
  4. Silvestri l'ho visto dal vivo..davvero grande. Divertente e divertito. Tra l'alktro un suo live colpisce appunto per quante csue canzoni siano di fatto cosi famose.
    C

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails