lunedì, giugno 27, 2016

Euro 2016: Italia-Spagna 2-0



Che la Spagna non fosse più "quella" Spagna ce ne eravamo già accorti ma che l'Italia, quella che quindici giorni fa davamo fuori subito ai gironi o quasi, potesse essere "questa" non se lo immaginava nessuno.

Partitona di grande sacrificio ma Italia solidissima, Buffon insuperabile, grande difesa (a parte qualche palla buttata e un paio di svarioni), attacco spietato.
Spagna poca cosa in verità anche perchè potenzialmente un altro paio li potevamo buttare dentro (Eder si mangia un gol (quasi) fatto).

Continuo a non capire il perchè di Thiago Motta ma per il resto bravi tutti.
Sabato ai quarti la Germania, ben più forte di Belgio e Spagna ma non si sa mai...già così va parecchio bene.

Il resto è secondo le previsioni (Portogallo su Croazia a parte): avanti Germania, Francia, Belgio, Polonia grande il Galles !
Con una piccola eccezione...l'Inghilterra vola fuori battuta dall'Islanda !!
Poco da dire, non ce la faranno mai gli inglesi.
Tanto di cappello all'Islanda che ora se la vede con la Francia.
Poi Galles-Belgio e Portogallo-Polonia.

25 commenti:

  1. Grande partita degli azzurri: pressing alto, raddoppi, organizzazione e soliditá. peccato per le occasioni perse, con un po' di cinismo in piú poteva essere goleada giá nella prima ora di gioco e ultima mezz'ora facendo il torello.

    A

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nota a margine: ennesimo suicidio sportivo dell'Argentina ieri sera contro il Cile. Partita bruttina e nervosa,con arbitraggio pittoresco, che ha giovato ai lottatori cileni. Grande prova di compattezza dei transandini, che sopperiscono con la grinta alla inferioritá tecnica rispetto agli argentini. Terza finale persa in tre anni, la seconda consecutiva ai rigori contro gli odiatissimi confinanti. Un dramma sportivo che riflette in parte l'analfabetismo calcistico di un Paese rimasto alla prodezza di Maradona contro l'Inghilterra di Messico '86. Forse la soluzione sarebbe quella di affidare la selección a uno straniero, capace di amalgamare e disciplinare tatticamente una squadra di solisti. Messi annuncia il suo ritiro dalla nazionale, paradossalmente questa scelta potrebbe essere la soluzione a piú di un problema...

      Elimina
    2. Ed ennesimo suicidio (questo ben più grave) per Inghilterra

      Elimina
  2. Non riesco davvero a capacitarmi della pochezza di una squadra del genere. Una delusione dietro l'altra. Islanda solida etc etc ma battibile. Mah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pochezza ha nome e cognome Woy Hodgson

      Elimina
    2. Peggior squadra inglese vista in quasi quarant'anni

      Elimina
  3. E comunque per l'Inghilterra 2 pareggi (Slovacchia e Russia), una vittoria (Galles) e una sconfitta (Islanda) denota lo stato della squadra (e dell'allenatore, giustamente dimessosi oggi)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ieri sera alle 11 si era già dimesso, secondo me è andato in panchina con il foglio delle dimissioni in tasca

      Elimina
    2. e prendeva 4.5 milioni (non so neanche se euro os terline) all'anno...allucinante
      alberto

      Elimina
    3. Raheem Sterling è stato pagato £49m e guadagna £160.000 a settimana!
      Poi si chiedono come mai non vincono mai, anzi adesso non è neanche più una questione di non vincere più (tornei), ma di non riuscire a battere l'Islanda!
      Fuckin bunch of losing wankers

      Elimina
  4. Concordo col post grande partita dell'Italia, gruppo e atteggiamento direi che i meriti di Conte siano innegabili

    RispondiElimina
  5. Conte davvero encomiabile. Una squadra di "brocchi" all'inizio trasformata in spietata macchina da guerra. Complimenti.
    Poi magari con la Germania ne portiamo a casa quattro e finisce tutto in polemica.
    Ma fino a qua, grandissimi tutti.
    Mi spiace per la sconfitta con l'Irlanda (ininfluente etc etc)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, squadra di brocchi non proprio.
      I quattro della Juventus sono tra i migliori al mondo nel loro ruolo. Candreva tra i migliori almeno in europa, Darmian è piuttosto bravo, gioca all'estero come Giaccherini e Pellè giocano all'estero, non superassi per carità ma senz'altro buoni giocatori

      Elimina
    2. Erano definiti così dalla stampa. In realtà la qualità c'è

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  6. Rimane il mistero Thiago Motta. PERCHE' ????
    Mi si dice che è un grande apporto tattico etc etc.
    Io però la sua presenza non la capisco...meno male che lo hanno squalificato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è nessun'altro che giochi in copertura e abbia esperienza internazionale,che serve come abbiamo visto contro l'Irlanda

      Elimina
    2. E sarà un problema perché fa staffetta con De Rossi che non regge più i 90 minuti. Però recuperiamo Candreva.

      Elimina
    3. Detto questo, purtroppo è abbastanza inguardabile, ma con Marchisio e Verratti infortunati il problema a centrocampo c'è.
      Problema che la Germania non ha, tutti i suoi centrocampisti migliori (e parecchio forti) sono a disposizione di Herr Low.

      Elimina
  7. Grande Herr Low, in tempi più bui lo avrei visto bene al comando della flotta sottomarina della Kriegsmarine, maglione a girocollo scuro, sguardo freddo, truppe ottimamente scelte e addestrate e piani d'azione ben approntate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah! è vero!!! Raeder, Doenitz e Low...
      tedeschi maledetti, stavolta fanno ancora più paura del solito...

      Elimina
  8. Italia Germania, cosa possiamo volere di piu'?

    GMV

    RispondiElimina
  9. La spocchiosa Spagna doveva già prenderne qualcuno in più dai croati se non fosse che la genìa slava fa innamorare questi eccelsi giocolieri tanto di sè stessi e poco della squadra in cui giocano; è sempre stato così dai tempi della Jugoslavia unita, altrimenti si sarebbero tolte molte soddisfazioni.
    I voltagabbana commentatori italiani che l'altra sera ad ogni pallone giochicchiato da Iniesta lo nominavano "don Andres l'eccelso", anche quando si guardava attorno come un pavone, al goal di Perisic non sapevano come sbrogliarsela e forse in cuor loro avranno sperato di rifarsi con la nostra nazionale..peccato per loro!
    soliti paggi e succubi del potente di turno che caduto dal carro si sono affrettati a disconoscere...come vuole l'italica tradizione
    nel frattempo i croati se ne sono andati a casa contro un Portogallo schierato all'italiana , principalmete perchè continuano a dare in mano la squadra a Modric, giocatore tra i più sopravvalutati del panorama europeo...( sembra Rasoio Wilkins di rossonera memoria) con la Spagna non c'era e la Croazia ha vinto..
    nel mentre i "don " del calcio iberico cozzavano contro un'Italia assetata di sangue e vendetta come poche volte l'abbiam vista ( merito sicuramente del motivatore Conte da me odiato, ma a cui devo assolutamente ed onestamente riconoscere i giusti elogi!)...ieri "don Andres" non capiva un accidenti fermato da un qualsiasi Parolo, e quindi nessuno ne ha intonato peana...come nessuno si è accorto che fin qui la Roja era arrivata sfruttando il genio di David Silva il vero artefice dei movimenti giusti di Alvaro e degli inserimenti dei centrocampisti...isolato lui "adiòs companeros"!
    dell'Inghilterra cosa dire?..innamorato del calcio Inglese attendo come un suddito della regina che finisca la maledizione del goal di Hurst e si vinca qualcosa dopo 50 anni!
    con Sir ieri sera in scambio "epistolare" abbiamo già sviscerato e soppesato la debacle...
    posso solo aggiungere che da simpatizzante ex tifoso interista vedere Roy sulla panchina di qualsiasi squadra superiore alla Puteolana mi sembra un arcano mistero!!
    un'amica di famiglia tedesca ieri ha mandato un'emoticon con faccina piangente dicendo ...ancora l'Italia!!
    ..probabilmente teme il solito copione..i "tuder" in partite ufficiali con noi le buscan da sempre.
    Islanda in missione ma la vedo dura: la Francia non è sprovveduta e l'esuberanza fisica vichinga rischia di non bastare.
    per il resto tifo Galles e Polonia

    Hasta
    Clodoaldo

    RispondiElimina
  10. Tony Toupet ha scelto calciatori che morirebbero in campo per lui e su questa base che ha costruito una nazionale che ricorda la sua prima Juve scudettata: il talento magari sta altrove ma tattica, sacrificio e abnegazione cancellano le differenze. Solo complimenti per lui e per i suoi ragazzi a prescindere. Inghilterra ridicola senza una idea di gioco con un alcolizzato in panca che arriva all'europeo con 10 vittorie e stravolge modulo e formazione. Rooney mediano, Kane e Sterling impresentabili ma sempre titolari e mai una idea di gioco. Enorme stima per l'Islanda che avrà più vulcani che calciatori professionisti(lineker cit)ma ha una identità di gioco. Chiudo dicendo che l'altra notte dopo che ha detto Non Gioco Più Me Ne Vado il buon Messi ha dimostrato che è solo un grandissimo calciatore ma non un campione.

    Charlie

    RispondiElimina
  11. GRandi!!!!!! e Tony Toupet super!
    C

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails