martedì, giugno 01, 2010

Maggio 2010. Il meglio




Nelle foto una Raffa lambrettata e Bettye Lavette con i Beatles rimasti.

Nella top 10 2010 accanto a Sharon Jones ,Paul Weller, Gil Scott Heron, Soft Pack, Johnny Cash e Corinne Bailey Rae, si posiziona il ritorno di Bettye Lavette.
Per gli italiani a Tre Allegri Ragazzi Morti, Il Pan del Diavolo e Paolo Apollo Negri, Statuto, JJ Vianello e Andrea Chimenti si affiancano nelle posizioni alte i Guignol


ASCOLTATO

BETTYE LAVETTE - Interpretations - British Rock Songbook
Una superba voce soul, grandi reinterpretazioni di brani di Beatles, Who, P.McCartney, Led Zep, G.Harrison, Stones, R.Starr, Pink Floyd.

THE KINGS GO FORTH - The outsiders are back
Album di debutto da questa band di 10 elementi di Milwaukee. Suonano come un eccellente album di Curtis Mayfield con un aggiunta qua e là dei migliori Style Council. Funk soul vellutato con un tiro incredibile e brani di rara bellezza. Derivativo ma sorprendente.

DEAD WEATHER - Seaof cowards
Jack White ovvero Il Genio colpisce ancora. Niente di nuovo nè di rivoluzionario.
Led Zep sound in salsa dark ma è puro bluesypunk di stampo White.

BLACK KEYS - Brothers
Blues. Sporco. Fuzz. Crudo. Led Zep/White Stripes a tratti, Stones “Exile” in altri souleggiante in altri momenti.Bello.

DOME LA MUERTE AND THE DIGGERS “Diggersonz”
Rock n roll sparato, Gun Club, Stooges, MC 5, Stones, Johnny Thunders. Tutto qui.
Quello che basta.

GUIGNOL - Una risata ci seppellirà
Oscuro rock tinto di garage, grandi testi, l’ombra di Nick Cave e i fantasmi di Gun Club, Cramps, Birthday Party. Notevole.Al terzo album, è ora di scoprirli e portarli in alto.

ASCOLTATO ANCHE:
MIKE PATTON (in “Modo Cane” canta in italiano classici e brani oscuri dei 60’s tricolore. Molto interessante e piacevole), TEENAGE FAN CLUB (un buon ritorno molto pop, 60‘s Beatlesiano REM), ANDRE WILLIAMS (il vecchio bluesman non convince più di tanto.Album purtroppo trascurabile e raffazzonato), LEECHES (ottimo punk rock californiano zona Circle Jerks/Adolescents/Zero Boys), FAZ WALTZ (glam, 70’s rock, primi Queen. Strano e interessante), PERTURBAZIONE (prolisso, 24 songs, buoni spunti ma nulla per cui entusiasmarsi), LCD SOUNDSYSTEM (una pesante impronta del Bowie tardo 70‘s e un po’ di Talking Heads. Dopo un po’ stanca) JAMIE LIDELL (tra Beck e Prince, album un po’ confuso), UNKLE (elettronica intelligente unita a creatività e un tot di ospiti, su tutti svetta Mark Lanegan come sempre) UFOMAMMUT (psichedelicamente claustrofobico e monumentale come sempre, consueto monolite sonoro), VIRGINIANA MILLER (buon prodotto indie italiano ma che suona come 100 altri),DANKO JONES (ignoranza rock n roll). THEE OH SEES (psych lo fi e un po’ di Gun Club. Non male), THE PHENOMENAL HANDCLAP FUNK (disco funk in odore di Sly Stone mid 70’s e di Tom Tom Club. Dance to the music), BAND OF HORSES (indie folk gradevole, un po’ noioso, un po’ “epico”) ELIN RUTH SIGVARDS (dalla Svezia un’Ani Di Franco ben messa e carina, ma dopo tre brani noiosa), LE MOSCHE DA BAR (rock , rock n roll, ACDC e Ramones, tutto insieme), ANDREA SIGONA (combat rock tra Gang e il Boss), U PAPADIA (Puro Salento Sound, Sud Sound System meet Caparezza), VIBRATOWN (raggamuffin style )




LETTO

Roberto Calabrò - Eighties Colours
L’enciclopedia DEFINITIVA sulla scena garage psicho italiana degli anni 80.
Scritto con competenza, passione e verve, tra interviste, recensioni, discografie dettagliate e una marea di grandi foto. Indispensabile.

Ray Charles “Brother Ray”
L’appassionante autobiografia del Genius. Ben fatta.

VISTO
“Into the wild” (carino, solo a momenti intenso, ma merita una visione)
“My name is Tanino” (molto piacevole e divertente)
“Sfida senza regole” (immensi Robert De Niro e Al Pacino, Bel film)
“Swimming pool” (conturbante ed enigmatico)




COSE & SUONI



- News quotidiane sui Beatles curate da moi su www.pepperland.it


www.myspace.com/tonyfacedrummer

www.lilithandthesinnersaints.com



Registrato "Kick out the Jam , Modfathers" nuovo,primo, album degli SPIDERS TOP MODS con 13 songs

CANZONI
Bettye Lavette- The word
Guignol - Il paradosso


CALCIO e SPORT
L'Inter vince tutto, Mou se ne va, tragicommedia ad uso e consumo dei media e del calcio moderno.
Si salva il Piacenza nella mediocrità, allo stesso modo del Cagliari.
ED ORA ARRIVANO I MONDIALI !!!!
Il Piacenza sta scalando una difficile salita verso la serie A di Basket



IN CANTIERE
Sabato 5 giugno: Beatles Fest a Castelsangiovanni (PC)
Giovedì 17 giugno a Fiorenzuola (PC): Biblioteca, ore 21, incontro sulle culture giovanili con Luca Frazzi, Alberto Pelò et moi.
Dal 1° al 4 luglio al Festival Beat di Salso con "Mod Generations"
Il 15 luglio a Torino sul palco del "Traffic" con gli STATUTO (alle percussioni) prima di Weller e Specials. Onore sterminato !!!
12 luglio: Gil Scott Heron a Vigevano (PV)

19 commenti:

  1. Macca, in quella foto sembra Angela Lansbury. :-)

    RispondiElimina
  2. Grazie mille, Tony!!!
    Sono davvero contento che "Eighties Colours" ti sia piaciuto...

    Rob

    RispondiElimina
  3. Eilà!

    Niente male l'autobiografia dello zio Ray! Tra l'altro (e premettendo di non averle lette tutte), delle autobiografie d'artisti afroamericani curate da David Ritz, l'unica che mi ha deluso è quella di James Brown. Il resto sembra ottimo!

    A presto!

    A-

    RispondiElimina
  4. ho preso su tuo suggerimento l'album dei kings go forth. pur suonando il "mio genere" non sono così entusiasta come te, accanto a pezzi davvero eccellenti (tipo il singolo che aveva "lanciato" nick rk, o l'ultima dell'album che mi piace molto e che suono venerdi prox a mruk) ce ne sono alcuni un po piattini, secondo me non reggono ancora un album intero. trovo abbastanza fastidioso il batterista, o per meglio dire il modo in cui l'hanno registrato, che secondo me compromette la qualità dell'album. (mi rendo conto che sono un po un vecchio brontolone e trainspotter... ;o)

    RispondiElimina
  5. Vero, Macca è sempre più inguardabile. Molto meglio Ringo.
    E' proprio vero che è meglio un passato da alcolista che un presente da vegetariano.

    L'autobiografia è molto bella, molto sincera.
    Lui ne emerge come un grande stronzo (ed è un'autobiografia...) ma lo ammette e non si pente di (quasi) nulla,
    E' molto divertente (e surreale) leggere di Ray Charles che dice "quando vidi" , "vidi subito" , "non si vedeva niente".

    Forse è vero che alla distanza l'album dei Kings go forth perde un po', ma lo ascolto molto volentieri.
    Un album d'esordio che cita Curtis Mayfield e i meglio Style Council merita davvero. E poi i brani sono insolitamente belli.

    RispondiElimina
  6. Ah, si stanno per riformare i MOVEMENT, band ultra mod in stile primi Jam.

    Loro esagerano sempre ma è sempre bello leggere che:

    THE MOVEMENT IS READY TO MOVE AGAIN!!!

    After a break with different solo projects etc,
    the Movement is back and ready to MOVE!

    With the European welfare systems in decline, and the global economic crisis,
    it is our job to bring hope, unity and good music back to the people!

    The Movement is working on new songs for a new album!
    We will hit the road as soon as possible to offer our service!
    Look out!

    Info about The Movement, please contact:

    hardmods@hotmail.com

    www.themovement.dk

    RispondiElimina
  7. sulle reunion, stamattina da me si parla di quella squallida dei FACES.

    RispondiElimina
  8. haha Tony..meglio un passato di alcolista che un presente vegetariano..haha!!
    Ringo mi pare un po' "liftato",anyway..

    AlbzZ:ciao,che ne dici di Divided Soul di Ritz su marvin G e relativa controversia su sexual Healing?
    Ciao!
    C

    RispondiElimina
  9. Eccomi rientrato da Liverpool!
    E' stato strepitoso, meglio ancora dello '08 e '09.
    Tony sul fb ti ho messo le foto dei polloni maledetti...(là comandano loro e bombardano la gente giorno e notte)

    RispondiElimina
  10. Ola Pibio ! Li ho visto. Fanno paura ! Bastardi.
    Come farà il povero Aquilani ?
    Ti ho scritto via FB

    RispondiElimina
  11. Ciao Cristiano!

    Purtroppo di "Divided Soul" ho soltanto letto alcune parti, ma intero non l'ho mai assaporato.

    Ti so dire quando lo leggo intero!

    A presto!

    A-

    PS: verissimo Tony, molto divertenti le "visioni" raccontate da RC.

    RispondiElimina
  12. A proposito, l'immagine della Raffa (da un calendario lambretta del 70, se non erro!), l'avevamo usata per une delle nostre session d'Apéritif à la Mod con Mike P.

    Biddissima!

    RispondiElimina
  13. Ciao AlbZ! se riesci ad accompagnare la lettura con dvd biografici ner sarai soddisfatto (Behind The legend, what's going on,per parlare appunto di biografie)
    a preZto!
    C

    RispondiElimina
  14. OT
    qualcuno è a conoscenza di un passaggio in Italia del Tour di Sir Paul nel 2010??
    Andrea

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  16. ntanto vi linko un video Temponauts di sabato sera (giusto una canzone, scusa Tony e scusate l'autoreferenzialità, ma così mi dite che ve ne pare :-)

    http://www.youtube.com/watch?v=SryZTuOlXg4

    ci vediamo sabato al Beatles Fest!

    RispondiElimina
  17. Thanx Pibio, che invidia !!

    Sir APul passa in settembre a Napoli e Verona (pare...) ma non ancora confermato.
    La data a S.Siro era sicura ma il Comune non ha elevato il limite dei decibel (80...) e Paul li ha mandati affanculo

    RispondiElimina
  18. e ha fatto solo bene..bauscioni del caz

    RispondiElimina
  19. Alberto Galletti3 giugno 2010 17:09

    Bello il CD dei Kigs go Forth, condivido in pieno gli elogi, forse non completamente ma senz'altro meritevole, se penso ai Pooh, aiuto...

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails