lunedì, luglio 27, 2015

The Beaulieu Jazz Festival 1960 - Free beer for the working man



Esattamente (più o meno) 55 anni fa la terza edizione del Beaulieu Jazz Festival, svoltasi il 30 luglio 1960, nell'omonima località al Lord Montagu fu funestata da una serie di scontri tra giovani spettatori e polizia che sfociarono in arresti vari, una campagna stampa feroce contro i nuovi "beatniks" e in 39 feriti di cui tre portati all'ospedale, il piano di Bill Acker, che stava suonando, cadde dal palco sfondato dai ragazzi che lo avevano invaso mentre volavano sedie ovunque..
Il festival era trasmesso in diretta TV dalla BBC, che interruppe immediatamente le riprese .
Pare che ci fosse già una certa tensione tra i fans del BeBop (i Mod-ernisti) e quelli del jazz tradizionale, i Trads, ma il tutto scoppiò per un banale incidente nel momento in cui un ragazzo salì sul palco e, cosa inaudita per i tempi, prese il microfono urlando FREE BEER FOR THE WORKING MEN.
L'affermazione fu colorata di significati politico/sociali, i giornali accusarono i fomentatori di questa clima rivoltoso (vedi ritaglio): Jack “The Hobos’ Prophet” Kerouac, Allen “The Hate Merchant” Ginsberg; William “The Ex-Drug Addict” Burroughs, Gregory “The Crank Poet” Corso che con i loro scritti e il loro nuovo stile portavano i giovani beatniks alla perdizione.



In realtà fu probabilmente solo una trovata di un ubriaco.
Un particolare molto curioso è la presenza al Festival di un giovanissimo beatnick, futuro Mod, ROD STEWART (lo si vede con zaino, chitarra e sinbolo della pace in questo brevissimo filmato, dal 14° secondo: https://www.youtube.com/watch?v=Wm_fswB3QrE

Il suo ricordo è altrettanto curioso e particolare: "Avevo sedici anni quando andai al festival, mi intrufolai con alcuni amici da un tubo delle fogne ! E fu lì che persi la mia verginità con una donna ben più vecchia (e larga) di me che mi accalappiò nella tenda della birra. Quanto più vecchia fosse non lo so ma abbastanza per restare parecchio incazzata dalla brevità dell'esperienza !"....

12 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10205979094949854&set=a.1841432808959.99297.1634731783&type=1&theater

    RispondiElimina
  3. https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10205979094949854&set=a.1841432808959.99297.1634731783&type=1&theater

    RispondiElimina
  4. Sono stato a Beaulieu, bellissimo posto.
    Risalimmo l'estuario in barca e facemmo un barbecue a base di sgombri presi durante la traversata dall'isola di Wight.
    Non sapevo del festival, immagino la costernazione di Sua Grazia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so che sei un vecchio freak,Gallo
      C

      Elimina
    2. Era il 2013, e non avevo mai sentito nominare il festival.
      Le birre le eravamo portate da Poole.

      Elimina
    3. Più o meno di fronte c'è un insediamento costituito da due file di case a schiera in unica via in leggero declivio verso l'estuario, con piccolo pub (purtroppo non un granchè), ex-abitazioni degli operai che costruivano imbarcazioni, forse autosufficiente.
      Adesso mi sa che sono costosissime seconde case, nonostante la raffineria sulla costa non sia molto lontana.

      Elimina
  5. Non ci sono i Franti, che minchia di classifica di “indipendenti” è?
    Sono quasi tutti artisti di confine tra indie e mainstream, alcuni inclusi assurdamente come Elisa, Gino Paoli o Enrico Rava.

    RispondiElimina
  6. Free Birra per tutti.
    La Birra e' un diritto.
    C

    RispondiElimina
  7. Rod the Mod al debutto con una smandrappona.....casulissimo!!!!

    Charlie

    RispondiElimina
  8. Ma Ex.Drug Addicted significa ex drogato?? penso di no, mi sa che nella sua pur lunga vita Bill Burroughs non abbia mai trovato il tempo per essere un ex drogato!!
    Ah ah, grande Rod, come ce lo vedo con una donnona sui 160 kg dal lieve sentore di metano...ah ah ah!!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails