giovedì, ottobre 09, 2014

INTER-CRYSTAL PALACE 1-2 Torneo Anglo-Italiano 1971



ALBERTO GALLETTI ci porta alla scoperta di una serie di GRANDI PARTITE DIMENTICATE.

Nelle foto:
Il programma del Torneo Anglo-Italiano del 1971, la copertina di World Soccer in cui i giocatori dell’Inter fanno il loro ingresso sul terreno del Selhurst Park, nella partita di andata (1-1 il risultato finale) e Bobby Tambling del Crystal Palace.

Milano, 04 giugno 1971
Inter - Crystal Palace 1-2
Reti: 15' Tambling, 47' Burgnich, 53' Tambling
Inter: Bordon, Oriali, Facchetti, Fabbian, Giubertoni, Burgnich, Jair (Frustalupi), Bertini, Achilli M. (Skoglund E.), Mazzola A., Corso. Allenatore: Invernizzi
Crystal Palace: Jackson, Payne, Taylor, Kember, McCormick, Blyth, Wharton, Tambling, Queen, Birchenall (Pinkney), Scott.
Spettatori 28.000

Inseriti nel gruppo West Bromwich Albion, Internazionale, Crystal Palace, Cagliari, le squadre si trovarono di fronte in un caldo pomeriggio di fine stagione, con i nerazzurri freschi del titolo di Campioni d’Italia e imbattuti in casa da sette mesi.
Londinesi avanti con un colpo di testa di Bobby Tambling, momentaneo pareggio di Burgnich, e gol della vittoria ancora di Tambling che da 25 metri infila un siluro all’incrocio dei pali, ci furono anche un paio di grosse occasioni sprecate da Wharton e Scott ma il 2-1 resistette fino alla e il Palace di superò i nerazzurri in quella che viene ricordata come una delle più famose e meno celebrate vittorie del club.
Il Crystal Palace fu la prima squadra inglese a battere l’Inter a S.Siro in un torneo internazionale e rimase l’unica fino al 25 novembre 2003 quando l’Arsenal spazzò via i nerazzurri con un clamoroso 1-5 in un incontro di Champions League.

68 commenti:

  1. il primo a sx e' Bertini?

    RispondiElimina
  2. E insomma, mi arrendo, dai.
    Non ho più tempo-barra-voglia di aggiornare il blog.
    E' stato bello scrivere qui, conoscere tante persone interessanti, partecipare a discussioni divertenti, e molto mi spiace non riuscire a continuare.
    Ma di tempo ne ho sempre meno, e quando ne ho un po' libero vado su Facebook.
    Che è meno approfondito etc., chi lo nega.
    Ma anche tanto più veloce e meno impegnativo di un blog.
    Per chi vuole, continuiamo a vederci di là.

    abbiamo ancora dei dubbi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Personalmente non ne ho mai avuti ha ha ha ha ha ha ha.......

      Elimina
    2. manco io ahaha!

      Elimina
  3. Non so se avete notato ma le scarpe di Bobby Tambling sono GOLA,marca mitica, il loro modello Harrier è stato un icona mod (ne ho avute due paia).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..ma sono bellissime...!!...tra i nerazzurri vedo un bel po' di Tepa Sport ...e quelle tutte nere se non sono Pantofola, saranno Belotti...
      Clodoaldo

      Elimina
  4. Bobby Tambling è stato il miglior marcatore nella storia del Chelsea, superato solo l'anno scorso da Frank Lampard.

    RispondiElimina
  5. Il torneo anglo-italiano (seppure ormai in forma ridotta e riservata ai semi professionisti) è l'unico trofeo vinto dal Piacenza, nel 1986.

    C'è un episodio su un libro di Vendrame che dopo una notte "agitata" giocò nell'Anglo Italiano contro il Blackpool e persero DIECI a ZERO !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, non molto internazionale in finale col Pontedera.

      Elimina
  6. nah questo è sadismo puro);...già quest'anno arranchiamo dopo 6 turni lol,...cmq nella foto, da sinistra a destra mi sembrano Bertini, Bedin e un giovine Bellugi(pre-Corno duets), con il ghigna di Sandrino il Mazzolatore sul retro,...cmq , a differenza di altri, rspettiamo l'avversario, onore al Crystale Palace!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è un post anti-Inter, mi sembrava interessante visto il valore dgli uomini in campo per l'Inter e il particolare di aver appena vinto lo scudetto, ma persero la partita. Il Crystal Palace era finito diciottesimo, e ho l'impressione che se la partita fosse stata Everton-Verona, più o meno l'equivalente al contrario, lo stadio sarebbe stato quasi pieno e i campioni inglesi avrebbero vinto.
      Ma è un mio pensiero sul modo in cui si intende il calcio qui e la.

      Elimina
    2. Yess Albe!
      bel post..
      C

      Elimina
    3. sì sì lo so Sir che non era anti-interista, stavo semplicemente meditando'sulla differenza tra certi vecchi giocatori nostri e altri più recenti ela situazione attuale,..cmq , tornando ai vecchi tempi,..l'altra sera ho visto una bellissima trasmissione su una tv locale veronese(con ospiti ad es. Gibellini, il vecchio bomber del Mantova e dell'Atalanta Mutti etc.) e c'era anche Sirena (mitico terzino del Verona anni 70),..ha detto che quando era all'Inter si fermava dopo l'allenamento a guardare Luisito Suarez che si esercitava a fare i lanci,..'uno spettacolo', ha detto ,,...Suarez gran giocatore,,, o Corso, great talent ,che giocatori:)

      Elimina
  7. .......se segna burgnich e perdi però non meriti nulla!
    Al solito intervento interessante.
    La cremonese vinse la.mitropa o l'Anglo?
    saluti a tutti
    P

    RispondiElimina
  8. L'Anglo Italiano
    3-1 al Derby County nella finale di Wembley

    RispondiElimina
  9. L'Anglo-Italiano vinto dal Piacenza nel 1986 era un quadrangolare con Piacenza, Pontedera, il Woodford Town e i gallesi del Merthyr Thyafil guidati da John Charles. Il Piace di Rota (con Mastropasqua, Snidaro, Madonna) vince 4-0 con il Woodford e poi 5-1 in finale con il Pontedera del giovane Marcello Lippi.

    RispondiElimina
  10. In quegli anni però l'Italia mandava le squadre di C1 (terza serie), mentre gli inglesi iscrivevano dilettanti, della sesta serie, con qualche rara apparizione di compagine dell'allora Vauxhall Conference, di fatto la quinta serie, ricordo il Sutton United ad esempio, che andai poi a vedere anni dopo mentre ero in visita a mio fratello che viveva nelle vicinanze.

    RispondiElimina
  11. Clonate sir indigo!
    Grazie.
    Le squadre inglesi (a memoria) snobbavano la mitropa? Ricordo il Bologna o la prima della serie b contro squadre dell'Est. Giusto?
    P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto! merito del Gallo,Boss equesto suo blog
      C

      Elimina
  12. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  13. Si giusto , ma questo nelle ultime edizioni.
    Il torneo nacque negli anni trenta all'interno dell ex-Impero Austro Ungarico , il nome ben esprimeva il concetto, Mitropa era l'abbraviazione di Mitt-Europa o Mittel-Europa, Pohàr o Pokal, cioè Coppa dell'Europa Centrale.gli inglesi non c'entravano niente, tanto più che poi non iscrissero neanche la loro squadra alla prima Coppa dei Campioni (ma qui i motivi erano altri), gli italiani non parteciparono alle prime due edizioni e si auto invitarono dalla terza in avanti, provocando lo sdegno degli svizzeri (più mitteleuropei di noi geograficamente) che abbandonarono la competizione.
    Fino alla 2° Guerra Mondiale ci andavano le squadre migliori. Nel dopo guerra riprese con alterne fortune, ma dopo la nascita della Coppa Campioni il torneo andò in crisi progressivamente fino al rifiuto delle squadre di Serie A la mancata disputa di qualche edizione e la decisione di riservarla alle squadre vincenti la Serie B dei paesi che l'avevano sempre disputata.
    Mi pare che l'ultima la vinse il PIsa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. well, Mantova è stata nell'Impero Austro-Ungarico dal 1708 al 1866 (a parte la 'ladronesca' (e per fortuna) parentesi del Napoleone Bunapàrt),..e la Grande Maria Teresa ha fatto tanto qui,...gli Svizzeri venivano qui a fare i pasticceri o a barattare formaggi,...dovrebbero tacere

      Elimina
    2. sorry, stavo rispondendo a uno e non ho riletto prima di premere invio, .... , era: 'e per fortuna breve'( parentesi napoleonica'),....ergo, la spocchia degli svizzeri fa pena,.... eravamo molto più mitteleuropei di loro, all'epoca:)

      Elimina
  14. Sondaggio OT
    Secondo voi WALTER CICCUTTIN di che squadra è?

    RispondiElimina
  15. Risposte
    1. MonzaBrianza

      Elimina
    2. dico solo che parlare del torneo angloitaliano senza menzionare la storica vittoria del monza nel 1976 mi fa ricredere sulla competenza calcistica del sir... :-)

      Elimina
    3. No preoccuparti lo sapevo, me lo avevi ricordato tu un po di tempo fa:
      "Vinta pure dal "mio" Monza degli anni '70 con Tosetto (il Keegan della Brianza) e Buriani, avevo visto la finale nel mitico stadio "Gino Sada".
      Dietro le tribune c'era una strada, la gente passava e domandava "se l'è drè a fa el Munscia incoeu?"
      Era un'altra epoca"
      questo post riguardava solo la partita.

      Elimina
    4. o bella, e dove l'avrei scritto?

      Elimina
    5. Qui

      http://tonyface.blogspot.it/2013/02/calcio-il-torneo-anglo-italiano.html

      Elimina
    6. ancora con 'sta storia?
      ma se tutti odiate tanto questo Allelimo prendetevela con lui, cosa c'entro io?

      Elimina
    7. Io non lo odio affatto, solo non capisco perchè continua ad intervenire sotto mentite spoglie, cioè capisco, però mi spiace.

      Elimina
    8. no davvero, non capisco: spesso questo blog sembra il club "odiamo allelimo". io non l'ho mai visto partecipare, ma doveva essere davvero un rompicoglioni. però se avete assoluto bisogno di odiare qualcuno non c'è bisogno di scambiare me per lui, potete tranquillamente odiare me così, senza nessuna sovrastruttura, no?

      Elimina
    9. se vvoi te facciamo allé-ohoh con er accendino commme a un concerto de Baglioni:),...sovrastuttura?? ma che diventiamo Engelsiani? :),...vattene a rompé er cazzo in quarta fila in un cinema porno ani'70 va:)

      Elimina
  16. ahah!
    Ciccuttin dice che il calcio e' da vecchi rimbambiti.
    Playstation4?
    C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh no, ci gioco ancora quando posso.
      ma in effetti io sono un vecchio rimbambito, quindi forse avevi ragione tu :-)

      Elimina
    2. Comunque io alla playstation ci faccio dei tornei fenomenali, neppure il Subbuteo regge più il confronto.

      Elimina
  17. Certo Albe che riconoscere il modello di scarpa di Tambling dalla foto fa tanto Rain Man :-)
    Oh comunque la Milano nerazzurra con Lacrima Mazzarri al timone ci buscherebbe pure adesso con il Palace di Warnock.
    La maglia di Tambling è davvero stilosa anche se sa poco di Palace, piuttosto evoca dolci ricordi (d'altronde il loro primo segretario che partecipò alla fondazione del club era uno dei nostri trasferitosi in quel di Londra) datati.

    Charlie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E invece ti sbagli, vero tra i fondatori c'era uno dei nostri e le divise del Crystal Palace furono come le nostra dalla fondazione (1905) al 1954, mica tre giorni.

      Elimina
  18. Eh Charlie ma le Gola sono le Gola!
    C

    RispondiElimina
  19. Riporto due commenti da Facebook per i non iscritti

    Enrico Savi
    La cremo ha vinto nel 1993. La particolarità e' che la finale era a wembley. E' stata la seconda squadra italiana di sempre a vincere a wembley dopo l'Italia nel 1974 ( il primo club quindi). Questo e' un signor record


    Davide Liberali
    Ricordo una partita del Genoa in cui si distinse un giovanissimo Vincenzo Montella, da allora l'ho seguito con attenzione e posso dire che quel giorno ho scoperto uno dei miei attaccanti preteriti

    RispondiElimina
  20. Enrico Savi si sbaglia di grosso, la prima squadra a vincere a Wembley fu il Milan nel 1963 finale di Coppa dei Campioni 2-1 al Benfica, doppietta di Altafini.

    RispondiElimina
  21. @Libero, Montella mi fece prendere un incazzatura che non ho ancora smaltito!
    Comunque il suo anglo italiano fu oscurato dalla tripletta di Ruotolo in finale, uno dei pochi a riuscirci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 22 novembre al LoFi, i Rudi + i Mads in concert (Trasferta molto interessante)

      Gallo era contro il Port Vale, tripletta di Ruotolo, Galante, Montella

      Ruotolo pàpapapapà Ruotolo

      Cortez

      Elimina
    2. Vieni su!
      Io quell'anno vidi Genoa 0-0 Oldham Athletic, venni giù da solo in treno e mi feci una giornatona con partita pomeridiana, le meglio storie....

      pappppapapppa ruotolo, numero uno!

      I ciclisti invece a Wembley presero la PIù GRANDE INCULATA DELLA LORO STORIA ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha hah a ha godo ancora adesso, ricordo i treni che tornavano da Wembley e sti pirla che scendevano alla stazione di West Hampstead con io, mio fratello e altri tre della cuicna tra cui un colombiano e un sanremese che li coprivamo di insulti inneggiando al Genoa.
      ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha hah ah a sfigaaaaaaatiiii!!!!!!!

      https://www.youtube.com/watch?v=XpAov6jwiyk


      uno di noi
      Rambo uno di noi
      uno di nooooiii

      Elimina
  22. .......albert, hai ancora il barbera d'asti e il ruche' in circolo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ha ha ha ha ha no, ma ho avuto una mattinata diciamo problematica.
      Ottimi vini direi! Anche se poi quello che mi ha stroncato è stato lo zibibbo

      Elimina
    2. E c'ero pure a Ravenna oltre ottomila al seguito (capienza dello stadio Benell 10500) partii da solo sulla mia R5 da Pavia alle 4 del mattino, acquistai un abbonamento dei distinti (era l'ultima in casa per loro) da un simpatico pensionato che mi disse 'entrate voi che andate in Serie A' gli diedi diecimila lire e lo ringraziai.
      Purtroppo i giocatori non furono all'altezza del loro fenomenale pubblico e la promozione sfumò.

      Elimina
  23. Ahahahaha

    Allora si fa sab 22 novembre, mi organizzo

    Loro escono dalle catacombe solo quando vincono...se avessero fatto 17 anni tra B e un anno di C consecutivi, come successe al Vecchio Balordo, sarebbero spariti dalla scena calcistica

    Ruotolo papapapapa Ruotolo

    RispondiElimina
  24. Già son pochi, se fosse successa una roba simile nel derby con la sestrese verebbero outnumbered in ragione di tre contro uno! Sfigati

    pappapapparuotolo.....

    RispondiElimina
  25. Ventiduemila, dico ventiduemila in trasferta allo spareggio di Firenze, oltre diciottomila a Piacenza a giugno 2003, entrambi finiti male entrambe le volte c'ero, questo è un pubblico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eri anche Presidente di Club, grande Gallo sei molto più genoano di me. Mi sono formato in quel di San Pier d'Arena, scritto volutamente così, e della rinata Usd sampierdarenese 1946 ho visto molte partite dilettantistiche e la porto nel cuore, prima di frequentare il Ferraris per seguire il grande calcio genovese, quello rossoblu. Minoranza nel sobborgo, con un grande club che il giorno dello scudetto blucerchiato stese uno striscione di trenta metri che attraversava le quattro corsie di via Cantore ancorato a due palazzi opposti con su scritto "Noi di Sampierdarena"

      Elimina
    2. Non sarò mai genoano come te perchè sono lombardo, ma sono contento così perchè in un ambiente come il nostro l'essere accettati a farne parte ed esser trattati alla pari è tutto quel che conta.
      Visto Perotti?
      Dovrebbe riportare Kucka sulla seconda linea e mettere Lestienne fisso a sinistra con Falque pronto a sostituire uno dei due, e soprattutto la difesa va allenata e preparata a dovere, troppe amnesie è un peccato perchè potremmo essere più forti di quel che siamo e sembriamo.

      Elimina
  26. https://www.youtube.com/watch?v=FLJs9MG__PY

    RispondiElimina
  27. Davvero bella la divusa del crystal palace della foto. Prima si oarlava del myrthyr (si scrive cosi?) Nel torneo del 86. Se non sbaglio in quegli stessi anni incintrarono l'atalanta in coppa coppe, atalanta che poi arrivò in semifinale della coppa sconfitta da quella squadra meteora del malines. Ah bellissimo ricordare ik torneo angloitaliano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Merthyr Tydfl (che tra l'altro vinse la partita in casa 2-1 mi pare) , coppa coppe 87/88, stagione che coincise esattamente (settembre-settembre) con la mia naja.vidi tutte le partite in caserma o nelle osterie del Carso, ricordo che la cosa più incredibile fu quando mandarono fuori lo Sporting Lisbona, c'era qualche berghèm nel gurppetto della libera uscita, non ci stavan dentro, e Stromberg era il loro idolo, ma per me Bonacina in quella stagione fu stratosferico.
      L'Atalanta era in Serie B (e fu promossa in A), il Malines era senz'altro meno meteora dell'Atalanta, vinsero la Coppa del Belgio (l'Atalanta andò come finalista al posto del Napoli che vinse anche lo scudetto), e un paio di campionati, vinsero la Coppa delle Coppe e l'anno dopo cedettero in semifinale ai maledetti ciclisti, ma in squadra avevano Preud'Homme, Demesmaker, Clijsteers, Erwin Koeman,Hofkens tutti nazionali più la rivelazione Eli Ohana che vinse il Bravo 88, una bella squadra, atletivcamente parecchio forte e col mago olandese Aad de Mos in panchina

      Elimina
  28. In quell'Atalanta c'era il grande Stromberg!!!
    Bei tempi quando in Coppa Coppe per il Galles andavano squadre che non partecipavano ai campionati F.A

    Charlie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci andavano Charlie, dipendeva da chi vinceva la coppa.
      Ricordo il Wrexham in quarto di finale contro la Roma, diedero del filo da torcere e uscirono di poco, grandissimi capitanati dall'impareggiabile Salathiel

      Elimina
  29. vero stromberg...ottimo giocatore..credo sia rimasto a vivere a bergamo

    RispondiElimina
  30. è vero, grande Stromberg(n.7) è ancora un idolo a Bergamo, poi c'erano Prytz al Verona, il mitico Corneliusson al Como, Dahlin e Hysen alla Fiorentina,Johnny Ekstroem all'Empoli, Kennet Andersson al Bologna e Selmosson all'Udinese/Lazio..e Lennart Skoglund, un autentico genio , m'han detto:),...ma il 'sindaco ' Elkjaer rimane sempre il più grande tra gli scandinavi da quando segnò un goal senza scarpa in corsa alla Juventus haha:)


    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..ci sarebbero anche Liedholm , Grenn, Nordahl ed Hamrin....
      Un saluto
      Clodoaldo

      Elimina
  31. lo so, Gre-No-Li non li ho scritti perchè troppo 'famosi',..Nordahl grandissimo bomber

    RispondiElimina
  32. Boss/Cortez/Gallo/SilvioRude: mandatovi mail
    C

    RispondiElimina
  33. come dicevo l'altro giorno a un giovine su un sito Inglese che credeva che Ibrahimovic fosse l'unico gran giocatore Svedese dei tutti i tempi,...vatte a vedé la media gol di Gunnar Nordahl:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..ahahahah!!! mi sa che gli viene un mezzo colpo!!
      Hasta luego
      Clodoaldo

      Elimina

Related Posts with Thumbnails