lunedì, ottobre 27, 2014

Gli album più venduti di tutti tempi



In Italia un album diventa Disco di Platino dopo aver venduto 50.000 copie, per gli Stati Uniti invece bisogna toccare quota un milione.
Il 2014 sarà il primo anno in cui l'America non riuscirà ad assegnarlo, salvo sorprese nei prossimi due mesi.
Lontani i tempi in cui i dischi si vendevano a vagonate e i dati successivamente elencati sono probabilmente destinate a rimanere tali forse per sempre.
Dati da sempre piuttosto controversi (c’è chi non calcola le ristampe, i calcoli di molti paesi pare siano imprecisi, spesso l'approssimazione arriva dalle stesse case discografiche in funzione promozionale).
Facendo un sunto delle varie classifiche in circolazione:

Michael Jackson - Thriller - 65/115 milioni di copie
(E’ incredibile come la cifra non sia mai stata certificata e sia ancora oggetto di numerose discussioni.
Vendette 27 milioni nel primo di uscita nel 1982 ed è rimasto primo nelle classifiche Usa per due anni consecutivi. Numerose ricerche hanno provato a definire il dato reale ma senza mai riuscirci in maniera attendibile
)
AC/DC - Back in black - 52 milioni
Pink Floyd - Dark side of the moon- 50 milioni
Mariah Carey - Music box - 48 milioni
Michael Jackson - Dangerous - 48 milioni
Michael Jackson - Bad - 46 milioni
Meat Loaf - Bat out of hell - 43 milioni
Eagles - Greatest hits 1971-1975 - 43 milioni
Soundtrack - Dirty Dancing 42 milioni
Soundtrack/Bee Gees - Saturady night fever 41 milioni
Whitney Houston - Bodyguard 44 milioni
Backstreet Boys - Millenium 40 milioni
Madonna - The immaculate collection 40
Michael Jackson - History Past present future 40
Fleetwood Mac - Rumours 40

Seguono poi tra gli il IV dei Led Zeppelin (37 milioni), “Appetite for desctruction” dei Guns and Roses (36 milioni), Dire Straits con “Brothers in arms” (35 milioni), “The wall” dei Pink Floyd (33), “Sgt Peppers” , “One” e “Abbey Road” dei Beatles (ognuno con 30) e “Born in the USA” di Springsteen (sempre 30).
Primo degli italiani Umberto Tozzi con i 29 milioni di “Gloria”

34 commenti:

  1. Interessante notare come non ci sia nemmeno un disco anteriore al 1969 (e Abbey Road è in un anonimo "centroclassifica"). E' dovuto alla maggiore diffusione del formato album in epoche successive oppure è un problema di rilevamento dati?

    RispondiElimina
  2. Ogni volta che penso alla colonna sonora di Guardia del corpo, dove Whitney Houston canta "I will always love you" mi viene da pensare che il brano lo scrisse Dolly Parton, una ventina di anni prima e, almeno da queste parti, lo sanno in pochissimi. Se i diritti erano ancora suoi, le saranno piovuti soldi dal cielo!

    RispondiElimina
  3. Secondo me è una questione di rilevamento dati da una parte e anche di diffusione massiva dei dischi in tutto il mondo, iniziata solo nei 70's

    RispondiElimina
  4. In alcuni paesi si calcolano le copie vendute ai negozi (ma non necessariamente all'utente...se un negozio acquista 10 copie e ne vende 2 tenendosene sul groppone altre 8, vengono calcolate 10 copie vendute) in altri le vendite reali all'acquirente.
    In alcuni casi (Saturday night fever, pare) e solo in alcuni paesi sono stati conteggiati gli album doppi come 2 copie vendute.
    Prima del 1975 le modalità di conteggio erano comunque diverse rispetto a quelle successive.

    RispondiElimina
  5. Beh, i "diritti" durano 70 anni, erano assolutamente ancora di Dolly Parton, la quale ovviamente ha ringraziato la Huston e la Warner e Kasdan, Jackson e tutta la produzione del film. :)

    RispondiElimina
  6. Backstreet Boys 40 miliùùn ???,.....come direbbe il Sig. Bonaventura del 'Corriere dei Piccoli' dei childhood years), che hurùùr:)...ahoo(come direbbe er Galéazz!!),..,arridatece gli 'Ostrogoths' Backdoor Men ,...40-41 copie vendute,...but with passion:)

    RispondiElimina
  7. Nei primi 15 almeno 9 fanno ca.are. De gustibus est disputandum

    RispondiElimina
  8. Si salvano AC/DC, Pink Floyd e Fleetwood Mac anche se Thriller non è il peggio. Quell oche mi lascia perplesso sono i 29 milioni di copie di "Gloria" (l'album eh !) di Umberto Tozzi !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me no di certo. Gloria è un album bellissimo, di stampo internazionale (magari informati sui musicisti), con inclusi capolavori come Non va che volo, Qualcosa qualcuno e un pezzo fortissimo come Gloria, l'hit italiana più conosciuta nel mondo. Vasco Rossi e Ligabue se li sognano questi numeri. Grande Tozzi!

      Elimina
    2. So chi ha suonato in "Gloria" e quanto sia famoso etc etc. Mi lascia comunque perplesso il numero di 29 milioni di copie...l'altro disco italiano più venduto nel mondo è di Bocelli, "Romanza" con 20 milioni.

      Elimina
    3. Ecco, ora mi è ritornata in mente la scena di The wolf of Wall Street [mica cippa lippa...] in cui sparano a palla Gloria durante la scena della tempesta in mare.

      Elimina
  9. azz... considerando quelli che ho "solidamente" acquistato ne ho solo 2, ed entrambi di Michael Jackson!

    RispondiElimina
  10. è vero, 'Rumours', Ac/Dc(coppppertina nera), The Wall e al limite anche Thriller eran bei dischi comunque,...con Meat Loaf tra i protagonisti ricordo un film 'on the road' anni '70 (ora non ricordo il 'titulo' ,..ricordo c'erano anche i Blondie nella colonna sonora),....di Tozzi mi ricordo che beccai al mare Adriatique in uno di quei furgoni che vendevano disques (di fianco a quelli che vendevano zucchero filato e croccanti etc.) l'lp di 'Stella stai' e 'Notte rosa',....mi ricordo benissimo che il tipo 'venditore' c'aveva in esposizione anche un lp di Julio Iglesias ,haha,..col suo sorriso falso da crooner per un audience di 'pie donnine'!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha! Mich vecchia lenza con quel sorrisino alla "sono un pirata ed un signore.."
      C

      Elimina
    2. haha esatto,poi c'era ( o /Pierluigi) Cera?) anche l'imitatore del Culio,...tal Bertin Osborne:)lol...
      cmq è vero, concordo con 'vou-athar' ( =voi),..:mentre i primi dischi del M.Jackson solista erano extremely 'bolsi' ,...Thriller era invece un gran bel disco

      Elimina
  11. Thriller e' un capolavoro
    C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se proprio dovessi scegliere, mi butterei su quello precedente, Off the wall

      Elimina
    2. non e' che PROPRIO DEVI SCEGLIERE..mica sei costretto..
      OFF the WAAL e' un capolavoro anche lui (chiedete a Paolino)
      C

      Elimina
  12. Stai stella stai su di me, questa notte come se
    fosse lei, fosse Dio, fosse quello che ero io
    Polaroid stella stai dolce vento di foulard visto mai, visto mai
    che mi sospiri di più, che mi sospiri di blù.

    Stai stella stai come lei meno donna e un po' gay
    chi lo sa tanto sei la mia stella stella stai
    corpo a forma di esse, dolce piede sul mio gas, quando
    vo, quando sto,
    per sospirarti di più per sospirarti di blù.

    Sì sì sì sì sì sì.
    stai stella stai finchè c'è nei suoi occhi un S.O.S.
    chi mi dà brividi tipo quando al sole stai,
    e la vuoi e ti vuoi e non dormiresti mai,
    stella stai stella tu,
    per sospirarti di più, eh eh
    per sospirarti di blu, stai, stai, stai, stai, stai.

    Colorando il cielo del sud
    chi viene fuori sei tu, sei tu,
    colorando un figlio si può
    dargli i tuoi occhi se no, se no,
    che torno a fare a questa porta,
    voglio tenerti fra le mie
    braccia, altrimenti torno a lei, lo sai,
    per questo stella stai.

    scivola, scivola, scivola, scivola, scivola,
    scivola, scivola, scivola, scivola, scivola,

    Eh ciao Canadà te ne vai in bicicletta che non sa
    darmi altro che guai ma ho bisogno anche di te
    stella stai su di me, questa notte su di me .
    stella stai stella tu
    per sospirarti di più eh eh
    per sospirarti di blù,

    Sì sì sì sì sì sì sì.
    stai stella stai finchè c'è nei suoi occhi un S.O.S.
    chi mi dà brividi tipo quando al sole stai,
    e la vuoi e ti vuoi e non dormiresti mai,
    stella stai stella tu,
    per sospirarti di più, eh eh
    per sospirarti di blu, stai, stai, stai, stai, stai.

    Colorando il cielo del sud
    chi viene fuori sei tu, sei tu,
    colorando un figlio si può
    dargli i tuoi occhi se no, se no,
    che torno a fare a questa porta,
    voglio tenerti fra le mie
    braccia, altrimenti torno a lei, lo sai,
    per questo stella stai.

    scivola, scivola, scivola, scivola, scivola,
    scivola, scivola, scivola, scivola, scivola,

    Per sospirarti di più stai, stai, stai ...
    Per sospirarti di più stai, stai, stai ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dallo stesso album (Tozzi 80, vero capolavoro rock italiano)
      "Gabbie"

      Natale del '76 fa troppo freddo per Gesù
      che al primo scippo non scese giù
      e case popolari su di me due genitori o forse tre
      brandelli di Sicilia fra le nebbie
      suddivisi per
      gabbie ancora son tutti lì e ancora sognano
      sabbie me ne andai lunedì da scuola pieno di
      rabbia farsi giustizia da sé è diventata una
      febbre e il coraggio non è che una siringa per me
      e la legge del menga ma anche in galera si piange
      il ricordo si stinge
      e una donna si perde se per un po' non si stringe.

      Banca d'America che vuoi che sia dieci milioni da spartire in tre
      dice se vuoi la roba dammi i danè
      se vuoi dormire ed anche amare lei
      ci vuole un po' di questo inferno ormai
      maresciallo hai famiglia cosa fai.

      No rialzati
      gabbie nella mia vita non ho mai conosciuto che
      gabbie se mi aspettasse vivrei ma troppo bello
      sarebbe fammi un favore Gesù fa questo gancio che
      regga fa che presto sia il blù lontano da queste
      gabbie.

      Gabbie nella mia vita non ho mai conosciuto che
      gabbie se mi aspettasse vivrei ma troppo bello
      sarebbe fammi un favore Gesù fa questo gancio che
      regga non mi lasciare quaggiù non come un'aquila in gabbia…

      Elimina
    2. RAMAYA CUCUCU RAMAYA
      I WANT TO RAMAYA

      Elimina
  13. RIP Jack Bruce e Lou Reed gia un anno..
    C

    RispondiElimina
  14. Beh insomma, Thriller è un bel disco .

    RispondiElimina
  15. non avevo letto i successivi...
    "One" trentamigllioni? incredibile. ok sono i beatles ma è relativamente recente

    RispondiElimina
  16. Ste cose mi incuriosiscono sempre ma... Wikipedia da come album più venduto "la vita è adesso" di Baglioni. Non v'è traccia di "Gloria". Qual è la tua fonte, Tony? http://it.wikipedia.org/wiki/Album_pi%C3%B9_venduti_in_Italia

    RispondiElimina
  17. sempre wiki. Baglioni è il più venduto in Italia. Tozzi ha venduto Gloria (come Bocelli Romanza) in tutto il mondo

    RispondiElimina
  18. Ah, OK. :) Beh, considera che di "Gloria" fece una versione in inglese Laura Branigan. Presumo che il disco di Tozzi fosse stato trainato dal successo (incredibile!) di quella versione.

    RispondiElimina
  19. Infatti..e' stato grazie a quella versione
    C

    RispondiElimina
  20. no dai, 29 milioni di copie vendute di gloria come lp non ci credo. non è che considerano anche il singolo della branigan?
    alberto

    RispondiElimina
  21. Pare di no, proprio l'album .
    Il singolo pare abbia venduto 75 milioni di copie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno così appare in vari articoli. In realtà le classifiche ufficiali non lo menzionano nemmeno nei primi

      Elimina
  22. Ma dai!!!! Tra tutti gli italiani, non pensavo proprio Umberto Tozzi, pensavo che il vecchio swing italiano avesse fatto molto di più o anche Mina, sapevo che era conosciuta all'estero.

    RispondiElimina
  23. Non per fare del campanilismo e difendere un torinese come Tozzi, ma in quegli anni lì (fine '70 / primi anni '80) Tozzi vendeva moltissimo all'estero, specialmente in America Latina (oltre che nel Nord Europa). Mina è conosciuta all'estero, ma il fatto di non essersi mai esibita (anche negli anni '60) pare per la paura di volare (che le fece rifiutare uno spettacolo televisivo negli Usa con la Streisand) ha limitato un po' le sue vendite, così come è successo per Celentano. In quanto allo swing italiano a chi ti riferisci? Di fatto il primo italiano ad avere successo a livello mondiale è stato Modugno, poi subito dopo il dimenticato Marino Marini.....poi ci sono state canzoni di successo incise da altri ("Io che non vivo" di Donaggio incisa da Presley o canzoni di Battisti come "Il paradiso" o "Io vorrei...non vorrei...ma se vuoi"), ma artisti italiani con sucesso mondiale no fino appunto a Tozzi, che già con il 45 giri "Ti amo" aveva scalato le classifiche europee. Saluti, Vito Vita

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails