giovedì, agosto 01, 2013

Marihuana Libre



Credo di essere tra le rarissime persone della mia generazione a non aver mai provato alcun tipo di droga (neppure mai messo in bocca una sigaretta, così per provare)...(e sei ridotto così ! tanto valeva provare... vi risparmio la battuta).
Odio il consumo di stupefacenti di qualsiasi tipo, disdegno i superalcolici, amo vino e birra.

Eppure plaudo il presidente Mujica e la Camera dei deputati dell'Uruguay che ha approvato la legalizzazione della marijuana.

La norma prevede la legalizzazione della coltivazione e compravendita del cannabis, attraverso la creazione di un organismo statale che regolamenterà ogni fase dell'attività: i consumatori registrati potranno acquistare fino a 40 grammi di marijuana al mese, attraverso una rete di farmacie autorizzate. Il passaggio alla luce del sole di tutte queste procedure consentirebbe di sferrare un importante colpo alla criminalità.

L'Uruguay diventa il primo paese al mondo dove la gestione delle droghe leggere è affidata allo Stato.

Que viva Josè Mujica !!

22 commenti:

  1. E bravi uruguagi !

    RispondiElimina
  2. Noi saremo l'ultimo paese del mondo a liberalizzarla. Prima si scatenerebbe una guerra mafia/politica della madonna. troppa gentaglia ci mangia sopra. siamo sempre di piu' un paese di bagonghi.

    RispondiElimina
  3. Il problema principale è proprio la lotta alla mafia ed al narco-traffico,per cui sono felicissimo che vi siano stati che la stanno legalizzando.
    Detto ciò la penso da molti anni come Tony,perchè il modello attuale di cultura dello "sballo" non è quello che leggevo e vivevo direttamente io stesso,da adolescente o giovanissimo...lo stesso concetto di PSICHEDELIA,che mi sta sempre più a cuore,non può rimanere legato a sostanze e meccanismi più o meno chimici e filtrati in laboratorio : il mio laboratorio attuale prevede molta musica,grafica,alterazione visiva con video,luci ed altro...
    oltretutto sono sempre stato un bevitore moderato (anche io solo vino e birra,raramente la grappa...) ma da quando ho preso la batosta,solo da poche settimane ad oggi,ho tagliato senza problemi anche quel tipo di consumo...se a pranzo c'è il succo di pompelmo mi piace lo stesso e lo trovo persino allucinogeno :-)))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che dici non mi sorprende, ocio al succo di pompelmo!
      contiene una stramaledetta molecola che interagisce con una schiera incredibile di farmaci, in special modo anticoagulanti!!

      Elimina
  4. Cosi come il boss pure io parlando di droghe sono straight edge tuttavia non posso fare a meno di notare come un paese come l'Uruguay, governato dal un leggendario ultrasettantenne, abbia messo in pratica l'unica legge che mette in mutande pusher e narcotrafficanti tutelando i consumatori. In Italia la lobby di quelli che fanno affari sul traffico degli stupefacenti è ben radicata in parlamento quindi non c'è bisogno di aggiungere altro. Que viva Uruguay, que viva Don Pepe!

    Charlie

    RispondiElimina
  5. Non so, non mi convince per niente.
    What about connections governo/trafficanti then?
    Anyway con quello che stà capitando in giro un problema da quarta/quinta fila.

    RispondiElimina
  6. Io invece plaudo all'esperimento. Nel caso potranno sempre tornare indietro.
    Cosi come da sempre plaudo gli onesti intellettualmente ,come Boss,Charlie ecc che pur non interessati sostengono e promuovono il coraggio di certe scelte.
    Personalmente divido ancora gli stupefacenti in "leggeri" e "pesanti" cosi come ho imparato da piccolo..
    Posizione? OK leggere,OK alcool (ma sono pochissimo bevitore di super)..NIET a tutto il resto

    C

    RispondiElimina
  7. Pibio...mi hanno sconsigliato solo determinate verdure,soprattutto quelle verdi a foglia larga ed i pomodori crudi.
    Non sapevo dei pompelmi,ma mi iformerò...in ogni caso un bicchiere di vino buono è sempre consentito,poi nel caso ci possono essere altre varianti : ad esempio mi sto abituando alla birra analcoolica e ce ne sono di veramente buone,che non perdono nulla del valore originario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma certo...quella del pompelmo l'ho scoperta un paio di mesi fa ad un interessante convegno circa interazioni insospettabili.
      ad esempio assumendo cioccolato e vino rosso in contemporanea si va in contro ad una affascinate liberazione di tossine epatotossiche con concentrazioni pari all'assunzione dei funghi nocivi (non velenosi, nocivi-come del resto tutti i funghi sono nocivi per l'organismo) di media pericolosità.
      Problema che ribaltiamo felicemente oltralpe, perchè gli italici tutti i peggio vizi avremo, ma il cioccolato e il vino rosso insieme è roba da barbari.

      Elimina
    2. @Pibio. Concordo sulla barbarie dall'abbinamento vin rouge cioccolato ma sembra che barolo chinato + chocolat noir sia delizia da super gourmand...
      @Ursus. Attento all'aciditá del pompelmo.

      Elimina
  8. @ Gallo: le varie mafie, almeno qua da noi, hanno storicamente investito nello spaccio di sostanze stupefacenti, il commercio è talmente redditizio che hanno sovente utilizzato il narco-traffico per far fruttare i propri capitali "illegali". Le mafie in questione sono le stesse che nel ns parlamento sono ben introdotte (d'altronde dai tempi di Falcone e Borsellino si sa che la mafia, o camorra poco cambia, ha braccia e gambe in meridione ma le teste pensanti stanno a Roma) ed hanno sempre stoppato ogni tentativo, flebilissimo, di portare alla luce del sole il commercio sommerso relativo agli stupefacenti. In Uruguay hanno deciso di tagliare una fonte di reddito al narco-traffico, acquisire una fonte di reddito per lo stato e dare maggiori garanzie e tutele per i consumatori che esistono a prescindere. IMHO

    Charlie

    RispondiElimina
  9. Il governo uruguayano consentirà la coltivazione legale della maria e acquisterà dai produttori la merce, allo stesso modo in cui acquisti il petrolio.
    In questo modo i narcos (di maria) se la prendono in quel posto.
    Poi gli affari li fanno lo stesso con l'altra merda ma è già un bel passo avanti.

    Anch'io divido DISTINTAMENTE maria/hasch etc in droghe leggere e coca, anfe, ero e altra merda in pesanti.
    Poi c'è il discorso degli allucinogeni che va gestito "culturalmente" e non per vedere gli elefanti rosa ma non ho esperienza in materia (come detto) , solo letture e racconti diretti.

    RispondiElimina
  10. E' abbastanza ridicolo (ipocrita) consentire la vendita delle sigarette (notoriamente causa di migliaia di morti di cancro all'anno), di superalcolici (vedi sopra, senza considerare i "danni collaterali" di ubriachi persi in auto etc) e macchiare la fedina penale di una ragazzino perchè beccato a farsi una canna.

    In ogni caso è un esperimento molto interessante.
    vediamo cosa succede.
    Mi piace l'idea progressista di provare a fare qualcosa, di osare, di cambiare.
    Se non funziona si torna indietro

    RispondiElimina
  11. Completamente d'accordo..gia' il ragionare come il governo uruguagio e' coraggioso (e intelligente),se l'esperimento si rivela controproducente,inutile o nefasto si torna indietro,altra prova di intelligenza e maturità
    C

    RispondiElimina
  12. Ho avuto un ritorno che riguarda il concerto di Vasco a Torino, GdF ferma 1200 (milleduecento) persone e le conduce manu militari con pastori tedeschi al seguito in un capannone appositamente montato per accertamenti, fermi e denuncie. Una folla umana di ogni età ed estrazione sociale, che senso ha? una cattiveria a un artista scomodo, un consumatore che non ha mai elogiato l'uso e l'abuso di droghe?

    sull'intervento di stato non saprei, le mafie farebbero concorrenza comunque ma almeno ci sarebbe meno merda in giro e poi occorre educare e non reprimere, la droga (qualunque droga) prima ti accende e poi ti spegne. Handly with care!!!

    cortez

    RispondiElimina
  13. Applausi al Cortez!

    AG

    RispondiElimina
  14. grande Cortez! Don't bogart it!
    ahahahah!
    Lo Zebra

    RispondiElimina
  15. Tranquillo Cortez..siamo uomini di mondo ahaha!
    I Metallurgici

    RispondiElimina
  16. In vino veritas in cannabis pures

    RispondiElimina
  17. Che cazzate! La DROGA è DROGA. Imparare gli effetti che ogni droga fa, e poi parlare.

    RispondiElimina
  18. Dici a me? Se sì, grazie!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails