venerdì, aprile 30, 2010

Aprile 2010. Il meglio



Nella top 10 2010 arriva Sharon Jones a tenere compagnia a Paul Weller, Gil Scott Heron,Soft Pack, Johnny Cash e Corinne Bailey Rae
Per gli italiani a Tre Allegri Ragazzi Morti, Il Pan del Diavolo e Paolo Apollo Negri si affiancano Statuto, JJ Vianello e Andrea Chimenti


ASCOLTATO

STATUTO - E’ già domenica
Concordo con loro che sia il miglior album degli Statuto.
Maturo, impeccabile, coerente, perfetto manifesto del mod & Statuto sound.
Rabbia e stile come sempre e per sempre.

SHARON JONES & DAP KING - I learned the hard way
Eccellente retro soul in odore di Aretha, Betty Lavette, Sugar Pie De Santo, Etta James a metà dei 60’s. Band superba, voce spaziale, grandi songs. Gioiello.

BAMBOOS- 4
Dall’Australia ultra groove funk soul, northern, black. Eccellente !

JJ VIANELLO - Love rains on me
Soul, funk , jive, cantato con mood da crooner e con una band con i fiocchi
L’ex voce dei Wasted Time sforna un album delizioso. Ascoltare per credere!

CLEOPATRAS - Thing get better
Garage, fun, beat, Pandoras, prime Bangles, Go Go’s. Un album super divertente e ultra 60’s punk. Da avere

GIOBIA - Hard stories
Pregevole mix di psichedelia 60’s, garage beat, Horrors, wave rock.
Ottime songs e grande sound

SIKITIKIS - Dischi fuori moda
Bellissimo nuovo lavoro per il combo sardo all prese con un sound personalissimo e riconoscibile che fonde gusto retrò per 60’s (non così palese come in passato) con un electro rock attualissimo, testi riusciti tra ironia e cruda e lucida visione del reale.

ANDREA CHIMENTI - Tempesta di fiori
Canzone d’autore ai massimi livelli, tra suggestioni beatlesiane e un’occhio alla tradizione italiana, con personalità, gusto e rigore.

ASCOLTATO ANCHE:

A TOYS ORCHESTRA (un album importante dove si scava nei 70‘s di Pink Floyd e Wings, negli 80‘s e in una musicalità personalissima),ELI PAPERBOY REED (Ottimo esercizio di soul, rythm and blues, puntate nell’original rock n roll, gospel. Riuscito), BLACK FRANCIS (l’ (ex?) Pixies con un lavoro convincente a metà), MUMFORD AND SONS (noiosamente folk) , STRANGE BOYS (dei Babyshambles più noiosi) , MULATU ASTAKTE (il ritorno del re dell’ethio jazz con un album convincente ai confini con il latin jazz), DUM DUM GIRLS (Siouxsie punk in lo fi..nsomma...), THE TALLEST MAN ON THE EARTH (Dylanesque. Anche al limite del plagio. E allora è meglio l’originale), RIAFFIORA (lirismo e romanticismo in confezione libraria e video di gran gusto), ILARIA PASTORE (cantautorato acutico un po’ Carmen, un po’ Michelle Shocked, un po’ Ani Di Franco), ZIBBA (Caposelliano fino al midollo, tuttavia piacevole), ROCKY ERICKSON & OKKERVIL RIVER (noioso e trascurabile. Rock scontato e senza nerbo), KATE SH (bubblegum pop), MICHAEL LEONHART (sax di Yoko Ono, Steely Dan e mille altri con un solo a base di heavy funk e riminescenze Fela Kuti, Miles Davis “On the corner”. Ottimo), HARLEM (sciapo garage lo-fi), COCOROSIE (cos’è ? uno scherzo ? PEGGIOR ALBUM 2010). GOGOL BORDELLO (un po’ la solita zuppa tzigano patchanka), FALL (ennesimo album per Mark E. Smith, pesante e abrasivo, attuale e urticante)






LETTO



CASS PENNANT - Congratulazioni, hai incontrato la I.C.F.
Un buon libro sull’holliganismo brit (West Ham United) dei 70’s. Interessante e istruttivo. Pure divertente.
Tanto più che in Inghilterra tifo West Ham...quindi...

CANDIDO CANNAVO‘ - Pretacci
Una serie di affettuosi ritratti di preti per i quali varrebbe la pena ricominciare a riguardare alla Chiesa senza pensieri incendiari. Personaggi come Don Gallo, Don Rigoldi, Padre Zanotelli aiutano a capire che non c’è solo la merda vaticana.

Iniziato “Infinite jest” di David Foster Wallace ma abbandonato dopo 50 delle 1.270 pagine. Ci ritornerò: attualmente impegnato con l’autobiografia di Ray Charles e “La strada” di Jack London



COSE & SUONI

- Buona presentazione di “Mod generations” a Pordenone

- News quotidiane sui Beatles curate da moi su www.pepperland.it
- 

www.myspace.com/tonyfacedrummer
www.lilithandthesinnersaints.com

- Erri De Luca a Piacenza che parla di Bibbia come nessuno mai.
- Su YouTube sto caricando un po‘ di video dei Not Moving (check it out)
- Ah, sono anche su Facebook



CANZONI


JJ Vianello - Point of view
Statuto e Ron - Una città per cantare
Sharon Jones - The reason



POLITICA
Non riesco a credere che ogni mese è sempre peggio



CALCIO e SPORT
* Inter in finale Champions, campionato da decidere, Mondiali alle porte. Cagliari e Piacenza mediocri.
* Quando ci sono i Mondiali è tutto comunque più bello.
* Volley amaro per Piacenza, nel basket invece iniziano i playoff con buone probabilità di salire




IN CANTIERE

° Il 2 maggio Marcia alla Costa (proprio sotto la finestra della camera da letto)
° Il 29 maggio il Beatles day a Castelsangiovanni
° L’8 e 9 maggio Spiders Top Mods in studio per il nuovo album
° Un paio di libri in cantiere (addirittura !)
° Lilith & the Sinnersaints pronti a tornare sul palco
° Ben due volte al Festival Beat in luglio per parlare di libri (ma non ero un
musicista ?) e poi presentazioni di "Mod Generations" a go go

28 commenti:

  1. A proposito di Mondiali, l'avete letto il "resoconto" dei Mondiali di calcio del 1942 di O. Soriano?

    RispondiElimina
  2. Si , quello arbitrato in Patagonia dal figlio di Butch CAssidy. Non m iricordo chi lo ha vinto però...

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Gli indios Mapuche, dopo una finale con la germania durata 1 giorno e 1 notte!!

    RispondiElimina
  5. Alberto Galletti30 aprile 2010 11:22

    Si l'ho letto pure io grande Pibio, stasera vado a tirare fuori il libro e lo rileggo.E' forse quello dove c'è anche il rigore più lungo del mondo? Consiglio anche il resoconto di Gianni Brera dei Mondiali 1950 (stavolta veri),memorabile.

    Tony, forse dovresti guardare il film sull' ICF era una banda criminale mi sembra che si sian lasciati dietro anche qualche cadavere;interessante può darsi, divertente brrrr...

    RispondiElimina
  6. Cadaveri mai a quanto pare, ma il libro è a tratti divertente, seppure alla fine si tratti di un gruppo criminale che andava allo stadio con le asce e mandava all'ospedale per mesi i tifosi avversari.
    Niente di giustificatorio, ma il libro è abbastanza bello

    RispondiElimina
  7. Credo che "il rigore più lungo del mondo" sia su "Futbòl", mantre la storia del mondiale 1942 è su "pensare con i piedi"...ma può essere dato che "futbòl" è una raccolta.

    RispondiElimina
  8. Alberto Galletti30 aprile 2010 15:11

    Grazie! li ho entrambi andro a riesumarli.

    Grande Soriano, a volte lento ma anche geniale.

    RispondiElimina
  9. i giobia li ho visti da henry a trezzo l'anno scorso e mi hanno fatto una più che ottima impressione. per niente piatti sulle onde delle indie bands attuali, anzi un bel mix originale delle influenze che hai citato, sicuramente più psych che horrors. l'album però non lo ho sentito, grazie x la dritta
    f

    RispondiElimina
  10. http://www.youtube.com/watch?v=PNqcEewTGYY

    eccellente nuovo documentario sullo Zio Paul, i mods etc

    RispondiElimina
  11. Oddio, mi sento quasi in colpa. A me "E' già domenica" non è piaciuto molto.

    RispondiElimina
  12. HO LETTO ! SA-CRI-LE-GIO !
    ORRORE ! LESA MAESTA' !!!!

    Come hai potuto ? Perchè questo astio ? Perchè tanto Male ? Percgè ?
    Perchè ?

    RispondiElimina
  13. MI RIFIUTO DI CREDERCI !
    E' uno schifoso fotomontaggio fascista

    http://www.repubblica.it/persone/2010/05/04/foto/raffaella_carr_irriconoscibile-3811478/1/

    RispondiElimina
  14. lamadonna..
    Joyello: pecche'? pecche'? pecche? :-)
    C

    RispondiElimina
  15. Alberto Galletti4 maggio 2010 16:40

    'azzz!! Ma sarà poi lei?
    Chissà Iapino allora...
    stasera ascolterò "Rumore" che è un gran pezzo...

    RispondiElimina
  16. Tony, nessun astio, tutt'altro... Solo un po' di delusione.

    RispondiElimina
  17. Non avrei MAI voluto farlo ma sono costretto a dare il tuo indirizzo di casa ai mods di Torino. Di solito non fanno troppo male. Un paio di mesi di degenza (tre al massimo) e ti riprendi.

    RispondiElimina
  18. Cazzo. dovrò mettere un vespa-detector all'inizio del vialetto!

    RispondiElimina
  19. Molti verranno in Lambretta...

    RispondiElimina
  20. Alberto Galletti5 maggio 2010 09:15

    Ascoltato The Bamboos,gran bel disco davvero!
    Questo si che è groove.
    Suoneranno a Vercelli domenica 13 giugno.

    RispondiElimina
  21. "vespa-detector" è un nome commerciale. In realtà è in grado di intercettare qualunque modello o marca di scooter che includa o trasporti anche uno solo di questi elementi: parka, logo fred perry, adesivo union jack, simboli cerchiofrecciati, numero retrovisori superiori a due, adesivi o logo di The Who, The Jam, Dr.Martens.
    Comunque a due passi c'è anche Casa Pound, magari prendono due piccioni con una fava
    :)

    RispondiElimina
  22. azz non c'è scampo...per Casa Pound però ci vorrebbe un defoliante

    RispondiElimina
  23. haha!! bella la storia del DETECTOR..

    Ho letto anche io FARD ROCK e pur non condividendone molto il giudizio (che comunque mi pare sempre affezionato agli Statuto) devo una volta in piu' riconoscere che le recensioni del maestro Joyello sono sempre molto chiare e ben argomentate. Questo si.
    Quanto al raid io passerei a prender Joyello x andare alltogether a salutare gli amici di Casa Pound..ma col napalm

    C

    RispondiElimina
  24. Dimenticavo,visto che non ne avevo ancora parlato..il disco di PAOLINO sta piacendomi proprio molto,ad ogni ascolto sempre di piu'..
    e' quando entri in familiarita' con la sequenza dei brani che comincia secondo me a "quagliare".
    Bravo Paolino nostro.
    C

    RispondiElimina
  25. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  26. probabilmente l'esimio autore del comment qui sopra voleva farci ridere esprimendo il suo geniale umorismo..cassato (e fatti furbo)
    C

    RispondiElimina
  27. Il messaggio "sparito" era mio. Se era anonimo me ne scuso. Solitamente mi firmo e mi sembrava di averlo fatto anche stavolta.
    Tony, ti sembrava troppo "forte"?
    Cristiano, non intendevo far ridere nessuno.
    Boh.

    RispondiElimina
  28. probabilmente il "misunderstanding" collettivo (visto che non ha coinvolto solo me) e' nato proprio dall'anonimato,conoscendo sense of humor e stima reciproca.

    cristiano

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails