martedì, maggio 05, 2015

Il Cagliari in Coppa dei Campioni



Per la serie Grandi partite dimenticate un sguardo al breve percorso del (mio) CAGLIARI in COPPA dei CAMPIONI (1970/71)
Le altre qui
: http://tonyface.blogspot.it/search/label/Grandi%20partite%20dimenticate

Durò poco l'unica avventura del CAGLIARI in COPPA dei CAMPIONI (conquistata con lo scudetto del 1969/70).
Superato il primo turno (i sedicesimi di finale) contro gli ostici francesi del St.Etienne con un perentorio 3-0 all'andata (doppietta di Gigi Riva e gol di Nenè) e una sconfitta indolore in trasferta per 1-0, i rossoblù si trovarono agli ottavi i campioni di Spagna dell'ATLETICO MADRID (reduci dal sesto titolo nazionale della loro storia).

Il 21 ottobre al Sant’Elia, appena inaugurato, il Cagliari superò gli spagnoli per 2-1 con un gol di Riva al 40’ e il raddoppio di Gori all'inizio della ripresa. A un quarto d'ora dal termine Luis Aragones riaprì il discorso qualificazione.
Purtroppo pochi giorni dopo Gigi Riva nell'infausta partita della Nazionale con l'Austria fu azzoppato dal terzino austriaco Norbert Hof compromettendo il ritorno, un probabile secondo scudetto per gli isolani e la carriera di Rombo di Tuono.

Il 5 novembre a Madrid ancora Luis Aragones firmò una tripletta, nonostante fino al 73’ la partita fosse rimasta aperta.
Tomasini dopo aver commesso un (dubbio) fallo da rigore fu espulso e il futuro CT della Nazionale spagnola segnò il 2-0. Al 90’ in contropiede arriva anche la terza rete, che chiude definitivamente l’ultima gara Cagliari in Coppa dei Campioni.
L’Atletico Madrid arrivò poi alle semifinali, battendo il Legia Varsavia e arrendendosi all’Ajax di Cruijff futuro campione d’europa.

CAGLIARI-ATLETICO MADRID 2-1 (2-0)
(Cagliari, 21 ottobre 1970)
CAGLIARI: Albertosi, Martiradonna, Mancin, Cera, Niccolai, Tomasini, Domenghini, Nenè, Gori, Greatti (77’ Brugnera), Riva – All.: Scopigno.
ATLETICO MADRID: Rodri, Melo, Calleja, Adelardo, Ovejero, Jayo, Ufarte, Luis Aragones, Garate, Irureta, Salcedo – All.: Domingo.
ARBITRO: Krnavek (Cecoslovacchia).
RETI: 40’ Riva, 51’ Gori, 77’ Luis Aragones.

ATLETICO MADRID-CAGLIARI 3-0 (1-0)
(Madrid, 5 novembre 1970)
ATLETICO MADRID: Rodri, Melo, Calleja, Adelardo, Jayo, Iglesias, Ufarte, Luis Aragones, Garate, Irureta, Alberto – All.: Domingo.
CAGLIARI: Albertosi, Martiradonna (66’ Nastasio), Mancin, Cera, Niccolai, Tomasini, Domenghini, Nenè, Gori, Greatti (46’ Poli), Brugnera – All.: Scopigno.
ARBITRO: Jones (Galles).
RETI: 33’, 73’ e 90’ Luis Aragones.
NOTA: Espulso al 73’ Tomasini.

16 commenti:

  1. Storia epica quella del Cagliari di quegli anni

    RispondiElimina
  2. L'Atletico Madrid, ex Atletico Aviacion, mi è sempre stato sui coglioni (mai quanto il Real però). Irureta giocatore è la stessa persona che poi ha allenato con discreto successo?
    Con Rombo di Tuono al 100% la favola del Cagliari sarebbe durata un pò di più.

    Charlie

    RispondiElimina
  3. Con Riva il Cagliari poteva vincere anche il secondo scudetto

    RispondiElimina
  4. Irureta é lui dopo andó all'Athletic, giocó la finale UEFA del 77

    RispondiElimina
  5. C'è un'inchiesta (scontata...) ma agghiacciante sullo stato della Lega Pro
    http://inchieste.repubblica.it/it/repubblica/rep-it/2015/05/04/news/il_fallimento_della_lega_pro-113488733/?ref=HREC1-7

    RispondiElimina
  6. Macalli (un criminale) pensava di essere a capo della NFL

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sarebbe comunque da segnalare la storica promozione in serie B del Teramo

      Elimina
  7. E' tornata su anche la Salernitana. Mentre si giocheranno probabilmente i playoff squadre come Ascoli, Alessandria e Reggiana. E appena dietro c'è anche la Casertana. Nomi storici.

    RispondiElimina
  8. Ma il Teramo non ha mai giocato in serie B.
    Anche il Novara in corda per la promozione diretta.

    RispondiElimina
  9. In corsa, la corda la teniamo per Macalli

    RispondiElimina
  10. E anche il Bassano è lì lì, altra potenziale novità

    RispondiElimina
  11. Senza offesa spero che salga il Novara

    RispondiElimina
  12. Tornando alla Coppa dei Campioni 1970/71 in finale ci andò il Panathinaikos di Kapsis e Eleftherakis,che mise fuori ai quarti (a sorpresa) l'Everton, probabilmente la squadra più forte del torneo.

    RispondiElimina
  13. ..Teramo in B....Carpi in A...( derby col Sassuolo!!) ...se poi sale anche il Frosinone...Lotito si spara!!...
    Hasta luego
    Clodoaldo

    RispondiElimina
  14. Al riguardo aggiungerei che il Cagliari non aveva nessuna esperienza europea una sola partecipazione l'anno prima in UEFA fuori al primo turno contro il modesto CZ Jena (2 sconfitte). La stessa epopea rossoblu ad alti livelli durò tre sole stagioni sinonimo di una squadra legata all'amalgama di 11 giocatori e del loro stato di grazia. Era destinato ad esaurirsi rapidamente. L'unico con esperienza internazionale era Riva l'altro Albertosi stava in porta, un po limitativo.
    Difendere un 1-0 in un posto del genere è roba per giocatori forti ma anche navigati.

    RispondiElimina
  15. Comunque in ottima compagnia a prendere tre gol in Spagna in Coppa dei Campioni.

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails