lunedì, dicembre 06, 2010

Mercoledì 8 dicembre- Torino: To BEAT PAREJ



Mercoledì 8 dicembre a Torino
Da un'idea di Cristina Scanu, con l'aiuto dell'associazione Imagine.
TO BEAT PAREJ Stones In Love Pop Festival

Pieno successo del festival torinese.
Preceduto da una lunga serie di iniziative (dj sets, incontri, presentazione di "Eighties colours" di Roberto Calabrò), ha raggiunto il culmine in serata al "Lapsus", piuttosto affollato, in un clima di stupenda collaborazione, amicizia, rispetto e tranquillità.
Molto alta la media anagrafica...ma era difficile preventivare diversamente.
HAnno aperto i NO STRANGE magnifici interpreti cosmici di atmosfere psichedeliche in bilico tra la Germania di Amon Duul e Popol Vuh e il suono mediterraneo dei 70's italiani. Brani classici e dal nuovo album, ottimo light show.
A seguire un set super energico dei SICK ROSE alle prese con un freschissimo power pop tinto di garage.
Covers di Knack e Saints, classici del loro repertorio, tecnica e tiro invidiabili, Luca Re canta come 25 anni fa.
Chiudono con un breve seti PARTY KIDZ , beat and roll ancora attuale e coinvolgente. Bravissimi.
Poi è ora di una lunga session con vari elementi dei gruppi appena scesi dal palco e l'apporto di Lilith (in "For what it's worth" dei Buffalo Springfields) e del sottoscritto che oltre al precedente brano si diletta con "You really got me".
Bellissima serata.
Energia, coolness, elettricità.
Get UP !!!

15 commenti:

  1. ursusdursusursusdursusssss ommmm

    RispondiElimina
  2. Nel frattempo la TOAST ha ufficializzato l'uscita del nuovo album
    NO STRANGE - "Cristalli sognanti"
    previsto per Marzo 2011,sboccerà insieme alle margherite.

    RispondiElimina
  3. ho un discepolo mantrico
    C

    RispondiElimina
  4. ERA ORA,Tony !
    Infatti abbiamo terminato le registrazioni da poco,perchè grazie alla tecnologia digitale alcune parti erano scomparse dal computer (!!!)
    Il risultato che danno le tecniche moderne è eccezionale (questo a mio parere sarà il nostro MIGLIOR disco,sotto tutti i punti di vista) ma è una faticaccia boia !
    Tecnicamente però è stata resa la massima naturalezza,infatti tutte le basi sono registrate in una sala (quella in cui operano i musico-terapisti) con riverbero NATURALE e con pochissime aggiunte...per cui il LIVE si avvicina molto al suono che verrà fuori dall'album,un suono elettro-acustico spaziale ed onirico (infatti CRISTALLI SOGNANTI è in riferimento ad un noto romanzo di fantascienza).
    Ci si vede Mercoledì sera !

    RispondiElimina
  5. ursusdursusssursusssss amen

    RispondiElimina
  6. "Cristalli Sognanti" infatti è un bellissimo libro di Theodore Sturgeon del 50.
    Sci-fi purissima.

    RispondiElimina
  7. ursusdursussssdursussssdursusssssss ammennnnn

    RispondiElimina
  8. no strange copioni

    RispondiElimina
  9. Chi lo dice lo è,mille volte più di me...
    non ti faccio più amico,tiè !
    Cristiano è un gobbo cattivo!

    RispondiElimina
  10. AHHH eccola dov'era...mi sembrava la vecchia presentazione della serata,per questo non l'avevo notata.
    La storia comunque avrà sicuramente un seguito,visto che il successo è stato incoraggiante.
    E' vero,come scrivi tu,che l'età media oscillava tra i 40 e i 60 (qualche giovane c'era però!)
    ma non disperiamo,la diffusione delle buone vibrazioni non conosce età anagrafiche (si dice sempre così)...TO BEAT PAREJ in eterno !

    RispondiElimina
  11. bravi ursus
    c'ero anche io,ma voi meritereste molto di più perchè siete unici
    senza togliere nulla ad altri ma come voi non se ne sentono molti in giro,compresi mostri sacri provenienti dall'estero che alla fine fanno sempre le stesse cose
    siete grandi

    ROL

    RispondiElimina
  12. OTTIMA SERATA E GRANDI NO STRANGE...E MI RACCOMANDO PER LA NUOVA USCITA ,"CRISTALLI SOGNANTI",VERSIONE IN VINILE ULTRA LIMITATA!!!!!

    RispondiElimina
  13. Ehiii,che mo' vi state allargando !
    Intanto facciamo uscire il CD,per le edizioni limitate c'è tempo...
    scherzi a parte,ringrazio moltissimo tutti per le parole di apprezzamento,posso dire che TUTTI i musicisti italiani meriterebbero di più,sopratutto quelli che sono intervenuti alla festa (tra cui noi) perchè animati da una passione priva di qualsiasi interesse commerciale (mi pare evidente)...
    questa passione è una malattia incurabile,ti prende in tenera età e non ti molla più per tutta la vita,io continuo ad essere felicemente MALATO.
    Grandissima anche LILITH che ha intonato "For what is worth" facendo esaltare tutti i presenti in una ovazione di giubilo,il più "giovane" di tutti era mio fratello che ormai vicino ai 60 mi ha confessato di essersi divertito come un ragazzino,come quando aveva 15 anni e faceva il templare !

    RispondiElimina
  14. VINILE!!! VINILE!!! VINILE!!!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails