mercoledì, settembre 22, 2010

New Cool






Prendendo spunto da un post di questo blog, www.callofthewest.blogspot.com, parliamo di una delle tante definizioni in cui sono specializzati i giornali inglesi ma che racchiude una serie di interessanti lavori, dal sound attuale e spesso ancora fresco.
Tra il 1982 e il 1985 si chiamò NEW COOL.

Faceva riferimento musicalmente al cool jazz dei 60’s, aggiungeva abbondanti dosi di pop e soul, un po’ di suoni (talvolta pesantemente) 80’s, soprattutto nelle ritmiche e condiva il tutto con un’estetica 50’s jazz.
Non uscì nulla di particolarmente spettacolare ma STYLE COUNCIL, gli splendidi WORKING WEEK, CARMEL, EVERYTHING BUT THE GIRL seppero regalarci momenti molto interessanti, soprattutto COOL.

Discografia sparsa:

STYLE COUNCIL “Cafè bleu” (1984)
STYLE COUNCIL “our favourite shop” (1985)

Pop, soul, jazz, un po’ di elettronica, atmosfere “europee”.
Sono i due migliori lavori della band.

WORKING WEEK “Working nights” (1985)
Spettacolare album intriso di jazz, latin, soul, pop con una stupenda cover di “Inner city blues” di Marvin Gaye e “Venceremos” con R.Wyatt (oltre alla partecipazione di Julie Tippets)

EVERYTHING BUT THE GIRL “Eden” (1984)
Il duo Ben Watt / Tracey Thorn all’esordio con un album delicato a colori pastello, prevalentemente acustico. Avranno successo in seguito e continueranno ad incidere fino alla fine dei 90’s.

CARMEL “Drum is verything” (1984)
Non propriamente affine alla “scena” ma dalle sonorità sinili, in virtù di un approccio 50’s jazz, quasi jive, supportato da una ritmica in particolare evidenza.

AA.VV. “Pillows and prayers”
Compilation pubblicta a alla fine del 1982 dalla Cherry Red che diede simbolicamente il via ad un nuovo sound acustico e jazz influenced (in epoca di new wave, post punk, seconda/terza onda punk, inizio hardcore) con i primi vagiti di Everytrhing but the girl, con i grandi Monochrome Set, Felt, Marine Girls, il “vecchio” Kevin Coyne e la 60’s psychedelic band americana dei Misunderstood

A MARGINE:
il raffinatissimo mainstream pop jazz di SADE in “Diamond life”, l’elettro pop jazz degli SWING OUT SISTER, il pop commerciale, pur con tinte soul e jazz di MATT BIANCO e ALYSON MOYET (in fuga dagli Yazoo) e i due album “Night & day” e “Body and soul” di JOE JACKSON che seguivano la sbornia jive di “Jumpin jive”

Io e il new cool
In mezzo al furore e al fragore degli ann idei Not Moving fondi una band, dalla vita breve, che si ispirava a Everything but the girl, Style Council, Working Week.
Si chiamarono 24 HOLY PLACES, qualche concerto, un demo e poi un 45 giri per la Ricordi con il nome BRANDO prodotto e composto da Gianni Bella. Ma avevo già lasciato il gruppo.


73 commenti:

  1. lasciare i BRANDO..come hai potuto fare una cazzata cosi

    RispondiElimina
  2. "a margine" mettiamoci anche gli Animal Nightlife, primo album di gran classe (credo 1984). All'inizio, i primi singoli, erano molto più "jazzy", già quando usci l'album si erano spostati verso il soul funk. Il secondo album usci molto dopo ma era per me inascoltabile (cause principali: la solita batteria pestata con riverbero anni 80, le tastiere fredde etc). La futura moglie del Paolino si divideva tra loro e gli Wham come corista, il principe coccardato la portò via e la nominò consigliera stilistica di corte...

    RispondiElimina
  3. Negli Animal Nightlfe suonava alla batteria Paul WAller

    Non erano malaccio in effetti.

    Sempre a margine margine c'erano anche i Maisonettes il cui singolo "Heartchace avenue" era un bellissimo brano pop soul (rovinato dai suoni d'epoca, ma neanche tanto)

    RispondiElimina
  4. Negli Animal Nightlfe suonava anche al sax Billy Chapman, più volte "usato" dal Paolino per il suo suono caldo, tipo in "You're The Best Thing" versione singolo

    RispondiElimina
  5. Grazie per la citazione.
    E bello davvero il primo album degli Animal Nightlife, che ahimè, non ho inserito nel post.
    Ciao

    RispondiElimina
  6. Ricordo anche due brani dei Love & Money piuttosto cool: Hallelujah man e Strange kind of love.

    A proposito di cool confrontare la top foto di oggi con quella di ieri, ah ah.

    Alberto Galletti

    RispondiElimina
  7. interessante articolo di diverse pagine sugli SC su Blow Up di questo mese (così com'era successo il mese scorso con uno speciale sui Jam).

    (in una foto lo zio Paul legge un quotidiano italiano, più che altro perchè fa cool)

    RispondiElimina
  8. Ha ha ha Alberto, vero, molto cool il confronto!
    A me il cosiddetto "new cool" piacque molto.

    RispondiElimina
  9. Caro Tony che bei dischi hai citato! Quello a parer mio fu l'ultimo baluardo di originalità nel pop inglese, ...che malinconia.
    Personalmente avrei aggiunto anche Prefab Sprout, Scritti Politti e le produzioni della Respond Records. Un appunto per il Capitano: Leonardo Chignoli, detto "il bresciano" dove l'hai lasciato?

    RispondiElimina
  10. me sembran du ricchioni

    RispondiElimina
  11. L'album degli Animal Nightlife (Shangri La) ce l'ho. Comprato a scatola chiusa dopo aver letto recensioni entusiastiche. Suonato una sola volta e rimesso sullo scaffale in preda al disgusto.
    Se lo volete fatemi un'offerta. E' praticamente NUOVO ;)
    Vedete? Oggi non succderebbe più! E poi parlano male dei download abusivi!

    RispondiElimina
  12. Comunque vogliamo parlare del Weller vestito e pettinato in quel modo "improbabile" nella foto in b/w in mezzo ai mods (tedeschi) ?

    RispondiElimina
  13. A Torino esteticamente era messo benino

    RispondiElimina
  14. Perchè avendo i quattrini può permettersi di tenere un elefantino in tinello
    e prima di uscire si fa dare una bella leccata.

    RispondiElimina
  15. Nella foto in b/n è pettinato come l'ispettore Derrick! ah ah!
    già che c'era poteva mettersi anche i calzini bianchi però...

    RispondiElimina
  16. abbastanza inguardabile in effetti..cappotto orrendo, va be ' i calzoni "saltafosso" ma quelli son da pescatore di palude.
    calzini bianchi? haha! visti gli anni sara' stato un errore mettersi quelli neri!

    C

    RispondiElimina
  17. Tony, risposto su fb.
    (non mi ricordo mai la tua mail, mannaggia a me...)

    RispondiElimina
  18. "Prefab Sprout, Scritti Politti e le produzioni della Respond Records. Un appunto per il Capitano: Leonardo Chignoli, detto "il bresciano" dove l'hai lasciato?"

    E' vero, Leonardo Chignoli, detto anche "O'nimale"!

    Per quanto gli altri nomi che hai citato secondo me non c'azzeccano col niucul...

    RispondiElimina
  19. Facciamo incazzare un po quel vegetariano e animalista convinto di Tarkus , dai...

    Ti faccio notare che:

    Italian Punk - 53 commenti;
    Lo Stato Bordello - 28 com;
    Mod Generations a Reggio Emilia - 28 com;
    Jimi Hendrix - 58 com;
    New Cool : in sola mezza giornata : 21 com;
    No alla vivisezione : SOLO 26 comm!!!

    Ha ha ha , dai Marco non te la prendere...

    RispondiElimina
  20. Se poi consideriamo che i "commendatori" siamo praticamente solo io, tu, "tuo cuggino" e Tony Face... Poi gran parte di ciò che abbiamo scritto non ha nulla a che vedere con la vivisezione...
    Ci vuol Andrea!

    RispondiElimina
  21. Cmq ha ragione Cpt. Stax i Prefab Sprout e gli Scritti Politici non c'entrano una minkia col new cool. Sono io che sull'onda dell'entusiasmo per qul periodo li ho mischiati!

    RispondiElimina
  22. Alberto Galletti22 settembre 2010 20:18

    Per quel riguarda i due ricchioni mi pare proprio che Talbot lo sia. Ma a prescindere da quello, il look cool da mod dell'era
    pre-Scarafaggi è innegabile.

    Nel new cool direi che il primo disco dei
    Simply Red c'è dentro in pieno.

    RispondiElimina
  23. Volevo chiedere al nostro "vate" Capitano
    se gli Orange Juice e i Blow Monkeys posso permettermi di classificarli in tal modo.
    In caso contrario gli chiedo scusa sin d'ora per il pensiero.

    RispondiElimina
  24. Mi sfuggiva il nome. Blow Monkeys. Dr.Robert, il cantante ha anche collaborato con Weller e DC Lee e in effetti un po' di assonanze con il "new cool" c'è. Sempre a margine, ma ci possono stare dentro pure loro.

    E a marginissimo anche Paul Young, why not?

    RispondiElimina
  25. Orange Juice Blow Monkeys..ma si!anche Simply Red e Paul Young.

    No invece Prefab Sprout e Scritti Politti.

    A me viene da aggiungere x estenzione anche gli HAIRCUT 100 o Nick Hyward da solo

    che dite?

    C

    RispondiElimina
  26. Più Nick Heyward che gli Haircut 100. In effetti di striscio ci può stare anche lui.

    Anche se in forma molto parallela nello stesso periodo giravano un po' sulle stesse corde musicale i Fine Young Cannibals ("Johnny come home")

    RispondiElimina
  27. quelli si che erano un BEL gruppo!
    Con i due grandi ex-BEAT e quel cantante che sembrava un po Nat King Cole.

    La loro "GOOD THING" ha un filamto strepitoso (scooterrrr!!)e' e' diventata un piccolo classico

    C

    RispondiElimina
  28. secondo me anche tutti i nomi citati negli ultimi messaggi, a partire da Alberto in poi, non c'azzeccano, neanche marginalmente col niucul.

    mi piacciono comunque

    RispondiElimina
  29. Ragazzi (almeno noi cinq....nni o giu' di li'), i dischi sopra citati da Tony, in un momento musicale un po' del cazzo, mi ha fatto tornare a piedi uniti verso il soul, che avevo, nel furore punk, messo in un angolo. Quindi, una buona azione lo fece, il niu cuul. E comunque, questi dischi sprizzavano finezza da tutti i solchi. Anche gli Animal Nightlife, con Mr. Solitaire, mi hanno fatto battere il piedino. e poi, che figate di copertine....Il Working nights sarebbe da mettere in quadro...

    RispondiElimina
  30. Sempre scusaandomi col Capitano,
    con la faccia sotto i suoi piedi
    (che si può anche muovere),
    azzarderei anche l'ipotesi dei
    Big Sound Authority!

    RispondiElimina
  31. Grande Tarkus, me li ero dimeticati i Big Sound..."...this house is where your love, stand...this house is where.." con una bella sezione fiati che pompava. Non erano proprio male, leggerini fin che si vuole, ma solari ( a dispetto di una copertina cupa, ma...bella da dio!).

    RispondiElimina
  32. Big Sound c'entrano uno stracazzo
    prima che lo dica quel gentleman di Cap

    RispondiElimina
  33. lo stracazzo nel niucul

    RispondiElimina
  34. La madonna, che carattere! Ma chi sei, Peter Guralnick? Lester Bangs?..Scherzo, neh? Troppo soggettiva la musica, giusto che ci siano anche queste "legnate". Se vogliamo, a parte il Paul Weller, Working Week e Ben Watt e socia, non ci hanno poi lasciato molto. Solo quel sapore dolciastro, in bocca...Tipo pane e nutella....

    RispondiElimina
  35. "con la faccia sotto i suoi piedi
    (che si può anche muovere"

    erano Benigni e Troisi vero?

    RispondiElimina
  36. banda di quaqquaraqqua!!
    Onore all'unico NIUCUL Italico
    PINO D'ANGIO'

    che idea quale idea non vedi che lei non ci sta

    RispondiElimina
  37. "A quel punto ero indeciso se "farmi" (to shag) George Michael o DC Lee.."

    Paul Weller, 1983

    RispondiElimina
  38. se si faceva il greco avrebbe evitato di produrre figli emostatici fans di marilyn manson...

    flavio "cinq....nne o giu' di li'"

    RispondiElimina
  39. Weller che canta "wake me up before you go go" al posto di quell'altro negli Wham!

    Magari

    RispondiElimina
  40. no QUELLO NO !!!! Weller a fianco di G.Michael che canta "Wke me up.." NO !!! Va bene "Long hot summer" , va bene "You're the best thing" ma con gli Wham NO !!

    RispondiElimina
  41. club Tropicana na na na...brrr..mi vengono i brividi ( e gli stranguglioni)

    C

    RispondiElimina
  42. e perche' non ha preferito talbot?

    pelo rosso=cattiva lana

    RispondiElimina
  43. adesso vi dico una cosa che mi porrà in una condizione di irrisione ed umiliazione peggiore di quella sostenuta da tony per cremino cremonini..

    aspetta che prendo fiato.....

    ecco.. a me gli (o "i", o "le") wham piacevano, ho ancora (probabilmente) i loro dischi, compreso l'ultimo loro singolo doppio vinile 7"
    e ritengo che il greco libidinoso abbia una delle migliori, no... aspetta, una decente voce soul, tra i cantanti bianchi anglofili

    RispondiElimina
  44. E' ovvio che E' SEVERAMENTE PROIBITO APPREZZARE IN QUALSIVOGLIA MODO GLI WHAM! IN QUESTO SITO, ma dopo questa sei BANNATO !
    Ti tolgo la fascia da Mod !

    A breve Equitalia ti sequestrerà la discografia di Weller e Jam (puoi tenere quella degli Style Council) e sigillerà quella relativa al Mod 79.

    RispondiElimina
  45. Lo appoggio al Capitano (non in senso biblico).
    La produzione Wham era altalenante ma lui canta da paura e non è solo una questione di "bella voce", è proprio molto bravo tecnicamente.

    RispondiElimina
  46. capt rinchiuso tre giorni al buio con rossodipelo talbot
    no way

    RispondiElimina
  47. Io Mick Talbot (la vera anima soul degli Style Council) l'ho conosciuto al 100 Club nel 1983, era ubriaco e non faceva altro che toccare il qulo alla cantante degli A Craze... (che non sapeva affatto cantare ma era una gran feega).
    Temo quindi stiate prendendo un abbaglio per quel che concerne il suo presunto vizietto!

    RispondiElimina
  48. beh si anche a me non sembra..

    tornando ai WHAM..vorrei esprimermi evitando una posizione troppo "manichea" (come direbbe AlbertzzZ)..pertanto ricordo che non mi dispiaceva "THE EDGE OF HEAVEN" (?)..yeh yeh yeah na na na na na naa

    anche la cover del greco Sybarita di AS (s.wonder) non era male,per via della voce.

    Ma il chitarrista faceva qualcosa o era tipo "Baloo"repetto negli 883? (gruppo preferito dal Boss Tony..occhio)

    C

    RispondiElimina
  49. Gli 883 erano passati da essere in 2 a essere in meta' di mille un periodo, c'erano anche Paola e Chiara. Un gruppo con Pezzali e Paola e Chiara NON PUO' non essere il gruppo preferito di grandi e piccini (e Piccinini)

    RispondiElimina
  50. cmq feega pensavo si scrivesse conph, "pheega"

    RispondiElimina
  51. Caro Matteo, hai ragione ma ho dovuto smettere... il mio amico Phlavio se la prendeva.

    RispondiElimina
  52. Andrew Ridgeley , l'altra metà dei Wham era chitarrista e anche COMPOSITORE dei loro successi e vive praticamente godendosi le royalties dei successi dei tempi (oltre che di altri scritti sotto pseudonimo successivamente). Ora è una ttivista ambientalista, ha corso in auto in Formula 3 e coltiva la passione per il surf. Insomma uno che che non fa un cazzo dalla mattina alla sera , spassandosela un mondo.

    PS: conosco Max Pezzali ma gli 883 e le sue canzoni mi fanno cagare

    RispondiElimina
  53. il 100 club sta chiudendo. ci sono rimasto troppo male alla notizia. un locale piccolo e fetido, ma ormai quasi unico simbolo storico della cultura musicale british, jazz. blues, beat, soul, rock e chi più ne ha più ne metta

    da ieri si stanno movimentando orde di centologi tentando il salvataggio.

    RispondiElimina
  54. Tony, Max Pezzali era fra il pubblico del famoso concerto al Celebrita' di Pavia, passato alla storia per......vediamo chi c'era con noi? Sara' stato mica lo shock che l'ha fatto fiorire? E gia', Pezzali fan dei Not moving.

    RispondiElimina
  55. Gia' gia'..avevo dato a Tony Phace copia dell'intervista su La Stampa dove Max dichiarava il suo stato di Phan dei NotMoving

    C

    RispondiElimina
  56. trivia: mick talbot ha suonato in cosi tanti dischi che nemmeno i suoi "biografi" tipo iain munn sono in grado di stilare una discografia definitiva. io che sono un suo grande fan e pensavo di avere o aver sentito gran parte delle sue sessions, ogni giorno (si fa per dire) ne scopro una nuova...

    e per restare in tema wham, ha anche suonato nei boogie box high (cover di "jive talkin") con il greco boccalarga (sotto copertura entrambi)

    RispondiElimina
  57. Pezzali era un fan di post punk e hardcoe e mi ha detto che ha ancora un sacco di roba d'epoca. Secondo me dopo aver visto i Not Moving ha avuto l'illuminazione e ha capito che strada NON percorrere.

    RispondiElimina
  58. Una supplica per il Capitano:
    a parte Dexy's, Galliano, Young Disciples, Yada Yada, Soundscape Uk e Talbot White
    (mettiamoci anche le tournee con Candi Staton, và, anche se sembra non abbia registrato nulla)
    in quali altri progetti si è infilato?
    Illuminami tee prego!

    RispondiElimina
  59. si e' inphilato probabilmente nel biiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiip di Michael *risata satanica*

    RispondiElimina
  60. qualche risposta piu' sopra un aAnonimo ha detto: "Weller che canta "wake me up before you go go" al posto di quell'altro negli Wham! Magari"

    http://www.youtube.com/watch?v=oMo_7wFQrn8
    hahahaahahaha...
    buon venerdi a tutti

    RispondiElimina
  61. ahahahahahah!!
    Gli manca solo la maglietta "Choose Life".

    Preparate i sali per Tony...

    RispondiElimina
  62. Il cantante dei Fine Young Cannibals cantava prima negli Akryliks, band ska che faceva Smart boy, un gran bel pezzo ska.

    RispondiElimina
  63. ha fatto in seguito anche un duo con cremonini, che tony apprezza in particolar modo

    RispondiElimina
  64. dopo Cremonini, gli Wham... gli outing proseguono... a me me piace Pippo Baudo

    Giampaolo

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails