lunedì, gennaio 09, 2012

Il rock e i Kiss






Nella storia del rock, così spesso ispirato da letteratura, esistenzialismo, concetti alti e profondi e che a sua volta ha cambiato milioni di vite in tutto il mondo attraverso testi, sensazioni, immagine, c’è un gruppo che è sempre stato considerato poco più di uno “scherzo”.
Uno scherzo che in 40 anni ha venduto milioni di copie, sbancato classifiche, riempito stadi.

Eppure i KISS sono ricordati esclusivamente per il leggendario look, live act pacchiani, estremi, di pessimo gusto (il sangue finto, i fuochi d’artificio etc), le inquietanti due s del nome virate al simbolismo nazi delle SS).
E poi le tristi storie di droga del batterista Peter Criss, le posizioni di destra filo Bush di Gene Simmons, i vari scioglimenti, reunion con o senza make up.
Alla base alcune particolarità come l’ispirazione originaria, alla nascita della band, nel 1972, per New York Dolls e Alice Cooper o l’unicità dell’uscita di quattro album solisti lo stesso giorno, nel settembre del 1978, uno sterminato merchandising e sfruttamento dell’immagine (bambolotti, puzzles, film, tazze etc etc)
E la musica ?
Uno scontato rock di chiaro stampo hard, ritornelli facili e di sicura presa, testi minimali e scontatissimi, assoli “spettacolari” per una serie di hits che rimangono, volenti o nolenti, nella storia del rock (“I was made for lovin you” o “Rock n roll all nite”) e una serie di album come “Destroyer” del 1976 o “Alive” del 1975, piccole pietre miliari di un modo di fare rock n roll.

62 commenti:

  1. vomito e disgusto

    RispondiElimina
  2. Hai detto tutto.

    A volte penso di comprarmi la t-shirt, così, tanto per vedere le reazioni.

    Poi, ne sto progettando una con la scritta:

    QUEEN?

    NO, GRAZIE, NON SONO COPROFAGO.


    AndBot

    RispondiElimina
  3. Ho voluto fare un post davvero offensivo....
    Li preferisco comunque ai Queen...
    E' un gruppo di cui mi avevano regalato una cassetta nel periodo pre punk e mod in cui mi affacciavo da pochissimo al "rock"...mi avevano fatto schifo già da allora.

    Eppure hanno ancora un seguito pazzesco. Mah..

    RispondiElimina
  4. Tanto per ribadire: i Queen hanno ridefinito il concetto di MERDA.

    Per quanto riguarda il seguito, è vero. Che dire? Un mondo di coprofaghi gaudenti.

    AndBot

    RispondiElimina
  5. aggiungo.. Ace Frehely nazi e alcolizzato..
    Il concetto di merda applicato a loro e' perfetto.
    C

    RispondiElimina
  6. E' proprio l'aspetto musicale che mi ha sempre lasciato "perplesso".
    Dove certo hard o glam mi piaceva e continua a piacermi in questo caso non c'è veramente nulla al di fuori di riff scontatissimi.

    RispondiElimina
  7. Infatti.

    L' hard ed il glam, quello che molte bands proto-punk hanno saputo metabolizzare per bene, mi piace. Ma di 'sta roba non so che farmene, almeno mi divertisse, invece mi irrita e basta.

    Penso sia, almeno da quando lo seguo, il post dai contenuti più offensivi nella storia di questo blog.

    Confermate?

    AndBot

    RispondiElimina
  8. Beh ce n'era stato anche uno sui Pooh...

    RispondiElimina
  9. Tra Pooh e Kiss scelgo i Kiss..
    Tra i Queen e i Kiss, sempre Kiss..
    Nazi ? Forse erano provocatori, idioti sicuramente ma provocatori ( Mi sembra che qualcuno di loro sia di origini ebraiche ma non ne sono sicuro..)
    Una specie di "cartone animato scemo del r'nr", però il giro di basso di "Sure know something" non è male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. You showed me things they never taught me in school

      Elimina
  10. Tra Kiss e Queen, in effetti, l'è un bel match.
    Però il post non mi sembra "offensivo", mica se ne parla bene dei mascheroni :)

    RispondiElimina
  11. I Kiss? E chi sono? Ah, e' vero, piacciono a mio nipote di otto anni (sta' crescendo male...). Mentre la scorsa settimana, Repubblica ha dedicato un'intera pagina, dico, intera a Charles Bradley! Il nuovo mostro sacro del soul a 63 anni e bla bla bla....Sono arrivati decisamente in ritardo. Tony, vai in video e dillo, come quel ciclista degli anni 50: sono contento di essere arrivato uno!

    RispondiElimina
  12. Mai sopportati,nemmeno alla lontana !
    Nemmeno i Queen,in effetti,di cui però ammetto un certo gusto estetico...
    I POOH invece tutt'altra storia : ricordiamoci sempre di "Brennero 66" e "Per quelli come noi","La nostra libertà" ecc...
    certo,si parla di epoche lontane,ma perlomeno dei POOH si possono analizzare diverse evoluzioni (od involuzioni),mentre di questi non esiste nessun tipo di cambiamento possibile : sono nati tamarri e tali resteranno fino alla morte,amen !

    RispondiElimina
  13. I Kiss per me sono un po' come la Troma films, un 'americanismo' alle estreme conseguenze. Quel cattivo gusto totale che fa scompisciare dal ridere. Presi sul serio come band invece non possono che fare incazzare/schifo/ridere etc etc.

    RispondiElimina
  14. Una cosa è certa, i Queen battono anche questi, e ce ne vuole.

    RispondiElimina
  15. Con la differenza che i Queen sono presi ad esempio in contesti "seri" e seriosi, questi fanno ridere e basta e forse non hanno mai avuto ambizioni più estese di quello.

    A proposito di Queen: pare che il loro nuovo cantante possa essere AXL ROSE dei Guns and Roses...l'apoteosi !!!!!

    RispondiElimina
  16. Condivido in pieno l'ultimo post di Tony.

    RispondiElimina
  17. Dale Crover, batterista dei Melvins, sognava di entrare nei Kiss.

    Axl Rose è uno dei più genuini tamarri in circolazione.

    Il primo dei Guns, per me, è un monumento del rock. Niente a che spartire (è il caso di dirlo) con la cacca sopracitata.

    Inoltre, è vero, l' aggravante dei Queen è quella di prendersi sul serio.

    AndBot

    RispondiElimina
  18. I Guns & Roses altra band di merda,con la copertina più disgustosa della storia (spaghetti che sembravano vomitati)...sono quelle cose per cui non comprenderò mai i gusti delle masse,MAHHH !
    I Kiss girarono un filmaccio trash di cui non ricordo il nome...forse era l'unica cosa simpatica di tutta la loro carriera,forse Pibio ricorda il titolo !

    RispondiElimina
  19. Beppekin,son d'accordo con te..
    se sei un nazi sei un coglione ma se lo "fai" solo per provocazione lo sei doppiamente.
    (sid vicious e' un'altra storia)

    (io preferisco i Queen,senza dubbio)
    I G&Roses mi facevano vomitare specialmente per la voce e la minchionaggine del cantante. puah!

    (sentivo in macchina Amy Winehouse e pensavo che mi manca la piccola)

    C

    RispondiElimina
  20. devo ammettere per PURA RAGIONE STORICA (e solo per questa neh)che cio' che dice il Casula AndBot e' vero: importante si il primo dei Guns&Roses ( e cito il riffi di Sweet Child of Mine)..ZOT!!
    colpito
    C

    RispondiElimina
  21. "Appetite For Destruction", solo quello.

    Li ho snobbati per anni, perchè li avevo conosciuti con gli altri dischi.

    Una volta messo da parte il pregiudizio e ascoltato quel disco (solo e soltanto quello), ho cambiato idea.

    Pensavo ad assoli trita-cazzo ed invece mi trovo trash-punk ed una sezione ritmica della madonna, mai una nota sprecata. Molto meno hard di quanto pensassi.

    Può piacere o no, ma è un gran disco.

    Il resto fa, più o meno, cagare. Anche se "Use You Illusion" è una enciclopedia del rock.

    Della voce frega 'na mazza, sapevano suonare alla grande e questo mi basta.

    Poi erano dei pescegatti mai visti, mi garbano anche per quello.

    AndBot

    RispondiElimina
  22. A me non dispiaceva la prima impronta "street" dei Guns imparentata con il punk (di cui rifecero anche alcune buone covers in un album successivo propio "Spaghetti Incident" della cui copertina parla Ursus tra Dead Boys, Damned, Uk Subs, Fear, Jhnny Thunders etc).

    Anche a me manca Amy Winehouse.
    L'album postumo pieno di recuperi dal fondo del barile fa impallidire milioni di nuove bands e nuovi "artisti"

    RispondiElimina
  23. Il fatto e' che se la musica e' "buona" e la voce mi fa cagare le quotazioni precipitano..la loro Knockin di Dylan e' ributtante e zarrissima.
    D'accordo su edonismo e lifestyle
    C

    RispondiElimina
  24. Il cantore(cantante è eccessivo)dei Ganzi e Rozzi con i Kiss? Altro inequivocabile segno dell'arrivo inesorabile dei Maya!!!!!!! I Kiss sono dei buzzurri oversize, i Ganzi&Rozzi con il primo disco colpirono anche me, vero è che avevo 16 anni e quindi tante sfumature non le coglievo.
    La Amy era una cavalla di razza!

    Charlie

    RispondiElimina
  25. Molto meglio i GUNS&WANKERS, side-band di D Redmonds (SNUFF)
    C

    RispondiElimina
  26. Guns pescegatti assoluti.
    E "appetite" e l'omaggio punk di cui sopra me li resero simpatici.
    Il resto da dimenticare.

    No Charlie Axl andrebbe con i Queen non con i Kiss, è molto peggio....

    RispondiElimina
  27. che Montezuma lo finisca al piu' presto..
    ma Axl e' ancora gonfio come un pallone o si e' sfinato un po?
    V

    RispondiElimina
  28. la V e' vicina alla C..ci vedo sempre meno mi sa che quest'anno mi dovro' mettere gli occhiali,altro che balle..
    C

    RispondiElimina
  29. Però il chitarrista non è mai stato nazista. è sempre stato alcolizzato, e anche lui è caduto nella disgustosa usanza anglosassone (da Brian Jones al figlio di Carlo d'Inghilterra) di sbronzarsi a morte e infilarsi la divisa della Waffen-SS. Per la cronaca andò così conciato a svegliare il bassista in piena notte (il quale è nato ad Haifa da genitori ungheresi di culto ebraico riparati in Israele per sfuggire alla ferocia degli Einsatzgruppen dilaganti in Europa.) L'odioso bassista è un fervente Neo-Con malato di figa con una calcolatrice al posto del cuore. Quando vide i Beatles all'Ed Sullivan Show pensò quella era la cosa da fare: 2 chitarre un basso, ampli e microfoni erano una spesa irrisoria che poteva portare a grandi risultati. Per il resto pensò che i 4 erano degli stronzi e se ce la facevano loro, ce la poteva fare anche lui. E' il peronaggio più affine a Silvio B. di tutto il rock, credo.

    RispondiElimina
  30. Urus: il film è l'abominevole 'Kiss meets the phantom of the park'. A confronto 'Killer Condom' o 'SGT Kakubimen NYPD' sembrano film di Szabo o John Ford.
    Il film fu girato in seguito al 'successo' della serie Marvel che li vedeva protagonisti. I Kiss andarono allora ad a un centro prelievi, dove si fecero cavare alcune provette di sangue, che fu mescolato all'inchiostro rosso per le tavole...

    RispondiElimina
  31. I Kiss era come prendere Tiramolla dopo aver letto Frigidaire, niente di troppo serio.
    Però nè i Queen nè i Guns'n'roses sono mai riusciti a scrivere un pezzo ROCK come "Detroit rock city".

    RispondiElimina
  32. yes Pibio,probabilmente era solo una pagliacciata,ma dar contro ai Kiss e' sempre un piacere (l'alcolismo non e' un problema)
    C

    RispondiElimina
  33. Altri bei pescegattoni erano gli Aerosmith, tutto sommato genuini e ruspanti. Su buona parte della loro musica possiamo stendere un velo pietoso, tuttavia (almeno all' inizio) avevano un bel retrogusto rock-blues 60's, non diprezzabile.

    Diciamo che li godo a corrente alternata, proprio come (e qui cadono a fagiuolo) gli AC/DC

    AndBot

    RispondiElimina
  34. Gli Aerosmith con STyler che non ha mai saputo se copiare Jagger o Johansen dei New York Dolls hanno fatto sempre cose perlomeno dignitose nel loro contesto hard FM usa rock.
    Sparare sui Kiss e in effetti troppo facile

    RispondiElimina
  35. Aerosmith OK tutto sommato
    C

    RispondiElimina
  36. Mi è venuto un dubbio atroce!
    Kiss, Aerosmith e Ac/Dc possono essere a modo loro dei brutti Casuloni?
    40 anni di indubbio pessimo gusto gusto in ogni circostanza...

    RispondiElimina
  37. hahah! Pibio..approvo!!
    C

    RispondiElimina
  38. 'sto post su gruppi di dubbissimo gusto va alla grande!

    I Queen non li ascolterei neanche se fossero l'ultimo gruppo rimasto sulla terra. I Kiss neanche... I G'n'R giusto perchè da giovincello è stata forse la prima cosa distorta che ho sentito. Poi ho rimediato..

    RispondiElimina
  39. I Motley Crue hanno fatto un album, Dr. Feelgood, che spaccava !

    Il dubbio gusto Casula pero ha un altra valenza.
    Questo SOLO pessimo gusto...non meritano

    RispondiElimina
  40. Quando avevo il negozio c'era un reparto apposta per i gruppi appunto come motley crue, poison (no, dico), skid row, extreme (e potrei continuare ma magari qualcuno di voi è a stomaco vuoto). L'unica nota positiva di quel reparto era la presenza quasi ininterrotta di pheega.

    RispondiElimina
  41. I Poison, i Def Leppard, i Saxon, Skid Row...quella si che e roba di ultra pessimo gusto...pazzeschi !

    RispondiElimina
  42. e i primi Manowar con gonnellini di cuoio e asce? imbattibili
    C

    RispondiElimina
  43. certo che come primo post post-vacanze iniziamo bene... comunque i kiss ho detto (ho pure un amico, che qualcuno di voi conosce, che pur essendo mod storico e non stupido li ama... ma lui ama anche gli ac/dc quindi di scheletri in armadio ne ha..haha) ... i queen confesso di aver avuto (intendo COMPRATO!) ben 2 album nei 70s ....gli aerosmith specialmente (anzi solamente) nei 70s sono venti spanne sopra tutti gli altri vomiti da voi menzionati. i primi albums fino a dream on li riascolterei volentieri anche adesso. ... mia opinione of course niente di personale contro gli scheletri negli armadi di voi altri

    RispondiElimina
  44. se poi entriamo nel death metal con gli emuli sfigati , ed e tutto dire , dei Kiss non ne usciamo piu !

    RispondiElimina
  45. correzione intendevo sino a "draw the line"

    RispondiElimina
  46. poi quegli zatteroni orribili che portavano ai piedi come la prof rincoglionita di storia delle scuole medie, che sputacchiava dalla cattedra verso i primi banchi ah ha ha

    fanculo i kiss e la prof (rip) che pareva la vecchia copia biondo tinta di gene simmons


    cortez

    RispondiElimina
  47. Per i Queen,in quanto a "gusto estetico" mi riferivo soltanto alle copertine (tema che mi sta molto a cuore) : perlomeno sono più carine di tutta la tamarraggine derivata da Kiss et similia...sulla musica,invece,stendiamo un velo pietoso !
    Però le cose stan proprio così :
    Mercury e soci sono tuttora amati da un certo pubblico over-40,soprattutto sinistrese (poichè l'immagine gay e la partecipazione ad alcune iniziative benefiche li colloca in quella zona ideologica),mentre i Kiss sono considerati qualunquisti o ancor peggio fascisti...è un po' il giochino che elencava Gaber nella canzone (Cos'è la destra,cos'è la sinistra ? )che tuttora perdura,in parte,nell'ambiente rockettaro e di cui,francamente,non me ne può fregare di meno !

    RispondiElimina
  48. Però Hard Luck Woman e See You Tonight sono due gran ballate degne dei Faces (e qui mi gioco la patente casula!)... onestamente non mi sono mai stati antipatici i Kiss, nonostante tutto... forse perchè non possiedo nemmeno un disco... storia del rock, after all...

    Per i Queen è tutt'un altro discorso: ogni volta che posso esprimere il mio disgusto per loro è un dolce momento! Una magra soddisfazione, certo, ma quando mi imbatto in qualcuno che mi chiede, anzi, che afferma dando per scontato il mio assenso: grandi i Queen, eh...oh, ma boemian rapsody... mi ci butto a pesce e faccio di tutto per risultare antipatico e intollerante. Bassi istinti a manetta!

    Dei Guns salvo Appetite e GNR Lies...

    W

    PS: Potenziometron Rule

    RispondiElimina
  49. Un'altra cosa da ex-negoziante: quel genere di gruppi dall'impronta pseudofumettistica hanno il maggiore impatto su una determinata fascia d'età: diciamo 11-18. Cioè quella più prodiga di moneta, almeno per quelli come me che avevano uno stock prevalentemente indie. E le case discografiche lo sapevano. Come lo sapevano ai tempi di quel teen-rock anni '70 (Sweet, Slade, Suzi Quatro, Gary Glitter e Mud, cioè la coppia Chapman/Chinn e altri marpioni). La mia opinione è che in passato i giovani sapevano plasmare meglio quello che il mercato cercava di imporre quando non erano i ragazzi stessi ad imporlo, il processo però ha iniziato a rovesciarsi appena iniziati gli anni '80 per finire sullo spartiacque Nirvana. A mio parere toccherà per l'ennesima volta al rock'n roll salvare la baracca. Dal basso e senza guardare in faccia a nessuno, come da manuale.

    RispondiElimina
  50. dopo i Kiss...i Rockets

    cortez

    RispondiElimina
  51. galactico Cortez!
    C

    RispondiElimina
  52. Sui Rockets,invece,sarei più magnanimo...a me francamente divertono !
    Pur essendo trash,mi sembrano più simpatici : una specie di glam futuristico !

    RispondiElimina
  53. Vincitori delle tamarriadi universali per distacco.

    RispondiElimina
  54. I Rockets sono stati qualcosa di simile ai Kiss...la versione disco.
    Per la loro On the road again era molto divertente

    RispondiElimina
  55. a me "piaceva" uno dei loro ultimi hit..IDIOMATIC! hahaha!!terribbile..
    C

    RispondiElimina
  56. I Rockets erano fantastici. Per un Carnevale di mille anni fa ci eravamo vestiti così: un successo!
    Dei Kiss non so che dire...avevo un compagno di scuola delle medie che li adorava, ma mi facevano orrore.
    Poi Amy. La sua Our Day Will Come. Pelle d'oca alta un dito. Cosa ci hai combinato, Miss Winehouse, cosa ci hai combinato.....

    FABIO T

    RispondiElimina
  57. A me pare che il cattivo gusto traspaia dal 99% dei commenti a questo post. I Kiss sono apprezzati da gente come Tom Morello dei Rage Against The Machine e sono tra i principali ispiratori della scena garage-punk-hard'n'roll scandinava degli anni '90 e '00 (The Hellacopters e affini). "Destroyer" sarebbe un grande disco anche se fosse stato inciso da quattro musicisti in maglietta e jeans, perché, sì, c'è ANCHE un modo di fare rock'n'roll cazzone, leggero e disimpegnato, che però ha spinto verso il rock generazioni di ragazzini, come e più dei nomi di "buon gusto" che alcuni di voi avranno in mente. Lester Bangs, che se poteva stroncare lo faceva volentieri, mette "Alive!" dei Kiss al secondo posto dei migliori album della storia del rock (fino al quel momento, ovviamente, ossia meta '70).

    Il livore verso i Queen, poi, è davvero ridicolo. Ma avete ascoltato "A Night At The Opera"? Ma avete presente l'opera d'arte contemporanea che "Bohemian Rhapsody" è, e l'immane sforzo compositivo dietro a essa? Qui si decantano le lodi di Amy Winehouse: e le tre ottave di estensione vocale di Freddie Mercury? E una produzione che, almeno nei primi quattro o cinque album, ha toccato praticamente OGNI genere musicale del Novecento, dal dixieland al thrash metal (ascoltare "Stone Cold Crazy" per credere)? E un Brian May dall'inconfondibile timbro chitarristico, citato come ispirazione da mezzo mondo del rock dopo di lui? E il fatto che fosse un gruppo in cui tutti e quattro i membri scrivevano e componevano?

    Ok lo snobismo e ok la gara a chi è più cool, ma oltre un certo limite è troppo!

    Massimo rispetto per Tony Face, nonostante su alcuni gruppi io la pensi in modo diametralmente opposto.

    RispondiElimina
  58. Dimenticavo: AndBot ha scritto "l'aggravante dei Queen è quella di prendersi sul serio".
    Ma starai scherzando! I Queen, Freddie in testa, si sono sempre presi per il culo da soli con una ferocia totale, dalle dichiarazioni ("Adesso sarei ridicolo con la frangia e le unghie nere. Voglio dire, ero ridicolo anche allora, ma ha funzionato") al video di "I Want To Break Free" con tutti vestiti da donna, in una parodia della soap opera inglese "Coronation Street".

    Beccatevi una ultracool citazione da Wittgenstein: "su ciò di cui non si può parlare si deve tacere". Aggiungo io, molto modestamente: su ciò di cui non si sa un cazzo, pure.

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails