martedì, maggio 31, 2011

Maggio 2011. Il meglio



Dopo cinque mesi già un po’ di nomi destinati a combattere nella top 10 di fine anno.
A partire da PJ Harvey, Beady Eye, Meat Puppets, Miles Kane, Anna Calvi, Marianne Faithfull, Nick Pride & the Pimptones, Fitz and the Tantrums, con Wanda Jackson, Booker T, Charles Bradley, REM e Joan As Police Woman come outsiders.
Tra gli italiani Verdena, Smart Cops, Link Quartet, Assalti Frontali, Paolo Benvegnù, Enrico Brizzi e Yuguerra, Daniele Silvestri, Avvoltoi, Forty Winks, Casanovas, Peluqueria Hernandez, Lemeleagre e Pitch

ASCOLTATO

BOOKER T JONES - The road from Memphis
Torna il Maestro, finalmente ai livelli che gli competono, con un album degno del suo nome.
Hammond sound tra funk, soul e blues con la perizia e la classe che sappiamo.
Ospiti come Sharon Jones e Lou Reed impreziosiscono il tutto.

MILES KANE - Colour of the trap
Miles è il leader dei Rascals e la metà del gioiello Last Shadow Puppets, di cui spesso risuona il piacevole fantasma. E a proposito di fantasmi, quello di John Lennon spunta di frequente con anche esplicite citazioni.
Un ottimo album con belle canzoni e stile invidiabile.

ARCTIC MONKEYS - Suck it and see
L’altra metà dei Last Shadow Puppets, o meglio, il leader degli Arctic Monkeys.
Alex Turner compone alla grande e con una maturità invidiabile, mischiando uno splendido gusto per le armonie 60’s a suoni attuali, energia brit pop, durezza quando occorre. L’atmosfera è più rilassata e solare, ottimi i brani, ma la scintilla iniziale sembra essersi un po’ persa.

NICK PRIDE & the PIMPTONES - Midnight feast of jazz
Soul jazz suonato con uno stile, un gusto, una classe comune a pochi.
Brani di eccellenza totale. Album da top 10 dell’anno.

DENNIS COFFEY - Dennis Coffey
Era il chitarrista dei Funk Brothers (gente che ha suonato per i maggior acts Motown da Tempations a Marvin Gaye) e incise il classico “Scorpio” nei 70’s.
Questo nuovo album solista è uno stupendo mix di ultrafunk, soul, rythm and blues con ospiti come Lisa dei Bellrays o Fanny Franklin degli Orgone ad impreziosire il tutto. Cool !!!

vv.aa. - SMOOVE pres MO’ RECORDS ACT 2
Leggi RecordKicks e vai sul sicuro.
18 brani al top del groove da Trio Valore a The Hawk, Dojo Cuts, Link Quartet, Baker Brothers, Liberators etc. Funk soul jazz.SUPER

ENRICO BRIZZI e YUGUERRA - La vita quotidiana in Italia
Brizzi lo conosciamo no ? Non come musicista forse anche se non è la prima esperienza. Un album stupendo, cattivo, lucido, sull’Italia di oggi, dalle parti dei Massimo Volume.Con anche Freak antoni, Giorgio Canali, Steno dei Nabat.

DANIELE SILVESTRI - S.C.O.T.C.H.
A volte trovi esaltzioni di “giovani cantautori” che sembra che...
Poi ascolti il nuovo Daniele SIlvestri (con ospiti i nabbondanza) che cancella tranquillamente tutti per capacità compositive, arrangiamenti, testi, musiche, versatilità, serietà.
Un altro pianeta.

SICK ROSE - Shakin Street + Double Shot
In attesa del nuovo (splendido) “No need for speed” una preziosa ristampa targata Area Pirata dell’eccellente “Shakin street” e dell’Ep “Double shot”.
Power pop/garage/rock n roll all’ennesima potenza per i Maestri del genere.

ASCOLTATO ANCHE:

KITTY DAISY AND LEWIS (gusto retro, un po’ di ska, di swing ma troppa confusione e poco spessore, pur se gradevole) THE CAKE (bello, solito stile sghembo ma sempre tante buone idee), THE JIG (Dall’Olanda un album super funk con l’impronta Dap King e Meters bene impressa.Ottime song e ultra groove !), ELYSIAN FIELDS (Gran bell’ album di jazz blues noir dall’incedere Nick Cave/Tom Waits e tanto altro, con voce femminile), FEELIES (grande classe, ottimo guitar rock, alcuni buoni brani, un po’ di tedio qua e là però), KID CONGO AND THE PINK MONKEY BIRDS (non basta un passato glorioso tra Cramps e Gun Club...album che si può facilmente dimenticare), MICK HARVEY (l’ex Bad Seeds non si stacca dall’universo Nick Cave e bene o male tutte le canzoni vanno a parare lì) CARLOT-TA (tra elettronica, folk, cabaret, un lavoro creativo e interessante) GUILLEMOTS (solite britpopperie. mah), PIGEON DETECTIVES (popwave non lontano dai Duran Duran. bah) RACOON (poppers olandesi, un po’ Coral, un po’ Pearl Jam acustici. Gradevoli), PRIMO & SQUARTA (eccellente lavoro rap di prima qualità. Grandi rime, grandi basi, da ascoltare), WOMBATS (poppettino brit all’acqua di rose), CLEPSYDRA (dalle parti diHendrix e 70’s rock), ART BRUT (noia art rock), THE SADE (tra stoner, hard, rock n roll e un pizzico di Marylin Manson. Potenza !)

LETTO

FULVIO TOMIZZA - La città di Miriam
Romanzo confuso ma suggestivo pur se non particolarmente memorabile del 1972.
Tomizza scriveva bene e con buona forza evocativa.

DAVIDE PEACE - GB84
Un duro ritratto dell’Inghilterra all’epoca della guerra (persa) dei minatori contro la Tatcher. Libro teso, spesso prolisso, a volte zoppicante, ma interessante.
Anche se lo avevo amato di più con “Maledetto United”

Pia Pera - Antonio Perazzi - Contro il giardino
Lieve, un po’ borghese ma interessante visione della natura “libera” dai vincoli del “giardino”.

VISTO

“E’ stato morto un ragazzo” di Filippo Vendemmiati
La storia della morte di Federico Aldrovandi, assassinato a botte da quattro poliziotti a Ferrara nel 2005.
Tra insabbiamenti e silenzi, i genitori prima, l’opinione pubblica poi hanno permesso di portare un minimo di giustizia e alla condanna di assassini e depistatori.

http://vimeo.com/23499919
Qui c’è il docufilm “Reality 86’d” di David Markey sull’ultimo tour americano dei Black Flag del 1986. Produzione lo-fi, niente di particolare se non un documento prezioso di come era l’Amerika hardcore che noi sognavamo a occhi aperti ma che alla fine non era troppo dissimile da quello che accadeva a noi italiani in giro per la Penisola.
Vedere poi i Black Flag suonae per strada davanti a 3 o 4 persone o in un parco con una ventina....

“Le ali della libertà” di Darabont
Filmone, riuscito, bello e avvincente con il solitamente immenso Morgan Freeman
“La finestra di fronte” di Ozpetek
Ottimo film con un immenso Massimo Girotti alla sua ultima apparizione, una brava Mezzogiorno, un mediocre e poco credibile Raoul Bova.
“Sette anime” di Gabriele Muccino con Will Smith.
Gran bel film, profondo, intenso, spesso.
“L’alba della libertà”
Un buon film in pieno stile Herzog, molto minimale, crudo e cerebrale.
“In questo mondo libero”
Aspro, durissimo, livido e acre come sempre, Ken Loach si addentra nei cambiamenti
del mondo del lavoro tra sfruttamento, precariato, immigrazione.
"Un bacio appassionato"
Ancora Ken Loach, meno riuscito, più prevedibile in una Glasgow che prova a superare le differenze razziali e culturali.
Parecchi brutti film come “L’amore ritrovato” di Mazzacurati o “Un uomo innocente” con Tom Selleck, un polpettone carino come “Mongol” su Gengis Khan.




COSE & SUONI
Nuovo singolo Lilith & the Sinnersaints “La notte”
http://www.bitebay.com/download/i_CD.php?art=989&cat=1&id=31&cat_2=1

www.tonyface.it
www.lilithandthesinnersaints.com

News sui Beatles su www.pepperland.it by me

CALCIO e SPORT
Finito il campionato noioso, Champions ai migliori, Piace ai playout e il basket Piacenza fuori ai playoff per salire in A1...annata da dimenticare.
Che non ci sono nè Mondiali, Europei o Olimpiadi.
Un‘estate inutile.

IN CANTIERE
Le registrazioni del nuovo album di Lilith and the Sinnersaints .
Il mini CD dei Within U.
Il libro “La Storia del Rock a Piacenza dal 1960 ad oggi” (in pieno svolgimento e verso l’epilogo).
Un altro libro per Natale su PAUL WELLER (in coppia con Luca Frazzi) per Arcana.
Prima o poi anche quello su Gil Scott Heron.
L’11 giugno gli International Jetset a Trento al “Ciclamino Party”
Il 23 giugno Lilith and the Sinnersaints a Parma e l’8 luglio a Brugherio (MI)
Il 3 luglio Ringo Starr a Milano
Il 3 giugno Jon Spencer Blues Explosion a Parma.
Il 30 luglio la terza edizione del Beatles Fest.

34 commenti:

  1. Ormai non ascolto più niente di "nuovo" da tempo. Sono stato, però a "Musica nelle valli": piacevolissimo soggiorno e musica (quasi) sempre interessante. Ho scoperto di amare i Beatles, alla soglia dei quaranta...non lo avrei mai detto.
    Gli ascolti "impegnativi" non fanno più per me e, se proprio ne ho voglia, allora ci sono Bach, Messiaen, Rossini, Coltrane e Mingus.
    Ho visto qualche filmettino leggero tipo l' ultimo di Landis, una black comedy che dovrebbe far ridere...ma che a me ha fatto addormentare.
    Sto leggendo "La vita agra" di Luciano Bianciardi, scrittore immenso e troppo dimenticato.

    AndBot

    RispondiElimina
  2. La vita agra di Bianciardi ! Ottimo consiglio !
    Domani lo vado a prendere in biblioteca a Gragnano.

    RispondiElimina
  3. è proprio il vento che cambia... i primi 5 album di tony li ho sentiti anchio! 4 su 5 mi piacciono molto (grande nick pride!) mentre cè qualcosa che personalmente non mi convince su quello degli arctic monkeys, cioè molto semplicemente non mi viene voglia di ascoltarlo più dopo la prima volta... ho scelto a fatica un brano che ho "messo in radio". era successo anche con il precedente (troppo "hard" per i miei gusti). mi da l'impressione di una di quelle bands (un po come gli XTC negli 80s) che è cosa buona e giusta, nostro dovere e fonte di salvezza, apprezzare, ma proprio come per gli XTC/Dukes of S. ho engioiato molto di più i puppets rispetto alla band "principale".

    RispondiElimina
  4. Concordo. Lo ascolti e dici BELLO, come compone bene, un grande.
    Poi lo metti via e riascolti Booker T o Nick Pride che e meglio....

    Sto ascoltando quell odi Raphael Gualazzi, Sanremo etc...davvero cool...soft jazz blues, un po soul, un po gospel...molto Mose Allison e certe cose di Georgie Fame...really cool !!

    RispondiElimina
  5. Se posso INTERporre un concetto tra Santi e Ciarlatani: il nuovo Zombies è superbo.

    RispondiElimina
  6. In cantiere anche il prossimo nostrangico "Cristalli sognanti",di cui entro un mese dovremo già sapere COME , DOVE e QUANDO...sicuramente dopo ferragosto l'uscita !

    RispondiElimina
  7. Consiglierei inoltre, dopo aver letto il libro, di vedere il film de "la vita agra", magistralmente diretto da Carlo Lizzani e INTERpretato da un gigantesco Ugo Tognazzi.

    RispondiElimina
  8. Film epico !! Mi vado a leggere il libro.

    RispondiElimina
  9. oh! 35 anni fa oggi, con il concerto al Charlton Athletic Football Ground, gli Who entrarono nel Guinnes dei primati come band più rumorosa del mondo!!

    RispondiElimina
  10. Tornato anche il temibile SEGNO ROSSO:

    BOOKER T.....PERIZZIA ?!?!?!?!?!

    Nessuna pieta'!

    La Banda Del Segno Rosso

    RispondiElimina
  11. the WHO number 1 !!!!

    C

    RispondiElimina
  12. Volevo vedere se la Banda del Segno Rosso era attenta...All'Erta Sta' !

    RispondiElimina
  13. Sentito Tarkus, concordo: grande Zombies.
    Quasi incredibile...
    Come concordo con tutti quelli citati da Tony che ho Sentito.
    Booker in testa.
    Cazzo, non sono ancora riuscito a sentire il nuovo Arctic Monkeys...

    RispondiElimina
  14. O.T.
    io e Ursus abbiamo appena fatto una scoperta sensazionale: avete presente il docu-film Videocracy? inizia con immagini di uno pseudo-spogliarello in una TV privata, che nel commento del film viene data come la famigerata Telemilano 2...invece quelle sono immagini di Tele Torino International, alla telecamera il fratello di Ursus, Ursus in studio. Nel film viene fissato quello come momento fondante della telecrazia. Quindi NoStrange corresponsabili!!
    ah ah ah!

    RispondiElimina
  15. comunque è incredibile. quelle immagini le hanno viste in tutto il mondo ah ah ah!!!

    RispondiElimina
  16. Ursus e' here there and everywhere...
    C

    RispondiElimina
  17. OT
    A chi ama Odissey degli Zombies,Pet Sound etc consiglio la ricerca di "INTERCOURSE"(che Tarkus scriverebbe INTERcourse,of course..) degli americani TOKENS (famosi x "The lion sleeps tonight(Wimoweh)..
    Gli ingredienti sono gli stessi,pura melodia pop,armonie di voci cristalline ecc
    (io l'ho trovato da Gianni di Ivrea che Ursus conosce bene..e ti saluta!)

    C

    RispondiElimina
  18. Io il film non l'ho visto,ne avevo sentito parlare ma non sapevo che fossero QUELLE le immagini !
    In realtà è probabile che,essendo poi passata la proprietà a canale 5,quel programma (che invece era del 1977 e andava in onda da TELE TORINO INTERNATIONAL - C,so Massimo D'Azeglio ) sia stato attribuito ai milanesi,ma così non era...ci fu addirittura una troupe di giornalisti giapponesi che fece un reportage su questo avvenimento,perchè era la prima volta che accadeva nella TV italiana,da poco uscita dalla riforma radiotelevisiva.
    Nel 1980 poi passò tutto in mano alla FIAT e poco dopo al biscione,infatti dopo il servizio militare io cambiai mestiere.
    Buona parte di quelli che facevano radio e tv ai tempi venivano fuori dal BEAT,come Ennio DRY (che vestiva col costume da Batman) già batterista degli SQUALI e degli APACHES...i più giovani erano Alba Parietti e Piero Chiambretti,con cui ho lavorato ma in un altra emittente (GRP)...
    mò che famo ??? Un altro libro di memorie ?

    RispondiElimina
  19. "la memorie di scarpantibus"

    RispondiElimina
  20. Grande Tarkus, il nuovo degli Zombies è (incredibile ma vero) bello.

    Charlton Athletic FC griund "The Valley" al moomento di quel conceerto era il più capiente d'Inghilterra (escluso Wembley)
    Sui due lavori citati di David Peace ho impressioni opposte, ma concordo è durissimo, al limite dello spietato. Un caro amico mi consiglia pure la trilogia nera dello Yorkshire.

    Il Piace ha preso un grosso giocatore

    Nick Pride & The Pimptones mi incuriosisce davvero.
    A.G.

    RispondiElimina
  21. Tony, ti garbano i Grizzly Bear? A me era piaciuto "Yellow House", ma il tanto incensato "Veckatimest" lo trovavo un po' noioso, pur riconoscendone il valore. Lo dico perchè nei commenti iniziali ci si riferiva alla "forma perfetta" di maestri quali gli XTC: ecco, i Grizzly mi fanno pensare alla band di Partridge e soci negli 80's. Arrangiamenti superbi, classe eccelsa, ma poi finisce che ascolto sempre "Drums and wires"...

    AndBot

    RispondiElimina
  22. Li ho ascoltati poco i Grizzly Bear ma mi sono sempre sembrati un po' noiosetti.
    Classe, belle cose, ma alla fine metti via il CD e cambi musica....

    A proposito di calcio e Piacenza...in manette un ex biancorosso , Beppe Signori per scommesse....che tristezza...

    RispondiElimina
  23. Esattamente...

    Ricordo uno striscione (quando già Signori era un ex), anzi tre: il primo "REBUS", il secondo "SOLUZIONE= (7,5,2,5), il terzo proponeva una serie di ometti con bombetta, baffi e ombrello, un sacco ed una cacca fumante...

    A voi la risoluzione del rebus...

    AndBot

    RispondiElimina
  24. Ah, fra il sacco e la cacca c' era la preposizione semplice DI...ma è fin troppo facile...

    AndBot

    RispondiElimina
  25. meno male che la colpa era tutta di moggi eh..ma vaffanculo

    RispondiElimina
  26. bè non sarà tutta colpa sua ma un bel po' di colpe ce le ha avute...

    RispondiElimina
  27. ah ecco..un po' x uno "non" fa male a nessuno
    (una grandissima mxrda,anyway)

    C

    "I love the life I live" G. Fame

    RispondiElimina
  28. E ora un nuovo super-scandalo!!
    portieri che danno il sonnifero ai propri giocatori, scommesse a manette...quando esplose calciopoli il popolo cercava ancora di capire esattamente cos'era successo con Calcioscommesse 80. Oggi, che continuiamo a non capire un cazzo tra un incredibile incrocio di conflitti d'interesse, potere mediatico monopolistico, team di hacker aziendali pronti a tutto, magistratura impotente di fronte alle società, di CalcioScommesse 80 e Calciopoli ecco una nuova bordata e nenche di questa, è garantito, capiremo niente. Almeno potremmo parlarne tra noi con dei dati. Ti dicono "ci sono 12 milioni di telefonate sotto inchiesta, ne abbiamo ascoltate circa un ventiquattresimo" bho. ci manca solo un " e non rompetemi le palle"....

    RispondiElimina
  29. Tony, visto che Crik e Crok stanno per dare alla luce un testo su Weller per Arcana, a quando invece un bel libretto sul ben più significativo Graham Day (ovviamente mio personalissimo parere...), da pubblicare magari il prox anno, trentennale dell'uscita del primo fenomenale album dei Prisoners?

    Fabio T.

    RispondiElimina
  30. Una buona idea ma non lo comprerebbe nessuno, PURTROPPO.....

    RispondiElimina
  31. Certo, qui da noi non si supererebbero le 150-200 copie...

    Fabio T.

    RispondiElimina
  32. I blog frequently and I really apprеciatе youг
    сontеnt. Thіs artіclе has гeally ρeaked my intereѕt.
    I'm going to take a note of your blog and keep checking for new details about once a week. I subscribed to your RSS feed as well.
    Also visit my site ; zulutrade

    RispondiElimina
  33. Нello! Do уοu knοω if
    they maκe any ρlugіnѕ to helρ ωіth
    Seаrch Enginе Oρtimizatіon? I'm trying to get my blog to rank for some targeted keywords but I'm not sееing
    very goοԁ reѕults. If yοu
    know of any pleаѕe share. Thаnks!
    Also see my web page > foreign exchange trading

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails