martedì, agosto 31, 2010

Agosto 2010. Il meglio



Non si può pretendere più di tanto da agosto, ma qualcosa di molto buono è arrivato, il nuovo Dungen, e si affianca a Gil Scott Heron , Paul Weller, Sharon Jones, Soft Pack, Johnny Cash, Corinne Bailey Rae, Kula Shaker, Janelle Monàe, Coral, la coppia Campbell/Lanegan, Tom Jones.
Per gli italiani restano al top Statuto, Tre Allegri Ragazzi Morti, Il Pan del Diavolo, Guignol, Andrea Chimenti, Paolo Apollo Negri, JJ Vianello, Vessel anche se il nuovo dei June quando uscirà sarà destinato a sbancare !!


ASCOLTATO

DUNGEN - Skit I Allt
Tornano i cavalieri svedesi dello psychofolk a tinte prog con un’ennesima eccellente prova dove eccheggiano Hendrix e Tomorrow, psichedelia, gli Who di “Live at Leeds”, i primi Pink Floyd e tantisismo altro.
Il tutto avvolto in un clima tipicamente scandinavo. Eccellente come sempre.

BUDOS BAND - III
Targa DapTone, non c’è pericolo di sbagliare. Funk a tinte afro, blaxploitation, jazzfunk, groove deep black, latin e ethio jazz. Buon album anche se alla lunga ripetitivo (pessima la cover di ”Day tripper”)

JAILL - That’s how we burn
Vengono da Milwaukee, escono su Sub Pop e buttano lì echi di Buzzcocks, primi Xtc, Soft Pack, Arctic Monkeys, un po’ di Paisley Underground (Three O’ Clock), pizzichi di garage pop e di psych. Originali, eleganti, molto personali.

THE LIKE - Release me
Ricordate le Pipettes ? Le Like sono piuttosto simili. Pop soul con impronta 60’s beat molto gradevole e piacevole.
ROSE ELINOR DOUGALL - Without why
Lei nelle Pipettes ci canta(va) ed ora è all’esordio solista. Niente male (sempre in chiave 60’s pop soul) ma nulla per cui strapparsi i capelli.


ASCOLTATO ANCHE:
EVERYTHING EVERYTHING (mischiereste XTC e Yes. Loro lo fanno. Coraggiosi e neanche male), THE ETTES (garage, Phil Spector Wall of Sound, rock n roll, Cramps, Nancy Sinatra, lo fi generico. Produce Liam Watson a Toe Rag Studios. Risultato piacevole), DAX RIGGS (dalla fat Possum sempre roba buona. Bluesy rockin guitar con personalità e un occhio a Mark Lanegan), JOE DI BRUTTO (10 brani tra soul e funk , tante cover classiche italiane, ascolto piacevole e easy), DE KEEFMEN (garage beat crudo e tirato dall’Olanda. non male ma non eccezzionale), SKY LARKIN (qualche venatura 60‘s su un tessuto nervoso indie wave, voce femminile, interessante), CONTROL V (tra Franz Ferdinand, Subsonica e Killers, non male, molto ben fatto), TENDER TRAP (lo fi pop con un o’ di Velvet Underground da un all girl group appena appena carino). Gozu (hrad rock tamarrissimo ma energico), LADY 6 (er and bi, un po’ di soul appena appena, piacevole, trascurabile)



LETTO
SHEL SHAPIRO - Io sono immortale
Bellissima auobiografia. Sincera, diretta, senza peli sulla lingua, cruda a tratti.
Sorprendentemente bella.

PIERFRANCESCO PACODA - New Wave
Una lunga serie di interviste ad alcuni protagonisti (Killing Joke, Ruts, Passions, Robert Wyatt). Interessante.

PAUL VERHOEVEN - L’uomo Gesù
Il regista di “Basic insinct” ripercorre in maniera scientifica e dettagliatisisma la vità dell’Uomo Gesù , spogliato dai miracoli e dalle falsità clericali. Sorprendente, affascinante, accuratissimo. Un gioiello da leggere.

VISTO
“Juno” . Davvero bellino.
60‘s film italiani a go go come ogni estate. Una goduria.




COSE & SUONI
Si riparte con Lilith & the Sinnersaints, in testa il nuovo album della Tony Face Big Roll Band, consegnata la bio su Gil Scott Heron, dovrebbe uscire l'album degli Spiders Top Mods.
www.lilithandthesinnersaints.com




CANZONI
Cesare Cremonini - Mondo
Dungen - Skit I allit

POLITICA

E uno è andato.
Nel frattempo ci becchiamo il petrobeduino (e la lega padaggnia non dice nulla ?) e il suo compare. Stessa tintura di capelli, stessi puttanieri.

CALCIO e SPORT
Riparte un campionato ancora più scarso del solito dove arrivano i rottami delle altre nazioni (Ibra l’affare dell’estate ?? ma per piacere). Penosa la Nazionale. In attesa del Sei Nazioni di rugby.



IN CANTIERE
giovedì 2 settembre:
Boario (Bs): Presentazione "Mod Generations" ore 20 al "Cafè des Arts" Corso Italia by Scooter Gang Val Camonica
sabato 4 settembre :
Lilith & the Sinnersaints live al Festival Tendenze (Piacenza) ore 23
sabato 18 settembre :
Presentazione "Mod Generations" a Reggio Emilia Cinelibreria Notorius Vicolo Trivelli 2/E Ore 18:00
www.notoriuscinema.it
sabato 25 settembre :
Lilith & the Sinnersaints live a La Spezia c/o "La Skaletta"
giovedì 7 ottobre:
DJ set al "Baciccia" , Piacenza, Brit Night
venerdì 8 ottobre :
Ferrara “Il Molo” , presentazione "Mod generations"
sabato 23 ottobre :
Lilith & the Sinnersaints live al "Sidro Club" a Savignano sul Rubicone (Fc)
Venerdì 29 ottobre : Tortona (AL) "Libreria Namastè", Via Emilia 105 ore 18.30. Presentazione "Mod generations"
sabato 20 novembre:
Torino : "Hiroshima Mon Amour" HMA via Bossoli 83 ore 19
Presentazione "Mod generations". Seguirà concerto dei Secret Affair

47 commenti:

  1. bello l'album delle LIKE, una specie di gogos vs bangles dei giorni nostri. anche i loro video son carini. l'ala protettrice di mark ronson le ha "pompate" un po per il mainstream pop, comunque mi piacciono.

    curiosità: la batterista è la figlia del batterista storico di costello & the attractions (pete thomas)... il tempo passa.... devo adottare un figlio (o trovare qualche illegittimo di cui non sono stato messo a conoscenza) per fargli sparare cazzate al posto mio nei blogs... ;)

    RispondiElimina
  2. si l'album è molto carino. niente di che ma si ascolta volentieri. sono tutte figlie di...in genere di boss della discografia più la Thomas

    RispondiElimina
  3. The Like hanno l'autenticità d'un bliglietto del Monopoly. Pop beat scialbo eseguito da quattro fighette travestite da go-go.

    In Spagna abbiamo una band del genere, le Pepperpots. Anche loro tre tipe senza il benché minimo interesse nei confronti del buon Soul, buon R&B e buon Reggae, salvate soltanto dalla produzione di Binky Griptite (Dapkings).

    Fake shite!

    RispondiElimina
  4. aspetta aspetta aspetta. quindi i secret affair sono confermati?
    Marco MODS Trieste

    RispondiElimina
  5. Tony, i legaioli paduli al momento sono sempre piu' occupati a leccare il culo al padrone Silvio e puttanate varie (vedi "Fini/berlusca affair") che a prendersela coi "marocchini" (termine generico in stile leghista) che lui invita a spese nostre..per quello loro se la prendono coi poveracci che non si possono difendere da soli..i duri e puri celoduristi.

    La diversita di opinioni C.Stax/AlbZ mi intriga..cerchero' di ascoltare The Like

    MarcoMODS: e beh si..pare di si..stavolta ci si becca tutti!

    C

    RispondiElimina
  6. Secret Affair confermatissimi.

    The Like sono in effetti molto di plastica, ma l'effetto è comunque piacevole all'ascolto

    RispondiElimina
  7. nel mio giudizio sulle Like sono influenzato dalla mia età di mezzo sporcacciona e quindi mi piacciono di partito preso tutte le fighette ventenni che fanno beat e sculettano in minigonna. trentanni fa non mi sarei mai azzardato a comprare le gogo's tanto per intenderci... o 25 anni fa le bangles. (a parte che le like manco le ho comprate, mi sono arrivate... ;)

    come cambiano i tempi tony, 30 anni fa erano i merton parkas ad essere considerati "plastic" dalla mod elite...

    RispondiElimina
  8. ps: comunque se avete voglia di sentirvi un bel pezzo dall'album delle like lo stovate nel mio ultimo "best of" qui

    http://www.mixcloud.com/Cpt_Stax/the-captain-stax-show-july2010/

    cè anche tanta altra bella robba, metterevelo in sottofondo in ufficio se potete, garantisco io...haha.... fine della pubblicità :o)

    RispondiElimina
  9. scusate gli errori di battitura...stovate... tra scovate e trovate... sorry

    RispondiElimina
  10. In effetti The Like non sarà mai in una top list di fine anno. E' giusto una segnalazione d'agosto.

    E' vero che negli 80's i Merton erano visti con "sospetto" perchè un po' troppo "plastic" (mai come i Lambrettas però e a ragion veduta).
    Poi il tempo ha dimostrato che in realtà i ragazzi c'erano abbastanza "dentro" (vedi Mick che prima di arrivare a Dexy's, Bureau e Style Council suonò anche in "setting songs" dei Jam e nell'album dei Chords) e anche il povero batterista Simon Smith che suonò poi a lungo con Mood Six e times.
    Non ho notizie di Neil Hurrell e Danny Talbot

    RispondiElimina
  11. Alberto Galletti31 agosto 2010 22:22

    Sempre affezionato ai Merton Parkas.
    Ricordo con estremo piacere di tutte le volte che son sceso dal treno per andare da mio fratello a Merton Park, spesso avvolto nel mio (fishtail) parka,

    RispondiElimina
  12. questa è la risposta che mi diede Talbot quando lo intervistai 6/7 anni orsono ormai (purtroppo un parka ci ha lasciato):

    CS : “where are / what are they doing now the ex-members of the Parkas?”

    MT : “Danny Talbot (guitar/vocals) is running a corporate events and travel company but still makes music with friends and family. Simon Smith (drums) is a social worker but still plays and records with bands like Small Town Parade and Mood Six. Neil Hurrell (bass) sadly died a few years ago aged 40. He was a very active football coach for various youth teams”

    RispondiElimina
  13. Ma non è morto anche Simon Smith ?

    RispondiElimina
  14. Ecco alcune immagini delle Like prima della patetica carnevalata:

    http://www.lastfm.es/music/The+Like/+images/232655

    http://www.betweenplanets.co.uk/Art/thelike/areyouthinkingwhatimthinking.jpg

    http://es.tinypic.com/view.php?pic=2rmp10k&s=5

    Oh-wow!

    RispondiElimina
  15. A proposito Tony,

    Se t'interessano libri che esplorano la figura del Gesù uomo, spoglio della mitologia cristianocattolica, ti consiglio vivamente:

    Il Vangelo secondo Gesucristo - di Jozé Saramago (RIP)

    e

    I Vangeli per Guarire - di Alejandro Jodorowsky.

    Entrambi, bellissimi ed interessantissimi approcci all'umanità e all'etica di un Gesucristo umano, fragile e uomo come tutti gli altri.

    Ovviamente, entrambi i libri furono proibiti da quel gran progressista e lottatore per l'eguaglianza sociale nel mondo (sarcastic mode on) di Giovanni Paolo II.

    Il ché è una garanzia in se. Tra l'altro.

    RispondiElimina
  16. Azz Alberto...terribili !

    Grazie Cristiano (nomen omen).
    Sono in pieno trip "Gesù" (in funzione laica ovviamente), personaggio molto interessante direi, una volta spogliato da tutte le cazzate cattoliche.
    Mi segno i libri e li compro.

    Tra l'altro il libro di Verhoven evidenzia come Gesù probabile figlio di uno stupro (da qui lo Spirito Santo che avrebbe ingravidato Maria) e dalle non tante nascoste propensioni bisex.
    Il tutto ovviamente nascosto per secoli (anche se evidente nel Vangelo di Marco)

    RispondiElimina
  17. azz che squallide le grungettes albertz.. allora vuoi proprio dire che ora sono un "prodotto" nudo e crudo di mark ronson?

    madonna stuprata e gesù dove coio coio? azz azz! sembra una bestemmia in toscano ;o))

    RispondiElimina
  18. Pare che sia Storia...poi il vaticanaccio fetuso ha ripulito il tutto...non sia mai. Di stupri e ndo coio coio si occupano solo loro.

    ps: ricordati che devi morire e di "party chambers"

    RispondiElimina
  19. Tony vedo che sei in pieno trip mistico-cristologico e vedi Crist-iano anche dove non c'e'..
    Di fatti i suggerimenti librari erano di AlbertzZ e non miei..ma ne faro' tesoro anche io,vale AlbZ!
    Ho conosciuto Jodorowsky ad un seminario..personaggio curioso dai pensieri "astrattamente" terreni ed intriganti..un perfetto compagno di merende del Karol W (sarcastic mode,too).

    Cristiano "ndo coio coio"

    RispondiElimina
  20. E' vero ! Ormai sono in estasi divina (meglio dire di vino).
    Era Albertzzz non Cris.
    Per la Madonna !!!

    RispondiElimina
  21. CPT: adotta un figlio come RENATO ZERO!

    RispondiElimina
  22. Antooooniiiioooooo Antoooooooniiiiooooo

    Abbraccia la fede in meeeeeee

    Libeeeraaatiiiiii dei beeeniiii terreeeniiiiii

    Lasciaaaaa i tuoiii dischi, la vespa,le giacheeee ai bloggers piu' fedeeeeliiiiiiiiii

    vieeeeniii a meeeeeee


    Diooo

    RispondiElimina
  23. ma dici a me?
    dici a me?
    ma dici a me?

    ma vaffanculo tu

    Dio

    RispondiElimina
  24. te rompo l'osso sacro
    Dio

    RispondiElimina
  25. Dio è il vero erede di Bruno Conti.

    RispondiElimina
  26. Alberto Galletti1 settembre 2010 21:12

    Dio quindi ha giocato per il Genoa.

    Come mai non abbiamo mai vinto lo scudetto della stella?

    RispondiElimina
  27. Beh, parlando di Dei, Gigi Riva e Roberto Baggio e poi più nulla.
    A proposito non perdetevi il blog di venerdì....e prossimamente spotlights su Mitropa Cup e Torneo Anglo Italiano

    RispondiElimina
  28. "Tra l'altro il libro di Verhoven evidenzia come Gesù probabile figlio di uno stupro (da qui lo Spirito Santo che avrebbe ingravidato Maria) e dalle non tante nascoste propensioni bisex."

    +++ La rama più progressista dei Gesuiti, che pochi sanno che esista, visto che grossi nomi del progressismo internazionale quali Karol Waffancula, Escrivà de Balleguer, e Joseph Nazinger hanno cercato di silenziarla, ha anche una teoria tutta sua circa l'origine di Gesú uomo.

    Maria, la madre, sarebbe stata una prostituta moglie d'un invalido di guerra (Giuseppe), che avrebbe concepito 'sul lavoro' il (famoso) Gesú bambino, assieme ad un centurione destinato da quelle parti, di nome Ben Panthera. Gesú sarebbe comunque cresciuto con tutto l'amore e l'appoggio di Giuseppe, che avrebbe fatto da figura paterna.

    La bellezza della storia raccontata così è, secondo me, evidente. Ed è molto superiore (in bellezza, amore e messaggio positivo) a la solita coglionata secondo cui una vergine viene inseminata da un uccello (nel senso dell'animale volatile), e il marito falegname non solo non dice un cazzo, ma è pure contento.

    Dotiamo Gesú di umanità, comunque, se lo vogliamo come esempio, no? Nel senso che è molto più vicino a noi un essere umano, che una creatura al di sopra del bene e del male che non è stata manco concepita come lo siamo tutti noi.

    A-

    RispondiElimina
  29. "azz che squallide le grungettes albertz.. allora vuoi proprio dire che ora sono un "prodotto" nudo e crudo di mark ronson?"

    Come direbbe una nostra comune conoscenza milanese che abita ad Opera: "EH PORCODIO!!!"

    RispondiElimina
  30. Infatti il nome di Pantera ricorre anche in questa versione.
    Sarebbe l'autore dello stupro.
    In ogni caso il padre di Gesù in un modo o nell'altro sembra essere costui, altro che spirito santo volatile.

    In entrambe le circostanze è una visione, appunto., di un Gesù Uomo, tra gli uomini. Un rivoluzionario, intelligente, ironico, non sempre simpatico, pure incazzoso, ma PER LA MADONNA !!!, un uomo.
    E fanculo gli angeli e gli spiriti santi di 'sta minchia

    RispondiElimina
  31. Ben Panthera FOR PRESIDENT!!!!

    C

    RispondiElimina
  32. In tema..ho visto recentemente una bellissima mostra alla Reggia di Venaria "Gesu: Il Volto ed il Corpo nell'Arte". vale una gita fin qui,dopo Paolino e gli Speciali.
    Noto pero' che finisce il 5/9

    C

    RispondiElimina
  33. La bellezza della storia di Gesú e che dovrebbe essere una storia di perdono. Dell'essere nato nella peggiore circostanza, essendo però capace di lottare per l'amorem, la giustizia, l'eguaglianzza, la generosità.

    Dovrebbe insegnare a non vendicarsi della propria circostanza, vendicandossi del prossimo, ma a trasformarla in qualcosa di positivo per se stessi e per gli altri.

    E invece, la cultura occidentale si basa, da circa 1700 anni (cioè dall'editto di Costantino del 313 DC), su una inverosimile crociata d'uno che è al di sopra del bene e del male, della cui vita tra l'infanzia e la maturità non se ne sa niente, e che dovrebbe essere esempio per gli uomini, non appartenendo però alla loro specie.

    Che tristéss!

    RispondiElimina
  34. Nel '48 a Qumran, gli archeologi ritrovarono i famosi rotoli nelle grotte a precipizio sul mar marto. Da 60 anni alcuni frammenti di questi rotoli sono tenuti sottochiave da qualche parte, classificati come Top Secret. In alcuni di questi frammenti ci sono parti che poi sono finite pari pari nel nuovo testamento, e sono le parti relative alla base della filosfia di Gesù Cristo. Il problema è che alla datazione al Carbonio 14 questi rotoli sono datati tra il '500 e il '700...avanti Cristo. Il che comporterebbe che il Cristo era un esseno, quindi il suo messaggio di amore universale non solo non sarebbe affatto una sua trovata scenica, ma parte del testamento spirituale della setta degli Esseni, dediti alla disciplina teoretica della Gnosi. Quindi il Cristianesimo non sarebbe la naturale evoluzione/catarsi dell'Ebraismo, ma la Gnosi portata al popolo. Gli Esseni avevano peraltro la consuetudine di coltivare un fungo che assumevano come tisana e con la quale impastavano una specie di pane a scopo rituale. Gli effetti della sostanza sarebbero stati devastanti dal punto di vista psichedelico, che come un LSD ante-litteram poneva gli iniziati in uno stato di catalessi nel quale la comunione con il LOGOS, (l'informazione vivente, o Dio se preferite) diventava una sconvolgente esperienza dei sensi. Da qui scaturirebbe il rito Cristiano dell' Eucarestia Transustanziativa (questo è il mio sangue/questo è il mio corpo...). Per gli esseni la comunione con la conoscenza (la Gnosi, appunto) avveniva per via drogastica e il Cristianesimo arebbe insomma mutuato il cardine della propria esperienza religiosa da questo, ovviamente ripulito dal fungo. Quando nel '67 il vescovo Pike di California (lo scienziato/prelato di fede Cristiana Episcopaliana, lo stesso che fece inserire l'immagine dell'astronauta John Glenn tra i vetri colorati della Cattedrale di S. Francisco e che fu tra i primi ad inserire la chitarra elettrica nella celebrazione della messa invitando i Blue Oyster Cult ad officiare [che gusti orribili, tra l'altro]) si recò in Israele per studiare i rotoli mancanti, sparì nel deserto del Sinai. Venne ritrovata solo la sua Jeep intatta, di lui non si saprà più nulla.
    Per quando riguarda il fungo degli esseni oltre ads avere le proprietà traslative proprie all'LSD aveva il non trascurabile effetto collaterale che alla lunga era mortale. Pare fu la causa dell'estinzione degli esseni, come lo è ancora oggi per alcune isolate tribù della Nova Zemijia che lo usano a scopo rituale. E' (come tutti funghi) epatotossico, ma questo lo è alla massima potenza. E siccome tutti gli Esseni lo praticavano erano piuttosto malvisti dall'ortodossia ebraica e dalle forza dell'ordine, rappresentate all'epoca le Legioni Romane. E questo spiegherebbe l'ostinata persecuzione da parte del Sinedrio e in seconda battuta dai Romani verso Gesù. Che finì in croce non per aver tentato di usurpare il posto al profeta Elia, ma perchè spacciava.
    Spero che (come mi hanno riferito) anche certe minchiate di Dan Brown si riferiscono a questa teoria, che io ho trovato in un libro di John Giorno, altrimenti, probabilmente, ci faranno fuori tutti.

    RispondiElimina
  35. Qui si può scaricare il libro di Tom Robbins sull'uso dei funghi e la "religiosità" (visioni etc) ad esso connessa:
    http://www.pedro.it/webs/millelireonline.it/e-book/Tom%20Robbins%20-%20Il%20Fungo%20Magico.pdf

    RispondiElimina
  36. Cristo di un pusher bisex, inchiodato per spaccio di funghi allucinogeni, figlio di una sveltina di Ben Panthera con quella santa meretrice di Maria vergine nelle orecchie.

    Porca troia, Jesus Christ Superstar ci fa una pippa...

    RispondiElimina
  37. Che roba! un accenno ad un libro,due cazzate cosi per dire ed abbiamo messo su una pletora di cristologisti in grande spolvero..!
    Anche questo e' TonyFaceBlog.

    Ora forse A:galletti potrebbe chiedere: ma cristo e' Mod? (scherzo..ciao alberto!)

    C

    RispondiElimina
  38. Cristo Mod ? Per carità ! Un hippy punk, un punkabbestia con barba e capelli unti...al massimo ascoltava un po' di freakbeat, ma lo vedo molto intrippato (appunto) con Grateful Dead, Hendrix, primo prog.

    Fosse stato mod avrebbe fatto la moltiplicazione degli specchietti e fatto resuscitare Marriott, Lane, Moon e Townshend, altro che Lazzaro, i pani e i pesci !

    RispondiElimina
  39. ma townshend mica e' morto?!?!?!?!
    sgraatt...sgratt....

    RispondiElimina
  40. cazzo che gaff di Tony... mi dissocio dalla morte di Piterone, e con la sola imposizione delle mani lo risorgo

    RispondiElimina
  41. oh cazzo....bè artisticamente da mo' che è morto...intendevo Entwistle ovviamente

    Tra l'altro Daltrey farà un concerto per raccogliere fondi a sostegno dei soldati inglesi feriti in Afghanistan....mmmm.....

    RispondiElimina
  42. Grazie per l'indicazione relatiba al libro di Shel Shapiro. Mi hai inquriosito e domani lo comprerò!
    Hold on bro.

    RispondiElimina
  43. Per quanto riguarda invece Gesù, ho letto su di una delle tante biografie che era un Beatlesiano sfegatato, amava Hendrix, il soul, il pop elegante e non disdegnava il jazz moderno e la bossa ma non ascoltava affatto i Grateful Dead e nemmeno il Paolino versione Rockettara e li aveva comunque più volte perdonati.
    Sembra che invece il Fuhrer
    avesse tendenze mod... Guardare per credere:
    http://timjokl.blog-city.com/modolf.htm

    RispondiElimina
  44. In effetti Gesù beatlesiano ce lo vedo (soprattutto in contrastocon i diabolici Stones...).
    Uhm, lo vedo male sulla bossa e il modern jazz.

    Il Fuhrer era un mod ante litteram.
    Rigidissimo e impeccabile sul look su qello non c'è dubbio.
    Ma quella che la storia non dice (e che rivela il libro su gesù, tra le altre cose) è che a causa delle medicine che prendeva scoreggiava tantissimo anche e soprattutto con i vari feldmarescialli di 'sta minchia, ovviamente costretti a sopportare in silenzio...

    RispondiElimina
  45. e sai che botto in quel bunker..BOOOOOM!!!!
    C

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails