venerdì, marzo 26, 2010

Elezioni Regionali 2010



Nessun partito, nessun politico mi rappresenta (più).
Tanto meno i comici (ad un grande pagliaccio di cartapesta non si può contrappore un esercito di pagliacci di cartapesta. Lo si brucia e stop), giornalisti milionari etc. etc.

Ciò nonostante domenica andrò a votare CONTRO la fogna mafiosa e fascista che ha ridotto l'Italia in questo vergognoso stato.
Invito tutti a farlo.


26 commenti:

  1. A votare!
    figurarsi se a Ziano può mancare l'unico (l'unico! controllo sempre su Libertà) voto ad una certa lista!
    ah ah ah!!

    RispondiElimina
  2. A Gragnano in questo senso siamo messi meglio, da sempre (più o meno) di sinistra.

    RispondiElimina
  3. solito discorso..lungo (e non voglia di ripetermi)
    Buona camicia a tutti
    C

    RispondiElimina
  4. Sottoscrivo pienamente l'introduzione...quando per combattere l'arroganza e la volgarità si arriva ad elevare i comici al rango di geni della dialettica (peraltro neanche troppo divertenti,quanto era meglio Lino Banfi !!!)vuol dire che siamo all'ultimo stadio...this is the end,my only friend,the end...

    RispondiElimina
  5. Nessun partito, nessun politico mi rappresenta (più).
    Di conseguenza, che se ne fanno del mio voto ?
    Non vado a votare.

    RispondiElimina
  6. Tanto per fare un quadro generale della ennesima fregatura : da un lato c'è lo psiconano leader incontrastato e indiscusso (di che cosa nessuno lo sa,ma fa lo stesso)ma piene di zoccole,ballerine e chi più ne ha più ne metta... dall'altra ci sono altre 20 correnti,tra partiti e partitini,che propongono leader diversi,programmi contrastanti e contradditori e che magari sono guidati da uno che fino a 2 giorni fa faceva il cabaret e il pagliaccio in qualche tv locale...chi cazz volete che vinca ?
    A noi piemontesi ci toccherà mandare i bambini a scuola per imparare a dire "Dui puurun bagnan 'tl oli" (non so nemmeno se si scrive così) e pensate che gioia per i bimbi cinesi e marocchini imparare il dialetto,loro che fanno già fatica a conoscere l'italiano.

    RispondiElimina
  7. Il solito refrain, ma scegliere è un diritto e un dovere cioè una responsabilità verso la comunità a cui non rinuncio, perciò andrò a votare, voterò a sinistra per difendere quel che resta della libertà e della democrazia. Il cainano si fotta!
    Andrea

    RispondiElimina
  8. Tony spiegami a quale candidato bisogna dare il voto per votare 'contro' alle regionali dell'emilia romagna

    RispondiElimina
  9. Votare "contro" in Emilia è difficile, visto che un certo tipo di "potere" sta a sinistra. CONTRO questi mafiosi piduisti è però NECESSARIO votare.
    Quindi , turandomi mille volte il naso, voterò a "sinistra" (come ho sempre fatto).

    RispondiElimina
  10. ieri non avevo la molletta di dimensioni adeguate al mio naso ed alla situazione. oggi però ho trovato la maschera antigas qui in ufficio... se mi fanno entrare vado ;o)

    RispondiElimina
  11. Huh! La politica italiana e, più in generale, il clima politico in Italia... Accidenti.

    Sapete, dopo che mi sono ritrasferito in Spagna, mi mancano enormemente un sacco di cose del Bel Paese, oltre naturalmente agli amici che ho lasciato lì: mi mancano le bellissime librerie. Mi mancano le scarpe e molti negozi di vestiti. Mi manca la burrata, la mozzarella di bufala, il tomino e, in generale, la stragrande maggioranza di formaggi italiani. Mi mancano i vini. Mi manca la primavera mentre faccio due passi in quel di Cordusio. Mi manca il (buon) cinema italiano e la sua facile reperibilità in videoteca o negozi specializzati.

    Ma la politica. Ah, la politica.

    Quella non mi maca affatto.

    Anzi.

    Vi mando, quindi, le mie condoglianze (nonostante in Spagna non stiamo poi così bene come alcuni pensano!)

    RispondiElimina
  12. http://ndnice.spreadshirt.it

    RispondiElimina
  13. votaTony votaTony

    RispondiElimina
  14. Grazie albertZZZ, di cuore
    (miodio)
    C

    RispondiElimina
  15. molletta di dimensioni adeguate al mio naso..
    hahahahahah!!!!!!!!
    C

    RispondiElimina
  16. Se siete annoiati e disgustati dalla politica e non vi disturbate a votare di fatto votate per gli arroccati establishmenet dei due principali partiti, i quali stupidi non sono, ma anzi hanno una consapevolezza profonda di quanto gli convenga mantenervi in una condizione di disgusto noia e cinismo, fornendovi ogni possibile motivazione psicologica perchè il giorno delle elezioni ve ne stiate a casa a farvi i cilum davanti a mtv.
    Avete tutto il diritto di stare a casa ma non prendetevi in giro pensando di non votare.
    In realtà non votare è impossibile
    Si può votare votando oppure votare rimanendo a casa e raddoppiando tacitamete il valore del voto di un irriducibile.

    DAVID FOSTER WALLACE "Considera l'aragosta"

    RispondiElimina
  17. et in ficula ficulorum
    amen

    RispondiElimina
  18. la colpa alla fine e' sempre di chi non ha votato..
    zzzzzz
    c

    RispondiElimina
  19. Già...la colpa è sempre di qualcun altro.
    Adesso si tirano in mezzo pure i "grillini" con la loro lista : chi li denigra e chi li sostiene come se fossero i nuovi Robin Hood del 21°secolo.
    Sarà che sto per compiere 50 anni,sarà che mi sono rotto i coglioni delle chiacchiere,sarò pure un militante qualunquista (forse)...ma non vedo ancora nulla sotto il sole.
    Mi piacerebbe vivere in un paese dove i comici facciano il loro mestiere e non pensassero di poter salvare il mondo con le adunate racimolate su internet,mi piacerebbe sentire qualche proposta reale di cambiamento,qualche modello di società veramente diverso da quello corrente in cui ognuno pensa ai cavoli propri,possibilmente fregando il vicino di casa...mi piacerebbe che non ci si mascherasse dietro le illusioni di lotte già perse in partenza (la TAV ? Ma tanto è già deciso dalla comunità europea che si farà comunque,chi la impedirà ? Grillo ?)
    La demagogia è troppo facile,sono i contenuti che sono difficili.

    RispondiElimina
  20. Bè, forse sarò un povero illuso, ma "le adunate racimolate su Internet" da un comico hanno prodotto un piccolo movimento di persone mosse da un autentico desiderio di cambiamento, che si sono finanziate la campagna elettorale con pochi soldi e qui in Emilia hanno raggiunto un risultato ragguardevole puntando su argomenti MOLTO più CONCRETI rispetto a quanto (non) detto da PD e affini durante le loro milionarie campagne elettorali... Il mio voto per esempio lo hanno avuto perché, unici, hanno detto un bel secco NO alla Legge Biagi, hanno proposto l'applicazione di un tettto massimo di consumi per la concessione delle licenze edilizie relative sia alle nuove costruzioni, sia alle ristrutturazioni di edifici esistenti, hanno chiesto di incentivare la produzione distribuita di energia elettrica con
    tecnologie che utilizzano le fonti fossili nei modi più efficienti, come la
    co-generazione diffusa di energia elettrica e calore, nonché di
    estendere la possibilità di riversare in rete e di vendere l'energia elettrica anche agli impianti di micro-cogenerazione di taglia inferiore ai 20 kW... E poi statalizzazione della dorsale telefonica, con il suo riacquisto a prezzo di costo da Telecom Italia, e l'impegno da parte dello Stato di fornire gli stessi servizi a prezzi competitivi ad ogni operatore telefonico, il sussidio di disoccupazione garantito, disincentivi alle aziende che generano un danno sociale (es.distributori di acqua in bottiglia) e molto altro... Bè perché la sinistra non ha più il coraggio, la voglia, la capacità di fare avanzare certe proposte?

    RispondiElimina
  21. La sinistra li faceva un tempo...non solo,le fecero in seguito i verdi,la rete e persino i leghisti quando andarono in parlamento agli inizi dei 90.
    Auguri per tutti,quindi,ma mi sembra un film già visto : nasce un movimento "anti-sistema",cresce di numero e consistenza,si siede in quei banconi di merda e alè ricomincia il giochino dei compromessi e delle giravolte...le rivoluzioni non le ho mai viste fare in parlamento,nemmeno quelle più piccole e sgangherate che sono durate un giorno,se riuscirete a compiere il miracolo allora vuol dire che tutte le cazzate che ho visto scrivere negli ultimi giorni sui vari forum e blog erano vere...ci rivedremo tra un paio d'anni,magari.

    RispondiElimina
  22. Personalmente sono molto disilluso, come Ursus, dalle potenzialità effettive di questi movimenti.
    Di Grillo apprezzo molto i contenuti e li condivido in pieno ma non credo che abbia la possibilità di andare avanti più di tanto.
    Nel senso che alla fine potrà racimolare un po' di consensi a sinistra, un po' dai delusi dalla politica tradizionale, ma temo finirà per fermarsi ai soliti 2, 3, 5% che non contano un cazzo.

    Il problema è piuttosto nel fatto che la sinistra ha abbandonato totalmente certe tematiche.
    La Bresso in Piemonte è stata una convinta sostenitrice della TAV.
    Cosa credeva ? Che in Val di Susa l'avrebbero votata ?

    Perchè la sinistra lascia a Grillo certi "suoi" temi ? Perchè lascia Di Pietro altri "suoi" temi ? Che programmi ha il PD ? Qualcuno li sa ?
    Io no.
    So che Grillo ha dei programmi precisi.
    Tanta gente sa anche che la LEGA ha dei programmi precisi. Rivoltanti, fetenti e stronzi. Ma HA dei programmi. Delle risposte.
    e la gente la vota.

    RispondiElimina
  23. hai purtroppo ragione,Tony..
    la Bresso non e' piaciuta a parecchia gente anche all'interno dei suoi (ex9 sostenitori.
    Unesempio che sottolinei anche tu: la TAv.
    Ecco, la Bresso non e' mai stato di fatto una sostenitrice.Ha detto tutto ed il suo contrario a seconda dell'interlocutore (no tav, comuni, movimenti "pro tav"ecc)..
    Risultato? I No tav si sono sentiti presi x il culo, i Pro tav l'han (giustamente) tacciata di voltagabbanismo, si sono spacciate come ideologiche tutte le questioni che invece avrebbero dovuto essere di pertinenza locale..insomma un disastro.
    Cota (e qui hai di nuovo ragione) ha sbandierato x tutta la campagna elettorale la sua integerrima coerenza PRO TAV, battendo a tappeto tutta la val di susa , ricevendo proteste ma anche tanti tanti consensi.
    Citando Lester (e lennon)
    "How I Won The War"

    Cristiano

    RispondiElimina
  24. Le responsabilità della sinistra sono ormai arcinote,credo che solo i diretti interessati non se ne occupino e quindi continuino a scararicrsele di dosso a vicenda (come dicevamo : la copla è sempre di qualcun altro) ma del movimento 5 Stelle è interessante notare come già da ora siano cambiati i toni all'indomani del voto...adesso addirittura parlano di sbarazzarsi di Grillo,perchè il suo apporto mediatico non serve più (CITO LE TESTUALI PAROLE di suoi candidati eletti) e si prosegue "Ormai candidati sono nostri e possiamo fare a modo NOSTRO".
    Considerato che Grillo solo l'anno scorso aveva chiesto la candidatura per il PD,può darsi che stavolta glie la accettino pure.
    Il buon giorno si vede dal mattino.

    RispondiElimina
  25. anche, e soprattutto, le facce come il culo
    C

    RispondiElimina
  26. Il pD è stramorto da un secolo. Spero muoia presto con quelle facce di merda di D'Alema e ex compagni(a) bella che hanno consegnato l'Italia a Berlusmerda
    Ma non gliene frega nulla a loro degli operai e dei disoccupati.
    Il guaio è che è più sensibile la Lega ai lavoratori che 'sti rinnegati.
    Un dramma !

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails