martedì, marzo 13, 2018

Anti razzismo nella nuova canzone italiana



In tempi oscuri in cui il razzismo è pane quotidiano, traghettato e tollerato, di seguito una breve raccolta di brani di nuovi artisti italiani che ne trattano esplicitamente.
La lista esclude volutamente i nomi più classici (Gang, Assalti Frontali, Statuto etc ) che si sono sempre espressi in tal senso.


GHALI è nato a Milano, dove ha vissuto la sua infanzia nel quartiere di Baggio, da genitori tunisini.

GHALI - Cara Italia
https://www.youtube.com/watch?v=z3UCQj8EFGk

C'è chi ha la mente chiusa ed è rimasto indietro
Come al Medioevo
Il giornale ne abusa, parla dello straniero come fosse un alieno
Senza passaporto, in cerca di dinero

Oh eh oh, quando mi dicon: "Vai a casa!"
Oh eh oh, rispondo: "Sono già qua"
Oh eh oh, io t.v.b. cara Italia
Oh eh oh, sei la mia dolce metà


WILLY PEYOTE è un rapper torinese con quattro album all'attivo

WILLY PEYOTE - Non sono razzista ma...
https://www.youtube.com/watch?v=dj9OL-6xPQ8

Stando ai discorsi di qualcuno
Lampedusa è un villaggio turistico
I cinesi ci stanno colonizzando
E ogni Imam sta organizzando un attentato terroristico
Stando ai discorsi di qualcuno
Gli immigrati vengono tutti in Italia
Qui da noi non c'è più futuro
Guarda i laureati emigrati in Australia
Beh, è troppo facile dire "questi ci rubano il lavoro
Devono restare a casa loro!"
Che poi se guardi nelle strade della mia città
Ci sono solo kebabbari e compro oro
Ma pensa che se uno che non sa bene la lingua
E non ha nessuna conoscenza
Riesce a fotterti il lavoro con questa facilità
Ti servirebbe un esame di coscienza
Parliamo di accoglienza e di integrazione
L'immigrazione è la prima emergenza in televisione
Che poi non è tutta sta novità
Pensa a tuo nonno arrivato in Argentina col barcone
Invece qui da noi non facciamo le moschee
Perché da loro non fanno le chiese
"L'Italia agli italiani!" ho sentito dire al bar
E se non sbaglio il bar era cinese

Chi dice io non sono un razzista ma
è un razzista ma non lo sa


ERA SERENASE è un duo genovese che mischia pop, rap, hip hop con all'attivo l'album "Crystal Ball"

ERA SERENASE con Dutch Nazari - Fossili
https://www.youtube.com/watch?v=SOBoYlHNVec

Io non so niente su di te, ma non è che sono tue suddite
Tutte le persone più a sud di te

Causa delle guerre che sconvolgono l'atlante
Per finire dentro ai serbatoi delle barche
Che trasportano qualche migrante che parte
Se vivessi qualche metro più in là
Mi vedresti sotto un'altra luce
Io in genere cuocio i cibi, tu li mangi crudi
Abbiam diversi vestiti, ma siamo uguali nudi!


Nato a Bruxelles da padre italiano e madre londinese di origine sierraleonese, LAIOUNG si trasfersce in Italia da piccolo. Ha all'attivo due album.

LAIOUNG - La Nuova Italia

https://www.youtube.com/watch?v=3dcwul42VRI

La nuova Italia siamo noi
Il futuro siamo noi
A mio padre gli avevano detto:
"Guarda bene dove vai"
In Italia non c'è lavoro
Ma io non sarò come loro
E ce la farò da solo
Vi giuro che ce la farò da solo
E sono diventato un uomo
E sono diventato un uomo


TOMMY KUTI Classe 1989, origini nigeriane, cresciuto in un piccolo paese padano, laureato in Scienze della Comunicazione a Cambridge.

TOMMY KUTI - Afroitaliano
https://www.youtube.com/watch?v=C-WhDMUmYMc

Esulto quando segna Super Mario
Non mangio la pasta senza Parmigiano
Ho la pelle scura, l'accento bresciano
Un cognome straniero e comunque italiano
A volte mi sembra di esser qui per sbaglio
Sanno poco di me, son loro bersaglio
Ciò che ho passato loro non lo sanno
E il mio passato mai lo capiranno
Mi dai del negro, dell’immigrato Il tuo pensiero è un po’ limitato
Il mondo è cambiato, non è complicato
“Afroitaliano” per te è un rompicapo
Non sanno chi siamo in questo Stato
Mi vuoi lontano, ho letto il tuo stato
Chi non ci vuole vede solo il colore
La nostra nazione sta scritta nel cuore

Sono Afroitaliano, Afroitaliano
Sono Afroitaliano, Afroitaliano
v Fanculo i razzisti, quelli della Lega
Ogni 2 Giugno su quella bandiera
Mando una foto ai parenti in Nigeria
Mangiando una fetta di pizza per cena

Ma lei si sente più africano o si sente più italiano?
Afroitaliano, perché sono stufo di sentirmi dire cosa sono o cosa non sono
Sono troppo africano per essere solo italiano e troppo italiano per essere solo africano
Afroitaliano, perché il mondo è cambiato


BRUNORI SAS è un cantautore con all'attivo quattro album, numerose collaborazioni, riconoscimenti, produzioni artistiche.

BRUNORI SAS - L'uomo nero
https://www.youtube.com/watch?v=Q4m_2WawSIY

Hai notato che l’uomo nero spesso ha un debole per i cani
Pubblica foto coi suoi bambini vestito in abiti militari
Hai notato che spesso dice che noi siamo troppo buoni e che a esser tolleranti poi si passa per coglioni
Hai notato che gli argomenti
sono sempre più o meno quelli: rubano, sporcano, puzzano e allora olio di ricino e manganelli
Hai notato che parla ancora
di razza pura, di razza ariana
ma poi spesso è un po’ meno ortodosso quando si tratta di una puttana
E tu, tu che pensavi che fosse tutta acqua passata
che questa tragica, misera storia
non si sarebbe più ripetuta
Tu che credevi nel progresso e nei sorrisi di Mandela,
tu che pensavi che dopo l’inverno sarebbe arrivata la primavera e invece no e invece no.
Hai notato che l’uomo nero spesso ha un debole per la casa
A casa nostra, a casa loro, tutta una vita casa e lavoro
Ed è un maniaco della famiglia soprattutto quella cristiana
per cui ama il prossimo suo solo se è carne di razza italiana
Ed hai notato che l’uomo nero
si annida anche nel mio cervello quando piuttosto che aprire la porta
la chiudo a chiave col chiavistello Quando ho temuto per la mia vita seduto su un autobus di Milano
solo perché un ragazzino arabo
si è messo a pregare leggendo il Corano
E tu, tu che pensavi che fosse tutta acqua passata che questa tragica, lurida storia
non si sarebbe più ripetuta
Tu che credevi nel progresso e nei sorrisi di Mandela, tu che pensavi che dopo l’inverno
sarebbe arrivata la primavera e invece no e invece no.
E io, io che pensavo che fosse tutta una passeggiata
E che bastasse cantare canzoni
per dare al mondo una sistemata
Io che sorseggio l’ennesimo amaro
seduto a un tavolo sui navigli
pensando:
“in fondo va tutto bene, mi basta solo non fare figli” E invece no, e invece no.


2 commenti:

  1. Ci aggiungerei Uomo Nero di Mara Redeghieri dal suo album Recidiva (2017)

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails