sabato, gennaio 30, 2016

Mark Blake - Pretend you're in a war



Difficilmente si riuscirà a fare meglio di Mark Blake. Con una ricerca maniacale ci offre in quasi 400 pagine (solo in inglese al momento) un ritratto dettagliatissimo della storia degli WHO fino alla fine degli anni 60.

Aneddoti incredibili: la follia conclamato di Keith Moon resa incontrollabile da uno smisurato abuso di alcool e droghe o le liti tra Roger e gli altri tre, al punto di non frequentarsi se non sul palco o rivolgersi la parola per lungo tempo, lo sfascio economico della band, incapace di gestire le pur cospicue entrate e spesso costretti a suonare per poter ricavare i soldi che gli permettessero di continuare a registrare Tommy sono solo alcuni dei ghiotti particolari del libro.

In mezzo il carattere totalmente (auto) distruttivo di almeno tre di loro, Roger escluso, sempre piuttosto lucido e morigerato, gli anni mod, quelli psichedelici, gli esordi più che incerti.
Il racconto è sempre gradevole e interessantissimo, le storie di prima mano, fresche e spesso inedite.
Non c'è mai celebrazione, anzi, i giudizi sono spesso duri e rudi.
Consigliato.

3 commenti:

  1. Si davvero bello. Me lo ha mandato Stefano Giaccone dall'Inghilterra. Stupendo.

    RispondiElimina
  2. Spero che qualcuno lo traduca in italiano...!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails