mercoledì, gennaio 27, 2016

Giornata della Memoria - Johann Trollmann



Come ogni anno questo blog celebra LA GIORNATA della MEMORIA con un ricordo a sfondo sportivo.

Johann Trollmann era un pugile, pesi leggeri, campione tedesco nel 1933, a cui il titolo fu tolto subito dopo a causa della sua etnia sinti.
Nell'incontro per la cintura di campione affronta l'ariano Adolf Witt e lo batte.
Ma dal pubblico Georg Radamm, gerarca nazista e presidente del Deutscher Faustkämpfe, l'associazione dei pugili tedeschi, ordina agli arbitri di far terminare la contesa in pareggio.
Ma il pubblico si ribella e dopo le proteste Rukelie (suo soprannome che significa "albero") diventa il nuovo campione tedesco.
Trollmann scoppia in lacrime per la gioia.
Per questo il titolo gli viene tolto perchè piangendo, “ha assunto un atteggiamento pietoso, in netto contrasto con le regole di questo sport”.

Dovrà ripetere la scalata al titolo, stavolta contro Gustav Eder.
A Trollmann viene proibito di boxare nel suo stile alla Clay (volare come la farfalla, pungere come l’ape). Deve stare inchiodato al centro del ring, pena la perdita della licenza.
Trollman sa che tutto è perduto e decide di irridere l'assurdità della situazione e si presenta sul ring con i capelli ossigenati e il corpo cosparso di farina, parodia del pugile ariano. Incassa tutti i pugni di Eder e va ko alla quinta ripresa.

Venne deportato nel 1942 nel campo di concentramento di Neuengamme dove fu riconosciuto da un ufficiale delle Ss che era stato un arbitro di pugilato e che lo costrinse a combattere di notte per le truppe naziste.
Sfinito dal lavoro diurno e dai combattimenti notturni fu trasferito in un campo più piccolo a Wittenberge.
I suoi compagni lo riconobbero e organizzarono un incontro di pugilato contro un kapò.
Trollmann lo mise al tappeto e il kapò si vendicò, facendolo lavorare senza soste e uccidendolo di bastonate nel febbraio 1943.

Johann Trollmann è stato uno dei 500.000 Rom e Sinti sterminati dai nazisti.
Sessant’anni dopo, nel 2003, la federazione tedesca di pugilato lo ha riconosciuto campione di Germania.

41 commenti:

  1. Gran bel ricordo, bravo Tony!
    Triste storia con risvolti farseschi come sempre accade con le dittature, in se farsesche.
    Purtroppo tragica, come tragici i giorni dell'Europa in quel buio periodo.

    RispondiElimina
  2. E comunque che coraggio andare a sfottere i nazi su un ring ossigenandosi e ricoprendosi di farina. Incredibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte ho l'impressione che a quei tempi si tenesse alla propria pelle meno di adesso. Coraggiosissimo non c'è dubbio!

      Elimina
  3. un eroe..grazie del racconto Boss
    C

    (Gallo non male i Grigi..)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non male,no.
      La differenza è tanta e si è vista, soprattutto nel riuscire a liberar la conclusione. Peccato per quel rigore, non avrebbero segnato altrimenti.

      Elimina
    2. Nel brutto primo tempo ho fatto fatica a capire quale delle due squadre fosse in serie C.

      Elimina
    3. Ma c'è ancora speranza. A S.Siro ci saremo.

      Elimina
    4. comunque vada sarà un successo!
      C

      Elimina
  4. Cris, questo il messaggio del presidente dell'Alessandria pubblicato oggi sul sito della società a riguardo della partita e della giornata di ieri.

    GRAZIE.

    A tutte le persone che hanno trasformato una serata speciale per L’Alessandria Calcio in una festa di calcio e di sport. L’unicità di una serata come quella di ieri rimarrà nella mente e nel cuore di tutti coloro i quali l’hanno vissuta. E non la dimenticheremo mai. Grazie a tutte le persone che hanno reso possibile l’evento e che ci hanno aiutato per far sì che tutto fosse perfetto.

    La storia la scriviamo tutti insieme.

    Un grazie di cuore ai 20.000 cuori Grigi che ci hanno sostenuto prima durante e dopo la partita. A tutti voi l’augurio reciproco di poter scrivere insieme tante altre pagine e di emozionarci per i nostri Grigi. Grazie ai ragazzi che sono scesi in campo, perché hanno saputo onorare la maglia con rispetto e carattere.

    Da queste serate ne usciamo tutti più maturi. Io per primo. Con l’augurio che è’ un sogno personale di ritrovare se non gli stessi numeri, lo stesso entusiasmo travolgente anche nel nostro campionato, partendo da Cremona.

    FORZA GRIGI SEMPRE.

    Il vostro presidente.

    Luca Di Masi

    RispondiElimina
  5. Non è finita caro Presidente.
    A S.Siro altri cuori batteranno per il vecchio Orso grigio, altre voci, altri occhi altre mani inciteranno le maglie grigie.
    Esorti i suoi ragazzi a crederci fino alla fine.

    Grazie a lei

    un vecchio ammiratore

    RispondiElimina
  6. Grande Presidente!Forza Grigi!!
    grazie Gallo del messaggio presidenziale..lo meritano tutti..
    Intanto noi abbiamo asfaltato l'Inzer ahahaha

    C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. farai fatica con questa squadra di mercenari inguardabili guidati dal più sopravvalutato e scarso mister dalla A alla IV serie...Mourinho ( che mi sta sulle balle ) ha detto che il suo scudetto era il primo ( vero) da anni,sacrosanta verità , per cui sarebbe ora di finirla di inserire l'Inter in qualsivoglia griglia di papabili...Moratti per vincere tre minchiate ha rovinato la squadra e soprattutto la società per almeno 15 anni ..ne abbiamo davanti ancora più di 10 , è il caso che i miei co-tifosi incomincino a rendersene conto...io lo dico ( ed il gallo mi è testimone) almeno dall'esonero di Simoni ...un Incompetente come il "minimo" circondato da cortigiani approfittatori è un caso unico ...non raro ( ci distinguiamo anche in quello) per cui f-off sto pupazzo ingrigito e la sua manica di scarsoni stranieri...per chi non lo sapesse L?'Inter negli ultimi deici anni ha vinto 2 Primavera, 2 Allievi, 5 Giovanissimi e 3 Viareggio lasciando le altre squadre a debita distanza ( se volete, controllate , ma vi conviene fidarvi evitate di buttare tempo) qualcuno mi sa dire dove ..xxxchia sono finiti tutti??? no dico un nome a caso Benassi ( non Ancelotti o Tardelli...) Benassi è più scarso di Medel o Melo o l'ubruiacone di Brozovic...ditemelo voi
      Hasta
      Clodoaldo

      Elimina
    2. Ha la squadra che ha voluto, grandi doti fisiche, poco altro.
      Limiti tecnici e mentali evidenti. Quello di cui nessuno si rende conto è che lo scudetto al Manchester City fu vinto grazie all'immenso talento di Aguero e Tevez prima escluso e poi richiamato. I giocatori forti servono e la partita di ieri è una delle tante dimostrazioni. Moratti la squadra la fece e vinse (dovette però far fuori la Juve con altri mezzi) ma certo ha lasciato una società dissanguata.
      tra l'altro non dovesse farcela ad agganciare il terzo posto e poi qualificarsi ai gruppi di CL perderebbe introiti con la promessa dei quali ha potuto effettuare gli acquisti di quest'estate. Direi che ci sono più guai di quelli che sembrano e la Fiorentina nella lotta al 3° posto è un brutto cliente. Tohir dovrà poi ripianare perdite ingenti a luglio.

      Elimina
    3. Non posso dire che mi dispiace.......

      Elimina
    4. Nomi, nomi, nomi solo nomi prendono all'Inter è così da 40anni

      Elimina
    5. A Torino invece fan le squadre.

      Elimina
    6. la juve si è fatta fuori da sola...

      40 anni di nomi son troppi e lo sai anche tu..
      L'Inter di culo verde Fraizzoli non aveva soldi , non prendeva quindi nemmeno i nomi...e quando gente di calcio intelligente gli suggerì in rapida successione Tardelli, Baresi F. , Platini lui si rivolse al ragioniere della società che gli disse che avrebbe sforato..per cui...

      Pellegrini operò con saggezza e fu sfigato dal trovarsi il Milan stellare del ladro festaiolo ex presidente del consiglio davanti ed il Napoli di un certo Maradona, se ti ricordi ( sono i nostri anni) nemmeno la Juve ancora agnelli/bonipertiana se la passava bene nell' 86/96, quindi ritengo sia stato il miglior presidente degli ultimi 30 anni ha vinto una cippa rispetto a quello che avrebbe meritato , ma a parte questo non mi ricordo grandi bidoni a parte Scifo, Pancev e l'asino di Orrico...Bergkamp non fu fortunato ma all'Arsenal fece stravedere è che i cugini avevano miliardi su milardi dal nababbo e quindi ....poi mi fermo perchè allora si che negli ultimi 20 anni siamo stati solo nomi e "nomignoli"...ma il minimo era ed è un incompetente al Massimo

      Hasta
      Clodoaldo

      Elimina
    7. Beh però ci sono 4/5 scudetti e una Coppa dei Campioni non proprio niente

      Elimina
    8. Pensavo però agli aquisti di Hansi, Rummenigge e altri e i deliri estivi da scudetto.
      Comunque son d'accordo l'Ernesto é stato il migliore costruì una gran squadra, un solo scudetto certo gran concorrenza ma incapacità di ripetersi ad alti livelli. Rimane la migliore Inter da me vista.
      Non avevo intenti polemici

      Elimina
    9. Figurati lo so!!..hansi però fu di Ivanoe arrivò nel'82..e con pellegrini 84 era già al Como...rumenigge a fine carriera fu un colpo solo mediatico perchè si infortunò ma sulla sua professionalità nulla da eccepire e poi fu l'idolo di bestioni...quindi...vinse anche due coppe uefa l'ernesto..mi sembra ....una sicuramente...lo scudetto dei ciclisti meritato ma macchiato da qche strana coincidenza...non era facile ripetersi allora..il milan con sacchi vinse uno scudo e visse di rendita in europa (senza inglesi)..per me errore fondamemtale non trattenere trap ed esonero.bagnoli...comunque rispetto al successore!!!...tu dici 4/5 scudetti ed anche gli almanacchi li riportano ..ma io sono di quelli che ne ho sentiti veri solo um paio
      Ad maiora
      Clodoaldo

      Elimina
    10. Vero ma se non ricordo male (che può darsi) al singolo acquisto corrispondevano schiamazzi da scudetto, ci metterei anche Ronaldo e qualche altro che adesso non mi viene. Voglio dire se l'anno prima sei arrivato quinto é dura che un giocatore nuovo solo ti faccia arrivare primo e comunque non mettevo in discussione il valore dei giocatori, il Kalle é stato anche un mio idolo oltre che uno dei giocatori più forti che abbia mai giocato in serie A

      Elimina
    11. ahahaha!!! gli schiamazzi estivi ci sono sempre stati e ci saranno sempre non ricordi male anzi tipico atteggiamento "bauscia"...Ronaldo arrivò con "minimo" ..l'ernesto era un ragioniere pure lui...non certo come quel pidocchio e bigotto di Fraizzoli....intendevo solo dire che non ha acquistato bidoni in serie come il figlio di Angelo..qualcuno glielo hanno rifilato come dicevo prima , ma era più attento e sicuramente meglio consigliato...aveva Beltrami e Dal Cin (solo all'inizio quest'ultimo) se non sbaglio..non proprio fuffa...poi certo se pensi di far passare il buon Piraccini per Tardelli e Ciocci per Pablito stai facendo propaganda e la fan tutte le squadre ..ma intendo sempre riferirmi al successore ed a come sono stati gestiti tutti i rapporti in seguito. , ma tutti i rapporti!!. lo hai mai sentito fare del vittimismo?? caccia alle streghe varie? complotti ecc.ecc..per me, ripeto, era un signore..ho dato un'occhiata alle prestazioni un 'ottavo posto con Orrico ed il disastroso 13° del secondo Bagnoli poi esonerato in cui comunque vinsero la Uefa seguente ad un 2°posto dietro il Milan di Capello per il resto sempre tranquillamente in Uefa ergo in Europa ergo soldi per le casse...infatti "minimo" acquistò una società sana...
      Hasta
      Clodoaldo

      Elimina
    12. Ma Ivanoe era un grande dai! Un po baluba ma un vero gentleman, così come l'Ernesto. Han sempre dato all'Inter un volto (e un anima) signorile, sbagliavano ma insomma ci mettevano l'anima autentica di Milano generosa, di cuore e 'alla mano' tutte qualità della nostra grande città ormai introvabili a certi livelli. Moratti era già più uno da torre d'avorio.

      Elimina
    13. Esatto!! ed è proprio per quello che non sono più andato allo stadio e seguo distrattamente il biscione...divento vecchio e mi vengono le nostalgie più assurde ...era bello, vincevi poco , ma ti divertivi...e visto che me lo confermi non è solo il mio "fattore età"... e poi io non l'ho sopportato fin dall'inizio il minimo....l'ho già detto il mio "senior" le volte che lo sentiva ripeteva " ma m'la fai a fa i danè...l'è nan bon ad parlà ..al farfela!"..ha ragione..e giù tutti a dire ma è un signore, ma è un signore ..è come tutti gli altri di sto periodo nel calcio ne più ne meno
      Clodoaldo

      Elimina
    14. 'vincevi poco ma ti divertivi' .
      Verissimo ci si divertiva, mi chiedo se e in che modo il 18/20enne di oggi si diverta col calcio tra obblighi castrativi di ogni genere, prezzi alti, stadi decrepiti simili a campi di concentramento, livello di gioco basso, idioti in campo e in tv, nessuno ride più solo gente incarognita col proprio vicino , bah....

      Elimina
    15. Gallo..concordo in pieno!!.
      Clodoaldo.
      P.s.
      Lo sai che è il Toro la mia seconda...il Genoa merita più fede rispetto ad una mia eventuale terza scelta..sarebbe disonorevole

      Elimina
    16. Perdonami l'avevo scordato.
      Degnissima fede, ti assolvo in nomine peater..fili....

      Elimina
  7. Ti stavo per scrivere 'non male questa Juve'.

    RispondiElimina
  8. Riguardo ai Grigi è bello sapere che ci sono presidenti così in questo mondo del calcio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marciamo su S.Siro , passiamo nei supplementari e poi o Roma o muerte!

      Hasta la victoria!

      Clodoaldo ..schifatissimo!!

      Elimina
    2. Pheega! Passare ai supplementari vuol dire segnare due gol!

      Elimina
    3. infatti 1-2...ci sono abituati...il milan del primo tempo sembrava la carrarese ..quindi!!
      Clodoaldo

      Elimina
    4. Ha ha ha ha ha ha ha ha ricordo un Milan 1-2 Waregem sarebbe proprio perfetto!
      Vero primo tempo squadra da C ma al ritorno i vari Niang Kucka Bertolacci partiranno titolari

      Elimina
  9. Assolutamente, una luce che brilla nel "grigiore" moderno
    C

    RispondiElimina
  10. Ci mettiamo anche Morata dopo l'episodio della pizzeria dell'altra sera.
    http://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Juventus/28-01-2016/juventus-morata-campione-dentro-fuori-campo-cena-un-suo-fan-140445633680.shtml

    Un ottimo turno di Coppa Italia dove nonostante gli sforzi della Lega per favorire solo le squadre grandi e potenti ha prevalso per una volta il lato umano.
    Questo calcio ne ha bisogno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..Un grande!!
      Chapeau!
      Clodoaldo

      Elimina
  11. O meglio anche il lato umano è stato importante.

    E' la ricetta migliore per rilanciare la Coppa Italia.

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails