giovedì, febbraio 06, 2014

Svizzera 1954: Svizzera - Austria 5-7


Prosegue la rubrica ASPETTANDO IL MONDIALE che ogni settimana proporrà un racconto o una storia relativa all'appuntamento quadriennale che si svolgerà quest'anno in Brasile.
ALBERTO GALLETTI ci parla di una delle partire più incredibili della Storia dei Mondiali.


Qui le altre puntate:
http://tonyface.blogspot.it/search/label/Aspettando%20il%20Mondiale

12 in una partita costituiscono il record, a tutt’oggi ineguagliato, per il maggior numero di gol segnati in una partita di Coppa del Mondo.
La partita, rimasta famosa nei paesi di lingua tedesca come ‘la battaglia nel caldo di Losanna’, per via dell’altissima temperatura (40°C) con cui fu giocata, era valida per i quarti di finale del mondiale svizzero del 1954 e si concluse con l’incredibile punteggio di Svizzera-Austria 5-7, ancora più incredibile fu il susseguirsi delle vicende in campo.

La Svizzera si era qualificata al secondo turno dopo aver eliminato l’Italia in un polemico spareggio ed era allenata dall’austriaco Karl Rappan, inventore riconosciuto del catenaccio, che proprio difensivista non era come ben vedremo e che parve aver architettato un ottimo piano per la sua squadra contro la nazionale della sua madrepatria.
I rossocrociati si portarono sul 3-0 grazie a un gol di Ballman al 16’ e ad una doppietta del centravanti Hugi, incontenibile in quella fase del torneo, nel giro dei quattro minuti successivi, alcuni però parlarono di un’ attacco di ipertermia che colpì il portiere austriaco Schmeid nella prima parte dell’incontro, favorendo le rapide segnature elvetiche; Schmied fu soccorso prontamente dal suo massaggiatore mentre la gara continuava e fu in grado di continuare il gioco (ricordo che non esistevano sostituzioni all’epoca).

Nonostante si trovassero davanti a ciò che poteva sembrare una sfida impossibile contro una squadra in forma e assai forte e ad un tifo scatenato tutto per i padroni di casa, l’Austria riuscì in una sensazionale rimonta:
un gol di Koerner e una doppietta di Wagner, riequilibrarono clamorosamente le sorti dell’incontro al 27’, prima che Ocwirk e ancora Kroener portassero il risultato sul 5-3 per l’Austria al 34’, un minuto dopo Ballman realizzò il suo secondo gol portando il risultato sul 5-4, ci fu ancora tempo per un rigore sbagliato da Koerner al 42’ prima che l’arbitro mandasse tutti negli spogliatoi per l’intervallo.
Dopo un primo tempo del genere, il più memorabile nella storia del calcio fino a quel momento, il secondo fu una piccola delusione con ‘sole’ tre marcature, Wagner realizza la sua tripletta personale al 52’ portando i bianchi sul 6-4, gli rispose Hugi al 55’ con il gol della propria tripletta, assestando il punteggio sul 6-5 che durò 18 minuti, fino a che Probst, che incredibilmente, essendo il miglior marcatore austriaco del torneo, non aveva ancora segnato mise il suo nome sul tabellino dei marcatori fissando il risultato sul 7-5 che durò fino al triplice fischio di chiusura.

Lo sforzo titanico compiuto per una tale impresa presentò però il conto alla partita successiva, quando gli austriaci furono stracciati in semifinale dai tedeschi (che avevano passeggiato contro la Jugoslavia 2-0) per 6-1.
Si ripresero comunque e batterono i campioni uscenti dell’Uruguay ancora molto forti, 3-1 nella finale per il 3° posto.
Si trattò del più alto piazzamento dell’Austria ad un mondiale e anche l’ultimo ruggito di una ex-grande del calcio europeo da tempo ormai fuori dagli scenari calcistici che contano.

Ultima annotazione, il doppio sistema (verrou) ideato dal’austriaco Rappan, mentre era alla guida dei rossocrociati, e noto da noi come catenaccio, si rivelò quel giorno inefficace, a dimostrazione del fatto che nessuno schema è infallibile se non viene coniugato da condizione atletica ottimale e talento.
Quel giorno l’Austria scese in campo con Stojaspal, Hanappi, Happell e Ocwirk, quattro giocatori di statura mondiale.

26 Giugno 1954
ore17.00, Lausanne, Stade de la Pontaise

AUSTRIA – SVIZZERA 7:5 (5:4)

AUSTRIA (2-3-5):
Schmied - Hanappi, Barschandt,- Ocwirk (c) - Happel, Koller - R.Körner -, Wagner, Stojaspal, Probst, A.Körner

SVIZZERA (3-2-5):
Parlier - Neury, Kernen, Eggimann - Bocquet (c), Casali - Antenen, Vonlanthen, Hügi, Ballaman, Fatton

Arbitro : Faultless (Scozia)
Spettatori: 35.000

22 commenti:

  1. Ci fu anche il 9-0 della Jugoslavia allo Zaire nel 1974 e il 7-1 del Portogallo alla Corea del Nord nel 2010

    RispondiElimina
  2. Ci furono anche un Ungheria 8-3 Germania Ovest e un Ungheria 9-0 Corea del Sud allo stesso mondiale.
    Poi un 10-1 dell'Ungheria al Salvador nel 1982 se non ricordo male.
    A parte il dato di gol che è sempre inferiore, questa mi è sembrata interessante per via dell'equilibrio di valori in campo.

    RispondiElimina
  3. Si questa deve essere stata incredibile. esistono delle immagini che voi sappiate ?

    RispondiElimina
  4. Io voto i due post
    uno vero
    Uno per WC/Michele

    vale tutto

    viuuuleeenzaaa

    RispondiElimina
  5. Si!
    1° Tempo: http://www.youtube.com/watch?v=E_M7U2LTDgk&list=PL18IHFHqZVixrE75EgHOg7NZqzMbVLYnr&index=42
    2° Tempo: http://www.youtube.com/watch?v=wbWn88y5pXM&list=PL18IHFHqZVixrE75EgHOg7NZqzMbVLYnr&index=43

    Una grande partita: pubblico composto ed entusiasta, gol, corsa, gioco ampio e sportività: i giusti ingredienti.

    RispondiElimina
  6. Consiglio anche la visione di Ungheria 4-2 Uruguay d.t.s., una delle due semifinali, un autentico partitone.
    A mio parere anche un certo ridimensionamento dei magiari che dopo essere andati fulmineamente sul 2-0 in 10', subiscono quasi sempre la maggior spinta, forza e determinazione degli uruguayani che giocano una grandissima partita. La maggior qualità nelle finalizzazioni degli ungheresi, unita alla loro rapidità avrà la meglio ai supplementari, ma che partita!
    Brera ne parlò come della vera finale, non so se concordo davvero, ma bella davvero.

    RispondiElimina
  7. Grazie Sir! sono da vedere attentamente..grande calcio!
    Nel frattempo un saluto ai casula che domani ve ne vado su nell'isola..

    (Albe allora appostamento at Paolino's house,
    Boss missione GDay&Forefathers in progress!)

    A proposito di calcio..
    Io ricordo un Juventus_Balangero Combi 6-0 al Torneo Lancia di Torino. Per tutto il primo tempo abbiamo difeso il pareggio,poi nella ripresa hanno dilagato...Come si suol dire "Le abbiamo prese,ma gliene abbiamo dette..!")

    C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. “Lu me n’à dà, ma mi ghe nu dì”

      The Real WC

      Elimina
    2. ahahah! esatto!!
      C

      Elimina
  8. Mi raccomando anche una fotina dalla Paolino house

    RispondiElimina
  9. certo Boss! se le indications del Sir sono giuste (scherzo Alberto..ne sono sicuro! Casa bianca angolo Warvick Ave/Bloomfield)...verificato con Street view (confermi once more')

    C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo (se il tizio che trovai li davanti non sparò una stronzata), ma era italiano e mi disse anche di essere il tecnico del suono dei Jethro Tull (balla?) e di cercare casa nei dintorni (megaballa?), oppure eran entrambe vere, ma sai cosa penso degli italiani a Londra....
      In ogni caso dalle vaghe coordinate che avevo e dalle sbirciate in cortile direi che poteva benissimo essere vero.

      Elimina
  10. Buon viaggio fortunelli.
    Mentre sei nei paraggi per l'appostamento, ci stà una passeggiata lungo Little Venice e una sosta al Warwick Castle Pub, dietro l'angolo.
    Get a pint (or two) for me

    RispondiElimina
  11. Vai Cristiano! E torna vincitore!

    W

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cheers mate!
      Casula rule!
      C

      Elimina
  12. W il Blangero-Combi, capa squadra!

    RispondiElimina
  13. Potremmo liberamente tradurre il nome dell'arbitro come signor Senzacolpa?

    Charlie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vogliamo anche parlare dell'ala sinistra svizzera in odore di doping ? (ok ok è una battutaccia un po' sfigata...)

      Elimina
  14. Ha ha ha beh sull' 11 svizzero devo confessare di aver pensato la stessa cosa....

    RispondiElimina
  15. Preciso inoltre al nostro caro C che il giocatore in maglia bianca impegnato in un contrasto nella foto in mezzo è Ernest Happel, sua vecchia, e stimata, conoscenza.

    RispondiElimina
  16. Sarebbe bello avere le immagini della partite epoca Coppa Internazionale, col Wunderteam, e le altre fortissime Danubiane!!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails