lunedì, marzo 25, 2013

"Rock n goal" di Antonio Bacciocchi e Alberto Galletti



Nelle foto: il libro, il calciatore Bob Marley, i Moments di STEVE MARRIOTT nel 1964 prima di una partita, Johann Crujff firma il suoi singolo del 1969, due dischi per lo scudett odel Cagliari (thanx a Mauri degli Emotionz).

E’ da oggi disponibile il libro “ROCK N GOAL” di Antonio Bacciocchi e Alberto Galletti, edito da Volo Libero Edizioni.

Il libro è facilmente reperibile in LIBRERIA (se non fosse disponibile, ordinandolo, arriverà in breve tempo),sui principali portali (Ibs, Wuz, Unilibro, Inmondadori, De Agostini) oppure attraverso il sito di VoloLibero (www.vololiberoedizioni.it) .

La presentazione ufficiale sarà mercoledì 10 aprile alle 18 a Milano presso la Libreria dello Sport.

Altre (poche ) presentazione sono previste per i prossimi mesi.
Prefazione di Jacopo Casoni, postfazione di Claudio Agostoni, intervento di Oskar Giammarinaro degli Statuto.
Interviste a Peter Hook a Igor e Max Cavalera e Barney dei Napalm Death di Angelo Mora.

Con Alberto abbiamo cercato di sviscerare nel modo più leggero possibile (considerando calcio e musica le migliori forme oltre che di appartenenza e identitarie , di DIVERTIMENTO) i rapporti tra calcio e musica, trovando migliaia di esempi in tal senso.
Il libro si apre con alcune pagine dedicate ai rapporti tra sottoculture e curve (dai Teddy Boys ai Mods agli Skins sugli spalti) per poi proseguire con le canzoni interpretate dai calciatori, le canzoni dedicate al calcio, cantanti che furono calciatori (da Julio Iglesias a Ligabue, Zucchero, Bowie, Rod Stewart, Ian astbury dei Cult, Johnny Marr degli Smiths), curiosità e tifosi eccellenti (difficile pensare a Robert Smith, John Lydon, Geezer dei Black Sabbath, Roger Waters, Ray Davies, Paul McCartney tifici accaniti).
Sono quasi 200 pagine di notizie di tutti i tipi ( e altrettante ne abbiamo scartate per evitare di esplorare territori dal Giappone alla Russia, dalla Grecia, al Centro e Sud America, con l’eccezione di Brasile e Argentina dove il materiale non manca ma è ad appannaggio di giocatori e musicisti a noi pressochè sconosciuti) .
Per chi acquisterà: BUON DIVERTIMENTO !

32 commenti:

  1. Molto interessante! Complimenti Tony!

    Ti segnalo questa per la prossima edizione! http://www.youtube.com/watch?v=s6n7F1jHLx8

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahh peccato questa non l'ho messa !

      Elimina
  2. Ma dai? Bowie calciatore? Paul67

    RispondiElimina
  3. "Squadra Grande- Squadra Mia- La Domenica mi tieni compagnia- " (Tony Santagata 1979)

    RispondiElimina
  4. David Bowie giocò  nel 1957/58 (all’età di 10 anni) nel Burnt Ash Juniors Football Team.
    Un compagno ricorda che “giocava come ala sinistra in prima squadra. Visto che c’erano circa 60 bambini vuol dire che era un discreto giocatore”.
    Bowie viene accreditato come (molto tiepido) supporter di Tottenhan Hotspur e talvolta del Crystal Palace.

    RispondiElimina
  5. io son da sempre tifico accanito dell'inter...

    Jeanpaul

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sbagli. Anche mio figlio, sempre più inconsolabile...

      Elimina
  6. Esperienze in campo anche per Ian Astbury (voce dei Cult e nella reunion dei Doors):
    “Quando vivevo a Glasgow giocavo in una squadra di dilettanti, il Possil YM (con cui avevano giocato anche Kenny Dalglish e Archie Gemmil quando erano ragazzini).
    Ero in squadra con Graeme Sharp (attaccante scozzese dell’Everton di metà 80’s,m due volte campione d’Inghilterra e vincitore della Coppa delle Coppe), viveva vicino a me. Ho fatto diversi provini per varie squadre ai tempi, giocavo come ala e avevo la velocità e il fiuto di un argentino. Ero abbastanza dotato e molto creativo come calciatore. Il calcio è comunque una cosa di cui ho difficoltà a parlare e a volte mi riporta alla mente dei ricordi angosciosi e mi distrae dalla musica.”

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ian Astbury è infatti un grede tifoso dell'Everton (e quindi un intenditore).

      Elimina
  7. really?? Bowie tifoso del crystal Palace??,..questa non la sapevo,...invece ho un disco dei Cockney Rejects(Greatest Hits vol. 3) dove inneggiavano a Trevor Brooking del West Ham (n.10),...ma, dite, per che squadra tifa Jagger??,...sempre riguardo ai cantanti,..mi ricordo che mi dissero anni fa che Christian aveva giocato nel Mantova (ma magari era una bufala)

    RispondiElimina
  8. http://it.wikipedia.org/wiki/Christian_(cantante)

    incredibile, c'avevan ragione

    RispondiElimina
  9. Già ordinate due copie dalla mia libraia di fiducia. Una per me ed una come cadeau per il presidentissimo del club dei tifosi italiani del Villa tanto per rimanere in zona Gallo.

    Robert Smiths tifa per gli Hoops del Qpr giusto?

    Charlie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes del QPR mentre il bassista dei Cure Simon Gallup è del Reading (con tanto di bandiera sull'ampli !)
      E i Cure scelgono le date dei tour in base a quelle dei Mondiali e degli Europei...in quel periodo NON SI SUONA !!!

      Elimina
    2. Grande Charlie! Volgio ASSOLUTAMENTE essere presentato al presidentissimo dei tifosi del Villa!

      Elimina
    3. Decisamente il QPR è la miglior compagine in termini di chi la tifa, e tutta gente che va allo stadio parecchio...

      Elimina
  10. Cristian ha giocato nel Mantova e Palermo , mi sembra.
    Jagger tifoso dell'Arsenal ma soprattutto Inghilterra.
    Bowie (come tanti altri) è accreditato al Crystal Palace ma non credo gli interessi granchè del calcio. Del Crystal Palace è invece tifosissimo Bill Wyman !

    RispondiElimina
  11. Eccomi! Dunque first of all grazie al boss Tony è stato un autentico piacere collaborare con te, e un bel divertimento. Ovviamente nel miglior spirito càsula che ci contraddistingue potete tranquillamente massacrarci, ha ha ha ha siamo pronti....

    RispondiElimina
  12. ....passero' alla CLU ad ordinare la mia copia, che sara' autografata dal gallo (solo se mi porta una bottiglia di timorasso!) e da tony, quando ci si vedra'. se volete, sabato 25 maggio questi poveri Hot Mama suoneranno a Spaziomusica Pavia. Possiamo partire dalle 18 o giu' di li' e presentarlo ai pavesi. pensateci.

    RispondiElimina
  13. Grandissimi! Corro a ordinarlo!

    E alla prima occasione massacro fisico in puro stile hooligan casula: bottigliate di oltrepò pavese sulla nuca!

    CASULA!!!

    W

    RispondiElimina
  14. ah Jagger tifa l'Arsenal??,..e R. Smith QPR??,..mi sembra un bel libro, cumplimént:)

    RispondiElimina
  15. Gioia e tripudio fratelli Casula!
    Bello che tutto sia nato su questo blog

    C

    RispondiElimina
  16. Grandissimi, non vedo l'ora di leggerlo!!!
    ma una presentazione qui in giro la farete no?
    ero convinto che Mick Jagger fosse uno del Chelsea...

    RispondiElimina
  17. Qui in giro non so, magari a Pavia ma vediamo

    RispondiElimina
  18. Jagger era juventino

    Beppe Furino

    RispondiElimina
  19. Prenotato!
    Non so se nel libro c'è ma tempo fa sul Crawley Observer era uscita questa foto di un giovane Robert Smith in versione calciatore:
    http://www.crawleyobserver.co.uk/news/local/when-winger-robert-had-no-cure-for-defeat-1-4429598

    RispondiElimina
  20. Stupenda...no non la conoscevo

    RispondiElimina
  21. Ieri al Tg1 super servizio di presentazione al libro!

    Alberto

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails