venerdì, giugno 22, 2012

Beatles Again



Il 12 dicembre del 2005 il post di questo blog si intitolava “Beatles Again”
Ovvero un immaginario album che avrebbero potuto realizzare i Beatles nel 1980 (dopo dieci anni di assenza e di silenzio dalle scene, anche a livello solista) con quello che reputo il meglio dei brani finiti sulle loro produzioni successive allo scioglimento e fino alla morte di John.
Ne avevo fatto un album singolo.
Che quasi sette anni dopo diventa invece un doppio album fatto da artisti maturi ormai poco inclini alle sperimentazioni e più vicini al lirismo della loro creatività.
Ne sarebbe saltato fuori un capolavoro dai contenuti esplosivi, ricchissimo di singoli, grandi brani e destinato a diventare pietra miliare del rock.
Come sempre spazio diviso tra Paul e John, con qualche pertugio per George e pure un paio per Ringo.


"BEATLES AGAIN"

A SIDE

1) JET
Un brano di Paul , tipico rock n roll spedito (finito su "Band on the run" nel 73) , ad aprire l'album
2) COLD TURKEY
Duro e caustico rock acido di John (singolo del 1970) che urla disperato della sua tossicodipendenza
3) MAYBE I'M AMAZED
A stemperare l'avvio al fulmicotone uno dei capolavori di Paul (dal primo "Mc Cartney" del 70)
4) MY SWEET LORD
Tocca a George con l'accattivante ballad "My sweet Lord" da "All things must pass" del 1970
5) WORKING CLASS HERO
Sempre duro e cattivo , John sfodera uno dei suoi capolavori con la splendida ballad del 1970
6) LET ME ROLL IT
Un blues intenso e minimale di Paul del 1973 (da "Band on the run")
7) IT DON'T COME EASY
Tocca a Ringo con uno stupendo pop beat , vertice assoluto delle sue composizioni
8) IMAGINE
Il lato A si chiude con l’epocale "Imagine" di John del 1971

B SIDE

1) DARK HORSE
Un brano poco considerato di George ma dagli stupendi tratti compositivi apre il lato B (intitolava l'omonimo album del 74)
2) LIVE AND LET DIE
Paul alza i ritmi con il pomp rock del singolo che fece da colonna sonora a James Bond nel 1973.
3) WHATEVER GETS YOU THROUGH THE NIGHT
John sa essere anche scanzonato , soprattutto insieme ad un ospite d'eccezione , Elton John , su questo singolo irresistibile del 74 (da "Walls and bridges").
4) GIRLS SCHOOL
Ancora Paul con un rock n roll grezzo , semplice e minimale (che fu B side di "Mull of Kyntire" nel 78).
5) JEALOUS GUY
Un'altra stupenda ballata di John (da "Imagine" del 1971).
6) FASTER
George in un grandissimo brano de l1979 (dedicato a Jackie Stewart).
7) COMING UP
Clima danzereccio funky disco per Paul (da Mc Cartney 2" del 1980).
8) GIVE PEACE A CHANCE
Conclusione corale con uno dei brani più importanti di John e della musica.

C Side

1) MIND GAMES
Apre un’intensissima ballad di John, “Mind games” (originariamente title track dell’omonimo album del 1973.
2) ATTICA STATE
Il John politico con un infuocato rock n roll (tratto dal controverso “Sometimes in New York City” del 1972).
3) NOT GUILTY
George ripesca un eccellente scarto dell’Album Bianco e lo riporta alla luce all’insegna di un ritmato rock blues. (da “George Harrison” del 1979).
4) TEDDY BOY
Una ballata destinata a “Let it be” (ripescata da Paul nel primo album del 1970), tra le cose migliori scritte dal nostro.
5) PHOTOGRAPH
George e Ringo firmano insieme una veloce ballata cantata dal batterista come sempre all’insegna dell’easy listening (da “Ringo” del 1973).
6) #9 DREAM
Un classico del John più scanzonato, pop, leggero e spensierato.
Tra i suoi migliori brani, sempre poco considerato (da “Walls and bridges” del 1974).
7) LETTING GO
Un rock mid tempo melodicamente perfetto, scarno e deciso (da “Venus and mars” del 1975).
8) JUST LIKE STARTING OVER
John da amante del rock n roll classico confeziona un pop n roll molto fruibile ma sicuramente efficace e da classifica (da “Double fantasy” del 1980).

SIDE D

1) POWER TO THE PEOPLE
Messaggio chiaro e semplice, diretto e senza tema di interpretazioni sbagliate.
Il brano è di presa immediata e destinato a diventare un classico (singolo di John del 1971).
2) BAND ON THE RUN
Un ottimo rock n roll scritto da Paul con una melodia accattivante e di presa immediata (dall’omonimo album del 1973).
3) INSTANT KARMA
Brano al 100% di stampo Lennon, un rock scarno e diretto (singolo del 1970).
4) ALL THINGS MUST PASS
Una ballata dolcissima perfettamente consona al pensiero, alla creatività, alla musicalità di George (dall’omonimo triplo del 1970).
5) MULL OF KYNTIRE
Ballatona ruffiana, commerciale ma di immediata presa, firmata da Paul (singolo di enorme successo del 1977).
6) GOODNIGHT TONIGHT
A Paul è sempre piaciuto sperimentare ritmi e atmosfere diverse e non èstato immune dalla contaminazione disco come è palese in questo perfetto brano sul genere (singolo del 1978).
7)EBONY AND IVORY
Paul porta un brano nuovissimo e i Beatles ospitano Stevie Wonder per un duetto d’eccezione per una ballata riuscita e molto orecchiabile (uscirà nel 1982 su “Tug of war”).
8)FREE AS A BIRD
Un brano corale, molto romantico e melodico di John invece chiude l’album (il brano che lancerà l’”Anthology” e che riporterà i tre Beatles allora superstiti a lavorare su un vecchio demo di John).

33 commenti:

  1. Niente male come disco...forse un po' peso?;-)

    W

    RispondiElimina
  2. Blow away di George?
    Not guilty la conobbi quando trovai una cassetta demo nella soffita della casa di Londra con tutti inediti che poi ritrovai in varie antologie successiva (era il 91/92), non son sicuro di averla ancora, magari valeva qualcosa, e soprattutto cosa ci faceva li?

    L'attacco di Instant karma tra i meglio di sempre.

    RispondiElimina
  3. Peso ? No, ho cercato di differenziarlo il più possibile musicalmente.
    Anche se John e George nella prima parte dei 70's erano pesissimi.

    RispondiElimina
  4. Dicevo in senso ironico, dear Boss! Ovviamente sarebbe un disco stratosferico!

    It don't come easy si gode da dio!

    Una Helen Wheels di Paul?

    W

    RispondiElimina
  5. In effetti un po' peso potrebbe anche esserlo (soprattutto con il senno di poi, anche se, pur da Beatlesiano malato, c'è da dire che un dico del genre reggerebbe perfettamente il passare del tempo e la maggior parte dei brani sono ancora freschissimi).
    Bella helen Wheels e anche Mamunia, Apple Scruffs di George, How do you sleep ? di John
    Volendo ce ne sarebbero da buttare ancora dentro...
    Le mettiamo nel cofanetto commemorativo come bonus tracks

    RispondiElimina
  6. Ahahahah!
    In realtà, come 'peso' intendevo il peso specifico dei pezzi messi tutti insieme...poi è vero, qualche roba pesante magari c'è, ma, come direbbe un mio amico beatlesiano: Coooooooooosa? Dei Beatles è TUTTO bello!

    Il Giorgetto comunque è da rivalutare: vedi Extra Texture, che c'ha delle chicche pazzesche!

    W

    RispondiElimina
  7. Dei Beatles tutto bello sono d'accordo da un punto di vista dogmatico.
    All'interno del dogma direi che qualche troiata l'hanno fatta pure loro (da Revolution 9 a Wild Honey pie da Look up my number a certe cose come Because...insomma....
    Sorvoliamo poi sulle produzioni soliste.
    George ha fatto grandissime cose. Il mio preferito è Somewhere in England, molto bello.

    RispondiElimina
  8. Ottimo! Ovviamente ognuno con la fantasia aggiungerebbe o toglierebbe qualcosa..o si chiederebbe:

    GIVE ME LOVE di George..??????
    GIMME SOME TRUTH di John??????
    MEAT CITY di John..lo conosciamo in pochi ma e' super!L'avrei messo proprio per dare qualche dritta menpo "classica"..
    e poi.. e poi.... e anche.....

    C

    RispondiElimina
  9. Non me ne voglia da lassu' il caro George ma I GOT MY MIND SET ON YOU e' sempre stata "imbarazzante"..il video poi fa quasi tenerezza talmente e' brutto
    C

    RispondiElimina
  10. Coooooooooooooosa? Becasue no dai!...ahahah!...mettiamoci dentro anche All Togethr Now, Obladì e Yellow Sub...

    Lennon nei 70 non c'aveva tanta voglia, forse...


    W

    RispondiElimina
  11. Io lo so di chi è la colpa della poca voglia di Lennon, vero Cris?
    :-

    RispondiElimina
  12. dai facciamo impazzire il boss, ognuno spara la sua compilation. LP singolo di vinile, 2 facciate la prima 6 pezzi la seconda 7

    RispondiElimina
  13. hahaha! Pibio..ti aspettavo al varco! E giu' contro Yoko!!!maledetti...
    John poca voglia? A me il John dei 70 piace assai..
    C

    (because e' fantastica..a me piace anche You Know my name...)

    RispondiElimina
  14. Tony neanche un pezzo di Yoko?
    Quei bei melodici tipo Don't Worry Kyoko..dai almeno una!Alla fine non era la quinta Beatle? Ok..la Sesta..
    C

    RispondiElimina
  15. La giustiziera dei Beatles...

    RispondiElimina
  16. Pibio:
    http://www.discogs.com/artist/Yoko+Ono

    RispondiElimina
  17. Di lennon post beatles avrei inserito quei rock tipo Two minutes Silence

    RispondiElimina
  18. Pibio: "LA" musa di John
    C

    RispondiElimina
  19. Bè John avrebbe sicuramente messo qualche vaccata da Two virgins o gorgheggiata dalla moglie.
    E George qualche raga indiano di 20 minuti suonato da Ravi Shankar per fare dispetto agli altri.
    Ma qui ho cercato di fare una compilation seria

    RispondiElimina
  20. Yoko Ono era una troia !
    Guardatela nel film di let it be è straevidente che st sulle palle a tutti i presenti tranne a un fattissimo Jhon.
    Io ho dei gusti infantili ma mi è sempre piaciuta daytme nightime suffering del sir Paul e l'avrei cacciata dentro.

    saludos Giampaolo

    RispondiElimina
  21. Bè, un po' è anche colpa di Palmer Eldritch, ma Yoko, eh!

    RispondiElimina
  22. Sono le prime cose 2 che uno impara sui Beatles: Paul è mancino e morto e la banda è stata sfasciata da Yoko Ono. Lo sanno tutti!

    RispondiElimina
  23. Lllllllllllllllllllook up the numbrrr!!!

    pezzi di Yoko a manetta, ma solo in mezzo a quelli di Paul e George!

    W

    RispondiElimina
  24. Good Evening and welcome to Slaggers!!!!
    grande Wite..

    Pibio io avevo imparato anche che
    Paul era il bello
    Ringo il simpatico
    George il timido
    John l'intellettuale (???)

    C

    RispondiElimina
  25. La colpa e' di Leo Bulero o di Rollo Tomasi

    RispondiElimina
  26. c'e' free camping al festival beat?

    RispondiElimina
  27. Pezzi di Yoko... Orecchie, mani, denti, occhi... L'unica Yoko buona....
    Marco MODS Trieste

    RispondiElimina
  28. O ma l'anno prossimo fa 80 anni..
    C

    RispondiElimina
  29. (0 anni e fa uscire un disco con i Sonic Youth.
    Mica male la ragazza....

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails