mercoledì, novembre 09, 2011

Basta con i CD !




Gira da un po' voceche le major sarebbero vicine alla rinuncia a produrre e vendere compact disc.
Secondo il sito Side-Line, il 2012 sarebbe l'ultimo anno in cui uscirebbero versioni fisiche degli album.

Ovvero finirebbe il concetto di vendita di musica su un supporto fisico e il cd sarebbe destinato solo alle versioni deluxe e alle special edition.
Tutto il resto verrebbe offerto attraverso servizi di streaming e store online come iTunes.

Per dettagli:
http://www.side-line.com/news_comments.php?id=46980_0_2_0_C

22 commenti:

  1. Bella roba. Cosa andiamo a comprare poi ? Si va nel negozio con la chiavetta ? Che schifo

    RispondiElimina
  2. non vorrei riperete l'errore fatto coi vinili di 25 anni fa e che vi ho spesso raccontato in stile tafazzi... ma, qui lo dico e qui lo nego, mi rimane ben poco affetto per i cd e non sentirò molto la mancanza qualora li elimineranno.

    dal punto di vista "fisico-estetico" sono ovviamente inferiori al vinile.
    dal punto di vista "sonoro" (attendo smentita da allilemino) un download in wav sarebbe allo stesso livello del cd, e con l'aumentare di banda internet scaricare in wav sarà una sciocchezza in termini di tempi. ci offrono già ora su quasi tutti i servizi legali di download, la possibilità di scegliere tra mp3, flac o wav.
    dal punto di vista "pratico" e di portabilità ovviamente non cè paragone: in una chiavetta del prossimo futuro (prima dell'innesto della memoria sottocutanea) ci staranno sicuramente tutti i dischi della nostra vita.

    il vinile rimarrà cosi', giustamente e per sempre, l'unico formato fisico ed essenziale.

    RispondiElimina
  3. Così a prima vista mi sembra una "furbata" da raschiamento barile.

    Elimino il supporto fisico così vendi direttamente al cliente saltando distributori e negozi (e ho i soldi subito, non a 90 giorni o chissà quando).
    Ma al fan rifilo la versione deluxe a un costo doppio con l'aggiunta di un inedito del cazzo o qualche altra patacca da due soldi.

    Non sentirò neanch'io la mancanza del Cd....

    RispondiElimina
  4. A proposito di CD (e anche vinile, loro stampano un po' di cose anche in questa obsolescenza) vi segnalo i LEFTIES SOUL CONNECTION.
    Nuovo album "On punch pete" molto carino, carico di groove, funk, soul tra Meters (sono un gruppo strumentale) e Sharon Jones & Dapkings (un po 'di cantati con vari ospiti).
    Bello.

    RispondiElimina
  5. Gruppo olandese al terzo album

    RispondiElimina
  6. conosco i lefties, tramite la "amica" comune mia, del cuggino e di paolo apollo, corrina greyson (amica nel senso che sia io che il cuggino vorremmo trombarcela, invece apollo ci ha suonato insieme)
    thx per la dritta.

    questa settimana ho ricevuto un bel po di roba nuova bbbona, vi illumino a breve

    RispondiElimina
  7. Trombarvela in due insieme o vi mettete in fila prima uno e poi l'altro ?
    Da sapere.

    RispondiElimina
  8. Ragazzi, sono solo supporti fonografici, prodotti che vengono sostituiti da nuovi prodotti, come sempre è successo e sempre succederà. Quello che conta è quello che c'è sui supporti, mica il supporto in sè.
    Potrei fare i soliti esempi (cilindri di cera e dischi a 78 giri in gommalacca, super8 e vhs, tavolette di argilla, papiri arrotolati, manoscritti e incunaboli, ma anche carrozze a cavalli, velocipedi e draisine, telefoni a disco combinatorio, torce in legno, lampade ad olio e lampade a gas, etc. etc.) ma vi risparmio...

    I file wav sono evidentemente della stessa qualità del cd (visto che i cd da quello sono fatti), ma sono inutili perchè già oggi è possibile scaricare dal web i file Flac che offrono la stessa qualità del cd (o dei file wav) con una dimensione di circa il 50% e gli ovvi risparmi di tempo, banda e spazio.
    Per stessa qualità intendo proprio identica, eh: un file flac decompresso è identico al file wav originario, non più o meno simile come il migliore mp3.

    Adesso attendo con fiducia il solito sfanculamento del simpatico anonimo... :)

    RispondiElimina
  9. "allilemino" by Stax eccoti accontentato
    8=======)

    RispondiElimina
  10. Minchia che velocità, ma tu stai tutto il giorno ad aspettare che io scriva qualcosa per mandarmi affanculo?
    Non hai davvero niente di più costruttivo da fare? Beato te...

    RispondiElimina
  11. Tranquillo Alle, capita...

    Come giustamente dici la qualità di un file è identica a quella di un CD e di conseguenza in effetti ha ormai poco senso continuare a stamparne.
    Sicuramente il CD non sarà particolarmente rimpianto (contrariamente al vinile per le ragione già mille volte elencate) anche se, ribadisco, diventerà probabilmente un'ulteriore operazione di raschiamento barile e di spaccio di "confezioni deluxe" di "Blonde on blonde" di Dylan con un inedito e una maglietta che poi non lo stampiamo ma più 50 euro grazie !

    Rimane irrisolto il problema del pirataggio.
    Nel senso che UNO si scarica il nuovo album di..., pagando s'intende e poi lo duplica agli amici senza nemmeno più il dubbi oche acquistando i l CD avresti avuto un supporto con copertina cartonanta/digipack/colorata etc etc.

    RispondiElimina
  12. io uso itunes (quindi legale) quando posso permettermelo, ma non amo il formato dei loro files e li converto in mp3. in teoria questi di itunes sono suonabili solo su un limitato numero di computers ed apparati audio, max 5 diversi, o almeno cosi' mi sembra di aver letto. ma in pratica (1) ti masterizzi un cd audio e lo ascolti dove vuoi o (2) trasformi con facilità i files m4a con un qualsiasi player gratis/legale tipo winamp o real in wav e poi riconverti in mp3 senza piu limitazioni. non credo ci siano dopo la trasformazione i watermarks che permettono di identificare e bloccare il file come "copiato/illegale", almeno cosi' per mia esperienza.

    RispondiElimina
  13. ps allelimo scusa per la storpiatura del nickname, stavolta totalmente involontaria.

    RispondiElimina
  14. Ogni tanto riesco ancora a collegarmi a questo blog di matti da combattimento. Dico la mia? Me ne fotto. Mi tengo stretti i miei vinili, se riesco ne recupero ancora, finche' esistera' il cd lo comprero'(finanze permettendo). E andro' avanti senza MP3, computer, televisione e balle varie. Privilegiando, magari, qualche scopata in piu'. Faccio male?

    RispondiElimina
  15. Cpt. Stax, fare quello che fai tu con i file e poi lamentarsi che gli mp3 sono di scarsa qualità è una variante della "Sindrome di Tafazzi (o delle bottigliate sui coglioni)"... :)

    Un file mp3 è evidentemente diverso dal file originale, e il file wav che ottieni a partire da un mp3 (o da un qualsiasi altro formato compresso, tipo m4a, ogg, etc.) NON è identico all'originale, ma di qualità oggettivamente inferiore. (Praticamente indistinguibile all'ascolto, ma questo è un altro discorso).
    Ad ogni ulteriore passaggio, la qualità decresce: non importa se passi dal formato wav, ogni ulteriore conversione dopo la prima comporta un degrado progressivo della qualità oggettiva, come una volta succedeva duplicando una cassetta (ad ogni copia il segnale era sempre più distante dall'originale).

    C'è una sola eccezione, ed è l'uso di formati come il Flac ("lossless", cioè senza perdita di informazioni).
    Da un flac puoi ottenere un mp3 identico a quello che otteresti dal cd.
    Se si passa invece da un formato "lossy" (cioè con perdita di informazioni) ad ogni passaggio/conversione otteniamo un file che suona peggio ed è sempre più dustante dall'originale.

    Dalla trasformazione m4a -> wav -> mp3 si ottiene un file che suona notevolmente peggio sia dell'm4a originale, sia dell'mp3 ottenuto direttamente a partire dall'm4a senza passare per il file wav.

    I brani musicali di iTunes (mai comprato uno, eh!) sono da qualche tempo senza DRM, ovvero non hanno nessuna limitazione all'uso (leggi ad esempio qui).

    RispondiElimina
  16. Una cosa sola ho capito :
    ho fatto bene a chiudere bottega 12 anni fa,perchè se avessi continuato con il negozio a quest'ora sarei dietro la chiesa a chiedere l'elemosina...vedremo poi cosa faranno tutti gli altri che sono rimasti in piedi,per volere dello spirito santo e dei suoi miracoli.

    RispondiElimina
  17. nota tecnica x allelimo:
    ma in generale, se converti un qualsiasi file compresso (mp3 m4a etc) in wav, in che senso perde in qualità? non rimane la qualità del file originale? chiaramente se "wavizzi" un mp3 con qualità XX il risultato è XX, ma non capisco perchè nella conversione dovrebbe perderci.

    RispondiElimina
  18. Thank you for the Sun
    the one that shines on everyone
    who feels Love

    C

    RispondiElimina
  19. Se converti un file mp3 in wav (o flac), il wav ha grosso modo la stessa qualità dell'mp3 da cui è generato (inferiore comunque al file originale da cui è stato tratto) ma in ogni caso la conversione introduce un lieve degrado della qualità sonora.

    Il vero problema è che la successiva conversione in mp3 ha come risultato un file di qualità inferiore a tutti i gradini precedenti:

    wav originale > mp3 (+/-)= wav ricavato da mp3 > mp3 etc.

    Ogni passaggio per un formato "lossy" degrada progressivamente la qualità oggettiva del suono.
    Che è la stessa cosa che succede con i formati analogici: il suono del multitraccia è superiore al suono del mixdown, che è superiore al suono del master che è superiore al suono del disco etc.
    Ovviamente, nel caso del digitale "puro", il suono del cd è esattamente identico al suono del multitraccia (non c'è il degrado successivo di ogni passaggio analogico)

    RispondiElimina
  20. i dischi volanti sono superiori a tutto!!!

    RispondiElimina
  21. UFO psichedelici in avvistamento...

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails