mercoledì, marzo 23, 2011

Rock Tales: i grandi esclusi






Nell’immaginario del rock c’è anche una triste parentesi dedicata ai grandi esclusi, quelli che ad un soffio dal grande successo ne restarono fuori per sempre.

E’ stranota la storia di PETE BEST, buttato fuori dai BEATLES poco prima del successo planetario, a favore di Ringo Starr, come quella di SYD BARRETT costretto a lasciare il gruppo durante il secondo album, quando la band era ancora a livello underground (anche se gli altri membri hanno continuato a sostenerlo sia economicamente che psicologicamente fino alla fine).
STEVE BROOKES lasciò i JAM prima di “In the city”, mentre David Mustaine fu buttato fuori dai METALLICA e Scott Raynor dai BLINK 182 appena prima dell’esplosione planetaria.
IAN STEWART fu tra i fondatori dei ROLLING STONES ma il manager Andrew Loog Oldham lo trovava inadatto all’estetica della band e così lo allontanò. Ian accettò di restare nell’entourage come road manager e occasionale pianista in vari dischi.
Nei primissimi Stones c’era anche Dick Taylor, che decise di lasciare per unirsi ai Pretty Things.

Ma tra le rinunce più clamorose ci sono quelle al Festival di WOODSTOCK
I Beatles vennero contattati ma John impose anche la presenza della Plastic Ono Band (e gli organizzatori rifiutarono...)
TOMMY JAMES and the SHONDELLES rifiutarono “ Eravamo alle Hawaii, e la mia segretaria mi chiamò e disse 'Sì, ascolta, c'è questo allevatore di maiali nel nord dello stato di New York che vuole che suoniate in un suo campo'. Così è come mi fu presentata la faccenda. Perciò declinammo, e capimmo cosa ci eravamo persi un paio di giorni dopo".
La band canadese LIGHTHOUSE in scaletta, si ritirò infine, sostenendo che non sarebbe stato un buon palcoscenico
Il Jeff Beck Group era in scaletta, ma la band si sciolse una settimana prima
Joni Mitchell avrebbe dovuto esibirsi, ma il suo agente preferì farla apparire, il lunedì, al The Dick Cavett Show, dal forte audience a livello nazionale, piuttosto che "sedere in un campo con 500 persone".

Nelle foto: gli Stones con Ian Stewart, i Beatles nel 1960 con Pete Best, Syd Barrett e i Jam nel 1975 con Steve Brookes.

51 commenti:

  1. Angus MacLise era il primo batterista dei Velvet Underground; un giorno si rifiutò di suonare per soldi, e Lou Reed gli disse che era fuori - reclutarono la sorella di un comune amico, una certa Maureen Tucker....

    RispondiElimina
  2. Grandi i Pretty Things pestano ancora di brutto!

    RispondiElimina
  3. Non ricordo i particolari, ma pure a Stuart Sutcliffe fu giocato un brutto tiro, vero che forse non era così interessato, ad ogni modo sulla sua scomparsa rimane sempre la grossa macchia dello spintone a terra datogli da Lennon durante un litigio, che gli fece battere la testa...

    RispondiElimina
  4. ha ha ha, fenomenale la segretaria!!
    Così bisogna essere ecchcazzo!!! Ne voglio una uguale anch'io!

    RispondiElimina
  5. ermanno rioda23 marzo 2011 11:52

    Stu Sutcliffe ha lasciato i Beatles perchè aveva altre aspirazioni; questo è quello che possiamo dedurre dalle migliaia di pagine scritte sulla vicenda. La verità qualcuno dovrà pure saperla ma.........
    Per quanto riguarda Woodstock c'è da ricordare il clamoroso errore fatto dagli Iron Butterfly che da buoni divi californiani del momento (ricordiamoci che In-a-gadda-da-vida stava spopolando) si rifiutarono all'ultimo di partecipare, dopo esser stati già inseriti nel programma, perchè non fu soddisfatta la loro richiesta di avere a disposizione un elicottero che li portasse sul luogo del Festival. Per loro sarebbe stata un vera e propria consacrazione e la loro storia avrebbe avuto un esito ben diverso. Il loro LP Metamorphosis, uscito dopo l'anno sucessivo era un grandissimo disco e sull'onda dell'apparizione a Woodstock sarebbe entrato nella storia del Rock: pensate a gente come Alvin Lee o Joe Cocker che stanno ancora vivendo di quella gloria.

    RispondiElimina
  6. I Love vennero invitati al MonteRey Pop Fest '67 ma Arthur Lee rispose di non rompere le palle che lui aveva da fare (o da farsi...).
    ...e John Norum, una volta ascoltati i missaggi finali di "the Final Countdown" impallidì dallo schifo, lasciò gli Europe e andò a Los Angeles per suonare con Dokken e per un po' con i Wasp...la coerenza dei chitarristi metal..poi tornò in Svezia, ora è ancora con gli Europe. (Posso considerarmi ancora un Casula dopo questa merdosissima chicca?)

    RispondiElimina
  7. Secondo me Barrett è atipico nella lista che hai redatto: ciò che i Floyd hanno registrato con lui è di gran lunga superiore, artisticamente parlando, a tutto il resto della loro successiva produzione.

    RispondiElimina
  8. Voglio anche aggiungere il caso di un certo Henry Padovani primo e originario chitarrista dei celebrati Police, fu silurato in favore del ben più esperto Andy Summers già con Zoot Money's Big Roll Band...

    RispondiElimina
  9. ue ragazzi e di Jimmy Winston non diciamo nulla????

    (Pibio, don't worry Once A Casula Always A Casula. E poi degli Europe si sparla sempre volentieri)

    D'altronde Ursus era il primo cantante dei PREDATOR e guardate com'e' finito..

    C

    RispondiElimina
  10. Andy Summers anche nei New Animals..
    C

    RispondiElimina
  11. Henry Padovani (Bastia, 13 ottobre 1952) è un chitarrista francese, noto soprattutto per essere stato il primo chitarrista del gruppo inglese The Police. Con Henry Padovani i Police incisero il loro primo singolo, 'Fall Out/Nothing Achieving', nel 1977.
    Nell´agosto dello stesso anno ai Police si aggiunse Andy Summers. Dopo un paio di disastrosi concerti come quartetto, Padovani decise di lasciare il gruppo per intraprendere la carriera solista.
    Negli anni successivi collaboró la punk band Wayne County & the Electric Chairs. Nel 1981 formó i Flying Padovanis, con cui incise due album, Font l'Enfer (1982) e They Call Them Crazy (1987) e la recente antologia Three for Trouble (2007).
    Tra il 1984 e il 1994 torna a collaborare con Miles Copeland, manager dei Police, accettando il ruolo di manager nella sua etichetta, IRS.
    Nel 2008 ha pubblicato Á croire que c'était pour la vie, un LP in cui i Police appaiono nella loro formazione originale per la prima volta dal 1977. Sting e Stewart Copeland accettarono infatti l´invito di Padovani a partecipare alle registrazioni di 'Welcome Home' come ospiti speciali.
    Nell'aprile 2006 pubblicó la sua autobiografia, The Secret Policeman.
    Ha scritto la colonna sonora dei film A vie comme elle va (2006) e Ici Najac à vous la terre (2007).
    Il 29 settembre 2007, in occasione del Reunion Tour dei Police, si è esibito con loro a Parigi, suonando Next to You.

    RispondiElimina
  12. Per Tarkus: ovvio, i due LP con Barrett sono il meglio dei Pink Floyd.
    Ma il successo arrivò poco dopo. Fino a "Saucerful of secrets" erano un gruppo di media popolarità.

    RispondiElimina
  13. Possiamo inserire anche Terry Chimes, uscito dai primi Clash, ha formato i Cowboys International, leggermente meno famosi ?

    RispondiElimina
  14. Flying Padovanis e' un bel nome!
    Comunque tornando ai LOVE citati da CasulaPibio, anche la storia di DON CONKA primo batterista e' da "GRANDE ESCLUSO".A lui Arthur Lee dedico' "Signed DC" dal primo album,ripresa poi in "Out There" anni dopo (ed eseguita LIVE negli 80s dai Birdmen Of Alkatraz)

    C

    RispondiElimina
  15. Terry Chimes comunque si è fatto poi una discreta carriera, tornando ancora con i Clash per breve tempo e suonando con Johnny Thunders and the Heartbreakers nel 1977, i Generation X dal 1979 al 1980, gli Hanoi Rocks nel 1985, i The Cherry Bombz nel 1986 e i Black Sabbath (!!!!!) nel 1987-88.

    Cmq Topper Headon imbattibile, uno dei migliori batteristi di tutti i tempi.

    RispondiElimina
  16. Terry Chimes pero' torno' coi CLASH dopo Combat Rock ma se ne ando' nuovamente prima della grande crisi Strummer-Simonon/Jones che porto' all'ultima discutibile line up e scioglimento finale
    C

    RispondiElimina
  17. tony mi hai battuto di un soffio..
    C

    RispondiElimina
  18. minchia e' morta liz taylor

    RispondiElimina
  19. peccato per liz: avrebbe potuto suonare la batteria nei flying padovanis...
    Ndrew

    RispondiElimina
  20. Ricordo che MI SI ESCLUDEVA
    Vasco Rossi

    RispondiElimina
  21. E' perseguibile di denuncia per associazione a delinquere e danneggiamento di bene pubblico chi cita Vasco Rossi in questo blog

    RispondiElimina
  22. Sempre peggio da queste parti, Europe, adesso Vasco Rossi, nessun escluso eccelente nei Sepoltura (fresca?) o nei Vanadium? Se non erro Steve Harris è l'unico superstite della formazione originaria degli Iron Maiden, e come è arcinoto UN GRANDISSIMO FAN DELL WEST HAM!!!
    Come il Boss del resto (e anche qualcun altro he he he)
    saluti casula

    RispondiElimina
  23. West Ham che, fermati gli Spurs, sarebbe ora (finalmente) salvo

    RispondiElimina
  24. Tra gli esclusi eccellenti che non h osato inserire ma che qui "in privato" possiamo includere metterei anche Riccardo Fogli dai Pooh, Repetto dagli 883, la Occhiena dai Ricch ie Poveri ma SOPRATTUTTO i furbissimi dei Luna Pop che hanno lasciato andare Cremonini e soprattutto BALLO per beghe di visibilità...

    RispondiElimina
  25. la dipartita di BALLO dai Lunapop e' paragonabile solo all'uscita di MACCA (il sosia del Macca defunto,bassista di talento pure lui)dai Bettless.

    Fogli era ancora presente durante il successo planetario di "Tanta Voglia di Lei" e se ne ando' dai POOH in quanto ormai autosufficiente e pronto x il debutto solista.

    Repetto aka "il Nijinsky italiano" fu silurato in quanto bello, mentre Pezzali no(nonostante l'amicizia col Boss).

    Qualcuno ha x caso presente tale Riccardo Bossi primogenito dell'innominabile Senaduro (una volta..).
    Ne ignoravo l'esistenza..Ho i crampi di disgusto.
    E' peggio del fratellocoglione.

    C

    RispondiElimina
  26. Tony dimenticato nell'altro post.
    COME SONO STATI I CREEPS?
    validi? Roba nuova? cavalli di battaglia? pubblico? piacciono ancora lle ragazze?
    C

    RispondiElimina
  27. Creeps ottimi con buona scelta dai primi due album.
    Un po' bolsi e Jelinek (voce e chitarra) completamente calvo (e con negli occhi i capelli sulle spalle del primo album ha lasciato un po' perplessi, ma tant'è).
    Suonano benissimo ma purtroppo a metà concerto si è rotto l'Hammond. Sono andati un po' avanti chi basso e batteria con l'impianto che ululava e fischiava ma la magìa era finita....

    RispondiElimina
  28. Dunque ricapitoliamo, in questo Blog di eccellenze musicali, nominati:
    Europe
    Vasco Rossi (tra le ire del Boss)
    Cremonini
    Lunapop
    883
    Pooh, poi se non ricordo male c'era stato pure un elogio ai Nomadi, basta: vado a comprare un best dei Duran Duran e me lo sparo in cuffia, poi mi sparo in testa...

    RispondiElimina
  29. Mi fan talmente male gli occhi che non ho letto Ricchi & Poveri.
    Mi pare che anche Al Bano abbia lasciato Romina...

    RispondiElimina
  30. x non parlare di nazionali di calcio INNOMINABILI!
    saluticasula e bangbang WEST HAM!!
    C

    RispondiElimina
  31. Hai ragione:

    GERMANIA e FRANCIA tiè!

    Sai che ho ritrovato la tua spilletta del West Ham ieri tirando fuori l' Harrington Jacket dall'armadio. Ho visto il quarto di finale di FA Cup contro il formidabile Stoke City di questo scorso di stagione, siete usciti con onore dopo una gran bella partita. Solo dovreste mandare via Grant è veramente inguardabile, inascoltabile nonchè incapace.Baastaaa! Se ci fosse ancora il vecchio Harry sareste a ridosso della zona UEFA.

    RispondiElimina
  32. ah..quindi c'era ancora la badge!
    figurati che ne ho chiesta una uguale a un amico perche' la mia l'avevo data a te!

    Forever Blowing Bubbles

    casula!

    C

    RispondiElimina
  33. Resisti! Al primo incontro te la rendo e ci aggiungo pure una toppa dalla mia collezione.

    Forever Blowing whatever you reckon..

    Casula!

    RispondiElimina
  34. http://emanueledalcanto.blogspot.com/

    RispondiElimina
  35. ma no Alberto! quello era un present x te perche anche tu potessi "soffiare" qualcosa come noi ... hahahah!!!

    casula!

    C

    RispondiElimina
  36. Eh, lo so, ma non mi piace sapere che ci stai male ,ha ha ha.

    Intanto al mondiale di cricket (in India), l'India si avvia ad eliminare l'Australia campione in carica ininterrottamente dal 1999 (un impresa!) in semifinale troverà il Pakistan (che stranamente stà giocando alla grande), prevedo una guerra, non me la perderò.

    RispondiElimina
  37. Finita, ha vinto l'India!
    Scene mai viste una bolgia inverosimile il caos all'interno del Ahmedabad Cricket Ground è indescrivibile, mai visto niente del genere ad una partita di calcio!
    Questo si che è un trionfo!

    RispondiElimina
  38. Riguardo alla questione Lennon cerca di imporre la Plastic ono band, gli organizzatori rifiutano sia loro che i Beatles (che nn conoscevo) devo dire sembra essere uno dei rari casi in cui un doppio veto incrociato genera effetti positivi per entrambi.
    La 'gente di Woodstock' ha evitato di ciucciarsi la Platic Ono Band, e i Beatles hanno evitato di suonare di fronte a una marea di fucking hippies vonci, strafatti e infangati.

    RispondiElimina
  39. Behh,non è che in quel momento i Beatles rappresentassero ALTRO...l'ultimo periodo oltretutto non era dei migliori e in un certo senso ci hanno guadagnato loro,ma non certo in visibilità !

    RispondiElimina
  40. l'ultimo periodo non era certo dei migliori..
    vabbe' Ursus
    C

    RispondiElimina
  41. Concordo con Davide. Se fossi stato a Woodstock a suonare non ne andrei certo fiero, ma ovviamente non ci sarei andato.
    W la segretaria di Tommy James

    RispondiElimina
  42. bè insomma, dividere il palco con Who, Sly e Jimi Hendrix non è che mi sarebbe poi dispiaciuto così tanto....

    I Beatles non ci avrebbero fatto una grande figura secondo me

    RispondiElimina
  43. Si, a te no, forse neppure a me da un certo punto di vista, ma loro erano "The Beatles" nel 1969 avevano solo da perdere, e ricordiamo che non suonavano più dal vivo da tre anni e per quale motivo (al di la degli hippies).

    Ora, senti qui: sei tu che suoni la batteria dei Link 4et in Holiday in Montecarlo? Innanzi tutto complimenti! e poi cosa cavolo ci avresti fatto a Woodstock a parte to share the stage coi tipi che hai detto prima?

    RispondiElimina
  44. Yes ci suono io in "Holyday..."
    A Woodstock avrei portato un po' di stile Casula.

    RispondiElimina
  45. Ha ha ha ha, sei un grande!!
    Ma non ti avrebbero capito....

    Ero in giro macchina stamattina e Holiday in Montecarlo, un pezzo della madonna che già conoscevo, del grande Reddy Bobbio l'avrò ascoltata 5 o 6 volte.

    RispondiElimina
  46. Casula In Woodstock!
    galletti sarebbe piaciuto anche a te essere li..nel 69.
    Ora no perche' sei un hammer e avresti picchiato tutti e sputato ai piu'.
    C

    RispondiElimina
  47. Ha ha ha hammer???

    Nel 69 stavo bene nel girello, forse dovrei starci pure adesso...
    ma Woodstock-like happenings non fanno per me.

    RispondiElimina
  48. a proposito di esclusi, non male pure Franco Frattini ad abbandonare i Kraftwerk subito dopo la pubblicazione di Trans Europe Express, prima del successo planetario.
    http://www.radio.rai.it/radio3/razione_k/mostra_evento.cfm?Q_EV_ID=73714

    RispondiElimina
  49. non dimenticate Warwick Nightingale detto Wally che ebbe l'idea di fondare un gruppo che poi sarebbe diventato i Sex Pistols da cui venne estromesso nel 1975 poco prima che jhonny rotten entrasse a farvi parte. Si può considerare il pete best dei sex pistols,ma mentre pete ha ricavato dei soldi dalla sua disavventura wally è morto nel 1996 per cause di droga.Caso strano l'anno della reunion dei sex pistols

    RispondiElimina
  50. scusate ma la storia di wally nightingale che fondò il gruppo che sarebbe diventato i sex pistols e venne estromesso da malcom mc laren alcuni mesi prima che jonny rotten entrasse nel gruppo è molto più tragica di quella di pete best. mentre pete ha avuto alcune briciole di soldi e successo con libri e dischi wally e morto per droga nel 1996 l'anno della prima reunion dei sex pistols

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails