mercoledì, gennaio 26, 2011

Modernismo: le cose e le idee obsolete





Recentemente il sito Huffington Post ha stilato una lista delle idee e delle cose più obsolete del decennio trascorso e destinate ad una veloce sparizione.
Il tempo corre ma corre più velocemente il consumismo (o al contrario l’ormai l’innata incapacità di consumare realmente un oggetto, sostituita dall’urgenza - inutile? - di sostituirlo con uno nuovo, abbandonando il precedente ancora funzionante).


A partire dal Vhs e le sue videocassette ormai deceduto dopo soli 34 anni di vita.
Le agenzie di viaggio, ormai spazzate via dai siti e dalle applicazioni per viaggiatori digitali
Ma si parla anche del tramonto della separazione tra vita lavorativa e privata, complici il multitasking e le connessioni senza fili , l’impossibilità dell’ oblio (tutto lascia traccia sul web) ovvero la fine del diritto di dimenticare e di cancellare il passato.

Tornando ad aspetti più pratici:
Le librerie, i negozi di dischi e i loro frequentatori oscurati da Amazon e simili e dall’ebook.
L’orologio da polso è destinato a sparire, sorpassato da cellulari, laptop e gadget
Sopraviveranno gli orologi particolari o di lusso.

E per finire:
le linee erotiche, le cartine geografiche (soppiantate da mappe online e Gps), la chiamata telefonica, gli annunci sui giornali, l’enciclopedia, il Cd, la linea telefonica fissa, le pellicole, le pagine gialle, i cataloghi, il fax.

53 commenti:

  1. la velocità con cui gli oggetti vanno in pensione sembra diventato inversamente proporzionale a quello delle persone...

    ma questo aspetto quantitativo, di premorienza delle cose, è a mio avviso meno rilevante rispetto alla sostituzione delle cose fisiche con strumenti impalpabili. questa questione meriterebbe una profonda riflessione ad es. sul nostro rapporto con le cose, con il desiderio di possesso, con l'istinto a collezionare, con le sicurezze derivanti dal sentirsi circondati di pezzi della nostra storia concretizzati e presenti.

    eppure mai come nella mancanza di queste pesanti certezze possiamo sentirci liberi di conoscere e fare esperienze. è una sorta di nomadismo culturale che dovremmo coltivare con fiducia e passione.

    m.

    RispondiElimina
  2. in effetti, è un elenco di cose delle quali si può GIA' fare tranquillamente a meno.

    RispondiElimina
  3. Continuano invece ad essere di gran moda tutte quelle cose, e persone, a cui volentieri rinunceremo: politicanti papponi, preti che affermano che la pedofilia e' perdonabile mentre l'aborto no, finanzieri farabutti che lasciano in ginocchio migliaia di famiglie, e, perche' no, i casula...

    RispondiElimina
  4. Basta che non spariscano i tortelli..

    AndBot

    RispondiElimina
  5. noi viviamo per quello che il progresso accantona.
    passiamo ore ad ascoltare LP in vinile, ne ammiriamo le copertine, ne apprezziamo anche l'odore.
    studiamo con attenzione foto e immagini di altre epoche, vestiti, accessori, stili.
    passeggiamo nei mercatini delle pulci, nei negozi di seconda mano a volte anche nelle discariche.
    oggetti che hanno una storia,una vita, oggetti che sopravvivono.
    noi siamo dei sopravvissuti
    e troviamo bellezza in questa inutile resistenza

    RispondiElimina
  6. oddio, io ho migliaia di LP in vinile. Mai speso un secondo per annusarli, devo dire la verità :-)

    RispondiElimina
  7. hai ragione Maurizio, ma intanto il mondo (questo tipo di mondo "moderno") va avanti e ci rende oggetti d'antiquariato.

    Mai annusato un un disco ? male molto male Joyello.
    Ce ne sono alcuni che hanno un odore particolarissimo (in genere quelli di jazz e rythm and blues presi in America), assolutamente diverso dagli altri.
    "Bigger bang" degli Stones ha un odore tutto suo, diverso da quello altrettanto particolare del doppio "I'm new here" di Gil Scott Heron.

    I Cd sono invece assolutamente inodori.

    RispondiElimina
  8. Son d accordo con Maurizio Molgora. Comunque possono dire quel che vogliono, nessuno ci puo obbligare a far niente, dipende sempre da noi e da quanta forza abbiamo per resistere alle stupide pressioni del mercato globalizzato, in ogni caso quando si distrugge qualcosa bisogna sostituirlo con altro, alla fine vedremo cosa restera in piedi...
    Valerio Drynamil

    RispondiElimina
  9. nella mia famiglia il patentino di "responsabile annusatore di vinili conto terzi e conto proprio" ce l'ha mio cugggino, vederlo fare il suo lavoro è una cosa impressionante. ha già il naso nella busta interna ancora prima di estrarre il disco. io non sono a tale livello di professionalità, però lo faccio di nascosto quando non mi vede.

    una volta mi ha costretto a restituire un album degli stones alle messaggerie musicali perchè sosteneva, ancora sigillato, che il disco interno era sbagliato. oeh l'ho riportato, l'hanno aperto in negozio, ed invece di emotional rescue all'interno c'era antonello venditti.

    giuro sulla testa dei miei figli che è vero!
    f

    RispondiElimina
  10. Che strano, io invece ho sempre pensato che non avessero odori nemmeno gli LP. proverò ad annusare... ma più che quello di polvere, mi sa che non riuscirò a sentire. :)

    Volevo fare una tiratura 100 copie di "amaresque" in vinile 10" ma il preventivo m'ha steso. Vi toccherà una normale versione in CD, senza odori!

    RispondiElimina
  11. Thomas quanto hai ragione!..e perche' no i casula!!hahah!!

    la carta da culo non sparira' mai, tranquilli

    C

    (il vinile e relativo packaging ha un odore tutto suo in effetti. secondo me i 45 giri ce l'hanno meno intenso ma ce l'hanno)

    RispondiElimina
  12. Accipicchia, mi è venuta in mente questa immagine angosciante di cinquantenni un po' fuori forma e con pochi capelli rimasti che scartano dischi in vinile apprezzando il fruscio del cellophane, poi passano ore a guardare il disco che gira sul piatto (a volte così affascinati dall'effetto trottolina che si dimenticano di accendere l'amplificatore), poi ciucciano un angolo della copertina, leccano il vinile (spero non mentre gira sul piatto) e soprattutto si rimbabiscono per ore e ore guardando una copertina (molto da vicino che nel frattempo gli occhi hanno purtroppo seguito il declino dei capelli...)
    Senza naturalmente dimenticarsi di annusare il tutto, alla ricerca di tracce odorose di un passato migliore.
    Boh.

    RispondiElimina
  13. A parte che non sono fuori forma e ho tutti i capelli (solo un po' bianchi), più o meno è così.

    RispondiElimina
  14. allelimo sei tu angosciante
    w tony

    RispondiElimina
  15. porca troia allelimo, mi hai descritto, anche fisicamente, alla perfezione... tipo identikit polizia investigativa.... e nello stesso tempo mi hai moralmente distrutto, ma leggendo provo un certo fremito masochistico che solo noi cinquantenni "fuori forma" possiamo capire...

    comunque ricordate coscritti mod, che va bene il passato, quello buono, ma anche il moving and learning, sempre con stile.

    RispondiElimina
  16. Adopt, adapt, improve.
    Marco MODS Trieste

    RispondiElimina
  17. AlaliMMo forse tu volere fare ridere noi
    io visto tuoi dischi di merda
    capito tutto

    RispondiElimina
  18. si è vero potremmo anche definirci pezzi d'antiquariato, ma come tali continuiamo ad accrescere il nostro valore.
    Arnaldo mod PC

    RispondiElimina
  19. A proposito di retro'
    THE LEN PRICE 3 LIVE IN MILANO IL 9 APRILE 2011 AL CIRCOLO ARCI LO-FI

    RispondiElimina
  20. grandissima news!! li adoro! dovè il lofi?

    RispondiElimina
  21. www.lo-fi.milano.it
    Zona Rogoredo (noi ci suoniamo in marzo).
    Fanno delle cose davvero belle, locale da tenere in considerazione per portarci qualche "nostra" band (Fay Hallam ? Graham Day ? etc ect...non insieme i due eh !)

    RispondiElimina
  22. len price 3 il giorno prima suonano all'hipsters expo (mod weekender) qui a trieste, il 9 suonano gli staggers, io mi diletterò a mettere qualche dischetto (sperando di non sfigurare di fronte ad altri djs seri, che magari non si sbronzano rovinosamente prima di fare i set), e per quanto possiamo collaboriamo come glory boys trieste.
    Marco MODS Trieste

    RispondiElimina
  23. Dodici! ieri sera ho registrato la trasmissione per MRUK e ti ho fatto una dedica. ascoltata venerdi sera 20.30, 2 brani dal nuovo LQ (inclusa la "tua" condition in francese).

    RispondiElimina
  24. Vero Tony, i dischi Jazz hanno un odore diverso: io poi che, a differenza della maggior parte degli avventori del blog, arrivo a 1,200 vinili scarsi ho avuto la fortuna di avere un padre nel Jazz che mi ha lasciato un'eredita' (spirituale) di vere chicche d'epoca.. Perdonatemi la retorica ma i miei vinili hanno il profumo della mia infanzia. Dagli 8 anni in poi gli ascoltati e riascoltati e quando li risento, oggi, continuano a stupirmi.

    Con piacere noto che noi di mezza eta', accomunati da una certa repulsione verso le nuove tecnologie, abbiamo in comune perlomeno la coerenza: il vinile lo ascoltiamo da sempre e per sempre lo ascolteremo!
    Certo, per studiare le copertine oggi servono gli occhiali, i capelli sono bianchi o in odor d'estinzione e l'amato fruscio del disco alle volte si confonde con quello fastidioso provocato dalle pile dell'amplifon che inesorabilmente a fine giornata si scaricano...:)

    Stesso feeling per gli amati libri che continuo a sottolineare e riempire di noticine, tutte rigorosamente a lapis..

    RispondiElimina
  25. per non parlare del fastidio che provoca il catetere nel "ballare" i foxtrot
    C

    RispondiElimina
  26. E quei maledetti pannoloni per incontinenti..

    RispondiElimina
  27. qull'orologio lì e pure la cassettta ce l'avevo anzi la cassetta ce l'ho ancora...

    Giampaolo

    RispondiElimina
  28. io pero' che comincio a perdere l'acume visivo mi trovo costretto ad ALLONTANARE le cose da leggere..avete presente le braccia di TIRAMOLLA?

    C

    RispondiElimina
  29. IO usai una serie di magnifici quanto economici PAKETA presi dai Polacchi in bancarella..altri tempi anche x queste cose
    C

    RispondiElimina
  30. L'orologio della 'Armata Rossa' mi hanno fatto davvero sorridere e riportato alla mente 2 delle vacanze più belle ,divertenti, e psichedeliche mai fatte.Ne comprai quattro a Praga, quando ancora era capitale dell Cecoslovacchia; uno per tipo di armata.
    Annusatore: Si è vero lo ammetto sono un annusatore folle,sin da quando ero piccolo, ma non di solo vinile.
    Mi piaceva (piace) l'odore della benzina e dell'inchiostro... la prima cosa che faccio quando compro un quotidiano è annusarlo.
    Riguardo all'andare in fissa' caro allelino, è vero ci andavo e vado con i vinili.
    Ma se è per questo anche coi CD e ora con gli MP3!!!
    E' questione di stile non di età...

    RispondiElimina
  31. A proposito di beata gioventù: sottopongo una mia sensazione particolare che avevo e che ho oggi, ditemi se provavate/provate le stesse cose o meno.
    Quando avevo vent'anni o giù di li, pensare a uno di 30, 40, non parliamo poi di 50, mi dava la sensazione di parlare di un qualcosa di lontanissimo... estraneo, alieno... con il quale non avrei mai potuto aver nulla da condividere... credo sia abbastanza normale... confermate?

    La cosa strana è che mi capita ancora oggi (ho 47 anni) la stessa cosa!
    Mi spiego: qualche settimana fà una mia cara amica sulla quarantina mi parla di un tizio che ha cominciato a frequentare: 'Carino , serio ma anche divertente ,gentile età circa 50..."
    Il mio primo pensiero è stato: minchia 50,
    chissà che palle...
    MA SI PUO'"???

    RispondiElimina
  32. c'entra un cazzo ma...
    http://433rpm.blogspot.com/2010/12/aah-italian-punk-tape-bad-compilation.html

    Matteo. LA PRIMA? Sicuro? A me ne risultano almeno altre tre, di cui una quella famosa di Freak Antoni

    RispondiElimina
  33. ah, ora ho visto bene. non è una tesi sui beatles...è proprio una facoltà vera e propria.
    Mah...
    :-)

    RispondiElimina
  34. Andando sempre un pò fuori tema (colpa di chi ha tirato in ballo Tira e molla) chi si ricorda/ ha mai usato questi due giochi:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Caleidoscopio

    e il mitico...

    http://www.abandonia.com/en/games/910/Sensible+World+of+Soccer.html

    Ci avro' giocate migliaia di partite ( e confesso ci gioco ancora di tanto in tanto)
    e notare bene che non sono certo un fan i giochi su pc e men che meno paystation varie.
    Ma questà e' archeologia...

    RispondiElimina
  35. Quella dell'età ricorre da sempre nella mia vita.
    Quando avevo 16/17 anni e mi addentravo nel vortice punk e mod a vedere quelli di 22 anni mi sembrava di vedere Matusalemme.

    Quest'anno ne compio 50 ma quando mi dicono che "avrà sui 55 anni" mi parte subito "ah un vecchio".

    RispondiElimina
  36. non parliamo poi di CALVIZIE..
    da ragazzino uno pelato era per forza vecchio,praticamente mio nonno..
    ma forse perche' una volta non andava la rasatura totale sicche' c'erano teste pelate con lati capelluti, il riporto poi oltreche' da vecchi era decisamente da piciu
    C

    RispondiElimina
  37. Davide non lo ricordo quel gioco li.
    Confesso però che l'ultimo ritrovato in fatto di giochi del calcio e cioè PES11 su playstation3 mi ha mandato completamente fuori di testa! Detto questo gioco ancora (ma meno per mancanza di interlocutori seri) a bigliardino (calciobalilla), subbuteo e calcio a 7,guardo ancora VHS perchè ho un sacco di roba, comunque i dvd non mi infastidiscono affatto.Ah e domani per il compleanno di mio figlio gli regalerò 2 libri e una scatola di lego, voglio dire abbiamo sempre una scelta,no?

    Io annuso i libri, "malattia" attaccatami dal mio miglior amico ed ex-compagno di classe delle superiori,e noto sub-normale ed in genere la carta stampata. Col vinile mai provato, ma spacca?
    Davide la storia del disco degli Stones voglio saperla completa...

    Riguardo alla considerazione per l'età ovviamente anch'io tempo fa pensavo oh 30 anni 35, pheega se è vecchio, mentre oggi son passato ad un codardo "cinquanta? beh direi giovane tutto sommato...." che faccia di m..
    Ognuno si difende come può cari miei.

    Per i casula all'ascolto:
    Straordinaria eliminazione del West Ham ieri sera 3-1 ai supplementarie l'ennesima dimostrazione di come si gioca un incontro calcistico di coppa,vi è andata anche male a voler vedere.
    Chi è che ce l'ha coi casula?

    Tra i top del riporto mi vien da dira il "grande" Franco Strippoli (90°min. da Bari) re incontratato, e oltremanica Bobby Charlton

    RispondiElimina
  38. alberto, tu ce l'avevi coi casula!!
    (buon compleanno al figlioletto gobbo come me)

    c

    RispondiElimina
  39. Io ce l'ho coi casuals, i casula siamo noi...
    eh eh eh

    RispondiElimina
  40. no no no..i casula sono i casuals italiani, rilegga il vecchio post esimio Gallets se no riesumiamo Honolulu e stavolta non ti taglia il pallone ma altre (inutili) sfere che tieni li davanti..haha!!
    C

    RispondiElimina
  41. Eh no, i Casula siamo noi, i casuals altra roba.
    L' Armata Casula, gemellata con la Banda del Segno Rosso, è in grado di far tremare chiunque.

    PS: MESSAGGIO INTERNO per CARLO "Hot Mama".
    Telefonami che non ho il tuo numero.

    A cura del Ministero dei Cazzi Propri .
    Off Topic Rules !!!

    RispondiElimina
  42. Io rileggo,esimio.
    Ma sono "approvato" dal boss in persona...

    RispondiElimina
  43. Il tiramolla per me e' un ricordo: dovessi basarmi su quello avrei bisogno di due benne al posto delle braccia!!

    Io volo veloce verso i 47 e come Davide e Tony gli over 50 sono per default vecchi: noto comunque che la maggior parte dei miei coetanei sono ridotti maluccio e, di conseguenza, mi sento piu' giovane... Certo all'anagrafe mica le racconti le cazzate...:)

    Come, Fay Hallam e Graham Day non sono piu' insieme?? Roba da matti...

    RispondiElimina
  44. ok ok ok...non ribatto: i CASULA siamo noi, cosi come il SEGNO ROSSO ed i "prime movers" PAGGI.
    Honolulu puo' ritirare la lama,per oggi.

    Thomas:io le braccia le allungo ancora ma mi sa per poco..cazzo.
    Graham e Fay e' da qualche anno che.."split"
    Un saluto e complimenti x la foto di Earth Church!

    C

    RispondiElimina
  45. (ah..io a giorni ne batto 45!)
    C

    RispondiElimina
  46. Grazie!! La vita comincia a 45!!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails