lunedì, luglio 12, 2010

Mondiali Sudafrica 2010




Mondiale modesto,nessuna partita memorabile, pieno di errori (aribitrali, portieri, attaccanti, difensori, un disastro), giocatori spesso sfiniti, incontri noiosi, in particolare l'insopportabile finale.
La SPAGNA ha meritato, la fortuna che ha portato l'OLANDA in finale se ne è andata all'ultimo.

Una personale classifica

MOLTO BENE

SPAGNA : talento, spettacolo, velocità, freschezza, il ciclo continua (sono tutti giovani e giovanissimi)
OLANDA: solida, molto fortunata, “operaia” , concreta, ruvida con Snejider e Roben fuoriclasse
URUGUAY : con giocatori mediocri è arrivata ad un soffio dalla finale. La sorpresa
GERMANIA: giovane e fresca, ancora immatura, vincerà molto in futuro.

BENE

CILE, MESSICO, GIAPPONE, PARAGUAY, SLOVENIA, GHANA
Squadre interessanti, giovani, emergenti, spregiudicate.
Con un po’ di fortuna in più potevano arrivare molto più avanti
USA
Una di quelle che ha fatto più progressi, a breve potrebbe arrivare in alto.

MALE
INGHILTERRA: a parole pressochè sicuri della finale, fuori agli ottavi con 4 gol
Inconcludenti, scoppiati, boriosi, come il loro allenatore
BRASILE e ARGENTINA: altre due sicure finaliste. Boria e allenatori sciagurati, fuori in modo incolore e doloroso.

INGUARDABILI
ITALIA e FRANCIA
In ogni caso inspiegabile come si possa giocare così male e fare delle figure così di merda.
Non sarebbero arrivate più in là degli ottavi, ma passare il turno, Italia almeno, era doveroso.

IL RESTO

AFRICA
L’eterna promessa lascia al primo turno il modesto SUDAFRICA, l’inguardabile NIGERIA,la decente ALGERIA, la pur forte COSTA d’AVORIO, il deludente CAMERUN.
Da decenni aspettiamo l’exploit, da decenni troviamo squadre uccise da intrallazzi interni, politici, rivolte negli spogliatoi e da immensi talenti affiancati a dilettanti. Peccato

ASIA
Detto dell’ottimo GIAPPONE, sempre discreta la COREA DEL SUD, tracollo della COREA DEL NORD, senza storia in un girone pesantissimo.

AMERICA e OCEANIA
L’HONDURAS ha fatto anche troppo, l’AUSTRALIA si conferma ostica e rocciosa, la NUOVA ZELANDA porta a casa tre pareggi con una squadra di commercialisti e operai. Non male.

EUROPA
PORTOGALLO e DANIMARCA rimangono nella mediocrità, la SVIZZERA sfiora la qualificazione, la GRECIA non pervenuta o quasi, la SLOVACCHIA ce la fa grazie ai nostri bolsi, la SERBIA come sempre butta via le buone occasioni.

TOP 11
Casillas, Maicon, Salcido, Puyol, Khedira, Schweinsteiger, Iniesta, Snejider, Robben, Forlan, Messi

25 commenti:

  1. Grande Iniesta, mi ha colpito il suo gesto.
    Ha dedicato a Dani Jarque il gol più importante (per ora...) della sua vita.
    Grande.

    RispondiElimina
  2. Messi NON si può lasciar fuori.

    RispondiElimina
  3. alla fine ha vinti la migliore, vero? Anche con poco spettacolo (a parte quando dialogano, palla a terra, quei due mostri di Iniesta e Xavi), gli spagnoli hanno dimostrato che, da due annia questa parte, il calcio mondiale sono loro. L'olanda, nonostante avesse sempre vinto, poteva contare solo sui due campioni, il nostro Wes e Robben. Quindi vale oro il secondo posto. Mi e' spiaciuto per la Germania, che aveva dimostrato, fino alla semifinale, di giocare bene. Purtroppo le e' mancato il suo uomo migliore del mondiale, Muller. Che starebbe bene anche nel Top 11. Le altre squadre tutte sullo stesso piano,raffazzonate e messe insieme alla cazzo di cane. Un piano sotto (hai ragione Tony) l'itaglietta e la Francia, davvero inguardabili. Un grande dispiacere non aver visto il Giostraio vincere: ci sarebbe stato da impazzire dalle risate (vi immaginate le scene che avrebbe tirato fuori? altro che baci ai suoi giocatori: li avrebbe limonati!).

    RispondiElimina
  4. La vittoria del giostraio valeva solo per vedere la sua faccia e le sue scene in campo e al ritorno a Baires. Ma con Otamendi, Messi addormentato e Milito in panchina poteva fare ben poco.

    Da sempre tifoso ANTI tedesco, devo dire che stavolta invece è una gran bella squadra. Spregiudicata, giovane e con talento.

    La Spagna è una squadra da Mondiale (come l'Olanda).
    Poche pugnette , 1-0 e via avanti.

    Al di là delle pippe sull'Africa etc, un mondiale da archiviare senza rimpianti (Italia a parte. Ce lo ricorderemo a lungo)

    RispondiElimina
  5. Senza dimenticare che la Nuova Zelanda e' l'unica squadra imbattuta al Mondiale. Probabilmente perche' aveva un girone facile

    RispondiElimina
  6. haha!! hai ragione Matteo!c'era pure quella squadra con la maglia azzurra..com'e' gia che si chiama..
    Cristiano

    RispondiElimina
  7. il Brescia! (che avrebbe fatto meglio dell'Italia)

    RispondiElimina
  8. Brescia o Torino, Cagliari o Livorno, Chievo o Udinese avrebbero battuto la Nuova Zelanda e pareggiato con Paraguay e Slovacchia e passato il turno al primo posto. E poi battuto il Giappone e arrivati ai quarti....

    RispondiElimina
  9. Il contributo di Messi (un fuoriclasse) in questo Mondiale è paragonabile al mio contributo all'esplorazione dei fondali oceanici. Una cippa!!
    Al suo posto nel top 11 metto Villa.
    Complimenti al polpo che l'ha azzeccate tutte

    Andrea

    RispondiElimina
  10. el pulpo e' joyello

    RispondiElimina
  11. Messi non ha giocato male.
    Non è stato aiutato, è stato buttato in mezzo al campo dal giostraio (come tutta la squadra).
    Ma è uno che qualsiasi squadra dovrebbe sempre avere.
    Uno che quando ha la palla, anche se no nsegna, si tira dietro tre o quattro giocatori.

    RispondiElimina
  12. Messi, forse, e' veramente il miglior giocatore del mondo. il suo problema e' che, ormai, non lo marcano piu' ad personam, ma gli mettono uno nelle vicinanze, e due pronti a raddoppiare e triplicare. quindi, saltato uno, si trova ingabbiato. Merito di Mou? Forse. Fatto sta' che Messi, in campo, non puo' fare la differenza. In piu' il re delle calcinculo gli ha messo vicino quattro cammelli (si puo' convocare ancora Veron?), lasciando a casa, per esempio, un tattico della madonna come Cambiasso. Che non avrebbe fatto vincere il mondiale, ma un po' di cervello in piu' a meta' campo l'avrebbe messo.

    RispondiElimina
  13. va bè uno che lascia a casa Zanetti e Cambiasso e Milito in panchina e mette in campo Otamendi e Veron, si commenta da sè. E infatti, fuor con quattro pere dai crucchi.

    Però spesso Messi quei tre o quattro li salta e poi sono cazzi.

    RispondiElimina
  14. eh Tony, la pulce e' arrivata al mondiale cotto e stracotto, come tanti altri. ha tirato la carretta nel Barca, l'hanno spremuto per bene e via. Sti spagnoli? Hanno tenuto in panca Iniesta, per infortunio, una paccata di tempo, per ripresentarlo al mondiale bello tirato a lucido. avranno mica fatto apposta?

    RispondiElimina
  15. Una delle caratteristiche degli ultimi mondiali (ed europei) sono i calciatori che arrivano a pezzi, sfiniti, senza più energie, dopo 50/70 partite giocate in 9 mesi (incluse le assurde tournee estive o invernali tra Cina ed Emirati arabi).
    Ne approfittano le squadre "minori" dove giocano giocatori meno "impegnati" o quelle più robuste e soprattutto GIOVANI.
    La Spagna è un caso a parte: sono robusti, giovani e con talento.

    RispondiElimina
  16. Certo che le partite che ho visto mi allontanano ancora di piu' dal calcio. Poco spettacolo, calciatori per lo piu' tecnicamente mediocri, novita' tattiche ridotte al lumicino. Pero', a fiumi, tante cappelle difensive. Una su tutte, forse la piu' cappella di tutte? Il gol della Slovacchia contro di noi, praticamente su fallo laterale.

    RispondiElimina
  17. Quella è da podio. Ma anche quella di Greene con gli USA è epica.
    Non male il passaggio d iDe Rossi sul primo gol slovacco e la difesa ferma su quelli di Paraguay e Nuova Zelanda. Bella squadra l'Italia

    RispondiElimina
  18. "OLANDA: solida, molto fortunata, 'operaia', concreta, ruvida con Snejider e Roben fuoriclasse"

    La parte dell'Olanda nella finale è stata una vergogna: falli in continuazione, gioco sporchissimo, interruzioni, perdite di tempo per andare ai rigori, reitrato disrispect mnei confronti della squadra avversaria...

    Non so come si siano comportati alle altre partite, ma quest'ultima è stata orribile per colpa del gioco lercio degli olandesi.

    Così tanto facevano cagare, che sono quasi quasi più contento del fatto che siano stati sconfitti, che della vittoria spagnola.

    A-

    RispondiElimina
  19. La finale dell'Olanda è stata la prova di quanto siano stati fortunati prima.
    Nel senso che potevano uscire anche molto prima, ma hanno vinto sempre a testate, basandosi su Snejider (scomparso in finale) e Robben (che si è mangiato due gol che neanche Iaquinta...).
    Prima della finale erano stati cmq brillanti

    RispondiElimina
  20. Allora peccato. Perché l'ultima partita è stata d'una bruttezza massacrante.

    Bella invece Spagna-Germania!

    CiauZ!!

    A.

    RispondiElimina
  21. Alberto Galletti16 luglio 2010 16:55

    La Spagna può giusto ringraziare l'incapace di Robben.

    Squadra migliore è parsa senz'altro la Germania ancora mi sfuggono le ragioni della sconfitta contro la Spagna (una senz'altro è l'irritante possesso palla dei rossi) ma ad ogni modo a volte non serve vincere per essere i migliori.
    Anche l'Uruguay ha fatto un figurone, sfortunato in semifinale, ma comunque non hanno il portiere (se ripenso a Mazurkiewicz...) ad ogni modo hanno giocato due tra le migliori partite del torneo (e qualcuna c'è stata) contro Olanda e Germania:commoventi!
    La finale è stata indecente, ma l'Olanda non è stata la sola colpevole.
    TOP 11 (4-3-3)

    Stekelenburg
    Maicon-Mertesacker-Friedrich-Fucile
    Iniesta-Khedira-Schweinsteiger
    Forlan-Villa- Muller

    RispondiElimina
  22. Alberto Galletti18 luglio 2010 15:36

    OFF TOPIC:

    L'US Pro Vercelli una delle società calcistiche più gloriose del paese e a me più care è stata cancellata dai campionati professionistici, per il peccato mortale di avere 140.000 in cintanti per l'iscrizione al campionato ma non altrettanti garntiti da fidejussione bancaria obbligatoria;vittima dell'indifferenza della città e della sua classe dirigente,e di un sistema calcistico SBAGLIATO!
    In qualità di tifoso romantico del calcio ad ogni latitudine e di tifoso genoano viscerale esprimo tutto il mio rammarico, il mio dolore (calcistico) ed infine la mia delusione.
    Ho passato anni e anni ad andare almeno una volta l'anno allo Stadio Robbiano in Via Massaua per assistere a una partita dei "bianchi" e contribuire simbolicamente (pagando l'ingresso) alla causa. Memorie, suggestioni per i tempi che furono, e perchè no anche un certo numero di belle partite si mescolano ora nel momento del ricordo.

    FORZA PRO!!

    U.S. Pro Vercelli 1892 Sez. Calcio 1903

    Campione d'Italia 1908-1909-1911-1912-1913-1921- 1922.
    e anche nel 1910 se l'Inter non si fosse comportata nel modo ignobile che tutti sappaimo.

    Guido Ara (il calcio non è sport per signorine)
    Giovanni Milano I
    Pietro Leone
    Carlo Rampini I
    Virginio Rosetta (Campione del mondo 34)
    Pietro Ferraris (Campione del mondo 38)
    Silvio Piola (Campione del mondo 38 e molto
    altro)
    son stati tra i migliori prodotti del vivaio vercellese tutti protagonisti in nazionale ed espressione di una scuola calcistica autenticamente italiana.

    Voglio ricordare anche Perugia, Mantova, Legnano e Ancona anch'esse escluse e protagoniste nella massima serie.

    Con i migliori auguri di un pronto riscatto
    da un sincero ammiratore

    RispondiElimina
  23. DAvvero triste per la gloriosissima Pro Vercelli.
    Anche Rimini e Gallipoli fuori.
    Pure il Figline di Chiesa e il Pescina in cui giocavano Cesar (ex Inter e Lazio) , Choutos (ex Inter, Roma e Olympacos), Birindelli e il figlio di Bettega....
    Rischiano anche Foggia e Cremonese.

    CHE DISASTRO

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails