mercoledì, settembre 09, 2009

Digital Beatles






Non passa anno in cui non venga pubblicato qualcosa di "nuovo" sui BEATLES.
Vari live, compilations, le "Anthology", il (pur suggestivo) pasticcio di "Love", le puntuali e ricorrenti notizie della "scoperta di un inedito".
Ora tocca anche ai videogames e all'ennesima rimasterizzazione
Mah.....


Escono 16 cd dei Beatles, con i 12 album originali, "Magical Mystery Tour" e le collezioni Past Masters volume uno e due, per un totale di oltre 8 ore di musica, con l'artwork originale del vinile e le note di copertina, oltre a foto rare, a note storiche e tecniche sulle registrazioni e a conversazioni in studio tra i membri della band mai ascoltate prima d'ora.
Il tutto rimasterizzato (in quattro anni di lavoro ad "Abbey Road"

Inoltre, saranno messi sul mercato due nuovi box dei Beatles: il primo conterrà la collezione completa dei cd e sarà accompagnato da un dvd con tutti i documentari incentrati sulla band. Il secondo box, "The Beatles in Mono", è stato invece creato appositamente per i collezionisti, e raduna tutte le registrazioni che furono mixate per la pubblicazione in mono.

Infine il videogame: "The Beatles: Rock Band". Il gioco, il primo interattivo dedicato ai Fab Four, permetterà di suonare strumenti musicali proprio come quelli utilizzati da John Lennon, Paul McCartney, Ringo Starr e George Harrison, ripercorrendo nota dopo nota tutte le tappe della loro carriera.

ANEDDOTO SU JOHN
Nel 1977 John era nella suite presidenziale dell'Hotel Okura a Tokyo.
Due ospiti giapponesi sbagliarono piano e raggiunsero in ascensore la sua suite, trovandolo intento a suonare una versione acustica di "Jelaous guy". Lui non smise, loro si sedettero ad ascoltare e se alla fine se ne andarono poco convinti della canzone dello sconosciuto inglese.
Fu l'ultima esibizione in pubblico di John Lennon


15 commenti:

  1. ho appena espresso il mio acido e sintetico parere sul blog di magic mac (marco/tarkus)

    una volta ero un "audiofilo medio" alla ricerca della stampa definitiva (ho ricomprato 3 volte il vinile del primo dei clash, o di get happy, senza pensare alle sborrate sulle ristampe cd perchè si sentiva meglio... che stronzate..)

    ora sono diventato un radicale in merito.

    ciao f

    RispondiElimina
  2. La carriera dei Beatles si è chiusa nel 1970 con "Let it be"
    In 40 anni è uscito veramente di tutto ma se alla fine ascoltiamo bene, NULLA o quasi di più interessante di quanto già non si conoscesse.

    Da beatlesaino incallito mi è piaciuto ascoltare demo e "inediti" sull'Antology ma se devo ascoltare i Beatles mi ascolto il vinile originale e stop.

    RispondiElimina
  3. i conti non tornano..12 + past masters (2?)=...???14??

    RispondiElimina
  4. + magical e son 15..!

    RispondiElimina
  5. minchia è vero....uno sarà vuoto...

    RispondiElimina
  6. eh no.....l'Album Bianco è doppio

    RispondiElimina
  7. aaaahhhhh.....
    anyway concordo con le vs opinioni, anche a me l'Anthology era interessata parecchio,ma poi stop.
    Naked l'ho preso da un ambulante e non comprero'certo questi due.
    pero' se qualcuno me li regala non li butto
    C

    RispondiElimina
  8. curiosity, ma quanto costano?

    Giampaolo

    RispondiElimina
  9. indirizzo tarkus :
    http://tarkus-magicmac.blogspot.com/
    (occhio a non eccedere in "b sides" :)

    RispondiElimina
  10. Mi sembra costino sui 250 euro

    Sto ascoltando il nuovo di RAY DAVIES "Kinks Choral Collection" con i brani dei Kinks rivisitati da un coro di una sessantina di elementi.

    Stroncatissimo in Inghilterra è invece molto suggestivo e ascoltare "You really got me" in quel modo è un colpo...non so se è una genialata o la sublimazione del kitch e del trash, ma le melodie sono talmente belle....

    RispondiElimina
  11. TUTTO CIO' CHE FA RAY DAVIES E' SACRO.
    That's it.
    C

    RispondiElimina
  12. beh nzomma cristiano....fine 70 inizio 80 ha fatto delle gran ciofeche anche lui..

    l'album nuovo non l'ho ancora sentito, ma ho visto un paio d'anni fa la registrazione dei suo concerto col coro a londra e mi sono davvero commosso su waterloo sunset. potere magico della melodia

    F

    RispondiElimina
  13. noi CI perdoniamo anche quelle robe li a Ray..eppoi ero a rimirare il Sunset dall'omonimo Bridge e dalla omonima Station giusto un par di settimane fa..potere magico della melodia,indeed
    C

    RispondiElimina
  14. WORD OF MOUTH era un be disco..insospettabilmente
    C

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails