lunedì, agosto 06, 2012

Olimpiadi Londra 2012



Come in ogni Bar Sport che si rispetti un commento alla prima settimana di OLIMPIADI è doveroso.

Olimpiadi un po' sotto tono: mi aspettavo di più dalla "mia" Londra, a partire dalla pacchiana, interminabile e un po' casereccia cerimonia d'inaugurazione (con gli ottimi Arctic Monkeys e un bolsissimo, stonatiello e finto-ggggiovane Paul McCartney con una trascurabile "Hey Jude").
Per il resto la sfilata delle nazioni alla cerimonia è uno degli spettacoli più belli in assoluto che non manco mai da decenni di seguire.

Un'Olimpiade, fino ad ora, con pochissimi record, pochi personaggi (esclusi i "soliti noti" Bolt e Phelps, il "nostro" Wiggins, gli Usa del basket e poco altro), un po' di noia.

Bene fino ad ora l'Italia che pesca come sempre dall'inesauribile serbatoio di scherma e tiro, piazza un oro nel tiro con l'arco in una finale super emozionante e un altro ottimo nella canoa.
Affonda il nuoto e forse gli antipaticissimi e insopportabili Pellegrini e degno moroso Magnini non avevano tutti i torti a prendersela con allenatori e preparazione.
Speriamo in qualche altra medaglia pregiata da pugilato e qualche sport di squadra (pallavolo e pallanuoto maschile).
Stupisce Murray che cancella Federer in finale del tennis (italiani/e non pervenuti).

Il medagliere è dominato da USA e Cina (questi ultimi con un miliardo e mezzo di persone tra cui scegliere e metodi di preparazione estremi - in questo momento stanno incominciando ad allenare bambini di cinque o sei anni che saranno campioni olimpici tra 12 o 16...), la prevedibile Gran Bretagna (e come ogni volta la squadra di casa può contare su aiutini scandalosi dei giudici, vedi ciclismo su pista e ginnastica), la sempre sorprendente Corea del Sud (20 medaglie , 10 ori da un paese di 50 milioni di abitanti).
Ci si aspettava di più da Germania, Brasile, Australia, Giappone molto indietro mentre la Russia accumula 35 medaglie ma solo quattro ori.

Infine due parole sul CALCIO abitualmente snobbato e sempre poco interessante.
Anche a causa di una formula che ha portato quattro squadre africane, tre asiatiche, due centramericane e solo tre europee e due sudamericane (lasciando a casa Germania, Argentina, Francia, Italia, Olanda etc etc).
In semifinale il favoritissimo Brasile oltre a Giappone, Corea del Sud e Messico.
Fuori subito Spagna e Uruguay (pur con nomi di tutto rispetto in squadra) e la Gran Bretagna ai quarti...mah...

49 commenti:

  1. Oila' ragass...sto' guardando l'olimpiade a "toc e bucon". Verra' buona, magari, l'atletica. Non ho visto il 9.63 di Bolt, ero ad un concerto della madonna: Titti Bianchi e la sua orchestra! Mi porto avanti per i dopo 70 anni, quando tutti, Tony alla finta batteria ed io a fare il pirla (che gia' faccio da anni), faremo due soldi con canzoni dedicate ai nonni, all'amore mio non piangere..., ecc.ecc. L'estate fa' brutti scherzi..Titti Bianchi, mah....Il nuoto ha fatto cilecca: non e' che hanno preparato i mondiali dello scorso anno, bollettando la preparazione di questo? Non e' che Miss Simpatia e Magnini scopano come ricci e non stanno...a galla?
    Ho comprato Slim Moore: cazzo che discaccio!

    RispondiElimina
  2. La Titti Bianchi ha all'attivo un paio di 45 60's beat perfino carini

    RispondiElimina
  3. Nel senso di: realizzati nei 60's

    RispondiElimina
  4. Mi sono divertito a vedere:
    Serena Williams che ha disintegrato la Sharapova. (sembrava di vedere una pugile contro una ballerina)
    La Jessica Rossi, che con la carabina ha sbriciolato 99 cosi su 100.
    (la pulzella più pericolosa del mondo)
    Il beach volley donne.
    (Dio c'è)

    RispondiElimina
  5. Jessica Rossi spaziale ! Beach volley pure, per ragioni puramente sportive.
    La Williams fa paura. Potrebbe fare sollevamento pesi o lotta greco romana e andare a medaglia

    La cosa che mi piace di più sono le batterie di atletica o nuoto dove vedi atleti del Brunei o del El Salvador, Suriname, Singapore arrivare mezzora dopo i primi.

    RispondiElimina
  6. W le Sister Williams!!! Anche >VENUS e' super!
    E anche il match tennis singolare femminile..povero Federer
    C

    RispondiElimina
  7. ... ma vogliamo parlare della RAI e della batteria di doppie voci che mette in campo? Fantastici, roba da "Mai Dire TV"...

    RispondiElimina
  8. Soprattutto nell'atletica dove continuano ad interrompersi passando da un argomento all'altro

    RispondiElimina
  9. hahaha! io ho visto l'inaugurazione su SKY..c'e' stato un memento critico per i telecronisti.
    Sul video gigante compare D Bowie e uno dice:Adesso partira' Heroes..No. C'era Starman e coreografia a tema..l'altro fa:Ah il suo famoso pezzo Space Oddity (!)..e per concludere in bellezza il primo sottolinea:doverosissimo l'omaggio degli inglesi al loro (pausa)..BARONE BIANCO!!!hahah! mi rotolavo..
    Il prologo era gia stato all'altezza: C'era She Loves You e loro lo descrivevano come il rpimo sindolo dei baronetti registrayto ottobre 1962 e giu' altre cazzate..haha!
    C

    RispondiElimina
  10. scusate gli errori

    RispondiElimina
  11. Bè ieri nella maratona femminile sono passati vicini al ponte in cui fu "impiccato" Calvi e il telecronista lo ha descritto come il luogo in cui morì...Licio Gelli....
    Mezzora dopo si è scusato...

    RispondiElimina
  12. Un altro telecronista ha commentato l'oro nel tiro a segno dicendo:
    "Davide Campriani, il Botticelli della carabina!"
    ah ah ah!!!

    RispondiElimina
  13. e adesso Fusco lo ha rifatto!!! Ieri davano x sicura la medaglia al cavallo con maniglie (risultato 4°...), oggi commentano l'esercizio agli anelli del brasiliano dicendo che non è all'altezza di quello dell'italiano; risultato: brasile 1° Ita 3°!!!

    RispondiElimina
  14. SuperOT

    La Rai è il più grosso buco nero italiano, da paura, una mangiatoia vergognosa, appena parlato con un vecchio amico che è stato precario per 18 anni (diciotto) come tecnico di ripresa. Mi ha raccontato robe allucinanti da far accaponare la pelle e cadere le palle. E poi ci chiedono ancora il canone sti sacchi di merda!!!

    RispondiElimina
  15. E intanto, pare che Schwarzer (o come si scrive) se ne resti a casa per doping...
    Io intanto colgo l'occasione per porgere i miei saluti ai Fratelli Casula, domani parto per le prime (tutto sommato meritate) ferie della mia vita, due settimane negli States tra Chicago e Los Angeles, mettendo dischi qui e là, spassandomela e svaligiando i negozi locali. Per la serie, Keep Looking!
    Marco MODS Trieste

    RispondiElimina
  16. VAI MARCO !!!!
    A Chicago c'è un negozio di jazz e blues (prevalentemente vinile) in cui ho perso qualche stipendio e e molte lacrime per quello che ho dovuto lasciare lì.
    Ci sono 45 giri pazzeschi !!! A LA o SF invece se passi da "Amoeba" ti trovi semplicemente un' Ipercoop di dischi e CD...
    Bellissimo viaggio !!!!

    RispondiElimina
  17. Una tristezza della madonna! Un cazzone che si fa' inchiappettare alla vigilia delle Olimpiadi, la faccia "pulita" dell'atletica, il "ragazzo della porta accanto", il "fidanzato ideale" bla bla bla....Il drogatone ideale, altro che....E adesso avanti, prima giustamente lo massacreranno, poi cercheranno le motivazioni che lo hanno portato a spararsi epo a fulmini. E'un cretino e basta! E tutte le volte che salta fuori un dopato, salta fuori il nome di Ferrari. Prenderlo a calci in culo no? Mi sa che, in un certo giro di questa atletica, girino troppi soldi.

    RispondiElimina
  18. Cerimonia inaugurale troppo lunga doveva durare la metà, parecchie belle canzoni, inusuale in un occasione simile.
    Wiggins strepitos, con quel caschetto poi!
    Bolt si conferma di più egli altri.
    Di Phelps ho già detto, ma ci tengo a sottolineare la grande disponibilità umana,mi sembra un po' un nerd, ma che nerd ragazzi! Concordo, bravi i sudcoreani.
    Felicissimo per l'eliminazione del Team GB a calcio, ben gli stà allo scemo di Pearce (un vero idiota), lascia a casa Beckham in un torneo simbolico (anche se si prova sempre a vincere) perchè la squadra la faccio per vincere, e poi esce ai rigori, deficente ed incapace, ben ti stà!
    Fortunatamente seguo tutto su BBC1 e BBC3 per cui la pietosa qualità dei commentatori italioti mi è risparmiata, devo confessare però che il broadcasting è attraversato da una leggera vena cheauvainistica che a tratti mi ha davvero infastidito; ad ogni modo non c'è paragone.
    Italia sempre a medaglia in tutti gli sport(?) dove non c'è da far fatica e curiosamente (ma neanche tanto) solo in discipline in cui l'attrezzo è un arma a conferma di una mentalità sportiva ottocentesca. L'atletica in generale non fa per gli italiani (si corre troppo).
    Murray ha tirato fuori colpi mai visti, a differenza di quando gioca il torneo dove è sempre nervoso e agitato con la paura di perdere (e perde!) qui ha giocato sciolto, e al di la dell'impegno relativo del fuoriclasse elvetico ha meritato di vincere perchè ha giocato proprio bene e tranquillo. Serena Williams secondo me se la giocherebbe anche con Murray stesso, impressionante.
    Belli sempre i tuffi per me, e il canottaggio preferibilmente equipaggi veloci, ho visto degli otto andar come motoscafi.

    RispondiElimina
  19. Grandissimo viaggio Marco, divertiti.
    Al ritorno ci farai qualche interessante resoconto.

    RispondiElimina
  20. L'Italia nell'atletica non ha praticamente portato quasi nessuno, neanche nelle batterie dei 100 e 200...ma non c'è proprio nessuno ?
    Portate qualche giovane, fategli fare esperienza. facciamoli crescere .

    Su Schwarzer non ho parole.
    Più che altro c'è il sospetto di quanti non ne prendano perchè riescono a sfuggire ai controlli....

    RispondiElimina
  21. Troppa fatica Tony, il record italiano sui 100 metri è di Pietro Mennea (la classica eccezione), 10"01 il 4 settembre 1979!!!! Stessa cosa nper i 200 metri. Nelle altre corse siam fermi agli anni novanta, cioè vent'anni fa. In mezzo tre generazioni di non-praticanti e probabilmente un settore tecnico sfasciato da incurie e tagli governativi

    RispondiElimina
  22. Secondo me è proprio che quando vai alle Olimpiadi si vede chi sei, in base agli sport che fai, quando ci sono atleti costantemente nel giro dei primi 5/6 vuol dire che dietro c'è il movimento.
    Chi fa canottaggio e atletica leggera da queste parti? Poi magari gli atleti si lamentano per mancanza di mezzi e strutture, magari in parte vero, ma sicuramente non giustifica la pochezza del movimento sportivo in questione.

    RispondiElimina
  23. Assolutamente.
    Dagli 8 ai 18 anni ho fatto mezzofondo e fondo (dai 1.500 ai 10.000, via 3.000 siepi, mezze maratone, campestri etc): una fatica immane, tutti i giorni a correre, caldo, gelo.
    Risultati pochini ma quando vedo gli atleti alla partenza rivivo le stesse emozioni di quando finivi su una pista di atletica in terra battuta a Voghera o a Fidenza e stavi per partire sui 3.000 siepi, l'emozione, la tensione, la voglia di scattare.
    Poi arrivavo 9° su 15 ma andava bene lo stesso.

    Adesso voglio vedere chi ha voglia di sobbarcarsi tutta 'sta roba.
    E il CONI non fa nulla per incentivare, aiutare, spingere.

    RispondiElimina
  24. Le scuole, Tony. Sono venute a mancare le scuole. Una volta lo sport era il "pallone" (non il calcio, al balon.....), poi arrivava la pallacanestro (non il basket) e magari la pallavolo. Poi, i professori di ginnastica (non di educazione fisica) portavano i piu' dotati verso l'atletica leggera. A Pavia, il campo Coni era pieno zeppo di mezzofondisti, saltatori ecc.ecc. Questa e' la scuola che manca. Ora dove vuoi andare? Vedo mio nipote di 8 anni ballare dal calcio al karate, dal tennis a qualche altro sport "solo costoso". Siamo italiani, gli sport faticosi non fanno per noi, non abbiamo disciplina sportiva e i genitori del giorno d'oggi (in dialetto "i genitur dal did in.....cu') vorrebbero solo vedere il proprio pargolo sugli altari del dio pallone.

    RispondiElimina
  25. Mio figlio ha fatto qualche anno di basket in una situazione precaria ma estremamente "pulita" dove gli hanno insegnato a giocare, le regole, i lrispetto etc.
    Poi via con il calcio ed è stato un piccolo incubo.
    Lui molt scarso ma volonteroso alle prese con allenatori selettivi, genitori incazzosi che mal sopportavano la presenza in squadra di quelli meno dotati dei loro figli futuri campioni del mondo, genitori che insultavano dalle tribune o che umiliavano i meno bravi che facevano qualche errore grossolano (come è LOGICO quando hai 10/12 anni).
    Ha mollato il calcio. Ora oltre al nuoto, gioca al pallone, per strada in paese o all'oratorio. E si diverte come un matto.
    Sarà unì educazione nostalgica "come una volta" ma a me sta bene così e mi sembra molto più contento anche lui.

    E' vero: manca la scuola, l'educazione allo sport.
    Invece negli ultimi anni è passato il messaggio che bisogna vincere, che poi fai i soldi e vai alla televisione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Irriverent Escapade9 agosto 2012 10:25

      Gia' si allevano i figli maschi a fare i calciatori e le femmine a diventare veline ( per entrambi, mal che vada si puo' fare il tronista....santamariadefilippi. E accidenti a chi ha tarpato le ali a Lelemora!!).
      Io sono cresciuta a mega partite di palla prigioniera (vera disciplina olimpica...ahime' in disuso), pallacanestro e persino un po' di calcio, nel campo (di patate) dell'oratorio del paese.
      Tempi e luoghi (ora sono "cittadina") sono cambiati ma mia figlia (che fa sport da sempre) viene accuratamente tenuta lontana dall'agonismo sfrenato e becero. Fa il minibasket in una societa' dove si impara il concetto di "gioco di squadra" come principio di educazione e dove tutti, dai capaci alle schiappe hanno il loro posto in squadra, dove. durante i piccoli tornei con altre societa' i genitori "esaltati" li mandiamo letteralmente afff... (il tutto si svolge in tribuna, i nani non sentono).
      Sicuramente non saro` madre di una campionessa ma di certo lei sta crescendo vivendo li sport con divertimento. E per questo io mi sento fortunata ( anche se provo un po' di invidia, pensando al figlio di Tony che puo' ancora giocare per strada..)

      Elimina
  26. Manca proprio la scuola.
    Se ci fosse non ci sarebbero in giro degli stronzi come quelli che hai appena descritto vestiti da allenatori di squadre di calcio.
    Comunque l'unica cosa che conta è fare qualcosa che piace con pvoglia e passione, il livello non importa. E' quello che non capiscono le teste di cazzo di cui sopra, chissà quanti talenti son stati buttati...

    RispondiElimina
  27. La tragedia maggiore nel calcio dei bimbi sono i genitori. Ho un amico che allena i ragazzini e più di una volta gli ho sentito dire che il suo sogno sarebbe quello di allenare la nazionale orfani! Pensate che una volta un papà di questi convinti di avere un campione di 10 anni in casa gli si presentò al campo sostenendo che il figlio doveva giocare "per forza" perchè era il migliore e...rullo di tamburi...per rafforzare il concetto si presentò con un vhs che riprendeva il pupo mentre palleggiava in giardino!!! Ora pure Capezzone in cuor suo sa che saper palleggiare e saper giocare a calcio sono due cose totalmente diverse. Detto ciò mi risulta che in alcuni paesi europei fino ai 12 anni circa i bimbi fanno campionati di calcio senza classifiche, potrebbe essere un buon inizio pure da noi. About London: sto seguendo a pizzichi e bocconi, visto Wiggo, un pò di canottaggio, la boxe, un pò di atletica e slatellando qua e la su Sky un pò di discipline varie. Bolt fantastico, spero che la Giamaica dia una risuolata agli Usa nella staffetta pur dovendo rinunciare ad Asafa Powell.
    @ Marco Mods: invidia totale, se non ho capito male andrai a fare dei dj set giusto? Fantastico
    @ Tony: Gira voce che il telecronista autore della gaffe su Gelli stia già zappando la terra nel Medio Campidano dopo una telefonata partita da Villa Wanda...

    Charlie

    RispondiElimina
  28. Jozefa Idem a 48 anni vince la semifinale del Kayak in culo a chi si dopa!

    Charlie

    RispondiElimina
  29. Non vorrei passare per "antipatriottico" ma a me di prendere medaglie sparando con dei fucili mi interessa assai poco; roba da "Gente di un certo livello" del vecchio Guastardo/De Luigi
    Riguardo l'atletica, passi il non avere nessuno nella velocità, ma negli 800 e 1500 che sono sempre gare apertissime non ci credo che non si riesca a mandare qualcuno...

    RispondiElimina
  30. Anche da noi i campionati fino agli esordienti 11/12 anni non hanno classifica. La cosa tremenda è che tutti coloro che alle partite di BAMBINI si comportano in modo variamente becero neanche lo sanno, poveri pirla.
    Ecco, la Idem se vincesse ancora, sarei proprio contento (per lei)

    RispondiElimina
  31. ahhhhhhhhhhh la TAUROMACHIA!!!!! citazione d'obbligo :-)

    Charlie

    RispondiElimina
  32. E comunque uno dei problemi più grossi qui resta la maleducazione, fa solo danni.

    RispondiElimina
  33. La tauromachia è una specialità olimpica?

    RispondiElimina
  34. Gerande MARCO MODS!! Buon viaggio e guardati i ntorno che negli USA in sto periodo c'e' pure il CASULA Wite!!!
    Tony/Gallo: d'accordissimo con voi sull'avviamento al calcio che (mal) si fa in Italia ormai..
    Infatti la dimostrazione e' del figlio di Tony..ORA SI DIVERTE!!!
    Io ho giocato agonistico dai 6 ai 20..e durante anche corsa (mezzofondo fondo campestri ma anche verlocita).
    Quando non mi sono piu' divertito ho smesso

    C

    RispondiElimina
  35. la tauromachia e' olimpica solo a Torino hahahah!

    RispondiElimina
  36. Il vero scandalo è che non ci sia il torneo di Subbuteo Olimpico!
    Se c'è il ping pong (vabè, tennistavolo) perchè non c'è il Subbuteo?
    Ma vi immaginate che figata?
    Bisognerà fare la grande battaglia e chiederne l'inserimento...e poi chiedere che la Nazionale Italiana di Subbutreo venga alloggiata SEMPRE nello stesso albergo di quelle di Beach Volley Femminile.

    RispondiElimina
  37. e poi chiedere (e ottenere!) che Pibio faccia sempre parte della spedizione olimpica subbuteistica!
    Ci vado anche io a fare il suo sparring-partner per prepararlo al meglio, ha ha ha ha ha faine nel pollaio......

    RispondiElimina
  38. Chi è il toreador a Torino? Lo Zebrone?

    ha ha ha ha ha

    RispondiElimina
  39. Non so a che punto sia attualmente il 'movimento' in Italia. Mi han detto che in Jappone c'è gente che è capace di palleggiare, fare i sombreri e le rovesciate Parola con le miniature..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Irriverent Escapade9 agosto 2012 12:43

      Come costruire le fontane con la cicca che hanno in bocca?? Ma va la!!

      Elimina
  40. I giapponesi giocano pure a subbuteo???? Qui da me c'è una discreta tradizione e c'è pure la squadra che fa i campionati nazionali (mi pare però non siano quelli dell'Old), vantiamo pure un ex nazionale. Detto ciò sari curioso di vedere le rovesciate con le miniaure modello Holly&Benji.
    Certo che il beach volley non se po vedè! L'unica cosa bella erano i pantaloncini aderenti delle giocatrici ma a Londra con 17 gradi di massima non si son quasi mai visti.

    Charlie

    RispondiElimina
  41. A proposito di sport...la prima giornata di Premier league ha una partita interessante: West Ham-Aston Villa..cominciamo bene..

    RispondiElimina
  42. Indigo..haha!
    Benissimissimo direi..WEST HAM!!!
    C

    RispondiElimina
  43. Dear Tony il Villa sarà prontissimo....la tradizione ci sorride

    UTV

    Charlie

    RispondiElimina
  44. si si..vediamo neh
    C

    RispondiElimina
  45. La Josefa non ce l'ha fatta...grande comunque!!!!!!!!!!!!!!

    Charlie

    RispondiElimina
  46. Hi there! I just want to give you a big thumbs up for the great information
    you have got right here on this post. I'll be returning to your web site for more soon.
    Look at my weblog ; best online casino

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails