lunedì, agosto 22, 2011

80 anni di chitarra elettrica






La chitarra elettrica compie più o meno 80 anni.

Invenzione di George Beauchamp e dell'immigrato svizzero Adolf (poi prudentemente ribattezzatosi Adolph) Rickenbacker (che rimase fino agli anni 50 dubbioso sul futuro commerciale dell'invenzione) brevettata nel 1931 (con le sembianze di una specie di grosso banjo metallico, soprannominato THE FRYING PAN «la padella»), quando realizzò il primo pick-up elettromagnetico ed iniziò ad applicarlo ai normali strumenti acustici.

Nel 1935 la Gibson inizia la produzione della semiacustica Gibson ES-150 (acronimo di Electric Spanish, ed il numero "150" rappresenta il prezzo di 150 dollari, inclusi un amplificatore ed un cavo).

Poi nel 1941 Gibson creò la Epiphone, nel 1948 Leo Fender la Broadcasster (diventata poi la Telecaster), risponde nel 1952 la Gibson con la Les paul e nel 1953 arriva la Fender Stratocaster.

Non poteva mancare il genio italiano inespresso.
Nel 1937 Valentino Airoldi occupato come tecnico presso la centrale Siptel di Novara, iniziò ad armeggiare con vecchi ricevitori telefonici fino a costruire un dispositivo costituito da una calamita e da due bobine.
Piazzò quel rudimentale rilevatore su un manico di chitarra senza cassa, allacciò i capi delle bobine alla presa "phono" della radio e dal cono si udì un suono. Il dispositivo fu poi applicato anche a un mandolino, con i medesimi risultati (vedi foto)
Questa invenzione non fu commercializzata né sfruttata industrialmente e l'Airoldi si accontentò di continuare a suonare in osteria con gli amici


13 commenti:

  1. In effetti la Rickenbacker è LA chitarra!

    "This is my Rickenbacker.
    There are many like it, but this one is mine. My Rickenbacker is my best friend. It is my life.
    My Rickenbacker, without me, is useless.
    Without my Rickenbacker, I am useless..."
    (the Jangleman' Creed)

    pibio

    RispondiElimina
  2. AhAhAh, Pibio! Pick-Up Blindatissimi!
    Le Ricks non hanno eguali. Poi di guitars meravigliose ce ne sono a bizzeffe, tutte ideate rigorosamente entro metà '70.

    White

    PS: Tony, non per dire, ma quest'anno sarebbero anche 60 di basso elettrico;-)...

    RispondiElimina
  3. io ne ho avute e provate diverse, ma con gli anni la migliore continua a rivelarsi una Fernandes (Giapponese) copia della Stratocaster, che nella metà degli anni '80 dava la paga alla originale Fender.

    Poi alla fine le comprerei tutte indistintamente (tranne quelle "metal" a freccia ecco..)

    p.s: grazie per i consigli discografici di 2 settimane fa, durante le ferie ho trovato ottimi i "Tomorrow" e ancora mi pento di non averli ascoltati prima!

    RispondiElimina
  4. pick up camiciati! poi con il selettore hai le modalità esplosiva o perforante!
    Simone (chitarrista Temponauts) di recente ha preso una Heritage: quando la Gibson si è trasferita altrove, nella fabbrica storica di Kalamazoo il gruppo di artigiani storici Gibson ha rilevato tutto, continuando a costruire veri gioielli per conto proprio. Questa Heritage è una delizia, è un suono unico, davvero da un'altra epoca. Per certi versi migliore anche delle Rick (tranne quando si va sul janglin', lì non c'è niente da fare...)
    Jeremy Morris abita a Kalamazoo, quando l'ho visto gli ho parlato della chitarra. Poi con 2 mail e uno scambio di n° di serie (Altra discutibile usanza Casula, i quali non si scambiano num di tel con le belle priche, bensì numeri di telaio di chitarre artigianali con chitarristi/reverendi) mi sono ritrovato la mail di un signore che mi ha scrive: 'ciao come la la chitarra? sapete, quella l'ho costruita io, eccola appena nata!' (allegata c'era una foto sua, con in braccio la chitarra ancora senza circuiti mentre la portava al reparto verniciatura).
    Ah Ah Ah! Casula!!

    pibio

    RispondiElimina
  5. Le chitarre Jap 80's erano fantastiche!
    io ho una Strato Jap dell'83 che in effetti suona che fa paura!!
    E sono anche rivalutate benissimo sul borsino dell'usato. (ma non la venderò mai, suona da Dio!)

    pibio

    RispondiElimina
  6. La chitarra di Simone è quella che aveva a Liverpool? Se si, in effetti ha un gran bel sound! Oltre a un gran bel look!

    Mitica Fernandes (io avevo un basso). negli anni 80 faceva effettivamente meglio della Fender. D'altra parte si trattava della stessa fabbrica giapponese dove la Fender faceva costruire i suoi strumenti. Le Fernandes erano in pratica vere e proprie Fender che uscivano con un marchio diverso e un prezzo inferiore. Ovviamente, grande successo e grandi cause legali con la casa madre... oggi la fernandes fa per lo più roba da metallari.

    W

    RispondiElimina
  7. A proposito di chitarre da mettallari, c'è n'è una in vendita a Parma da Davoli che è mitica. Nero-cornacchia, forma a multifreccia e rivestimento in antisdrucciolo di metallo tipo gradini dell'autobus. Un bijou.

    Ma io aspetto la Rickenbacker Full Metal Jacket Pibio Signature per spendere una follia!

    W

    RispondiElimina
  8. Gheddafi kaputt !
    Era ora.......

    RispondiElimina
  9. Concordo con Pibio.
    Rickenbacker THE guitar.

    RispondiElimina
  10. THE guitar:

    Rickenbacker Pibio Signature

    Corpo: 330/2006 Shield Shape
    Colore: interburst (nerocangianteazzurro)
    Pick Up: Full Metal Jacket camiciati
    Selettore Temp-O-Sound a due posizioni
    esplosivo-perforante

    Prezzo: 700 dollari al chilo

    RispondiElimina
  11. ah ah!
    ora mandiamo le specifiche a Santa Ana e sentiamo cosa dicono!!

    pibio

    RispondiElimina
  12. Poi la facciamo testare a Roger McGuinnES;-)

    W

    The Casula Vietnam Veterans - "Eight Miles High"

    RispondiElimina
  13. RIP Nick Ashford

    J.lo

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails