giovedì, febbraio 10, 2011

C'è che mi sono un po' rotto le palle



Non passa giornata, minimo 360 giorni l’anno, in cui non riceva almeno una telefonata (spesso sono di più) da parte di qualche società che cerchi di vendermi qualcosa o che passi qualcuno a casa (e abito in un paesino piuttosto appartato) per cercare di farmi firmare qualcosa o che un sms, un’email, un chissalcazzo provi a rifilarmi un prodotto o un contratto al quale non sono minimamente interessato.

La disoccupazione, il precariato, una situazione economica disastrosa per una sempre maggior fetta di popolazione, uniti ad un liberismo sempre più selvaggio, hanno creato un cortocircuito ormai insopportabile.

Per far soldi devo fare spendere soldi a chi soldi non ne ha.

E allora c'è che mi sono un po 'rotto le palle,
Basta.


25 commenti:

  1. La guèra dì povàr.
    In un paès ad barbòn.

    RispondiElimina
  2. condivido pienamente Tony scassano veramente i coglioni, a me è capitato che telefonassero a casa alle 7.30 del mattino, facendomi chiaramente innervosire e provocando una mia reazione verbalmente violenta...certo col senno di poi ho solo mandato a dar via un poveretto che cercava di mettere insieme il pranzo con la cena...

    Giampaolo

    RispondiElimina
  3. Sono molto combattuto sullo sfanculare 'sta gente, costretta dalla contingenza a fare un lavoro di merda che disturba il prossimo.

    Ma adesso però mi sono veramente rotto i coglioni.
    NON VOGLIO COMPRARE NULLA, NON VOGLIO CAMBIARE NESSUN CONTRATTO telefonico, acqua, luce, gas.

    Sono un fottuto conservatore.
    Voglio che tutto rimanga così com'è !!

    RispondiElimina
  4. E' vero Alberto, proprio così. Danno l'illusione ai morti di fame che il problema sono quelli appena messi un pochino meglio di loro. Davvero un corto circuito spaventoso.
    E cosa cercano di fargli vendere poi agli schiavi dei call-center? delle fregature, perchè "l'autorità per la concorrenza" fa finta di non accorgersi che è tutto un cartello corporativo enorme.

    RispondiElimina
  5. Ha haa Tony, finalmente lo ammetti...

    RispondiElimina
  6. dov'e' il mio commento? prima c'era..azz
    C

    RispondiElimina
  7. A me il progresso va bene per le cure mediche, per la conoscenza etc etc.
    Ma preferisco il BUON PASSATO.
    Cazzo me ne frega dell'Iphone, ipad e 'ste minchiate o della musica "nuova" o delle auto con gli accessori che ti dicono dove devi andare.
    Quando vado in giro ho la mia cartina oppure chiedo al primo che passa se non so dove andare.

    FUTURE IN THE PAST !!

    RispondiElimina
  8. scusate l'O.T. autosbrodolativo:

    http://www.goldminemag.com/blogs/john-m-boracks-top-20-cds-of-2010

    RispondiElimina
  9. Tony, ecco che torniamo a qualche mese fa, quando dicevo le stesse cose, e siamo stati quasi tacciati di essere arteriati. Si e' persa l'importanza delle scoperte e novita' serie. Anch'io vado di cartine, come quelle che usa Paolo Rumiz, piene di annotazioni, numeri di telefono di trattorie....il navigatore? ma neanche..voglio avere ancora il gusto di sbagliare strada e...trovarmi a Frittole, nel 1492 (quasi 1500). O no...

    RispondiElimina
  10. Ciao Tony.. Mi sento chiamato in causa perché la mia donna lavora in un call center.. Comunque se vai qui www.registrodelleopposizioni.it puoi evitare di essere chiamato :)

    Pistella

    RispondiElimina
  11. Essere lasciato in pace è un diritto: se ti voglio telefonare, per avere informazioni, lo faccio io.

    Perchè allora l' ortolano mi chiama, perchè ci sono i broccoli in offerta, il macellaio mi propone la trippa scontatissima, quell' altro mi vuole venderei ciccioli privi di colesterolo...cazzo faccio, passo tutto il giorno al telefono?

    Quindi, mi spiace, sarò cafone e maleducato, ma io vi mando a fare in culo. Subito, non fate nemmeno in tempo a dire "buon..." clic.

    AndBot

    RispondiElimina
  12. ripeto..
    anche io molto combattuto sulla re4azione da avere nei confronti di questi pur sempre lavoratori ma sbregamaroni vitanaturaldurante.
    Dopo giorni di telefonate continue,come tutti voi, ho deciso che avrei lasciato la SEGRETERIA TELEFONICA (quella oldschool con mini cassetta,ancora perfettamente funzionante) inserita anche se ero in casa, giusto x avere un po di filtro..
    risultato? stesso numero di telefonate ma con lunghissime pause dell'operatore nell'attesa della mia eventuale risposta (avete presente il "white noise" alla fine di I Want You dei Bettles?).
    allora ho deciso di registrare messaggio in cui dicevo tewstuali parole :"agli operatori di call center..NON ROMPETE PIU' I COGLIONI.OK?"
    Risultato? diminuite drasticamente le telefonate quotidiane ma presenti numerosi insulti degli operatori stessi,spesso ripetuti da stessa voce.
    i piu' gettonati: CAFONE,STRONZO,ma senti questo..,statisticamente rilevante l'accento romano.uno divertentissimo con accento dell'est diceva: cretino-Stronzo-Tetstacazzo

    C

    RispondiElimina
  13. Appena mi accorgo di chi sono ( 0/5 secondi), metto giù senza fiatare.

    RispondiElimina
  14. Generalmente apro/chiudo la conversazione cercando appunto di non mandare aff l'interlocutore, che c'entra molto poco, con un 'guardi, non le voglio far perdere tempo quindi le dico subito che la cosa non mi interessa, grazie, mi scusi'.
    Il resto della telefonata dipende dalla replica dell'altra persona.
    Consiglio a tutti, a proposito di call enter e affini un bel libro, agro-dolce che parla dell'alienazione nel fare un simile lavoro ma che in molti parti ha anche risvolti divertenti:
    Michela Murgia - Il mondo deve sapere.
    Dedicato particolarmente ai coglioni che hanno creduto alla storia del 'milione di posti di lavoro'.
    Che a me personalmente sin dall'inizio ha ricordato il 'milione di baionette'.
    Chissà perchè.
    Cmq tornando al post: ancora più odioso e subdolo è quando cercano di coinvolgere in queste 'vendite' gente ultra ottantenne come mia madre.
    O, ultima novità, chiamano numeri come il mio, (secretato, non compare su alcun elenco, NESSUNO ha il mio numero di casa tranne i familiari, il Capitano, e una amica) e non solo spaccano i coglioni pure lì, m l'ultima fantastica novità è che ti chiama non una persona , ma una voce registrata che ti dice cose de tipo: 'Hey ciao! abbimo appena aperto un nuovo centro benessere a San Giuliano Milanese,proprio vicino a te.Munisciti di carta e penna e scriviti questo codice: ti consentirà acceso gratuito alla prima seduta, senza alcuna spesa a tuo carico".
    Quando ti sei reso conto che è una voce registrata e quindi è veramente difficile che senta le tue madonne, che fai?
    riattacchi.
    Peccato che si rialzi dopo qualche secondo perchè devi fare tu una telefonata ti ritrovi la voce registrata.
    In pratica sino a che nn è finita la loro voce registrata la tua linea è occupata.
    Geniale no???

    Dopo questa filippica terrificante vi saluto.
    Il dono della sintesi proprio non lo ho...

    RispondiElimina
  15. E già Davide infatti,rifacendomi anche al mio primo intervento, in questo disgraziato posto non è stato fatto nessun passo avanti dalla guerra del '15 (sono ormai quasi cent'anni). Deprimente!
    Ho ricevuto stasera una di queste telefonate registrate (ora di cena ovviamente).
    Puah!

    RispondiElimina
  16. Pochi giorni fa sono passati a casa due incaricati dell'Iren, nuova società di energia che unisce Enel e Gas.
    E mi hanno spiegato che era NECESSARIO firmare un modulo che avrebbe sancito la spedizione congiunta delle due bollette etc etc.

    Ho firmato, per scoprire, leggendo poi bene le mille clausole piccoline sul contratto che NON ERA NECESSARIO, ma che è solo "una libera scelta".

    Io sono stato ovviamente un PIRLA, ma il modo in cui è stato spiegato è che si DOVEVA farlo.
    Il giorno dopo raccomandata per disdire etc etc.
    Chepppalle !!!

    RispondiElimina
  17. FIGLI DI P.....A!
    Però Tony, 'orcozzio...

    RispondiElimina
  18. eh lo so. mi sono dato del coglione per mezza giornata...per il resto della settimana ci ha pensato mia moglie

    RispondiElimina
  19. Va bè l'importante è che sia finita bene!

    RispondiElimina
  20. tony ti han preso x il nonno di casa da inxxlare..don't care about it!haha
    w i casula

    RispondiElimina
  21. Ogni tanto diamo anche qualche notizia positiva : la caldaia di mia madre continua a funzionare bene.
    Sto facendo le corna mentre scrivo...
    Cap, stasera, gambe permettendo, ci vediamo allora da te.

    RispondiElimina
  22. bene x la caldaia.
    Capt don't be long please don't be long in blue jay wayyyyyyyyy

    RispondiElimina
  23. Ciao tony ne approfitto per chiederti se sei interessato all'acquisto di 500 dischi di Bagutti.
    Fammi sapere!!!
    ciao Arnaldo

    RispondiElimina
  24. Mi spiace Arnaldo ma di Bagutti ho un po' tutto (anche un fantastico bootleg del 77 "Live at Scaccomatto" con una versione polka di "My generation").

    Mi manca il terzo di Castellina Pasi e un "Live in Farini" di Norberto e Mirko.
    Pago bene.

    RispondiElimina
  25. Che bell'argomento.
    Ci farò su un post.

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails