lunedì, novembre 30, 2009

Novembre 2009. Il meglio



Un periodo "beatlesiano" (il 21 novembre un party beatlesiano ha sancito la data del nuovo Beatles Fest a Castelsangiovanni il 29 maggio 2010, preceduto da una settimana di iniziative).
Poi c'è questo divertente sito : www.thebeatlesneverbrokeup.com

E infine questo sito di cui curo quotidianamente le news (e non solo): www.pepperland.it


ASCOLTATO

JAMIE CULLUM- Pursuit
Jazz, swing e un'anima tra Paul McCartney e Billy Joel. Un album piacevolissimo e godibile.

THE HEAVY - The house..
Blues, soul, funk, il tutto trattato a carta vetrata e giusta durezza.
Non ancora eccellente, ma molto buono.

KICCA & the INTRIGO - Sssscch
Hammond sound, soul jazz, ottime songs, eccellenti musicisti. Da ascoltare.

ASCOLTATO ANCHE

JOSS STONE (album carino,, soft soul, ben fatto, nulla più. Un grande Jeff Beck in un paio di brani), GUANO PADANO (ci canta una stupenda "Ramblin man" anche Bobby Solo, poi è tex mex, Tom Waits, Calexico, Peluqueria Hernandez, Morricone. Buono), MARIO BIONDI (nonostante una grande cover di Gil Scott Heron, deludente), GIULIANO PALMA (rocksteady ben fatto, canzoni note e meno note, qualche gemma. Prevedibilissimo), MELANIE FIONA(Soul pop raffinato e riuscito. da ascoltare), MARLENE KUNTZ (live semiacustico, interessante), COMANECI (folk minimale), LOCAL NATIVES (alt rock un po' Talking Heads. Noioso), LE MANI SPORCHE (buon ska),FELDMANN (con Hugo Race, deep blues), CRIBS (con Johnny Marr, brit rock un po' anonimo)




LETTO

IRVINE WELSH- Una testa mozzata
Ottimo ma non il miglior Welsh

PINO BERTELLI - Signora Libertà, Signorina Anarchia
Un doveroso omaggio alla Pivano, con l'ultima intervista

ALAN SILLITOE - La solitudine del maratoneta
Rabbia e stile ! Ogni tanto va riletto



COSE & SUONI


Prosegue il felice viaggio di “Old Soul Rebel” primo album della TONY FACE BIG ROLL BAND

, LILITH & the SINNERSAINTS pubblicano un nuovo EP,vanno avanti le sessions dei WITHIN U, esce il nuovo libro "MOD GENERATIONS"

www.myspace.com/tonyfacedrummer
www.lilithandthesinnersaints.com
www.ndanet.it

CANZONI



GUANO PADANO - BOBBY SOLO - RAmblin man
THE HEAVY - How you like me now ?
JAMIE CULLUM - I'm all over it
G.PALMA - Sunny

POLITICA
Sullo schifo italico non ci sono più parole.
In America Latina invece Lula ha in poco tempo portato il Brasile ai vertici mondiali, in Uruguay vince un ex guerrigliero Tupamaro, Hugo Chavez in Venezuela aiuta i poveri a scapito dei soliti ricchi.
Le rivoluzioni sono sempre partite da lì.

CALCIO


Noia in serie A, con l'eccezione del MAGICO CAGLIARI che strapazza la Giuve e vola sempre più in alto. Il Piacenza caccia Castori (7 retrocessioni nel curriculum e fa 7 punti in 3 partite...).
In serie B del basket l'UCP PIACENTINA fa miracoli e si tiene nelle vette alte !


IN CANTIERE



Le presentazioni di "MOD GENERATIONS".
Le prossime sabato 5 dicembre a "LA vecchia Talpa" di Fidenza alle 18 e l'8 a Torino al "Caffè Basaglia" alle 19
Seguiranno altre numerose

23 commenti:

  1. Fai benissimo Tony a consigliare lettura e rilettura di Sillitoe,uno dei miei scrittori preferiti..

    Alzare la testa pare che sia una cosa che non riusciamo a fare SUL SERIO.
    Ben vengano le buone notizie dal SudAmerica.

    Alla sconfitta della Juve pensavo giusto ieri dopo aver appreso il risultato..ed e' l'unica sconfitta che posso in qualche modo "accettare" essendo mezzo sardo (mamma di cagliari)..va be'..intanto l'Inter se ne va

    C

    RispondiElimina
  2. Tony, non hai visto nessun film?
    C

    RispondiElimina
  3. Ah già i films..."Il giorno della civetta" un bellissimo sulla mafia, probabilmente maledetto dal ducetto de noantri visto che la mafia non esiste e film del genere mettono in cattiva luce l'Italia

    RispondiElimina
  4. nulla su Babylonia?

    RispondiElimina
  5. ahaha ho capito adesso Cristiano.
    No, non sono ancora riuscito a vederlo, ma il videoregistratore è monopolizzato da mio figlio e devo scegliere le ore notturne ogni volta...

    E' lì in trepida attesa , presto me lo guardo e poi lo ripongo vicino al capolavoro "The harder they come"

    RispondiElimina
  6. Stupendo il nuovo di Jamie Cullum !

    RispondiElimina
  7. Argghh... il libro di Welsch è una presa per i fondelli!

    In verità si tratta d'un racconto tratto dal suo libro "Acid House".

    Bellissimo e grandissimo Sillitoe.

    RispondiElimina
  8. Io adoro Welsh ma quel libro è davvero poca cosa.
    Sillitoe è un vero maestro

    Jamie Cullum o sto ascoltando a ripetizione.
    Pop jazz sofisticato e di poche pretese ma davvero fatto bene

    RispondiElimina
  9. la solitudine del maratoneta,sabato sera domenica mattina e la figlia del rigattiere!
    3 must di sillitoe..

    Bello il nome Guano padano,non ci avevo fatto caso!adatto ai "padani"
    C

    RispondiElimina
  10. Ho letto anch'io Sillitoe,"La solitudine del maratoneta", bel libro ma che tristezza nelle sue pagine.
    Occhio al Milan, dopo i goal di Hunteelar è capace di tutto. Ah ah ah
    corrado

    RispondiElimina
  11. eh si Sillitoe è abbastanza pesante e realista nei suoi libri (da cui sono stati tratti degli splendidi film "Sabato sera, domenica mattina" , nel 1960, di K.Reisz, puro free cinema inglese e "Gioventù amore e rabbia" di Richardson del 1962 trasposizione de "La solitudine.."

    RispondiElimina
  12. Il Milan tra un po 'scoppia....ehehhe

    RispondiElimina
  13. e poi Albert Finney di sabato sera.. e' fighissimo, T Cournay stupendo ecc ecc

    Curiosita: Un suo racconto " Travel in Nihilon" ha ispirato l'omonimo e ipnotico pezzo degli immensi XTC..Travels in Nihilon dal capolavoro Black Sea.
    purtroppo pero' non l'ho mai letto.

    cristiano

    RispondiElimina
  14. travels,travels in nihilon,we've seen no jesus come and go


    il milan e' scoreggione

    RispondiElimina
  15. il Milan è una leggenda metropolitana, nella realtà non esiste, è come Babbo Natale o il Presidente della Repubblica.

    RispondiElimina
  16. il milan è una leggenda metropolitana, nella realtà non esiste. E' come Babbo Natale o il Presidente della Repubblica.

    RispondiElimina
  17. a me la solitudine del maratoneta non ha affatto generato tristezza. identificazione con lo stato d'animo di perdente si. ma essere un perdente orgoglioso non mi mette nella categoria dei melanconici, ma degli arrabbiati.

    m.

    RispondiElimina
  18. Concordo coll'ultimo post.

    E' un ottima descrizione dell'odio giovanile. l'odio orgoglioso. L'odio della formica di fronte all'immensità dello squallore contestuale.

    A-

    RispondiElimina
  19. Colin Smith "il maratoneta" alla fine VINCE nell'unico modo in cui poteva: perdendo volutamente.

    Io non ci sto, non ci sto alle vostre regole, mi fermo e perdo apposta, per farvi incazzare, perchè sono un uomo libero non un numero

    C'è dentro TUTTO

    RispondiElimina
  20. Sarò infantile (ma essere definito infantile è per me un VALORE. L'infanzia è pura, semplice, spontanea, buona e cattiva nel giusto modo: INNOCENTE) ma quell'odio giovanile e orgoglioso lo conservo tuttora a 48 anni.
    E lo rivendico

    RispondiElimina
  21. Sarà, ma racconti come il "Quadro del peschereccio" o "La partita" sono quadretti abbastanza malinconici.
    Il Milan esiste, eccome!!!

    RispondiElimina
  22. esatto Tony,m,AlbertZZZ..e' la stessa chiave di lettura che ne ho sempre dato io.

    posso trovarci una umilissima ed indegna "ispirazione" in questo breve racconto dei giorni nostri?

    "WAY TO BEAT"
    www.myspace.com/harp1beatband

    Cristiano

    RispondiElimina
  23. il milan e' fantasy x bambini

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails