mercoledì, marzo 25, 2009

X Factor




Pur se caratterizzato in un ambito POP (popolare), pur se strettamente connesso all'area della musica leggera, pur con tutti i difetti dello spettacolo generalista (le finte liti, le finte suspense) X FACTOR è uno dei migliori programmi musicali e di intrattenimento che la televisione abbia proposto negli ultimi anni.

Staff (Ventura rigorosamente ESCLUSA) competente e professionale, con la serietà e l'esperienza discografica della Maionchi, il talento di Morgan (piaccia o no è un vero talento) e la sincera e matura verve dell'insospettabile Facchinetti.

I cantanti sono bravi, talentuosi, preparati, appassionati, le versioni spesso eccellenti.

Improbabile che il risultato non sia pilotato e/o già deciso a tavolino da dinamiche contrattuali pregresse, ma poco importa del risultato.
Condito da ospiti di ottimo livello (fino all'eccellenza di Fossati ieri sera, ad esempio) , X FACTOR è un ottimo programma che mette finalmente la musica al centro.
Un semplice spettacolo di musica POP, nel buio e nel deserto televisivo italico.
Ci voleva.

PS: forza Juri, nettamente il migliore.

16 commenti:

  1. diciamo che per come siamo messi X Factor è il male minore...

    Io continuo a sognare programmi tipo "Later with Jools Holland", ma è utopia.

    RispondiElimina
  2. Concordo, un bel programmino facile facile
    Mass

    RispondiElimina
  3. www.myspace.com/pedroximenex

    RispondiElimina
  4. ST., sarebbe un miracolo!!
    Anyway seguo anche io Xfactor e, preso x quello che e',come sottolinea giustamente tony, ci puo' stare in mezzo a tante inutilita televisive..
    Detto cio:
    -Tifavo x Enrico, penalizzato secondo me da un paio di scelte poco felici
    -Noemi: non so se avete notato ma da alcune puntate sfoggia una voce "ad hoc" MOOOOOOLTO sulle corde della timbrica che va ora x la maggiore (da A.Winehouse a G.Ferrery, ex X factor pure lei..). Preferisco la sua voce meno "ruffiana"
    -Bastard:a volte ottime interpretazioni, altre meno. Simpatici (specie quando esibiscono la parlata valsuganese veramente "montanara"!)
    -Yuri, secondo me il piu' dotato alla fine
    -Daniele: pompato alla grande eppur cosi' giovane

    Maionchi: evvvaiiii! bonjour finesse (in che mani la discografia italica,ma mi piace il suo "assetto matronale")
    Ventura: il suo cliche standard.sembrasempre che non riesca a trattenere i nervi,poi diventa improvvisamente la "sorella maggiore comprensiva " di tutti.

    Morgan: di una antipatia stratosferica (ma concordo con Tony sul talento, ahime)

    CriXstiano

    RispondiElimina
  5. Improbabile che qui si riesca a fare di meglio
    Contano i dati auditel e stop.
    Già molto che funzioni una cosetta del genere, leggera leggera, piacevole e nulla più.
    Ma almeno di una qualità minima.

    Morgan in effetti simpatico non lo è per nulla (e neanche Simo e Mara brillano in questo senso)

    RispondiElimina
  6. c'e' anche Ursus tra gli aspiranti

    RispondiElimina
  7. No,no
    io sto nella giuria,talvolta mi travesto da Mara Maionchi e altre da Morgan...con una parrucca bionda e un po' di ceretta potrei fare pure la Ventura,che oltretutto è del toro anche lei(poveri noi,suma propi ben ciapà!)

    RispondiElimina
  8. X-Factor lo guardo pure io, concordo con tutti i vostri commenti.
    Probabile che sia pilotato, secondo me vinceranno i Bastard, anche se io preferisco Noemi, mi sembra una cantante molto versatile.
    Daniele è quello che mi piace di meno, bravo ma troppo stereotipato.
    Morgan sarà anche antipatico, ma è l'unico che rimane e cerca di far tornare le altre due nel "seminario".
    La Maionchi sa dire solo "bravi, mi siete piaciuti", la Ventura non la sopporto, sempre a parlare per iperboli "ed ora un capolavoro assoluto del mio artista preferito..."
    "Later with Jools Holland" magari...
    Comunque ieri sera Fossati grandissimo.
    Anche stasera c'è stato un programma da vedere, Roberto Saviano da Fazio.
    Mario

    RispondiElimina
  9. Non sono in grado di esprimere un commento... mi dispiace ma dopo 3 secondi (nel caso veda prima la Ventura diventa uno)cambio canale...
    Non so se quello che dici è vero perchè non accetto che il mio cervello si soffermi su boiate del genere... sbaglio?
    Non lo so.. a tutto va dato una chanche, ma preferisco darne una Stephenie Meyer con Twilight (ma sarà vero?) che a quel patetico Morgan e Co. (non si fosse messo in questo circo si potrebbe parlarne solo bene).

    Caro Tony ripeto:
    forse hai ragione ed è l'unico programma decente musicale (mi fido) ma allora avrei parlato di come siamo ridotti un Italia.
    E se si continua a guardarlo e a parlarne non si farà mai niente di meglio.
    A domanda segue offerta.. e questo è quello che ci meritiamo..

    Naturalmente con stima e rispetto ;)

    Andrea

    RispondiElimina
  10. ursus,la ventura non e'piu' del toro.leggi cosa ha dichiarato.

    RispondiElimina
  11. Anche lei ha tradito?
    Che vergogna...ad ogni modo pure io ne so pochissimo di certi programmi,di sloito le uniche cose che vedo sono i pezzetti su BLOB.
    La televisione mi ha proprio stancato in generale,si salva un poco la 7 e certi programmi locali,che a tarda sera ridanno vecchie pellicole western,sexy o comiche degli anni 60/70.
    In effetti preferisco rivedere cose già viste e riviste che tanta "modernità" che mi fa tristezza...probabilmente è come dite voi:non c'è niente di meglio,ma allora meglio leggere o qualche dvd d'occasione:
    a tal proposito su POPARTX stiamo trattando FLASHMAN,il super eroe più super d'Italia,annata 1967:mica male neh!

    RispondiElimina
  12. Credo che in Italia, in questo periodo storico, una trasmissione come XFactor sia TUTTO ciò che di meglio possa uscire dalla televisione.

    Potrebbero uscire cose fantastiche, ma, attualmente, per cultura, situazione politica, sociale, appiattimento totale, un programma come XFactor è il massimo che ci si possa aspettare in ambito musicale.

    Fermo restando che stiamo parlando di televisione, ovvero un elettrodomestico di cui si potrebbe far tranquillamente a meno (calcio escluso, ovviamente) in relazione a quello che propone.

    Ma preso atto che la situazione è quella che è, in questo contesto, XFactor si lascia vedere.

    Che poi alla BBC passino le esibizioni live di Paul Weller, Last Shadow Puppets o Oasis (per fare esempi a me cari) in prima serata, è ovviamente un altro discorso.

    RispondiElimina
  13. Ma in effetti attaccare la tv di oggi è fin troppo facile,come sparare sulla croce rossa...e chi lo fa per abitudine spesso cade nel moralismo e nella sindrome dello snob(di cui si è spesso unta certa sinistra,che d'altronde ne ha pagato le spese).
    Anche a me piacciono molte cose leggere e non mi frega nulla dell'impegno a tutti i costi o della così detta cultura con la C maiuscola(infatti ne parliamo sempre sul blog sopracitato,spero si sia capito),ma quando è troppo è troppo:reality uno dietro l'altro,spesso simili tra loro(amici e X-factor appunto!)sceneggiate buoniste e lacrime in diretta da tutte le parti,parenti che per anni non si sono mai visti che spuntano improvvisamente appena sbuca una telecamere,politici trombati che finiscono a fare i presentatori o i commentatori di qualsiasi cagata...MA BASTA!
    Io ve lo dico sinceramente,se non fosse per i famigliari che ne sono assuefatti è un elettrodomestico che terrei acceso pochissimo.
    Mi dispiace,perchè ricordo ancora la tv in bianco e nero,con i grandi sceneggiati,con il tenente Sheridan e i telefilm di UFO,i cartoni di mister Magoo ecc...persino il tuca tuca della Carrà! Dove sono finiti?

    RispondiElimina
  14. A proposito di TV segnalo questo intervento di Maria Novella Oppo su l' Unità (su Saviano a RaiTre l'altra sera)

    Vince il coraggio di Saviano
    Roberto Saviano non è un attore né un affabulatore facile da ascoltare. Anzi, a momenti è stato piuttosto faticoso, se non addirittura doloroso, seguire il suo racconto di orrori. E assistere a quella sfilata di titoli di stampa complici della mafia e dei suoi mitizzati «personaggi». Di sicuro il suo non è stato un momento di spettacolarizzazione della cronaca, ma un percorso a ostacoli nella storia criminale e sociale del paese. Per questo è straordinario che il programma di Fabio Fazio, pur in confezione ostica, abbia fatto l’ascolto maggiore della serata. Oltre 4 milioni e mezzo di spettatori con il 19% di share: è la prova che il pubblico c’è, quando c’è il servizio pubblico. E consola anche il fatto che, sempre Raitre, con Parla con me abbia battuto Porta a porta e la sua scandalosa Gelmini, unico ministro dell’istruzione al mondo che si vanti di aver tagliato i fondi per l’istruzione. Senza considerare che, chi punta solo sulla meritocrazia, dovrebbe avere almeno qualche merito.

    RispondiElimina
  15. In quanto assiduo lettore del tuo blog, mi permetto di esprimere il mio personalissimo parere su questo post e su quello che parlava di Murinho.
    Capisco quello che vuoi dire parlandoci del "meno peggio" in tv, ma continuo a non riuscire ad adeguarmi (e penso chiaramente che nemmeno tu lo faccia), però non approvo e non voglio nemmeno trovarci del bene in questo tipo di programmi, e leggendo il tuo post sono rimasto anche un po' amareggiato. (Poi leggendo le risposte ai commenti ho capito sempre meglio quali aspetti intendevi mettere in risalto).
    Parlando di Mourinho, invece, non lo trovo per niente positivo, anzi, credo che quello che non serviva al calcio italiano fosse uno come lui, ovvero uno che riusciva a portare i pareri tecnici alla stregua di veri e propri gossip, con attacchi diretti a colleghi o giocatori. Io credo che tra schiettezza e sfacciataggine ci sia una sottilissima differenza, ma l'una è una dote, l'altra invece no.
    Dicendo tutto questo rimango un tuo affezionato lettore.

    Claudio F.F.

    RispondiElimina
  16. Ciao Claudio

    Colgo l'opportunità del tuo commento per dire che , con il passare degli anni, sono diventato più rigido ed integralista su "certe cose" (quelle "importanti") e più lassista su quelle superficiali.

    Ovvero, mi godo un programma come X Factor per quello che è, un programma , come detto, popolare, leggero, facile, ma che mette la musica in primo piano.
    Che poi si tratti di musica leggera, spesso trascurabile e che il programma sia di livello in generale basso , lo sappiamo bene tutti noi che calpestiamo le vecchie assi di questo blog.

    Nonostante ciò mi piace guardarlo e lo giudico positivo.
    Un po' come guardare Atalanta - Chievo di Coppa Italia e una finale di Champions. C'è differenza , eccome, ma a me piace avere in sottofondo un ottavo di Coppa italia intanto che leggo o faccio altro.

    Per quanto riguarda Mou il mio non è un giudizio calcistico ma umano.
    E a me sta simpatico nella sua stronzaggine, allo stesso modo in cui mi sta simpatico Noel Gallagher

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails