venerdì, marzo 06, 2009

Swinging Addis Abeba






Dalla metà degli anni 60 alla metà degli anni 70 si sviluppo' nell' "insospettabile" ETIOPIA una eccitante scena musicale, da alcuni definita la Swinging Addis Abeba, che ci ha lasciato (ripresa dall'encomiabile lavoro della label francese Buda Musique nella serie di volumi "Ethiopiques"), alcune perle di inestimabile valore.

Tra gli ultimi decadenti anni del regime di Selassiè e prima di quello comunista di Menghistu, in uno scarso decennio di vitalità e relativa libertà, un nutrito numero di musicisti creò un sound particolarisismo e originalissimo che seppe mischiare suggestioni soul, jazz, qualche scampolo di beat, con la tradizione musicale locale e influenze arabe.
Ne salta fuori un SUONO che ricorda spesso il primo rocksteady , il reggae dei tardi 50's.
C'è ritmo e malinconia, i brani hanno spesso una ritmica sincopata o in 3/4 , i cantati in aramaico rendono il tutto più "esotico" e originale.

Imperdibile MULATU ASTATQE e il suo raffinato jazz spesso tinto di latin soul (fu a lungo il vibranosita di Duke Ellington !!! ) i cui brani starebbero benissimo in qualsiasi dancefloor (ascoltare il boogaloo di "The panther" , il latin jazz di "Askum" o "Asmarina- My Asmara" brani che potremmo tranquillamente trovare in un disco di Ray Barreto , Jimmy Smith o Quincy Jones).
Due suoi brani sono inseriti nella colonna sonora dello stupendo "Boken Flowers" di Jim Jarmusch

L'Elvis o James Brown di Addis Abeba ALEMAEYHU ESHETE non tradisce i soprannomi anche se in versione...etiope.
Sembra un Ray Charles tarantolato mentre un Farfisa stende un tappeto acido e complesse ritmiche spingono intrecci di piano e basso. Stupefacente !

Più classici, tradizionali ed etnici gli stili di altri monumenti della scena etiope come MAHOUMUD AHMED o TILAHOUN GESSESSE, curioso invece il sound di BEZUNESHE BEKELE , una sorta di mambo beat con largo uso di fiati arabeggianti, e dalle ritmiche sinuose.

Per tutti i SOUL CONNOISSEURS, una scena da scoprire, piena di sorprese e di cool sounds

Tante info qui http://www.ethiopiques.info/
Tanta di questa musica nella serie ETHIOPIQUES e sul sito della Dusty Groove (www.dustygroove.com)

7 commenti:

  1. ottimo post, come sempre

    RispondiElimina
  2. bellissimo post, mi hai fatto scoprire uno dei tanti pezzi di musica che mi mancavano.
    grazie
    B

    RispondiElimina
  3. Non sono facilissimi da trovare e alla fine è musica un po' ostica ma merita sicuramente un approfondimento

    RispondiElimina
  4. Di Mulatu è uscito in questi giorni un disco con gli Heliocentrics

    RispondiElimina
  5. vibranosita?!?!???

    RispondiElimina
  6. beccato anche questa volta....vibrafonista !!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails