mercoledì, marzo 04, 2009

Mourinho



Non sono interista, ma Moratti mi è sempre stato simpatico e poi apprezzo un certo "stile" Inter, mi piacciono certi giocatori che non buttano tutti i soldi guadagnati in ciò che sappiamo, ma li destinano a persone meno fortunate di loro.
Ma quello che mi piace di più è MOURINHO.
E' COOL, CLEAN and HARD.
Mourinho è uno che stava bene nei JAM nel 1977.

"Per favore, non chiamatemi arrogante, ma io sono campione d'Europa e penso di essere speciale" (conferenza stampa di presentazione al Chelsea).

- "Se avessi voluto un lavoro facile sarei rimasto al Porto, con una bella poltrona blu, la Coppa dei Campioni, Dio e dopo di lui io".

- "Volete sapere se ho fatto i salti di gioia quando ho saputo che Poll era il nostro arbitro? No".

- "Wenger ha un vero problema con noi e credo che lui sia quello che in Inghilterra si chiama voyeur. Gli piace guardare. Ci sono ragazzi che quando sono a casa hanno un grosso telescopio per per spiare nelle case degli altri. Wenger deve essere uno di questi. Ed è una malattia".

- "Mi rimpiangerete, soprattutto quando comincerete a perdere anche le partite in casa. I fan del Chelsea non hanno mai lasciato Stamford Bridge in lacrime, perchè non abbiamo mai subito sconfitte casalinghe, ma quando il Chelsea perderà il prossimo incontro davanti al suo pubblico, allora qualcuno si ricorderà che questa cosa non succedeva da tre anni" (rivolto ai dirigenti del Chelsea pochi giorni dopo il suo addio).

- "Non so cosa sia la pressione nello sport. Mi spaventa di più un'influenza. La pressione ce l'ha la povera gente che non riesce a sfamare la sua famiglia".

- "Ho visto il pubblico del Manchester che applaudiva i suoi giocatori dopo che li avevamo battuti. In Portogallo gli avrebbero tirato le bottiglie".

- "Sul rigore di Balotelli c'è stato un lavoro di manipolazione dell'opinione pubblica. Così non si è parlato di Roma e Milan che non vinceranno nulla e della Juve che ha conquistato tanti punti con gli errori arbitrali"

- Io parlo con la stampa perché sono obbligato. Spalletti parla prima della partita, parla durante l'intervallo e parla dopo la partita: è 'primetime', è amico di tutti. Io non sono così"

26 commenti:

  1. Io sono milanista, però Mourinho, nonostante sia di un'arroganza indicibile, mi piace, è uno che sa il fatto suo e non si fa condizionare dai media.... Se un giocatore non merita di stare in campo non ce lo manda, al di là di chi possa essere.... Ho sentito 1 paio di settimane fa' una frase emblematica:

    L'inter giocava col Bologna, partita abbastanza facile, e lui davanti alle telecamere ha detto: "E' una partita come tutte le altre, non bisogna scherzare con le partite, perchè chi scherza con la partita scherza con la squadra, chi scherza con la squadra scherza con me, e chi scherza con me martedì non gioca".... Voglio un Mourinho su ogni panchina, così i giocatori abbasseranno la cresta....

    RispondiElimina
  2. ehm, io sono un po' di parte...
    Mourinho mi piace, parla chiaro e dritto.
    La cosa più bella poi è vedere gente come Ancelotti, Abete, Galliani e compagnia cantante ribattere alle sue dichiarazioni. Tutti col sorrisetto tipo " eh, è arrivato Mourinho, doveva arrivare un portoghese a insegnarci come si sta al mondo" o la migliore "in Italia non è così"...
    In Italia non è così, COSA?
    Perchè sempre il filtro Italia?
    Perchè siamo un paese così schizofrenico in cui si fa una cosa e si dichiara il contrario?
    E se arriva uno che spara dritto "ha problemi caratteriali".
    Temo che a fine stagione vada al Liverpool.

    RispondiElimina
  3. ehm, io sono mooolto di parte...

    godo godo godo :)) e la intro di tony mi ha ribaltato.

    ps: pibio ci vediamo venerdiiiii!!

    RispondiElimina
  4. Io NON sono di parte (ma non sono "ANTI"-nessuno)noto pero' che (al di la'dei meriti sportivi) siete tutti ammaliati dal "personaggio" Mourinho..non ho capito, cosa farevbbe di tanto speciale? borbotta?ringhia? attacca ai polpacci?..ma che bravo..cool clean hard? ma mi facci il piacere.

    Tony: parli della famosa filantropia di gente come adriano,brazileiri vari,ecc (continuo?)..le troie dell'Hollywood ringraziano,infatti.

    C

    RispondiElimina
  5. Io NON sono di parte (ma non sono "ANTI"-nessuno)noto pero' che (al di la'dei meriti sportivi) siete tutti ammaliati dal "personaggio" Mourinho..non ho capito, cosa farevbbe di tanto speciale? borbotta?ringhia? attacca ai polpacci?..ma che bravo..cool clean hard? ma mi facci il piacere.

    Tony: parli della famosa filantropia di gente come adriano,brazileiri vari,ecc (continuo?)..le troie dell'Hollywood ringraziano,infatti.

    C

    RispondiElimina
  6. Anche io sono di parte, ma al di là di questo condivido in pieno il post di Tony.
    Aggiungerei anche l'intervista che segue.
    Un pò lunga ma ne vale la pena : si capisce perfettamente se in Italia l'arrogante sia Mourinho o i nostri, vecchi, cadaverici media.
    L'intervista rilasciata riguarda le polemiche per la conferenza stampa dopo Inter-Lecce che quello sfrontato di Mourinho si e' permesso far presenziare a Beppe Baresi anzichè a se stesso, insultando così (a dire dei media di cui sopra) il Lecce calcio, tutta la citta' di Lecce e tutti gli iscritto all' Albo dei giornalisti.

    "Nella mia breve carriera, meno di dieci anni, per 21 volte un mio collaboratore ha parlato con la stampa.
    Ecco, solo qui per la prima volta in tutte queste 21, si è parlato di mancanza di rispetto.
    Ti faccio una domanda: un allenatore che durante tre mesi ha studiato italiano quattro-cinque ore al giorno per arrivare per la prima volta in un paese nuovo e parlare con il paese, le persone, con tifosi e giornalisti nella loro lingua, magari non benissimo perchè qualche volta sbaglio, pensi che sia mancanza di rispetto?.
    Adesso parla Ranieri che è stato in Inghilterra cinque anni per dire buon giorno, good afternoon e good morning per lui in cinque anni sono stati un grande problema...
    Lui che rispetta i tifosi e i giornalisti inglesi e viene da me a parlare di che?
    Giuseppe Baresi non può rappresentare la società Inter, non può rappresentare il suo tecnico Josè Mourinho? Chi mi deve dire questo è il presidente Moratti: se lui mi dice che Baresi non ha la qualità, lo status, l'immagine e la fiducia per rappresentare la società, se il presidente mi dice così prometto che ci sarò in tutti gli incontri con la stampa.
    Ma me lo deve dire il presidente, non tu o un altro giornalista in tv o un altro allenatore.
    C'è una sola persona che è la testa di questo club, il presidente Moratti: se mi fa una critica e mi dice che non accetta questo, allora io gli chiedo scusa e le assicura che da questo momento farò diversamente.
    Prima di arrivare, ho preparato un documento per la società: ho scritto il profilo dei collaboratori che volevo, ho detto che funzione dovevano avere.
    Una delle cose che è scritta in quel documento, che abbiamo io e la società, sono le ragioni per le quali voglio con me una persona con un determinato profilo che conosca la storia del club.
    È Giuseppe Baresi, ma poteva essere Riccardo Ferri o Giuseppe Bergomi o un altro uomo importante per la storia del club, questo per avere una persona che mi rappresentasse con dignità, qualità, classe e status davanti ai tifosi, ad altre società ed alla stampa.
    Il problema qui è un altro: voi non avete rispettato una persona come Giuseppe Baresi.
    Se non capite molto bene posso farvi un disegno per spiegarvelo meglio.
    Arrivederci, un abbraccio".

    Immenso.

    Per Pibio: Tranquillo, resta, resta...

    RispondiElimina
  7. No Cristiano, parlavo di Cordoba che ha fatto costruire scuole e asili in Colombia, di Moratti e la squadra che hanno finanziato attrezzature sportive per l'EZLN del Sub Comandante Marcos, di J.Zanetti molto attivo in ambito filantropico etc etc

    Che poi Adriano (e pare Balotelli) vada spesso a puttane è un altro discorso...

    RispondiElimina
  8. e poi, diciamolo: è pure BONO!
    a.

    RispondiElimina
  9. Nemmeno io sono di parte (sono atalantino) però Mourinho mi piace perché dice sempre ciò che pensa, ed è chiaro che si stia facendo molti nemici in un ambiente come quello del calcio italiano, in cui tutti parlano parlano senza mai dire effettivamente un cazzo...
    Mario

    RispondiElimina
  10. Io sono di parte, e molto di parte, ma da un'altra parte.
    Niente da dire sul curriculum, 13 trofei dal 2002 al 2008, pero' finisce li' per quel che mi riguarda. Tatticamente parlando non e' nessuno, non e' meglio di un Prandelli, di uno Spalletti, di un Ancelotti. Anche io son capace di far entrare 5 attaccanti se sto perdendo 3 a 0 nel secondo tempo, dov'e' tutto sto genio?
    Perche' non dimentichiamoci che stiamo parlando di un allenatore di calcio, che non inventa niente (che da Rinus Michels in poi non mi risulta sia successo), che non scende in campo. Carismatico sicuramente, ma pur sempre un allenatore. Che al Chelsea doveva semplicemente dire "lui" e lo compravano, che a Milano ha portato Muntari e Quaresma.
    Non e' nessuno.

    RispondiElimina
  11. Dell'aspetto tecnico non parlo...poi io tengo del Cagliari , un'altra categoria.
    Mai stato lì in alto (a parte nel 1969/70)

    A me piace Mourinho per come è, per quello che dice e per come lo dice.

    RispondiElimina
  12. matteo ti sei fatto domanda e risposta da solo... basta solo invertire le frasi

    d) "anche io son capace di far entrare 5 attaccanti se sto perdendo 3 a 0 nel secondo tempo, dov'e' tutto sto genio?"

    r) "13 trofei dal 2002 al 2008"

    :o) F

    RispondiElimina
  13. Flavio, anche Ferguson non ha inventato niente e guarda il palmares, anche Ancelotti non ha inventato niente e cosa ha vinto in 7 anni la Milan. L'Olanda nel 74 era la squadra forse piu' bella e forte di sempre (forse) ma non ha vinto nulla. Io ho parlato del tecnico in quanto tecnico, non dei risultati ottenuti. Non discuto assolutamente i trofei. C'e' molto fuzz sul personaggio, d'altronde in Italia siamo cosi', i "giornalisti" non sono piu' reporters, nel senso inglese del termine di "quelli che ti informano su cosa succede". Basta vedere Varriale e Zenga per rendersene conto. E Mourinho marcia su questo, sara' cosi' lui di persona, ma ci sta a pennello in Italia.

    RispondiElimina
  14. Ton,ovvio che ironizzavo..
    Penso pero' che la filantropia sia tanto piu' nobile quanto piu' "silenziosa", ma questi sono tempi in cui si ragiona solo in base al "ritono" (d'immagine),pertanto capisco lo sbandieramento a cui assistiamo.
    Moratti (che mi e' simpatico perche' mi ricorda De Andre')colluso col subcom Marcos?
    Posso ridere??
    C

    RispondiElimina
  15. Personalmente amo il suo stile e il personaggio.

    E' diventato un'icona, è NUOVO, inedito in Italia, è CONTRO.
    Che poi sia un abile comunicatore, che approfitti di una stampa sportiva ridicola come quella italiana, che giochi allegramente con il proprio personaggio e con NOI tifosi e appassionati di calcio, è abbastanza evidente.

    Apprezzo l'aspetto esteriore, quello POP, di Mourinho.

    RispondiElimina
  16. Cristiano: Moratti (e Zanetti) che finanziano in qualche modo l'EZLN fa in effetti ridere, ma almeno qualcosina in quel senso lo fanno, lo mettono in pratica.

    RispondiElimina
  17. Tony: ma Mourinho cos'ha poi detto?
    Che gli arbitri sbagliano? Un genio!
    Che la Roma non vincera' un cazzo?
    Un mago!
    Che la Juve si sta ancora sfangando l'affaire Moggi?
    Un rivoluzionario!

    Non capisco dove vediate tutto questo "antagonismo"..o forse il Nostro Murigno ha trovato il pollaio giusto in cui razzolare alla grande?

    Anche l'occhio vuole la sua parte..
    e se il bel Mou avesse la faccia di lele Mora e la voce della jervolino piacerebbe cosi tanto a (QUASI) tutti?

    C

    RispondiElimina
  18. ridateci Vyckpaleck!

    RispondiElimina
  19. mio dio che schifo.. Mourinho-Mora-Jervolino...

    RispondiElimina
  20. Oggi su lsito del corriere, per quanto ovviamente una cazzata, la classifica del campionato ad oggi senza errori arbitrali.

    Mourinho farebbe il galletto e prenderebbe tutti per il culo anche cosi secondo voi?

    RispondiElimina
  21. Ahahah! Grande Matteo!
    Il che dimostra (pur essendo una cazzata da giornale,ne convengo) che il bel Mu' potrebbe smetterla di fare il Don Chisciotte delle cause perse e tornare ad essere quello che e': solo l'ultimo dei QUAQUARAQUA' (ben prezzolato, per giunta)..

    Come faceva la canzone?


    "Trita al gia col cul
    Trita al gias col bus del cul...
    E nel doloooreeee
    sentirai la frescuraaaa
    Finche' el gias el dura
    Finche el gias el dura..."

    C

    RispondiElimina
  22. quella classifica è una pretestuosa buffonata come il 90% delle cose dette/scritte da giornali tipo quello che l'ha inventata (tuttosport) e le inguardabili trasmissioni televisive cosiddette sportive o siti come sportmediaset. non dico altro, anche per rispetto al blog di tony.... ;o))

    F

    RispondiElimina
  23. Ripeto: io non ne faccio una questione di fede calcistica (per i noti motivi e anche perchè specificato nel post), ma di stile.

    Muriggno è uno che dice quello che tanti pensano, uno che parla chiaro, diretto, senza tante menate tipiche del calcio italiano.

    Poi sarà anche vero che l'Inter ha usufruito di aiuti arbitrali (volontari ? involontari ? pagati da moratti ? chissà, può darsi)

    E' altrettanto vero che in passato squadre come Juve , in particolare (ci sono atti, condanne, intercettazioni etc etc) ma anche Milan ed altre , hanno avuto aiutissimi da arbitri, politici, federazione etc etc

    RispondiElimina
  24. gia' Giulio Cesare pagava gli arbitri al Colosseum

    RispondiElimina
  25. th 12/3
    Mourinho adesso puoi andare a fare in culo!

    RispondiElimina
  26. http://turano.blogautore.espresso.repubblica.it/2010/12/16/la-leggenda-del-fair-play-dei-moratti/

    Max

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails