lunedì, gennaio 05, 2009

Facebook



Facebook è stato fondato il 4 febbraio 2004 da Mark Zuckerberg, all'epoca diciannovenne e studente presso l'università di Harvard.
Il sito conta attualmente oltre 160 milioni di utenti in tutto il mondo ed è valutato più di 16 miliardi di dollari.
Il sito è gratuito per gli utenti e trae guadagno dalla pubblicità inclusi i banner.


E' in atto, così a pelle, un'offensiva pubblicitaria massiccia per introdurlo in Italia (non passa giorno in cui i principali quotidiani o media in genere non diano ampio spazio a notizie correlate a Facebook).

Personalmente ho aperto il mio profilo su Facebook, l'ho tenuto una settimana, l'ho trovato una puttanata pazzesca e l'ho chiuso.

21 commenti:

  1. ...sono d'accordo. con la differenza che l'ho aperto anchio, ma non l'ho chiuso ed ogni tanto ci casco dentro. "personale" ma veramente impersonale (anche nella costruzione grafica) la sua "utilità" è leggere cosa sta facendo il tuo amico/a in questo momento "gina sta lavando i piatti"... "emanuelle sta girando un film, pensionati arrapati" ...ecc ecc. e anche per scrivere sulle bacheche degli amici cose che (a) sono finte private ma se le scrivi vuoi che tutti leggano, (b) faresti prima a dire al telefono, di persona, o anche via email....(c) quella piu subdola di icriverti come privato e poi spammare gli amici con le tue attività e promozioni.

    io avevo avuto la stessa impressione di inutilità all'inizio con myspace, ma devo dire che, usandolo come faccio io per "cultura ed intrattenimento musicale" ho scoperto centinaia di grandi artisti, anche sentendo i loro brani, che senza non avrei conosciuto.

    facebook invece dopo qualche mese mi lascia sempre indifferente. c'è un articolo sull'ultimo rolling stone dove in una frase si spiega la vera utilità di facebook (ma che vale un po per tutti i social forums etc) cioè il costante ruminamento dei (nostri) dati, usi e consumi, da parte del marketing pubblicitario. cose ovvie e risapute, ma quando le leggi ti danno a pensare...

    buon lunedì, torno su facebook a vedere chi compie gli anni oggi :o))

    f

    RispondiElimina
  2. MySpace , oltre a permetterti, appunto, di ascoltare tonnellate di cose nuove, è più "riservato" e un minimo più "serio".

    Che poi questi Social Forums servano soprattutto a monitore gli iscritti in base ai loro gusti è noto, ma chissenefrega (nella colonna degli ads di myspace, interna al mio profilo, trovo continuamente dei links a tutto ciò che di acquistabile fa Weller, o siti in cui si vendono rarità di northern soul etc etc etc...chissà come avranno fatto ad intuire i miei gusti....)

    In una settimana di Facebook mi sono arrivate venti richieste di aderire a gruppi contro Berlusconi, a brigate alcoliche di vario tipo, a gruppi relativi alla vita piacentina etc etc....

    NO GRAZIE !!

    RispondiElimina
  3. Myspace è anche più bel disordinato e pattaccone...ci puoi mettere su di tutto e ci sta dentro quasi tutto. Insomma, mi sembra un po' più umano.
    Se per una band sia utile o no è un dibattitto sempre aperto...nel nostro caso un giorno, proprio su myspace, è arrivato un messaggio che diceva: Hey Temponauts, fareste mica un salto a Liverpool? Tipo al Cavern?
    Quindi per noi è stato davvero utile.

    RispondiElimina
  4. ecco la frase inquietante da rs:... "Ogni giorno 70 milioni di utenti si collegano per dare una occhiata ai profili dei loro amici e postare molte informazioni su se stessi: numeri di telefono, preferenze personali, appuntamenti romantici. Zuckerberg ed il suo staff lavorano, spesso in riunioni che durano tutta la notte, per dare in pasto a pubblicitari famelici tutti questi dati preziosi sui consumatori."

    RispondiElimina
  5. Non ho mai visto facebook(forse non mi sono perso nulla,da quanto scrivete!)ma pur avendo myspace da pochi mesi(non io direttamente,ma inerente al gruppo),debbo dire che risulta abbastanza utile per mettersi in contatto con le situazioni più svariati...nel mio caso anche per ritrovare dei vecchi amici che non sentivo da tempo.
    Il contenuto commerciale c'è comunque(dove non c'è???)ma lascia una discreta libertà di espressione,mi pare...
    certo che se certi mezzi li avessimo avuti una ventina di anni fa,chissà come sarebbero andate poi le cose,mah...
    anche se il sapore delle vecchie fanzine ciclostilate o mal fotocopiate rimane ancora così romantico...a proposito,Tony,quando parlerai delle vecchie fanze?
    Se ne parlava tempo fa.

    RispondiElimina
  6. D'accordissimo con quanto scritto da Tony e anche nei commenti (a proposito saluto Pibio e Ursus). ho aperto la mia pagina su facebook da pochi giorni e se non la chiudo immediatamente la lascerò così.
    Per quanto riguarda Myspace storia diversa, mi sembra che quello che dica Pibio a proposito di Liverpool rappresenti bene in poche parole l'utilità del mezzo.
    Myspace, con enormi limiti rappresentati nella vasta gamma che va dalla proprietà, alla censura, all'incerta identità di chi è il tuo interlocutore in un dato momento, ha alcune caratteristiche positive.
    Il vantaggio fondamentale è quello di abbattere mediazioni di qualsiasi tipo e rendere i contatti molto più diretti.

    Con la cantina del rock (a proposito, siamo quasi a 100 puntate!) il mezzo mi ha aiutato moltissimo per contattare persone che volevo intervistare (anche con te Tony), cominciare a conoscere gruppi di cui ignoravo l'esistenza, rimanere in contatto con un bel pò di gente conosciuta a concerti o festival e con cui scambiarsi suggerimenti su dischi e gruppi o darsi appuntamento.

    Con il mio gruppo, gli Ultra Twist, è stato fondamentale.
    Ci siamo autoprodotti due 7 pollici su tre (l'altro guarda caso prodotto da una piccola etichetta spagnola conosciuta su myspace) e diversi tentativi di entrare in contatto con qualcuno per qualsivoglia collaborazione non ha dato nessun frutto.
    Via myspace ci siamo autoprodotti
    un tour in Spagna (dove abbiamo venduto quasi 70 7 pollici in una decina di date!) e altre puntate all'estero (Francia, Inghilterra e irlanda).
    Senza agenzie (ma a cosa serve un'agenzia se suoni garage punk scassato, prendi due lire e c'hai l'agenzia da pagare?) ci ha permesso di fare più di 50 date in un paio d'anni.
    è chiaro che dietro la vetrina ci sono le persone, e queste possono comportarsi bene o tirare pacchi allucinanti, ma questo credo accadesse anche in passato.

    Quanto poi a entrare invasivamente nella vita delle persone per marketing e pubblicità, il social networking è devastante. Bisognerebbe davvero spegnere il cellulare e isolarsi e anche così sanno esattamente i tuoi gusti e comportamenti
    Un grande saluto a tutti, sperando di beccarci direttamente
    Bob
    www.lacantinadelrock.tk

    RispondiElimina
  7. Io sono su entrambi, con finalita' differenti.
    Per myspace e' la musica mentre per Facebook il cazzeggio.
    Opinione mia personale ma ritengo i due strumenti non lontani uno dall'altro.
    Non so voi ma ad esempio attraverso Myspace, nonostante abbia oltre 500 "amici", di fatto parlo e comunico sempre con gli stessi 15-20 personaggi.
    Alla stessa stregua, attraverso Facebook, ho ritrovato compagni di scuola che non sentivo da 35/40 anni: a primo acchito, ma spero di poter essere piu' preciso in futuro e magari di sbagliarmi pure, fatti i convenevoli di rito (come stai, cosa fai, bla, bla, bla..) direi che ci sono le premesse per perdersi di vista per un lasso di tempo altrettanto lungo.

    Insomma, per farla breve, in maniera diversa ma ambedue sostanzialmente superficiali come mezzi di comunicazione.

    Off Topic: a proposito Tony (e ci siamo beccati anche noi attraverso myspace), ha novita' per marzo? comincio ad avere tempi un po' stretti per tutta la parte logistica..

    Thomas

    RispondiElimina
  8. tony, stavo giusto per invitarti al gruppo "if i were a guitar i would let pete townshend smash me!" ma non ti ho più trovato... son venuto qui, e ho trovato questo post...
    per quanto mi riguarda, facebook è quasi esclusivamente cazzeggio, a parte in effetti il tenersi in contatto con persone che non ho più l'occasione di vedere (un mio compagno di squadra nella triestina, che è di frosinone, ad esempio, o una mia amica che è andata in erasmus in cile). però, per cazzeggiare, è un ottimo strumento...
    Marco Mods Trieste

    RispondiElimina
  9. Grande Bob,quindi se la cantina del rock è ancora attiva significa che i nostri appelli al rettore per non far chiudere la radio sono serviti a qualcosa...good luck!
    Ho visto però che le ultime interviste non sono ascoltabili sul sito,ci saranno in seguito spero.
    Fatti vivo,CIAO!

    RispondiElimina
  10. Ciao Bob, grande!!
    ricambio i saluti & tanti auguri cantinari per il nuovo anno.

    RispondiElimina
  11. ...minchia, è andato anche Ron Ashton, cazzo...

    RispondiElimina
  12. "ne resterà uno solo".... KEEF :)

    RispondiElimina
  13. Io pure uso entrambi (MySpace e Facebook) e li uso entrambi perché sono due cose completamente diverse.
    L'importante, come sempre, è fare di ogni strumento l'uso migliore. Chi esagera, solitamente lo fa in ogni campo, inclusi i social network.
    Basta un po' di sale in zucca e anche facebook diventa interessante. :-)

    RIP Ron Ashton. Che il Signore ti tenga accanto a sè a suonare la tua chitarra. :-)

    RispondiElimina
  14. Non sapevo di Ron...senonaltro finisce la pantomima dei "nuovi" Stooges (spero...)

    Ragazzi qui ci sono 50 cm di neve e sono bloccato a casa da stamane....

    TONY anzi THOENY

    RispondiElimina
  15. Nevicata veramente pazzesca!
    Non accadeva così da molti anni...
    sul cucuzzolo della montagna
    con la neve alta così...

    RispondiElimina
  16. Per ursus e pibio: prestissimo. c'è un computer che stanno rimettendo a posto in radio con alcune tra le ultime puntate e spero di aggiornarlo presto!

    La radio è andata avanti in questi sei mesi, ma con il venire fuori del "buco" spaventoso dell'università di Siena (uno scandalo clamoroso) ovviamente stanno subito decidendo dove tagliare...prima si mangiano i soldi tra acquisto di palazzi inutili, costi di ristrutturazione paurosi...questo meriterebbe un'indagine seria, sotto c'è del marciume allucinante.
    ciao a tutti
    Addio Ron
    Bob

    RispondiElimina
  17. pure Ashton!!macazzooo..

    Ieri bloccato i casa anche io,da parecchio davvero che non vedevo una nevicata cosi incazzata

    C

    RispondiElimina
  18. Ciao Tony, il mio commento non centra nulla con l'argomento trattato dal tuo blog. Mi scuserai, ma uso questo spazio come contatto (che non ho trovato da nessun altra parte) per comunicare con te.
    Scrivo per la Libertà di Piacenza e guardando tra i tuoi impegni e progetti ho notato che hai concluso la stesura di un nuovo libro.
    Ero interessato proprio a questo, a poter scrivere un articolo su di te, sulla tua attività di musicista , di blogger, di organizzatore di eventi, di scrittore; prendendo come spunto proprio la prossima uscita del tuo nuovo sforzo creativo.
    Devo dire che, oltre a ciò, volevo ringraziarvi, con te anche Lilith, visto che il mio primo articolo per il giornale è stato proprio su di voi al For Sale, quasi un anno fa. Diciamo che ricominciare l'anno con voi, forse, mi porta fortuna.
    Ti lascio il mio recapito e maill aimi6@libero.it ed il mio numero telefonico 3498353584. Spero di sentirti presto, un saluto
    Gianmarco Aimi

    RispondiElimina
  19. grazie gianmarco
    ti ho risposto via mail

    RispondiElimina
  20. facebook? guardare il video , please :

    http://www.youtube.com/watch?v=tZ7NlkWDWMs

    "nun te sei chiesto che se nun ce vedemo da anni non è per mancanza di contatti?" ahahahhaahah

    facebook fa cagare.
    - Jeffrey

    RispondiElimina
  21. Ad ogni modo,nella mia assoluta ignoranza informatica,trovo che le cose più divertenti restino sempre i blog...dove c'è comunque libertà di cazzeggiare o di dire cose "intelligenti e colte" allo stesso modo,mentre altre tribune vengono gestite in modo serioso,accademico e in definitiva squallido.
    Mi è capitato di incappare in discussioni sulla "musica italiana" proprio di recente,che sembrano dei compitini scolastici,tutta forma e niente sostanza,con frasi banali e scontatissime...alla fine chi se frega se si fanno un sacco di errori(io della forma,tra l'altro,me ne sbatto:sbaglio i tempi,i congiuntivi ecc.),la musica è uno stato d'animo,la psichedelia in particolare(parlo nel mio caso)è prima di tutto un'attitudine mentale,tutto il resto sono vaccate!
    Tony,il Cagliari sta andando meglio del Toro...buon per voi,per noi è una ciofega!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails