lunedì, gennaio 16, 2017

Rotte Indipendenti



“Rotte Indipendenti: Bologna, Milano, Torino e Roma“ è un viaggio video di quattro ore all’interno degli ultimi 30 anni (dagli anni ‘70 ai primi 2000) della scena musicale indipendente italiana e attraverso il suo profondo rinnovamento, realizzato su idea di Giordano Sangiorgi e Giangiacomo De Stefano, curata poi insieme a Lara Rongoni per la SonneFilm.

Ben fatti, piuttosto esaustivi e suggestivi nel ricostruire un tempo (attraverso la voce dei principali protagonisti) che sembra sempre più lontano nella sua creatività, urgenza, spontaneità.
Un documento prezioso.

BOLOGNA
https://www.youtube.com/watch?v=v36Pgkci70Q

MILANO
https://www.youtube.com/watch?v=htodA1Ri9d4

TORINO
https://www.youtube.com/watch?v=H5BEPBpYmhw

ROMA
https://www.youtube.com/watch?v=uUweAoGbcrA

12 commenti:

  1. me li sono visti..davvero validi!
    C

    RispondiElimina
  2. Nichilistaggio come sigla? Da paura... Stefano

    RispondiElimina
  3. PAolo Petralia? Un genio,approvo tutto il suo discorso, l'ho conosciuto ed avuto rapporti anche con la sua casa discografica SOA records con la mia prima band hardcore,una persona intelligente e squisita... Stefano. P.S. Per chi è di Roma, ma quanto era bello entrare a Disfunzioni o Transmisson a comprare dischi e passare intere ore a discutere di musica?

    RispondiElimina
  4. Sono filmati che ci rimandano ad un periodo difficile e pionieristico ma magico nella sua urgenza e spontaneità.
    Periodo morto e sepolto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si Tony, assolutamente daccordo, chi ha rinnegato, chi si è stufato,anche giustamente, di certe dinamiche e il mondo che è cambiato nel frattempo, l'edonismo turbo-capitalista,ha decisamente dissoluto ogni forma di antagonismo, spesso integrandolo... Io da ragazzo di provincia sudavo per conoscere fanzine, per comprare dischi, oggi tutto ciò è impensabile, l'impegno in tutti i sensi, il sacrificio, ha ceduto il passo al consumo veloce, sfrenato, nichilista e dissolutore, il senso di comunità d'appartenenza, di qualunque tipo, ma anche l'individualismo positivo è scaduto nel conformismo più anonimo. Forse qualcosa è andato storto, o meglio ancora, non si è capito dove stava andando il mondo, questa è una consapevolezza che ho da anni, ci si è persi in discorsi settari e spesso non si è guardato avanti, e a parte le bellissime esperienze che comunque ci sono state, molti errori di valutazione sono stati fatti, e oggi tutto è morto e sepolto. Stefano. P.S Comunque i Cani sono una bella band,segnano una svolta secondo me in un certo senso, ho apprezzato moltissimo tutti i loro album, e dal vivo sono veramente bravi...Non so cosa ne pensi a proposito Tony di questa nuova realtà, Cani,The Giornalisti, Calcutta ecc ecc...

      Elimina
  5. Comunque la scena torinese negli 80's sopra tutte, per competenza,idee,passione, novità... Franti,Negazione, Statuto fra le mie band italiane preferite.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono d'accordo ma sono di parte!!!
      C

      Elimina
    2. Io sono di vicino Roma,quindi non sono di parte e avendo frequentato molto la scena punk e dintorni posso dire che la scena torinese degli 80 è stata la migliore in assoluto, guando i romani salivano ogni volta rimanevano impressionati dall'etica,dalla cultura,dalla passione e dalla professionalità della scena torinese(in confronto a quella romana più naif) che tra l'altro ai tempi inglobava anche band non proprio di Torino come i Kina di Aosta per esempio... Stefano.

      Elimina
    3. Verissimo..
      Stefano hai conosciuto gli ANGELI il gruppo di Tax Negazione nei 90s?
      C

      Elimina
    4. Bè conosciuti in senso musicale certo, li ho ascoltati moltissimo anche se mai riusciti a vedere dal vivo, "Voglio di più" è un disco eccezionale,degna prosecuzione dei Negazione... Purtroppo qui giù da noi non ci sono state molte occasioni per vedere live certe band, i Kina li ho visti solo pochi anni fà a Roma cogliendo l'occasione di uno dei loro ultimi concerti dopo mi sembra 25 anni che non suonavano da ste parti,ho parlato con loro per un pò,mi hanno regalato la scaletta,peccato che se l'è tenuta di prepotenza la mia ex ragazza... Stefano.

      Elimina
  6. Grazie del post mi guarderò i video, mi sa che serviranno per la mia ricerca nell'underground italiano.

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails