lunedì, febbraio 25, 2008

La bella addormentata nel losco




La bella addormentata nel losco è la sagace e stupenda definizione che il Sig. Donato Loscalzo ha dato dell'Italia in un concorso di Beppe Severgnini sul suo forum "Italians" sulla miglior frase per definire la povera penisola.

Un'Italia in preda ai bollori elettorali e che concede spazio a un impresentabile conduttore e pseudo giornalista che per un po' di visibilità (quella fisica non gli manca) non esita a speculare sul corpo, la vita, la dignità delle donne ergendosi a paladino della lotta all'aborto.

Un'Italia messa a ferro e fuoco da mafia e chiesa

Ovvero due Stati nello Stato.
Uno più o meno ormai legittimato dai fatti (la mafia) , l'altro (la chiesa), che non esita a voler dirigere in continuazione la rotta dei nostri affari interni, dalla legge sull'aborto alle scene di sesso dell'ultimo film di Moretti....

Poi ci si mettono anche illuminati come Lucio Dalla che non è mai stato comunista e si sente vicino all'Opus Dei (notoriamente molto tollerante con gli omosessuali...almeno quelli non ricchi e famosi).
Ah pare che anche Guccini (lo ha dichiarato recentemente) non sia mai stato comunista.
Un po' come Veltroni.
Fatto bene a dirlo.
Si vede che è di moda.

A proposito per chi ha visto la fiction Caravaggio, forse avrà notato che qualcuno ha ritenuto inammissibile che un genio della pittura potesse essere omosessuale.
E così è stato rappresentato ALMENO bi-sex, un po' più rassicurante.

A proposito invece di comunisti, neanche Bertinotti e Diliberto lo sono più (lo sono mai stati ?)
E per un pugnetto (non chiuso) di voti hanno tolto la falce e martello (che faceva un po' demodè con il cashmere).

E stasera inizia SanRemo.....

42 commenti:

  1. ...mi vengono in mente gli skiantos:
    "cosa pretendi da un paese
    fatto a forma di scarpa..."

    Consiglio a tutti la lettura di MANI SPORCHE
    "2001-2007, così destra e sinistra si sono mangiati la II repubblica (Barbacetto-Gomez-Travaglio)
    1000 pagine di reati gravi, gravissimi, incredibili, MILIARDI di EURO rubati allo stato da una banda di figli di puttana politici, figli di puttana manager, figli di puttana mafiosi, che tutti amici fra loro sono.

    RispondiElimina
  2. Una monnezza totale,proprio l'immondizia di Napoli sembra essere diventata l'emblema di questa situazione e questa campagna elettorale all'insegna del buonismo sembra presagire che tutto sommato saranno di nuovo divisi sull'apparenza ma perfettamente uniti negli intenti(fare affari sulla pelle dei poveri)...detto questo,non per fare l'avvocato delle cause perse,va però sottolineato che il buon Guccini non si era mai considerato "comunista" nemmeno negli anni 70:ricordo che lo intervistavano alle feste de l'Unità e lui continuavano a definirsi "socialista libertario" e lontano dal PCI su molti fronti("primavera di Praga"),solo che ai tempi la sinistra ti faceva suonare ovunque e ti permetteva di vivere con le canzoni,quindi perlomeno lui lo salverei dal resto dell'accozzaglia opportunista e ruffiana,non solo perchè ha scritto grandissimi pezzi...mentre Dalla l'ho sempre sentito definire "uno stronzo" da chi lo ha conosciuto bene(Ragazzi del sole,Dino ecc...)quindi non mi stupisce,anche se le prime cose di Dalla mi piacciono molto.

    RispondiElimina
  3. Bertinotti comunista?
    Maglioni di cachemere, 20mila euro al mese di "indennità" e salotti mondani a Roma e Parigi...
    Il grande Totò avrebbe detto "Ma mi faccia il piacere"!!!

    RispondiElimina
  4. Io sono comunista, l'ho sempre detto e rivendicato, anche se non uso le magliette del che e porto i capelli corti e nonostante questo sembri strano ai fricchettoni benpensanti..
    Detto questo non fissiamoci sulla scomparsa del simbolo della falce e martello, non credo sia questo il problema più grosso della politica italiana.. la sinistra rischia di scomparire dalla scena politica, questo è il vero problema..

    RispondiElimina
  5. Dell'aspetto esteriore dei compagni.

    pare che un giorno, al Cremlino Stalin riprese duramente Bucharin che soleva andare in giro stazzonato, dicendogli "Compagno Bucharin, vestitevi bene!"
    Qualche anno dopo il mite Bucharin, che nel frattempo era sempre più grunge, sentì bussare alla porta di notte. Venne portato alla Lubianka e sparì.
    Il compagno Fausto probabilmente è stato segnato da quest'episodio e tanto per non saper nè leggere nè scrivere va sul sicuro.

    RispondiElimina
  6. welll,....ieri sera a momenti spacco la tv a calci, ho visto un programma chiamato "italian job",...mostravano quel tipo (De gregorio) e una festa-raduno strapaesano del suo partito, c'eran facce grasse da tipici politicantastri/notabili campani (alla Mastella per intenderci), un cantante neomelodico ad intonare l'inno, pin ups che ballavano...e lui che leccava il culo in una maniera ai limiti dell'indecente a Berlusca,....e tutto ciò mentre lì vicino dei bambini muoiono di tumore per i rifiuti tossici!!,....e intanto dal Papa Buono Ventroni è pronto in parlamento un seggio-premio per Bassolino!.........ma che cazzzzzo!...
    Mich.

    RispondiElimina
  7. Robdarroch, non credo che sia un problema del tipo di lana che usa Bertinotti x i suoi cardiganS (come piacerebbe scritto a joyello), cosi come NON e' un problema di presenza o scomparsa del simbolo flce/martello come dice RedStarShineOn..

    Pibio, e' il minimo che potesse succedere a Bucharin. Non si va in giro "stazzonati".

    Mich, l'ho visto anch'io. tremendo. E quello e' pure uno che te lo dice in faccia: vado con chi sta al potere. servo a lui e lui serve a me. mi ricorda mastella.
    e quasi tutti i politici.

    Fottetevi.

    Cristiano

    Cristiano

    RispondiElimina
  8. Ho paura a dire che sono d'accordo con Cristiano,perchè di solito mi provoca anche quando mi ci alleo,ma stavolta sono proprio d'accordo:la sostanza fa la differenza,non solo i termini,il look o i simboli(falci e martelli o arcobaleni che siano)e se la sinistra rischia di scomparire dalla scena politica italiana(perchè??Si fa politica solo a montecitorio??Mah!)non sarà che la sinistra si è fatta scomparire da se,continuando a leccare il culo a preti e confindustria,così come alle burocrazie sindacali più occupate a scaldare poltrone che a fare gli interessi degli operai?
    Abbiamo ancora bisogno di altre pagliacciate per renderci conto che stanno barando?Hanno cambiato nomi e simboli mille volte,ma in sostanza rimangono i voltagabbana di sempre,una volta presi i voti torneranno come prima,se non peggio.

    RispondiElimina
  9. Il problema è che c'è ancora un sacco di gente comunista e fiera ed orgogliosa di esserlo (il sottoscritto ad esempio) ma che si trova con la "sinistra" ormai scomparsa.
    Veltroni/Rutelli/Binetti/D'Alema/Bindi ???
    Bertinotti e l'accozzaglia "arcobaleno" ???
    Certi vetero comunisti che inneggiano ancora a Stalin ?

    Io vorrei una sinistra MOD-erna che sappia guardare ai bisogni della gente, ma a quelli VERI...

    E invece ci sono questi quattro allocchi che sono ancora qui a vedere se è opportuno fare i Dico, se è opportuna la legge sul conflitto di interessi, se qui , se là.

    E il mondo va avanti

    E dau nposto di Beppe Grillo (non mi piace ma ogni tanto dice cose intelligenti e interessanti) una profezia non troppo distante dalla realtà:
    "Pensare sempre per il peggio. Chi pensa peggio non teme sorprese. Può vivere tranquillo. Che altro gli può capitare?
    (esempio: lo Stato farà bancarotta. I titoli di Stato saranno congelati. L’Italia uscirà dall’euro e i nostri capitali saranno polverizzati)"

    RispondiElimina
  10. Ursusdursus...dai non e' sempre cosi. solo qualche volta..hahaha!!

    C'entra un cazzo ma i Kula Shaker sono in forma smagliante!

    C

    RispondiElimina
  11. Tony non ha tutti i torti, purtroppo la sinistra è in una fase di crisi fortissima e la "sinistra arcobaleno" non ne è esente.. ma non la reputo una semplice "accozzaglia"..
    sono d'accordo che la politica non si fa solo in parlamento URSUS, ma è anche vero che da quando la sinistra parlamentare si è trovata in difficoltà i movimenti sono spariti.. o quasi.. purtroppo poi i sindacati funzionano sempre peggio, a volte diventano sindacati "gialli" e anche in quell'ambito non è facile trovare uno spazio per lavorare seriamente..

    RispondiElimina
  12. mai dare ragione a ursusdursusdursusdursus...

    RispondiElimina
  13. Infatti non pretendo affatto che mi si dia ragione,qualcuno diceva che la ragione si da ai fessi...però sono molto solidale con Tony quando elenca le ragioni del dissenso,che è oramai diffuso a macchia d'olio e non ci stanno arcobaleni che tengano(se toppano anche stavolta,la vedo proprio brutta!)ed i movimenti stessi(girotondi,Grillini,no tav e quant'altro)stanno scomparendo proprio perchè si sono illusi di essere rappresentati nei luoghi di potere,lo stesso Grillo e la sua "anti-politica" non possono finire da nessuna parte se non riprendono le fila di un discorso che sembra essersi interrotto da 30 anni(CIOE':l'hanno fatto interrompere con la regia occulta del terrorismo e con le loro stragi di stato),non è vero che ci può essere una società capitalista "ma pulita",che non inquina e che non produce guerre,perchè questi disastri sono nella natura stessa del capitalismo(un pò di Marx per questi che ne parlano tanto,ma non l'hanno mai letto,non farebbe male ogni tanto!)personalmente io sono convinto del fatto che non se ne uscirà a breve e che passerò il resto dei miei anni in un mondo del genere,forse neppure ai miei nipoti sarà dato di meglio,ma bisogna che prima o poi ci si domandi davvero se un altro mondo è possibile,gli Statuto hanno posto la questione in modo vero,dopodichè in parlamento di queste parole ne hanno fatto carne di porco,come al solito.

    RispondiElimina
  14. concordo totalmente con Tony e Ursus,pure Cristiano dai!
    Occorre ripartire da quanto era stato fatto di buono negli anni 70
    area creativa,indiani,situazionismi vari
    per andare oltre
    per guardare più in là di questo sfacelo
    Joe

    RispondiElimina
  15. Che dire sono daccordo su tutta la linea...soprattutto per quanto riguarda l'assenza dei valori di sinistra che io trovo ancora giusti e da prendere in considerazione.Invece in Italia cosa si fa si bolla quel poco di sinistra rimasta in politica come sinistra "RADICALE", "ESTREMA" "LA COSA ROSSA".
    Certo poi questa nuova moda di "rinnegare i valori di sinistra" da parte di molti la trovo ridicola, soprattutto per quanto riguarda personaggi che un tempo stimavo...(Francesco proprio te) Ah tempi bui ci aspettano
    DRIVE

    RispondiElimina
  16. Scusa URSUS ma che pensavi? Che si poteva cambiare il mondo col 7% dei voti? Coi sindacati in difficoltà, con molto marcio dentro e sempre più sulla difensiva (quando ci riescono)? con una sinistra "riformista" che mi fa quasi sognare blair e la sua "terza via"? purtroppo il capitalismo sta mostrando in questi tempi la sua faccia peggiore, è mobile, è capace di usare la comunicazione per stordirci e la precarietà per disunirci e non si ferma di fronte a niente.. è vero che in parlamento non siamo riusciti a fare granché, ma sinceramente non so quanto sarebbe stato possibile ottenere di più!
    ma avete presente la repressione violenta delle proteste della gente campana? questo sistema non tollera obiezioni..

    RispondiElimina
  17. Alla fine vedo che rischiamo di ripetere gli stessi concetti già espressi sul post "We won't get fooled again" e alla fine ribadirei che non faccio il tifo nè per il voto nè per l'astensione...sono felice che ci sia ancora chi crede nel mezzo parlamentare,per quanto mi riguarda io non ci credo più da un bel pezzo.
    Spero sempre di essere smentito,ma i fatti continuano a darmi ragione.

    RispondiElimina
  18. A proposito del fatto che la ragione si da ai fessi:
    anche io quando vedo che I FATTI mi danno ragione mi sento molto fesso
    Joe

    RispondiElimina
  19. Grande battuta questa,in realtà ci sentiamo tutti presi in giro...
    in questo caso JOE merita un OTTO e MEZZO,
    per par condicio debbo darlo anche a Cristiano,se no dice che faccio favoritismi.

    RispondiElimina
  20. hahaha!!! Bravo prof!
    Comunque, lo dico x chi legge da meno tempo, la storia del "darsi ragione" con ursu,Joe,Mich etc ha origini scherzose su un altro blog..giusto cosi se no non si capisce piu' quando siamo d'accordo VERAMENTE o meno..
    Detto cio, Joe bella battuta! tristemente divertente!
    Sul voto mi son gia espresso e "son d'accordo"con DRIVE.
    C

    RispondiElimina
  21. Non andare a votare in questa situazione è autolesionista. Io non so ancora per chi voterò, ma di sicuro andrò al seggio. Può non piacere la Sinistra Arcobaleno (anche se alla fine, forse, la voterò, visto che di sicuro starà all'opposizione e se avrà forza potrà fare molto di più, con l'aiuto dei movimenti, caro Ursus, di quello che ha fatto al governo), ma se proprio non piace e ci si dice Comunisti veri (Tony), non è vero che restano dei nostalgici stalinisti; per esempio Sinistra Critica è una formazione moderna, in parte fatta da trotskisti, che avrà il grosso difetto di non riuscire a portare nessun parlamentare in parlamento, per colpa di una legge elettorale antidemocratica, ma è costituita da persone coerenti che per le loro scelte si sono giocati tutto (pensate a quante parole si è preso Turigliatto). Gli scontenti di sinistra, i veri comunisti, dovrebbero votare Sinistra Critica, piuttosto che stare a casa. Tutto il resto sono chiacchiere ...
    Walter

    RispondiElimina
  22. Forse ci siamo capiti male, ma anch'io andrò al seggio.
    ma non avendo nessuno che mi rappresenti disperderò il voto (mai votare scheda bianca ! Le ultime "elezioni" ci dimostrano che si fa alla svelta metterci una crocetta sulla tua scheda bianca....).

    Per disperdere il voto intendo, almeno in questo momento, darlo al PCL (Partito Comunista dei Lavoratori) che è accreditato dello 0,3% , non è nella Sinistra Arcobaleno e non conterà un cazzo.

    Sinistra Critica non mi sembra troppo diversa dal resto e in ogni caso era gente che era al Governo e che ha votato un mare di schifezze.
    Per questo il mio voto non l'avranno

    RispondiElimina
  23. conoscendo abbastanza la situazione dei seggi posso dire che NON andare a votare non costituisce un rischio,il rischio c'è se si entra e si lascia in bianco la scheda,per rendere inequivocabile il non-voto bisogna annullarla(scarabocchi,insulti e via dicendo)oppure si fa come dice Tony,così non possono esistere manipolazioni.
    Joe

    RispondiElimina
  24. Joe approverà senz'altro,per cui firmo anche a nome suo,vero Joe???

    RispondiElimina
  25. Ne avevamo già parlato,infatti
    approvo,approvo
    Joe (ma credo anche C approverà)
    Mich??

    RispondiElimina
  26. mai approvare Ursusdursus

    RispondiElimina
  27. cioè?
    io non ho capito bene...

    RispondiElimina
  28. A parte gli scherzi,Pibio,ci si riferiva ad una discussione fatta con ex-scrutatori,cioè: MAI lasciare schede in bianco dentro l'urna,piuttosto non ci si presenta o altrimenti si da un chiaro segno di annullamento,se non c'è una indicazione di voto netta la scheda può essere contestata e se ci sono scrutatori prezzolati persino manomessa...i cosidetti brogli,insomma,sono sempre esistiti ma ultimamente sono persino più facili data la velocità delle operazioni...per cui fate cosa volete,ma evitate schede bianche.

    RispondiElimina
  29. Approvo,Joe,approvo..
    (ursus,non ero io l'ultimo anonimo ma son felice di fare proseliti..)

    Quindi Mai bianche: valgono le strisce (bianconere), motivi optical, pois colorati, battute di spirito, citazioni dotte, testi di canzoni, cazzate varie..
    Consentito l'uso del dialetto.

    Cristiano

    RispondiElimina
  30. appoggio l'idea dei testi delle canzoni.. e a questo punto ci sta davvero, we won't get fooled again...
    Marco MODS Trieste

    RispondiElimina
  31. anche popartx sta facendo proseliti
    goliardia a bizzeffe,un po' ci vuole per sdrammatizzare
    Cristiano,se passi da Milano avverti Ursusdursus che magari ci troviamo
    Joe

    RispondiElimina
  32. Più che uno stivale sembra una ciabatta.
    Però alla fine questo è il mio paese e vorrei salvarlo.Cosa faccio per questo?Un cazzo.
    Come il 99% degli italiani.

    RispondiElimina
  33. ...e perché no una bella fetta di salame e la scritta "mangiatevi pure questa"? No, ragazzi, o uno è un vero iconoclasta, e allora può scrivere ciò che vuole, oppure, se si dice comunista, può votare PCL o Sinistra Critica. Personalmente, con il cuore, voterei questi ultimi (hanno marcato le distanze, sono stati al governo perchè costretti, e di sicuro non ci andranno mai più), ma probabilmente, con la testa, voterò Sinistra Arcobaleno. Se il Partito Democratico e Berlusconi non avranno una vera opposizione, faranno l'Italia a pezzi, a partire da modifiche costituzionali pericolose (quelle, che per un pelo, non sono riuscite a Berlusconi nel suo lungo governo). Ecco perchè voterò Sinistra Arcobaleno, e spero che sia votata da tanti altri (comunisti, democratici, anarchici ...). Per buttare via il voto ci saranno altre occasioni (se ci sarà una forte opposizione).
    Walter

    RispondiElimina
  34. Già,Cris,io dovrei fare un salto a MI per ragioni di lavoro...potrebbe essere un'occasione per riunire i vertici de la setta del torchio,se hai tempo e voglia fammi sapere.
    Andando da Joe ti avverto però che potresti sentirti male,ha una collezione di dischi colossale:migliaia di LP e 45 giri a partire dagli anni 50,preparati psicologicamente.

    RispondiElimina
  35. anche perchè una buona parte li ho avuti da Ursusdursus,of course
    Joe

    RispondiElimina
  36. Joe/Dursus in questo periodo una gita a Milano la vedo x me un po dura, ma chissa' un giorno.Mi farebbe piacere tessere le prime trame della Setta con voi..

    Andrea: se hai qualche bona idea salvifica (o miracolosa)fammi sapere.

    MARCO MODS:Won't get fooled again, gia' usata. E piu' precisamente il verso "..e le barbe son diventatepiu' lunghe durante la notte".ù

    Walter:io rispetto tutte le posizioni ma la storia che "QUESTA VOLTA E' PIU' IMPORTANTE" sono anni che la sentiamo,credo tu lo sappia come lo so io. E questa solfa serve ESCLUSIVAMENTE alla indispenabile legittimazione di cui la nostra CASTA necessita per continuare ad "esercitare" il compito per la quale e' preposta (quale?).
    Io quindi il mio diritto al NON VOTO. Non annullo nemmeno.

    Cristiano

    RispondiElimina
  37. ..io quindi ESERCITO il mio...

    RispondiElimina
  38. ..votare per questa farsa di liste preordinate dall'alto da 2 personaggi? (Veltrusconi), ma figurati,..xazz, se ci pensate è simile al listone preordinato della legge Acerbo del 1924,..dov'è il progresso?...,....thx Joe per PopArtx,...damn oggi abbiamo avuto una visita da Jeddah, Arabia,....oltre 50° gradi d'estate , che posticino fresco!
    PS: parlando di libri, visto che tempo fa Tony nominabva Del Boca, m'han detto che è molto bello "Italiani Brava Gente", dove si smitizza un'altra delle grandi panzane del cattolicume -benpensantismo-buonista ,cioè il falso luogo comune degli "italiani brava gente",... cercherò quel libro
    Mich.

    RispondiElimina
  39. Ho intervistato il prof. Del Boca (che tra l'altro abita in una castello (...), o meglio in una parte di esso , a tre km da casa mia.
    E gli ho fatto una domanda un po' provocatoria se vista con gli occhi di noi italiani a cui rispose così
    L'intervista è cmq qui:
    http://www.radiocoop.it/sezioneLibri.aspx


    E’ sconvolgente annotare dalle sue ricerche , evidenziate in “Italiani brava gente?” quanto , nel sentire comune , siano ignorate le cifre e le modalità efferate delle occupazioni italiane in Africa e nei Balcani. Crede ci sia stata una precisa volontà politica di occultare il tutto e di continuare a farlo anche a decine e decine di anni di distanza ? A questo punto la discutibile ed esecrata “Giornata della vendetta contro gli italiani” che è stata ripristinata da Gheddafi in Libia assume paradossalmente quasi il significato di una “giornata della memoria”.

    ANGELO DEL BOCA
    C`è stato , e c`è ancora , un disegno preciso , da parte dei governi italiani , di nascondere i crimini commessi nelle colonia italiane d`Africa , nei Balcani , in Russia.
    Per cominciare non c`è stata una Norimberga italiana .
    Anzi si è fatto di tutto per evitare processi che ponessero in luce un passato colmo di vergogne.
    Ma si è fatto di più: si è cercato di impedire le ricerche, da parte degli storici , limitando gli accessi agli archivi , impedendo per anni la visione di documenti importanti..
    Lei ha perfettamente ragione quando dice che la "giornata della vendetta" instaurata da Gheddafi in Libia , è in effetti "una giornata della memoria".
    Il 7 ottobre i libici ricordano le 100.000 vittime dell`occupazione italiana dal 1911 al 1943.
    Centomila su di una popolazione all`epoca di 800.000 anime.
    Il che significa che un libico su otto è morto per difendere la propria patria , in combattimento , nei tredici lager della Sirtica , in deportazione , appeso ad una forca.
    Gli italiani hanno rimosso queste terribili cifre , ma non i libici.Ogni famiglia libica annovera un caduto , a cominciare dalla famiglia Gheddafi.

    RispondiElimina
  40. ho letto l'intervista completa, davvero molto interessante,cercherò il libro...cmq se vai sul sito de "L'Espresso" , proprio oggi(è anche nella homepage) c'è un art. molto interessante su un episodio avvenuto in Grecia nel 1943
    Mi.

    RispondiElimina
  41. Mai visto dei "Coloni"(italiani in questo caso)presentarsi al confine con pizza e du' spaghi x tutti..mai.
    C

    RispondiElimina
  42. molto intiresno, grazie

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails