venerdì, ottobre 12, 2007

12 OTTOBRE 1492, la scoperta dell'America




Cristoforo Colombo approdò nell’isola di Guanahani, alle Bahamas, il 12 ottobre 1492 e la ribattezzò San Salvador.
160 anni dopo, secondo alcune stime, dei circa 70-80 milioni di nativi americani ne rimanevano tre e mezzo.
Il massacro degli indiani dell’America centrale e dell’America del Sud tra il XV e il XVIII secolo rimane il più grande nella storia dell’umanità.
Spagnoli, portoghesi, inglesi, francesi, russi, svedesi, olandesi - cattolici, protestanti, ortodossi, anglicani -, la croce in una mano nell’altra il paradiso, cancellarono in quattro secoli 500 popoli dalla faccia del continente:
Il Nuovo Mondo

"Entravano gli Spagnoli nei villaggi e non risparmiavano né bambini né vecchi né donne incinte sventrandoli e facendoli a pezzi. Facevano scommesse su chi sarebbe riuscito con una solo colpo a sventrare un indio o a tagliargli la testa. Strappavano i bambini dal petto delle madri e li lanciavano contro delle pietre. Agli uomini tagliavano le mani. Altri erano legati a fasci di paglia e bruciati vivi. E li inchiodavano un palo in bocca affinché non si sentissero le urla. Per mantenere i cani ammaestrati a uccidere, portavano molti indios incatenati, e li facevano mordere e uccidere e ne facevano una carneficina pubblica di carne umana... Io sono stato testimone di tutto ciò e di tante altre crudeltà mai viste né sentite prima."

Fray Bartolomé de Las Casas, Brevísima Relación de la Destrucción de Las Indias

8 commenti:

  1. Abbiamo sempre esportato modelli di civilta' ineccepibili in effetti, la storia lo insegna.

    SHADOWS IN MY SOUL, cantavano i NoStrange ricordando Wounded Knee.

    Ho preso parte al "contro"-cinquecentenario del 1992. Forse, almeno x me, la prima vera presa di coscienza collettiva di quanto sia storicamente difficile scoprire una terra che esiste gia..
    (tralasciando le barbariche conseguenze riassunte dal passo riportato da Tony).

    POW POW

    Cristiano

    RispondiElimina
  2. e praticamente non è ancora finita!!
    Che fine han fatto 500.000 mila Guatemaltechi con i loro 400 villaggi che misteriosamente sono spariti dalla faccia della terra tra la metà e la fine degli 80's?
    Il presidente Clinton un'idea ce l'ha, visto che è andato a prendere un'aereo ed è volato laggiù per scusarsi di persona verso il '93.
    Ah, naturalmente i 400 villaggi e i loro occupanti stavano sopra un enorme giacimento di petrolio.
    E i dati degli scomparsi non li ha forniti Gromyko, ma Rigoberta Menchù (che tra le altre cose è anche Premio Nobel).

    pibio

    RispondiElimina
  3. scusate: "un aereo", è maschile...

    pibio

    RispondiElimina
  4. bruttissima storia
    bruttissima
    un abbraccio stef
    www.rocktime.splinder.com
    lo so che ti piaccio+ rock....

    RispondiElimina
  5. Non ricordo chi disse che la scoperta dell'America fu il risultato di un errore di navigazione ma mi trova assolutamente in accordo!

    RispondiElimina
  6. Partendo dall'assunto che la terra e' rotonda prima o poi da qualche parte arrivi.
    Columbus volea infatti andare in india. bravo.
    C

    RispondiElimina
  7. Il 12 Ottobre 2008 prossimo , vorrei postare sul mio blog " Web-log 2006... e ... oltre " su Virgilio , questo tuo post , citando il tuo nome , ovviamente .
    Posso farlo ?

    wally_giana

    RispondiElimina
  8. Fatto ! wally_giana

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails