mercoledì, aprile 05, 2017

La musica Trap


SFERA EBBASTA


GHALI


LAIOUNG


IZI


TEDUA

La musica TRAP è nata tra i 90 e i 2000 nel Sud degli States da rapper come Waka Flocka Flame, Young Jeezy, Lex Luger e Gucci Mane.
Un sound che arriva da hip hop e rap, ingloba forti connotazioni dub, tanta elettronica, l'uso reiterato dell'autotune sulla voce e programmato in genere con FL Studio ( Fruityloops) un programma software semplice ed economico.

In Italia è esploso in modo sotterraneo ultimamente attraverso nomi come GHALI, SFERA EBBASTA, ACHILLE LAURO, LAIOUNG, RKOMI, IZI, TEDUA.
Charlie Charles è invece uno dei principali produttori.

Seguitissimi dai più giovani, valanghe di visualizzazioni su Youtube, altrettanti gli ascolti su Spotify, concerti sold out.

Cantano e parlano di realtà metropolitane, si rivolgono ai loro coetanei (15/25 anni), un linguaggio diretto, senza filtri, storie spesso drammatiche come quelle che hanno avuto alcuni di loro, vissuti e cresciuti in ambienti e situazioni difficili.
IZI (che è anche interprete di un film diretto da Cosimo Alemà, "Zeta", ambientato nel mondo dell'hip hop) racconta: I miei si sono separati quando ero piccolo. Sono passato da assistenti sociali, psichiatri, psicologi e tribunali.
Non è stato facile, non ho visto mio padre per circa cinque anni. Sono scappato di casa. Spesso non avevo un soldo e dormivo sui tetti o nelle stazioni perché non avevo una casa.


GHALI e LAIOUNG sono figli di immigrati, nati in Italia, rappresentanti della nuova generazione di nuovi italiani.

Una realtà musicale e sociale, un fenomeno artistico che arriva alla testa e al cuore delle nuove generazioni.
Da osservare, conoscere e ascoltare.

GHALI
https://www.youtube.com/watch?v=wkSgZ9WDlPs

IZI
https://www.youtube.com/watch?v=HFqstkhwFho

ACHILLE LAURO
https://www.youtube.com/watch?v=xh5yk-SGfpg

SFERA EBBASTA
https://www.youtube.com/watch?v=RlvYH-BYfsM

LAIOUNG feat IZI, TEDUA
https://www.youtube.com/watch?v=Qf6jrz9j27E

20 commenti:

  1. da osservare,conoscere e ascoltare a cominciare da ora visto che non ne conosco mezzo..
    ma voi che avete figli in età, loro li conoscono e seguono?
    C

    RispondiElimina
  2. Mio figlio ascolta molta di questa roba anche se non apprezza questo filone. Io lo trovo interessante. NON musicalmente perchè non è la mia cup of tea (anche se l'approccio è molto "punk", fatto con pochi mezzi, immediato, diretto) ma i testi sono particolari.
    Soprattutto le storie di questi ragazzi (giovanissimi), molti con un passato complicato, difficile, che poi si ritrova nei testi.

    RispondiElimina
  3. Sfera Ebbasta l'ho sentito nominare. Ascoltano solo sta roba, mi pare abbia soppiantato il rock in tutto e per tutto. Per quel che ne ho capito osservando il più grande dopo i 16 anni si stufano e cominciano ad allargare l'interesse.
    Sulla materia non mi addentro, musicalmente improponibile e generazionalmente lontanissimo

    RispondiElimina
  4. Pare sia un riferimento ai luoghi in cui si poteva trovare la droga (a Miami dove è più o meno nato come genere) ma probabilmente contempla anche la parola Rap..

    RispondiElimina
  5. anonimo delle 12 42

    babbbbiiiiiiiiiiiiii ne avevamo gia' parlato qui

    http://tonyface.blogspot.it/2016/02/fenomenologia-di-salmo.html


    alla bbbbarona va abbestia sferaebbasta...io l'ascolto solo ed esclusivamente per non essere tagliato fuori quando vado al parchetto con il cane e becco i ragazzini che mi seguono (ma questa e' un'altra storia_...

    non mi piace molto il trap, ma non sono mai riuscito appasionarmi troppo al RUEAP...

    alla fine sono giovani che parlano ai giovani di giovani...i testi sono infantilli ma non e' che...

    I am an antichrist
    I am an anarchist
    Don't know what I want
    But I know how to get it
    I wanna destroy passer by

    oppure

    I don't want to walk around with you
    So why you want to walk around with me?
    I don't want to walk around with you

    fossero piu' maturi...

    diciamo che dopo un po rompono la mainkia...capisco il ghetto, capisco i palazzoni, capisco lo spaccio, la droga, gli sbirri e fare brutto e blablabla... pero' in verita' a milano tutto questo disagio non l'ho ancora trovato...

    comunque confermo...i ragazzi adesso ascoltano esclusivamente trap ..italiana, massimo massimo francese e niente altro...senza assolutamente interessarsi ai riferimenti , origini, storia, motivazioni dell'HipHop...

    molto punk ma anche molto figlio dei tempi...

    comunque sferaebbasta e' gia' superato...gia' vecchio...adesso alla barona va ROGO :D:D:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco mi soffermerei su questo 'io a Milano tutto questo disagio non l'ho ancora trovato.
      Non voglio dire che non esiste, anzi. Però mi pare che si tenda a considerarli lunica voce giovanile in ambito musicale o l'unica situazione giovanile esistente.Immagino anche che ci siano altri giovani che a Milano escano da contesti meno difficili ma non per questo agiati e che magari fanno altro tipo di musica, ma siccome questa qua tira non sappiamo neanche che o se esistono.
      Concordo con la tua capisco tutto....ma sono una grandissima rottura di palle.

      Elimina
    2. anonimo delle 12:42

      io abito a milano da 10 anni...vengo dalla campagna veneta...e sfera potrebbe essere mio figlio...
      boh...situazioni pesanti ce ne sono...ma non di piu' o di meno di quante possano trovarsi in un quartiere popolare di vicenza, modena o rovigo...niente a che vedere con le periferie del cairo o mosca o sanpaolo credo...qualche pezzo sui palazzoni e case popolari ci sta...ma mi pare che questo genere parli solo esclusivamente di quelle cose come se milano fosse scampia...non e' cosi' e quindi non e' credibile dopo un po...pero' ai giovani piace e sono convinti di essere nel bronx...vedremo fra un po ... quando tutti i clienti fidelizzati dagli spadoni a 3 euro
      di rogoredo arriveranno a milano...forse docro' rivedere le mie tesi
      http://www.ilpost.it/2017/01/07/eroina-giovani-italia/


      Elimina
    3. Parco Cassinis, conosco...
      ci ho fatto un paio di lavoretti di riqualificazione (mi vien da ridere) qualche anno fa.
      Mi chiedo quando penseranno di recintarlo, una causa persa.
      Forse gli converebbe renderlo edificabile e incementarlo per bene

      Elimina
    4. O magari farci il nuovo stadio del Milan

      Elimina
  6. TUTTE CAZZATE
    LA DROGA C'E' DAPPERTUTTO MA NEI PARCHETTI, BOSCHETTI E FOGNE VARIE LA SI GUSTA MEGLIO,E' PIU' VERA E BUONA COME LA PIZZA A NAPOLI. UN PORKIDDIO LA SOCIETA' E L'ESPADON CHE POMPA DENTRO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anonimo delle 12:42

      boh...la droga c'e' da per tutto...ma una volta ce n'era molta di piu'

      Elimina
    2. OK E QUINDI OGGI SE NE CANTA DI PIU MALGRADO CE NE SIA DI MENO? INTERESSANTE

      Elimina
    3. anonimo delle 12:42

      beh, forse ti sei perso 60 anni di rock&roll :D:D:D:D

      ooooo....guarda che non sono un fossile che si arrocca sulla musica dei vecchi...e non sono neanche uno che dice che una volta era meglio e che adesso i giovani non sono piu' quelli di una volta...comunque se non lo sapessi...il cantante dei rolling stones si e' tirato le ceneri di suo papa'...se non lo sai sallo :)

      Elimina
    4. anonimo delle 12:42

      chitarrista non cantante...comunque..

      Elimina
    5. ok ma non mi hai risposto (rileggi la mia domanda sopra e lascia perdere chi si è perso e cosa che mi sa che sono piu vecchio di te)))

      Elimina
  7. aggiungo: sai che la storia delle ceneri è una cazzata?
    e se ne hai perse altre di bufale dei 60 anni di rocchenroll te le racconto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anonimo delle 12:42

      fa sempre figo raccontarlo... e ogni tanto qualcuno ci casca :D:D:D

      non mi sembra proprio che si parli di piu' di droga adesso nei pezzi trap...cioe' secondo te si parla di piu' di ganjia in un disco di sfera o in un qualunque disco regge??? cazzo dai...se sei vecchio quanto me ti ricordi benissimo i parchetti ricoperti di siringhe e le decine di tossici in stazione a barcollare...adesso li hanno mandati a rogoredo...ma nulla a che vedere con le orde di tossici per strada degli anni 70/80...

      http://www.raiplay.it/video/2016/07/watchfolder-D8387-Tg2-Dossier-Erina-Spa-gi-droga--20160712124109--B-R--1800mp4-7aa1e41d-d663-45db-829e-5061e78bca27.html

      vai al minuto 45...

      Elimina
  8. Io non so quanta droga giri adesso (ma mi sembra tanta e tanta). So che "ai tempi" ne girava altrettanta tanta tanta.
    Questi qua ne parlano esplicitamente. Più che di droga parlano di quell oche fanno, che magari si sballano con l'alcool o con il fumo o con qualche pastiglia.
    Oppure che vivono in quartieri di merda dove non c'è nulla.

    Ci danno una fotografia di come vivono (alcuni e tanti di loro).
    Poi la musica dopo due pezzi mi rompe le palle.
    Ma è interessante il fenomeno in sè

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails