lunedì, giugno 17, 2013

Confederations Cup: Italia-Messico 2-1



Come consuetudine questo blog segue assiduamente le vicende della Nazionale Italiana di Calcio quando impegnata in Mondiali, Europei e, in questo caso, Confederations Cup.
E' il sapore di GIUGNO...caldo, afa, Azzurri in Tv...


Intanto salutiamo con piacere la finale conquistata dall'Under 21 agli Europei, dopo aver eliminato una bruttissima Inghilterra, il modesto Israele, la rocciosa Norvegia e la fortissima Olanda.
A parte i già affermati Verratti, Insigne e Immobile c'è una sorprendente nuova leva di giovani in gamba, in buona parte destinata ad approdare alla nazionale maggiore e che sarebbe meglio fosse valorizzata dalle grandi squadre di serie A invece di rincorrere bidoni vari in giro per il mondo a suon di milionate buttate via.
Uno come Giulio Donati ad esempio lasciato dall'Inter in giro tra Padova, Lecce e Grosseto..mah...
Con la Spagna in finale sarà durissima e quasi impossibile ma ce la giochiamo.

La CONFEDERATIONS CUP è invece un torneo di scarso prestigio, figlio del calcio moderno, inventato dall'Arabia Saudita nel 1992, inizialmente ad "inviti" e poi assurto a regolare torneo Fifa assumendo sempre più (relativa) importanza.
L'albo d'oro vede il Brasile con 3 vittorie, 2 per la Francia, 1 Argentina, Messico e Danimarca.
La formula è interessante e prevede la partecipazione di otto squadre: oltre al paese ospitante (Brasile) ci sono la vincitrice della Coppa del Mondo (Spagna), Europa (Italia in qualità di seconda dopo la Spagna), SudAmerica (Uruguay), NordAmerica (Messico), Asia (Giappone), Africa (Nigeria), Oceania (Tahiti).

L'Italia partecipò una sola volta nel 2009 rimediando una figuraccia storica, sconfitta da Brasile ed Egitto, vincendo con gli Usa.

Sembra andare meglio stavolta con una buona partenza contro il modesto Messico, dominato nel primo tempo, nonostante una loro traversa e il rigore regalato da Barzagli.
Poi l'Italia si affloscia ed è solo grazie alla difesa ridicola dei messicani che Balotelli butta dentro il 2-1 (dopo che Pirlo ci aveva portati in vantaggio con una grande punizione, nonostante la complicità dello scarso portiere avversario).
Bene Balotelli e Pirlo, bravissimo De Sciglio, poca roba gli altri.
Il Giappone travolto dal Brasile non sembra poterci impensierire più di tanto ma non si sa mai...

19 commenti:

  1. Partita bruttissima.

    RispondiElimina
  2. Ma no, il primo tempo è stato divertente.
    Due gol, una traversa, un rigore non dato all'Italia.
    Che ha giocato piuttosto bene nella prima mezzora.
    Poi il calo ma meglio di quanto pensassi

    RispondiElimina
  3. il giostraio non lo sopporto piu'. da prendere a calci in culo, con il suo mostrare i nuscoli. ma vai a cagare, va....
    mi piange il cuore, invece, da interista, vedere la difesa dell'under 21, fortissima e, soprattutto, nostra. Andremo avanti con Nagatomo, Chivu, Samuel, Zanetti, Pereira e altri catorci.
    Mah....

    RispondiElimina
  4. Sono rimasto sospreso nel sapere che tutta la difesa dell'Under 21 è interista.
    Non farebbe sicuramente peggio di quella che ha preso decine di gol nello scorso campionato.
    Sono giovani, freschi, corrono e costano poco.
    Ovviamente Moratti (anzi Branca) se ne guarderanno bene dal riscattarli e andranno a cercare qualche slovacco o brasiliano da pagare qualche milione di euro

    RispondiElimina
  5. Ma che minchia ha fatto il portiere loro sulla punizione di Pirlo?... e il commentatore ha pure detto: l'ha battezzata fuori...

    W

    RispondiElimina
  6. Soprattutto Branca, un vero incompetente e maneggione. Certo, una bella combuttaccia con qualche procuratore e arriverranno, di sicuro, delle merde. E i vari Bardi, Donati, Bianchetti, Caldirola e Biraghi faranno la fine dei Pirlo e tanti altri, svezzati ben bene ed esplosi a casa Juve o Milan.
    Il portiere del Messico deve aver pensato alla caduta: "sara' meglio che metta giu' bene il braccio".

    RispondiElimina
  7. I commenti di Dossena sono inascoltabili..una cazzta dietro l'altra per fare il simpatico. Ma perchè ?
    Ma soprattutto: perchè Stramaccioni in studio ?

    RispondiElimina
  8. ma soprattutto: perche' non lo scrittore Galletti in studio?

    RispondiElimina
  9. Ahahaahah! Ah, ecco era Dossena! Radiocronaca mondiali Galletti-Bacciocchi con divagazioni musicali, ma non c'è qualche radio che si presterebbe alla cosa?...

    W

    RispondiElimina
  10. direi :Brescia-Mexico: 2-1 :),..comunque concordo su quanto detto dall'Anonymous Interista,..perchè noi 'alleviamo' sempre 'young talenti' e poi ce li vendiamo ad altri???,..ai vecchi tempi mia nonna allevava pollastri ,..ma finivano in 'casalingo' brodo con caplétt:)

    RispondiElimina
  11. L'Inter di Minimo Moratti se si esclude il periodo di calciopoli è stata sovente una barzelletta in mano ad incompetenti. Lasciare a casa Oriali per far dirigere la baracca a Fernet Branca a tal Ausilio è da masochisti. L'ultima genialata del magico duo è lo scambio con la Juve: Isla (modesto pedatore) a Milano e money più Bardi (ottimo prospetto portiere) a Torino. Da ricovero coatto.
    Non seguo molto la nazionale di calcio italiana tuttavia ieri sera seppur con occhio distratto mi son divertito a tratti. Pirlo è un signore con il calcio nel cervello, Balo quanto a cervello lascia a desiderare ma ha fatto un goal da vecchio bisonte d'area di rigore british style.
    Appoggio la mozione Boss&Gallo in telecronaca casulal-nazionale.

    Charlie

    RispondiElimina
  12. Balotelli al B-ilan ?? e Vampeta , e Caio qui?? nah,..arridatece Cerilli ,Marangùn e Sauro Catellani

    RispondiElimina
  13. Propondo casula Charlie dalla sua radio..in streaming diretta con lo scrittore Galletti e Boss a commentare e mettere anche Party Chambers va la..casula!
    Di questa CUP di inutile estate ne farei volentieri a meno calciomodernodiemme..
    W Pirlo in gol e 100sima in Azzurro nel tempio du futebol
    C

    RispondiElimina
  14. il meracto interista e' qualche cosa di speciale..approfittiamone tutti
    bauscia merda

    RispondiElimina
  15. L'Inter ha fatto risultato, comunque, quando ha avuto allenatori con le palle, sopratutto accentratori, tipo il Trap e Mourinho, che non volevano pseudo-dirigenti in mezzo alle palle, si occupavano loro di tutto, dal mercato, agli allenamenti, addirittura ai biglietti omaggio dei calciatori (il Trap). Il vivaio dell'Inter e' sempre stato ottimo a livello di allenatori, purtroppo in mano a maneggioni che hanno pensato alle proprie saccocce, invece di spingere per una valorizzazione nella prima squadra.
    Adesso vedremo all'opera Mazzarri, che si e' portato tutta la sua squadra...purtroppo non e' riuscito a fare smammare Branca, Ausilio e i tanti altri che magnano alla tavola di Moratti (altro incompetente della madonna).

    RispondiElimina
  16. This is the MODern futbol!

    Gallo&Boss fan la cronaca in radio, poi ti sintonizzi sul primo canale e togli l'audio!
    Playlist da paura durante l'intervallo e pre/post partita!

    Altro che Gialappas!

    W

    RispondiElimina
  17. Galletti alla rai e' da risentire quando accennano al poporoppoppopoo e lui (fuori campo) sibila.."Wai straiss"
    w la bassa
    abbasso i bauscia

    RispondiElimina
  18. ma va a cagare, anonimo:),,,difetti di sense of humour come al solito accade per voi,..Cevenini III e Aebi uber alles siempre:)

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails