martedì, novembre 20, 2007

I migliori compositori





Dopo la mia personale classifica dei batteristi ( 25 giugno 2007), dei chitarristi (6 luglio 2007), dei bassisti (10 settembre 2007)dei tastieristi (9 ottobre 2007) , dei cantanti uomini (7 novembre 2007) , delle voci femminili (13 novembre 2007), ci avviamo alla fine con i compositori (a breve poi i gruppi).
Una marea.
Indico, come sempre, i miei preferiti, quielli che hanno scritto le canzoni che ascolto da sempre e per sempre ascolterò.

1) PETE TOWNSHEND
Ha scritto "Quadrophenia", "Tommy" , "Who's next" , "My generation" e almeno un'altra decina di brani fondamentali per la
musica rock, continua a sperimentare ed è in grado di dare qualcosa ancora per anni ed anni

2) JOHN LENNON - PAUL MC CARTNEY
Non serve dire nulla

3) JOE STRUMMER - MICK JONES
In pochissimi anni hanno scritto "London calling", "Sandinista" e un altro discreto malloppo di brani eccellenti
Sorprendentemente nessuno dei due è riuscito a scrivere qualcosa di altrettanto valido dopo la separazione.

4) RAY DAVIES
Il compositore più sottovalutato di tutti i tempi.
OGNI album dei Kinks ha un gioiello almeno di immensa grandezza, quelli dei 60's sono pieni di capolavori

5) BOB DYLAN
Produzione immensa, pochissime cadute di tono, liriche da studiare nelle scuole.

6) PAUL WELLER
Buon vecchio Paul, alla fine amo tutto quello che fai.

7) FABRIZIO DE ANDRE'
Un altro che andrebbe studiato a scuola, in letteratura italiana. Uno di quelli che manca di più.

8) MICK JAGGER - KEITH RICHARDS
Altri due su cui c'è poco da dire

9) RONNIE LANE - STEVE MARRIOTT
Anche loro troppo sottovalutati, hanno scritto brani immensi

10) GRAHAM DAY
Per me un genio ASSOLUTO

Ma anche: SYD BARRETT, LOU REED, JAMES BROWN, KURT COBAIN, PATTI SMITH, JONI MITCHELL hanno scritto cose decisamente egregie

58 commenti:

  1. qui penso, per quanto mi riguarda, che ci sia veramente poco da aggiungere... direi solo: holland/dozier/holland, e noel gallagher. de andrè è stata la base della mia tesina alla matura, con spoon river...
    marco MODS Trieste

    RispondiElimina
  2. beh, potra sembrare strano ma i RAMONES hanno creato un suono unico ke poi tutti hanno copiato (con risultati ridicoli) per non parlare dei testi (quello di COMMANDO su tutti per la sua ironia ke e' stata spesso scambiata per apologia del nazismo/anticomunismo!), la loro grandezza sta nell'enorme semplicita delle composizioni che allo stesso tempo hanno un forte impatto, non dimentichiamo anche Bob Marley grandi testi incazzati e buone vibrazioni!
    Peace & love
    Valerio Impulsive

    RispondiElimina
  3. per quanto riguarda il "bianco" c'ho ben poco da contestarti stavolta :) ... diciamo che, in ordine diverso sicuramente ma siamo lì anche per me, con PAUL WELLER al n.1 (anche sopra l'assoluto genio del pop, pete) perchè la mia crescita musicale ed anche sociale/culturale è andata di pari passo/ispirata con/da weller.

    gli unici tuoi non nella mia top 10: de andrè per quanto mi riguarda non ha significato molto, pur conoscendo ed apprezzando in grosso ritardo le sue canzoni/storie/poesie e poi il bobbone... preferisco molte sue canzoni interpretate da altri, vocalmente lo sopporto pochissimo, e lo sostituisco volentieri con ELVIS COSTELLO (fra l'altro grande estimatore di dylan).

    per il "black" ci sarebbe da fare un'altra lista, ma adesso mi tocca andà a laurà.

    ciao f

    RispondiElimina
  4. concorda in pieno su Ray Davies, per me addirittura il più grande di tutti!
    E anche Holland/Dozier/Holland, grande Marco!
    e dico anche Brian Wilson.

    RispondiElimina
  5. di getto..se no mi inceppo.

    Concordo coi nomi fatti fino ad ora, in particolare col Ray Davies.

    ASSOLUTAMENTE d'accordo su tutta la linea con Flavio x quanto riguarda Paul Weller.
    Diciamo che se vivi in tempo reale certe cose e fai le medie e a quarant'anni le hai ancora appiccicate, qualcosa vorra' dire.

    Mi han sempre colpito gli Autori assoluti:penso a coloro che pur scrivendo DA SOLI il 99% del materiale hanno creato bandsirraggiungibili ed autentici capolavori su cui c'e' poco da scrivere.
    Penso a P.TOWNSHEND, ROBBIE ROBERTSON (BAND), ARTHUR LEE (LOVE) ad esempio.

    Adoro il BOB DYLAN 65-67.

    BRIAN WILSON, macchina da Hits nel periodo Surf/Beach Music, autore del capolavoro POP Definitivo (Pet Sounds).

    Condivido la "divisione" proposta sempre da Flavio tra White e Black, ma leggendo citati (ottimamente) da Marco Mods e Pibio H/D/H, non èposso che non aggiungere un'altra coppia di assi come Norman Whitfield&Barret Strong, per tutto il SOUL in odore di psichedelia della seconda meta' dei 60s e oltre.
    Sly STONE, senza aggiungere altro

    ITALIANI BRAVA GENTE:
    Il Maestro DeAndre', che ci manca davvero,
    Francesco Guccini (al di la dei luoghi comuni,che NON condivido) periodo BEAT (Nomadi etc).
    Basta "DIO E'MORTO" , uno dei testi che preferisco in assoluto (col retro "Per fare Un Uomo").
    M. Vandelli, se no domani nevica..
    Roberto "TAX" Farano, per l'album degli ANGELI.
    Ho sempre avuto molta simpatia per IVAN GRAZIANI e per la sua fantasia rupante e grassoccia.

    Cristiano

    RispondiElimina
  6. Ero venuto a scandalizzarmi per l'assenza di Holland-Dozier-Holland (periodo Motown) ma vedo che c'è chi mi ha preceduto...
    Vabbè, allora dico Norman Whitfield & Barret Strong... E poi, vabbè, a caso cito Morrissey/Marr e Billy Bragg... Ma no, non si può fare una lista così.
    Lucio Battisti per Italiani Brava Gente? e Morricone? Troppi.

    RispondiElimina
  7. Volendo continuare la lista ITALIANI BRAVA GENTE (Cristiano fa scuola):Battisti-Mogol erano una coppia granitica,al di là di certi contenuti un pò discutibili...
    ma "29 Settembre" ha veramente cambiato l'intera linea melodica in Italia(sopratutto nella versione mitica dell'Equipe84)aggiungerei LE ORME,sopratutto nel connubio Smeraldi-Tagliapietra:un gruppo che ha saputo coniugare melodia con coraggio e ricerca,cosa non da tutti,ed il mio amatissimo GIORGIO GABER,per me punto di riferimento unico...per capire la grandezza del signor G bisogna averlo visto in teatro:un artista con la A maiuscola,benchè avesse sposato una che è finita in Forzaitaglia,ma sono i misteri della vita.URSUS

    RispondiElimina
  8. Holland- Dozier -Holland, in effetti li ho mancati clamorosamente.
    Battisti-Mogol invece, sinceramente non mi sono mai piaciuti, troppo sopraavvalutati, come ad esempio Tenco o Ciampi con cui ci ammorbano le palle da anni come grandi autori...buoni autori certo, ma tutti sti capolavori dove li hanno scritti ?

    Concordo con Gaber. L'ho visto a teatro ed era superlativo.

    QUASI OFF TOPIC per i torinesi:
    un autore che ho sempre amato, praticamente sconosciuto è/era Enzo Maolucci.
    Ho due suoi album davvero eccellenti

    RispondiElimina
  9. io, non sarò troppo a posto, ma non sopporto ascoltare battisti.. invece con morricone è sempre un piacere.
    Marco MODS Trieste

    RispondiElimina
  10. No, aspettate. Io non ho parlato di Battisti-Mogol. Io ho detto solo Lucio Battisti.
    Un grandissimo, che vi piaccia o meno.
    Con Mogol ha fatto cose egregie e altrettante (anche migliori) con Pasquale Panella. Sebbene entrambi i suoi parolieri siano talmente antipatici che non me la sento di annoverarli tra i grandi autori*.
    Però LUI, come scriveva sullo spartito, è stato un gigante. Rassegnatevi!
    :-)

    *Eppure "Supermarket", "Dio mio no" o "Il salame" (di Mogol) e l'omnia di Panella sono pezzi della nostra storia...

    RispondiElimina
  11. Ma infatti Battisti sul fattore voce era molto debole,tanto che i pezzi migliori li ha sempre affidati ad altri che ne fecero arrangiamenti incredibili...talvolta si può essere grandi autori,ma avere una voce mediocre,ed io credo che Battisti avesse una voce che può anche non piacere,sicuramente...di Enzo Maolucci so vita,morte e miracoli,perchè era il prof di lettere di molti miei amici e lo vidi suonare fin da quando era sconosciuto(è stato anche un beat,peraltro)"Rock e martello" era lo show di classici del R&R che rivisitava ogni domenica all'aperto in piazza Cavour:contorno di banchetti,masse di giovani e cianfrusaglie...passato il periodo dell'impegno politico,però,avvenne una cosa che fa inorridire(qui sta il brutto):MAOLUCCI è stato totalmente emarginato dalle scene,perchè si diceva che portasse sfiga,esattamente come Mia Martini che però era più nota e bene o male ha poi seguitato a cantare...questo per dire come si è passati facilmente da "La religione è l'oppio dei popoli" a "La superstizione è il pane degli ibecilli",si è fatto un bel salto indietro,perlomeno fino al medioevo,non c'è che dire.URSUS

    RispondiElimina
  12. Ciao Joyello.
    Ho provato a scriverti sul tuo blog ma mi cancella i miei post (censura eh ??)

    Battisti lo annovero tra gli eterni incompiuti (scrivevo di questo sul tuo post about Giorgia e Patty Pravo.
    Giorgia poteva essere la nostra Amy Winehouse e invece è sempre in mezzo a dischi mediocri e lasciati lì a metà - Patty poteva essere la nostra Marianne Faithfull e invece , anche lei . rimane tra Sanremo, Domenica In, dischi ed esibizioni imbarazzanti).

    Lucio ha sperimentato, fatto cose ottime, ma aveva un potenziale che, se non genuflesso alle esigenze discografiche, lo avrebbe potuto portare a livelli eccelsi.
    Lo ha fatto solo nell'ultimo periodo "elettronico" e minimalista con risultati affascinanti ma troppo sconclusionati.

    Non ne minimizzo il talento compositivo, ma in generale non mi sembra abbia partorito grandi capolavori.

    Maolucci era un grande, peccato , davvero peccato

    RispondiElimina
  13. Che vuoi che ti dica, Tony... Excite da qualche giorno sta spippolando con la piattaforma dei blog e ogni tanto s'inchioda. Mi hanno assicurato che in qualche giorno sarà tutto sistemato.
    Sperèm.
    Cio' che dici di Giorgia è vero ed è proprio quello che cercavo di dire io nel mio post. Brava è brava, si sente che si sforza di trovare soluzioni innovative ma poi... ricasca sempre nel tranellaccio italiano (chiamando Pino Daniele e Mina...). Un peccato.

    Su Battisti, io personalmente adoro la produzione con Panella dell'ultimo periodo. E' poco incline alla musica leggera ma "sconclusionata" non mi sembra il termine più giusto. anzi, direi che, semmai, è l'esatto contrario. E' vero e proprio math-rock dove tutto è calcolato al millesimo e dove l'unica cosa a "sfuggire" è proprio la voce e la parte delle liriche. Niente ritornelli e niente metrica, ma adagiata su un tappeto quadratissimo. Sarà, ne sono convinto, materiale di studio per molti e molti anni ancora.
    E non sono d'accordo nemmeno con URSUS sulle sue qualità vocali. Sì, è vero che la sua voce può anche non piacere ma questo vale per QUALSIASI voce. Battisti aveva un'estensione da paura. Chiunque si sia misurato con qualcuno dei suoi pezzi lo sa.

    E poi, su GUARDIAN di questa settimana c'è Sebastien tellier che inserisce "ancora tu" nella sua personale playlist (in mezzo a Robert Wyatt e Wendy Carlos) scrivendo che... «Lucio Battisti is a great Italian singer, very popular in Italia. This is a very beautiful song about a woman, and he can’t forget her. Battisti was a great fan of American music like Stevie Wonder, so he tried to mix that with an Italian style. You can cry when you listen to this music. It’s not a sad song, but you can cry. Having a Latin vision of sex on my album, that was important for me.»
    :-)

    RispondiElimina
  14. Tutto questo ANTI BATTISTI/MOGOL mi sconcerta un po..
    Se penso ai pezzi scritti con Batisti, che Mogol sia un presuntuoso antipatico ( e bottegaio) me ne frega niente..
    Se poi se l'ostracismo (anche nei confronti di battisti)se lo guadagnarono grazie a vere o presunte "simpatie" (sappiamo quali)..be..tuffiamoci pure in quella mosceria di marca de gregori.. dai..
    Cristiano

    RispondiElimina
  15. no tranquillo Cristiano.
    Delle simpatie fasciste di Battisti e Mogol (assolutamente presunte, mai certificate e se anche fosse machissenefrega !) non m'importa.

    Non fraintendemi.
    Lo ritengo OTTIMO, BUONO, INTELLIGENTE, con alcuni brani eccelsi, ma mi sconcerta un po' la nomea di GENIO INTOCCABILE che gli è stata data in Italia.

    Voglio dire che Bob Dylan è un genio intoccabile, Joni Mitchell un po' meno.
    De Andrè ha fatto cose praticamente sempre eccellenti, Battisti , SECONDO ME , no.

    Il periodo "math rock" è interessante ma a me sembra sconclusionato perchè non credo che lo stesso Battisti sapesse bene cosa stesse facendo.
    Ovvero rincorreva un'idea tutta sua, molto sconclusionata, ma che non vedo così geniale.

    Cazzo !!
    Com'è difficile scrivere di musica....
    direi che è qualcosa che
    è dentro me
    ma nella mente tua non c'è
    Capire tu non puoi
    tu chiamale se vuoi
    emozioni

    insomma, ci siamo capiti ?
    no eh ?

    RispondiElimina
  16. No,neanche io ritengo che Battisti fosse SEMPRE un genio come lo descrivono,ha esordito con degli ottimi brani che però nella versione di altri erano cento volte meglio(a parte l'Equipe,sul primo "Dies irae" de LA FORMULA TRE ci sono interpretazione da brivido,grande Radius!)non conosco bene l'ultimo periodo,perchè(sembrerà strano)da buon grafico odiavo quelle copertine bianche scarabocchiate,copertine così brutte mi allontanerebbero da qualsiasi suono,veramente ORRIBILI!
    Piuttosto,parlando di cantautori nostrani,ammiro nomi meno incensati quali RICKY GIANCO o Gianfranco Manfredi,solo che questi stanno in una nicchia esattamente come ci stava Maolucci,che oggi dirige una scuola di sopravvivenza,di quelle che ti lanciano in una foresta per un mesetto senza viveri nè altro(peggio dell'isola dei fumosi!)...voci femminili:ne abbiamo di bellissime,Giorgia è una di queste,ma ammiro anche Elisa e persino la Pausini,solo che vengono costrette a cantare canzoni del menga,se ci fossero degli autori più coraggiosi sarebbero valorizzate al giusto...i maschi,invece,trovo che ultimamente facciano piuttosto pena,anche alla FNAC ci sono spesso dei gruppi buoni musicalmente ma le voci:per carità!Ora vige il modello Negramaro che è un cocktail di mosceria+tossicpark+"Scusa,c'hai una sigaretta?"...ogni volta che li sento mi viene in mente il tossico che chiede le monetine per strada,ma ridateci Claudio Villa,veramente(ah,no!Quello è un altro blog!)URSUSrimbambitus

    RispondiElimina
  17. D'accordo anche io su quasi tutto (adoro Battisti anche in coppia con Mogol), io apprezzo molto anche Franco Battiato.

    Claudio F.F.

    RispondiElimina
  18. Ursus, il modello che dici tu e' decisamente un altro (e purtroppo piu' reale).
    Negramaro et similia sono fondamentalmente gruppi da teenagers come ce ne sono sempre stati, solo che usano (comprensibilmente) look,gergo (se cosi posso chiamarlo), tribali e cazzate, propri del pubblico al quale si rivolgono.
    non cantano o suonano x piacere ne a te ne a me.
    questo il motivo x cui i paragoni secondo me NON POSSONO REGGERE.
    (e dopo un po,detto sinceramente, suonano proprio solo come i borbottii dei due vecchietti dei Muppets. meglio evitare e,nel caso, esaltare coloro che si stima.)

    Cristianus Negramarus

    RispondiElimina
  19. Tony, appunto. ci siamo capiti.
    C

    RispondiElimina
  20. Difatti sto facendo un gran casino,perchà viaggio contemporaneamente tra il forum xxx e una serie di blogs da una parte all'altra...ma non è qui che ci son le donne nude??
    Maolucci tra le altre cose cantò per un certo periodo con gli SQUALI,nel 1963 compose un pezzo chiamato "Comanchi"(nessuno sa se l'avessero inciso)il suddetto gruppo poi divennero the COCKS e lui divenne professore di scuola media,negli anni 70 cantava durante i cortei e le feste di piazza,nel primo LP "L'industria dell'obbligo" la canzone "Baradel" fu un piccolo hit locale,poichè dedicata a tutti quegli studenti difficili che venivano ai suoi concerti(pure io ci stavo)...il linciaggio che ne è seguito è una delle cose + vergognose della storia del pop italico,evidentemente dava fastidio a molti!Comunque ha un suo sito,in cui ci sono molte info.URSUS

    RispondiElimina
  21. http://www.maolucci.com/

    E' tornato tra di noi.

    RispondiElimina
  22. vogliamo le donne nude... chissene di townshend e soci..........................
    Marco MODS Trieste

    RispondiElimina
  23. Il mio paese si chiama
    Passarano marmorito
    Vai!!ancio un'idea,perchè non fare anche LE MIGLIORI COPERTINE della storia?
    Battisti-Panella stanno all'ultimo posto,concordo con dursus
    Joe

    RispondiElimina
  24. ..sedie a sdraio gli ombrelloni
    donne nude sui mosconi!
    ..sedie a sdraio SDRAIO SDRAIO SDRAIO GLI OMBRELLONI
    DONNE NUDE NUDE NUDE NUDE SUI MOSCONI!!!!!!!!!!!

    SIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  25. ottima idea le migliori copertine !!!

    adesso arrivo ai migliori gruppi e poi vado alle migliori copertine

    RispondiElimina
  26. poi le migliori DONNENUDE????

    RispondiElimina
  27. Migliori donne nude ?
    Troppo difficile.
    Quali ? Quelle di adesso ? Di sempre ?
    Dai 60's in poi ?
    Artiste ?
    O tutte ?

    RispondiElimina
  28. Minkia!Le migliori copertine sono veramente tante,sopratutto guardando al periodo psycho 60/70...il look punk invece aveva reso tutto molto schematico e scarno,ma il colpo di grazia alla grafica musicale lo ha dato sicuramente l'avvento del CD:con questo formato fare delle copertine veramente belle è dura!Comunque ci sarebbe molto da dire,idea interessante.URSUS

    RispondiElimina
  29. Cristianus,
    Equipe 84, Formula Tre e Battisti stesso, all'epoca del loro massimo splendore erano prodotti per adolescenti allo stesso modo in cui oggi lo sono Negramaro e Zero assoluto.
    Il punto è che QUELLI erano dei fuoriclasse. Oggidì quel ruolo lo ricopre qualcuno (non faccio nomi, li sapete) ma non è più la stessa cosa. L'industria ha distrutto tutto.

    RispondiElimina
  30. Perfettamente d'accordo con Joyello,ma sottolineerei il PARADOSSO per cui l'industria era MOLTO più forte allora(perchè c'era il boom,perchè c'era più entusiasmo e si vendevano moltissimi dischi)eppure tra le pieghe dell'industria sorse un movimento spontaneo che mutò interamente il costume e le abitudini di tutti,creando una vera e propria rivoluzione culturale dal nulla(se si tiene conto del fatto che i mezzi tecnologici erano niente,rispetto ad oggi)quello che il beat ha significato,non solo in Italia,è stato talmente importante da venir dibattuto e discusso ancora oggi.A differenza di tutto quello che è seguito dopo l'avvento della disco-music(che può oggi sembrare così divertente,ma ha veramente fregato tutto)il beat fu un fenomeno di massa che coinvolgeva migliaia di veri professionisti della musica e che riguardava un pubblico enorme,dopo abbiamo avuto solo fenomeni elitari(punk italiano compreso):ben poca cosa se li si paragona al beat,ma anche al prog che,piaccia o non piaccia,svolgeva lo stesso ruolo di collante dell'intera massa giovanile...ci hanno fottuto i deejays,che lo si voglia ammettere o no,perchè si è passati da una media del 75% di musica suonata dal vivo ad una media del 15%...questi sono i numeri,senza parlare del calo delle vendite discografiche,perchè allora lì finiamo nel baratro.URSUS

    RispondiElimina
  31. Joyello, son d'accordo con te.
    Il definire "gruppi da teen" x me non e' mai stato ne' un "difetto" ne un limite. e' cosi punto e basta.(infatti a me negramari etc non disturbano affatto ne mi impediscono di ascoltare cio' che piu mi piace)
    Anche i beatles e gli stones erano gruppi "da giovani"..
    W L'Equipe gruppo x giovani.
    C

    RispondiElimina
  32. W i giovani e le DonneNude

    RispondiElimina
  33. Per le donne nude dovete rivolgervi a ursusdursus,ti ho visto sai in coppia con Fumagalli,vecchio maiale!!
    Joe

    RispondiElimina
  34. Ursusdursus E' fumagalli!

    RispondiElimina
  35. Non è vero,Joe...io non sono VECCHIO!
    Ma tu guarda:quando vado da Fumagalli mi vedono tutti,mentre quando faccio l'artista impegnato non mi caga nessuno,com'è stu fatto??Tony,riprendili anche tu,ogni tanto,questi porcaccioni!! URSUS

    RispondiElimina
  36. Ursusdursus quando sei andato dal Fumagalli?
    Schicchi

    RispondiElimina
  37. Corrado Fumagalli è l'ideatore e conduttore di "Sexy bar",da anni il programma della notte più visto in Italia(e persino all'estero tramite satellite)vi assicuro che non sono balle:quando vi ho partecipato,come semplice ospite,la prima volta c'era gente che mi fermava per strada...da non crederci!Quest'uomo ha avuto un fiuto bestiale,spettacolermente parlando,ed io lo rispetto perchè è corretto e simpatico,per cui se mi invita vado volentieri al programma,ovviamente è un vantaggio per il mio lavoro...dopodichè io ho idee ben precise su tutto quel settore e se a qualcuno interessa le espongo meglio nel mio forum.URSUSdursus

    RispondiElimina
  38. Fumagalli deve essere premier,altro che Prodi!
    Joe

    RispondiElimina
  39. Fumagalli for president

    RispondiElimina
  40. Ah!Ah!Vedo che si è passati di nuovo da Pete Townshend a "Chiu pilu pi tutti!!"
    L'unico argomento che mette tutti d'accordo...il forum??Ma dai! Non posso pubblicizzarmi in casa d'altri,solo se Tony mi da il permesso,neh!
    URSUSmoltocautus

    RispondiElimina
  41. CHIU' PILU PITTUTTI
    Quintali di pilu
    tonnellate di pilu
    però fate proprio schifo,che roba
    Joe

    RispondiElimina
  42. OK,chi vuole discutere di FUMETTI,sopratutto di quelli sexy anni 70,ma anche di varie amenità o sconcezze(pure di quelle!)e vedere VIDEO animati e disegnati dal sottoscritto ci faccia un salto:

    www.peccatoriginale.com
    o anche puntotv

    Grazie a Tony per il permesso,appena posso ricambio il link! URSUS

    RispondiElimina
  43. roba mitica:vartan,isabella,biancaneve
    per me sono ORO!
    E del Lando e del Montatore che mi dici,Ursus?
    Joe

    RispondiElimina
  44. Bastaaaa!!!
    Il primo a tirar fuori le donne nude e' stato MarcoMods.
    Andava detto.
    faccio la spia.
    Non son figlio di Maria..

    RispondiElimina
  45. Io avevo fatto solo una battuta in memoria del DRIVE IN...vabbè,su Lando e il Montatore comunque ce n'è da dire:il primo aveva i tratti somatici ripresi da Celentano,mentre il secondo da Lando Buzzanca...il primo era un fetentone qualsiasi,mentre il secondo un'operaio sindacalista e sinistrese che martellava le compagne,femministe o bolsceviche che fossero...due tipici prodotti dell'età d'oro del fumetto scollacciato,non mancherò di approfondire anche su questi,tranquillo Joe!
    Tornando ai cantautori:anch'io ritengo sopravvalutati Tenco e Ciampi,per conto mio ci sono solo alcuni loro brani molto validi,ma una buona parte risultano noiosi,mentre piuttosto sottolineerei l'originalità di Battiato(giusto,Claudio!)e magari anche di Jannacci,sempre in bilico tra il cabaret e il surreale:gli esordi degli anni 60 sono strepitosi("Il cane con i capelli" un CULT!)ma anche l'album "Quelli che..." dei primi 70,molto particolare!
    URSUS

    RispondiElimina
  46. io voto pelu/renzulli

    RispondiElimina
  47. renzulkli pelù: aaaaaaaaarrrrghhhh !

    RispondiElimina
  48. cavalca cavalca cavalca mio cowboy...eeeehhh..checazzodici? la vooostra liberta noi ce l'avervamo giaaaa'''..

    RispondiElimina
  49. "La libertà non è stare sopra un albero,non è neanche un gesto o un opinione,la libertà non è uno spazio libero...LIBERTA' E' PARTECIPAZIONE!"
    Queste parole valgono più di qualsiasi marcia o corteo di protesta,queste parole sono vita.
    URSUSdursus

    RispondiElimina
  50. perdonate il mio primo commento con le donne nude... ma in fondo non mi dispiaccio poi tanto!!! a questo punto, spero che voi conosciate LA LICANTROPIA di PIPPO FRANCO, esilarante...
    vi devo confessare che io l'ho sposata dopo due giorni soli di fidanzamento.......
    Marco MODS Trieste
    cmq, spia infame...........

    RispondiElimina
  51. "La licantropia" di Pippo Franco era un singolo dei primi anni 70,tra l'altro ebbe un discreto successo,in seguito proprio alle canzoni surreali di Enzo Jannacci("Vengo anch'io,no tu no" resta un classico!)e di un certo UGOLINO("Ma che bella giornata"),ma Pippo Franco esordì ben prima come chitarrista in qualche gruppo da balera(lo si riconosce in un vecchio film assieme a Mina che canta "Il cielo in una stanza")e nel 1967 con il singolo "Vedendo la foto di Bob Dylan" di impostazione beat,infatti lo presentarono la Caselli e Gaber nel programma tv "Lei non si preoccupi"...ed erano gli stessi anni in cui cominciava in teatro la compagnia del bagaglino,per cui anche lui non arrivava dal nulla,sicuramente...
    la spia la sistemo io,anche perchè ho capito benissimo chi è,quello solito che farò frustare dalla slava(che le conficcherà pure i tacchi a spillo sulla schiena!)sporca spia venuta dal freddo,agente del KGB!
    URSUS 007

    RispondiElimina
  52. Non mi prenderai mai Ursus007

    RispondiElimina
  53. EHI! FRANK ZAPPA??? dove l'hai messo? Ho controllato e non é neppure nei migliori chitarristi, l'hai dimenticato??? Non mi dire che non ti piace....

    piazenza.wordpress.com

    RispondiElimina
  54. Frank Zappa non l'ho messo perchè non lo conosco....
    Conosco bene "Hot rats" e "sheik yerbouti".

    Ma sto rimediando.
    Un mi ocollega mi ha portato TUTTA la discografia (cioè decine di album) e piano piano mi sto addentrando nei meandri di frankie (ma è dura...)

    RispondiElimina
  55. Unless hackers and viruses have turned a new leaf what did I do that fixed my pc. It was glitching every so often the programs would say not responding and have a white film over them I couldn't do nothing I did the following. Scanned for viruses with Nod 32 scanned with spy bot (found faults) scanned with pc utillities (found faults) I also booted and tryed fixing with the windows cd the final thing I tried was to boot in safe mode which was the last thing I did and it started working so was it the safe mode and the only thing I can see altering is the visual display. did this fix my pc. Just dont want to do it again thaTS ALL [url=http://gordoarsnaui.com]santoramaa[/url]

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails