mercoledì, dicembre 20, 2006

Cultura Sixties: Marcello Mastroianni

A 10 anni dalla scomparsa di quello che reputo con Alberto Sordi e Vittorio Gassman, il più grande attore di tutti i tempi, solo LA7 ha ritenuto opportuno dare adeguato spazio al ricordo di Marcello Mastroianni con uno splendido documentario che ne ha messo in luce tutte le incredibili qualità di attore e uomo.

Il meglio della sua produzione è difficile da riassumere tanti sono stati i capolavori e altrettanti i film eccezionali :

i capolavori di Fellini (La dolce vita, 8 e mezzo , Ginger e Fred ) " Questi Fantasmi" di Renato Castellani , "Lo Straniero" di Luchino Visconti (entrambi del 1967) l'epocale " La Pelle" di Liliana Cavani (del 1981), il delizioso "Fantasmi a Roma" di Antonio Pietrangeli, "Matrimonio all'italiana" di Vittorio De Sica, "La grande abbuffata" di Marco Ferreri 1973 "Allonsafan" di Paolo Taviani, Vittorio Taviani del 1974, "Una giornata particolare" del 1974 di Ettore Scola.

Ma fu immenso in "I soliti ignoti" e nel "Il medico e lo stregone".

E grandissimo anche a teatro dove lo vidi interpretare "Partitura incompleta per pianola meccanica" di Mikhalkov.

Una faccia e una voce famigliari, un amico al di là dello schermo, con cui sono cresciuto e di cui ricordo in particolare (per mille motivi) le immagini della sua commozione ai funerali di Enrico Berlinguer.



7 commenti:

  1. ho visto anch'io la prima parte del documentario e infatti è emersa l'umiltà di un personaggio che pur essendo una megastar mondiale non ha mai perso la sua dimensione "umana",..in tempi di mentecatti che si autoproclamano vip , di vippetti, tronisti, paolinastri, grattapiedi, comparsari al Billionaire etc. etc. etc. , polemisti d'accatto e baldracche da 4 soldi ,.gente come Marcello Mastroianni manca alla cultura e alla società italiana

    RispondiElimina
  2. La7, in realtà, ha fatto molto di più, dedicando a Mastroianni quasi tutta la programmazione cinematografica della settimana. Domenica, che pioveva, ho visto -uno dopo l'altro- tre meraviglie d'epoca come "Peccato che sia una canaglia", "La fortuna di essere donna" (entrambi di Blasetti) e "Oggi, domani e dopodomani) (di Ferreri)...
    Questa è TV.
    Sta a vedere che La7 è la nostra miglior televisione...

    RispondiElimina
  3. LA7 di gran lunga la migliore.
    Invasioni Barbaiche, Crozza, il rugby in diretta, lo stesso Ferrara (che odio ma la trasmissione è comunque "seria"), ottimi programmi, poche seghe.
    Solo Rai 3, ma non sempre, riesce ad avvicinarsi .
    Il resto è pura e semplice MERDA

    RispondiElimina
  4. totalmente d'accordo su LA7 e...il RUGBY è grandioso, I love rugby, il vero sport..e alla fine della partita se ne vanno tutti insieme al pub a embriacarsi,..ogni piccolo paese dovrebbe avere una squadra di rugby..e meno Moggi in giro!!,...comunque ragazzi ho appena scoperto che il Vaticano ha anche la "colpa" della nascita dello zampone nel 1510,..nel senso che fu inventato a Mirandola durante un assedio delle truppe papali!!!
    ho messo una piccola storia dello zampone qui
    http://popartx.blogspot.com
    tra l'altro i nostri amici crucchi ebbero il coraggio di abbinare lo zampone allo zabaione(???)....i soliti "barbari":)

    RispondiElimina
  5. che gusti..i soliti kartoffen
    C.

    RispondiElimina
  6. Oci ciornie.... e il bellissimo libro Mi ricordo, sì io mi ricordo.
    Cosigliatissimo!!!
    Mauro
    (popinga.splinder)

    RispondiElimina
  7. Una marchetta x amicizia.
    Agli appassionati di calcio segnalo l'uscita del bel libro
    "Silvio Piola il senso del goal"
    di Lorenzo Proverbio ed. Mecurio.

    e' un gran bel lavoro di ricerca durat parecchio tempo ed ora finalmente a disposizione.

    X gli 80s musicofili Lorenzo ra il tastieristadegli Effervescent Elephants, band neopsichedelica di vercelli.

    Cristiano

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails